Vemer (1 Viewer)

Red Erik

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
345
Località
Vicenza
L'azienda in questione è a rischio fallimento. A fine luglio gli azionisti hanno approvato un raggruppamento e un aumento di capitale praticamente per salvare la società (riporto il testo integrale in coda).
La posizione è molto rischiosa, perchè se l'adc non dovesse andare in porto probabilmente non ci sarebbero altre soluzioni. Personalmente io sono sul titolo a 0.375 con pochissimi pezzi, giusto per vedere che succede. Mi va bene che è sospeso al rialzo, ma tengo gli occhi bene aperti. Ripeto che la posizione su Vemer è per ceti versi molto pericolosa.



GRUPPO VEMER SIBER: L’Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti, riunitasi in data odierna, ha approvato il bilancio d’esercizio e ha deliberato l’aumento del capitale sociale.
L’Assemblea ordinaria degli Azionisti ha approvato in data odierna il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2001 di Vemer-Siber Group S.p.A., rinviando a nuovo la perdita di esercizio, pari a Euro 60.138.760=, al fine di consentirne il ripianamento ai sensi dell’articolo 2446 del codice civile. Ai soci sono stati altresì presentati i risultati consolidati alla medesima data. In proposito, come già riportato nel comunicato stampa del 28 marzo scorso, l’esercizio concluso al 31 dicembre 2001 ha evidenziato un fatturato di circa 178 milioni di Euro, un margine operativo lordo di 2,9 milioni di Euro e un risultato d’esercizio negativo per 64,9 milioni di Euro, dopo aver effettuato ammortamenti e svalutazioni per 26,2 milioni di Euro.
Come noto, la società di revisione KPMG S.p.A. si è dichiarata impossibilitata ad esprimere un giudizio in ordine al bilancio presentato dagli amministratori e approvato dall’organo assembleare; detto giudizio sarà a questo punto legato alla finalizzazione del piano di ristrutturazione finanziaria e di riscadenziamento del debito attualmente in corso.
Sempre in sede ordinaria l’Assemblea degli Azionisti ha rinnovato per il triennio 2002-2004 l’affidamento alla KPMG S.p.A. dell’incarico di revisione contabile.
Nel corso della riunione assembleare, il Presidente ha informato i soci circa lo stato di avanzamento delle trattative con il sistema bancario in ordine all’accordo sul piano di ristrutturazione finanziaria e di riscadenziamento del debito sopra menzionato, predisposto dalla società in collaborazione con l’advisor Finec Merchant S.p.A.. Dette trattative con le banche creditrici sono giunte ad una fase finale e in tal senso si sono ottenute alcune adesioni preliminari, tali da fare ritenere probabile la finalizzazione dell’accordo in tempi brevi e la conseguente operatività del piano.
Tenuto conto del positivo andamento delle trattative con il sistema bancario e dei programmi contenuti nel piano di ristrutturazione industriale e finanziario, l’Assemblea straordinaria degli Azionisti di Vemer-Siber Group S.p.A. ha deliberato:
- la riduzione del capitale sociale in misura corrispondente alla somma delle perdite dell’esercizio 2001 portate a nuovo e delle perdite emergenti dalla situazione patrimoniale al 30 aprile 2002, previo utilizzo delle esistenti riserve. Il capitale sociale residuo ammonterà, effettuati i necessari arrotondamenti, a Euro 5.350.000, rappresentato da n.
53.500.000 azioni ordinarie il cui valore nominale sarà rideterminato in Euro 0,10;
- il raggruppamento delle n. 53.500.000 azioni ordinarie nel rapporto di n. 1 nuova azione ordinaria da nominali Euro 1,00 cadauna ogni n. 10 vecchie azioni ordinarie da nominali Euro 0,10 cadauna. Dopo l’operazione di raggruppamento il capitale sociale sottoscritto e versato, pari a Euro 5.350.000, sarà costituito da n. 5.350.000 azioni ordinarie da nominali Euro 1,00 cadauna;
- l’aumento del capitale sociale a pagamento da Euro 5.350.000 sino a massimi Euro 107.000.000 mediante emissione di massime n. 101.650.000 azioni da nominali 1 Euro ciascuna, godimento regolare, da offrire in opzione agli azionisti in ragione di 19 nuove azioni ogni 1 vecchia azione posseduta, contro pagamento di un prezzo pari a Euro 1 per
azione. A tal proposito, l’Assemblea straordinaria degli Azionisti ha conferito al Consiglio di Amministrazione il mandato necessario a eseguire tale operazione subordinatamente al raggiungimento dell’accordo con gli istituti di credito coinvolti.
Come già informato in mattinata, con riferimento al suddetto aumento di capitale si conferma che l’azionista di riferimento HOPA S.p.A., subordinatamente al perfezionamento del piano di ristrutturazione finanziaria e di riscadenziamento del debito del Gruppo Vemer Siber con
un adeguato numero di banche creditrici, ha espresso la propria disponibilità a sottoscrivere, mediante la conversione dei crediti dalla stessa vantati nei confronti di Vemer-Siber Group S.p.A., l’aumento di capitale sociale eventualmente deliberato per una quota di almeno 28,5
milioni di Euro, non escludendo comunque la possibilità di valutare la sottoscrizione di una ulteriore quota del menzionato aumento, ma sempre e comunque nel limite del proprio diritto di opzione. Si informa inoltre che alcuni istituti bancari e/o finanziari ed in particolare Interbanca S.p.A., Banca Antonveneta S.p.A., Banco di Brescia S.p.A. e Finec Merchant
S.p.A. – quest’ultima previo acquisto di crediti vantati dal Gruppo Banca Lombarda nei confronti di Vemer-Siber Group S.p.A. e garantiti da HOPA S.p.A. - si sono impegnati, sempre nel caso in cui detto piano di ristrutturazione finanziaria e di riscadenziamento del debito venga finalizzato e qualora parte del proponendo aumento di capitale risultasse
inoptato, a sottoscrivere una quota dell’aumento stesso pari ad almeno 23 milioni di Euro, mediante compensazione estintiva di crediti vantati nei confronti della società.
L’azionista di riferimento HOPA S.p.A. si è impegnata a concedere ai summenzionati istituti, subordinatamente alla sottoscrizione dell’aumento di capitale sociale, un’opzione irrevocabile di vendita (opzione put), in base alla quale detti istituti potranno vendere a HOPA S.p.A. la totalità delle azioni sottoscritte in ogni momento a partire dal quarto anno successivo alla data di sottoscrizione dell’aumento di capitale sociale e fino al 31 luglio 2008.
I summenzionati istituti si sono, viceversa, impegnati a concedere a HOPA S.p.A., sempre subordinatamente alla sottoscrizione dell’aumento di capitale sociale, un’opzione irrevocabile di acquisto (opzione call), in base alla quale HOPA S.p.A. potrà acquistare da detti istituti la totalità delle azioni sottoscritte in ogni momento a partire dal giorno successivo alla data di sottoscrizione dell’aumento di capitale sociale e fino al 31 luglio 2008.
Si informa inoltre che - ai sensi dell’articolo 82, secondo comma, lettera a) della Deliberazione CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modificazioni - in luogo della relazione sull’andamento della gestione consolidata nel secondo trimestre 2002 di Vemer-Siber Group S.p.A., sarà resa pubblica entro il 13 settembre p.v. la Relazione
semestrale degli Amministratori al 30 giugno 2002.
Roncadelle (BS), 26 luglio 2002
Contact: Roberto Giay
Vemer-Siber Group S.p.A.
Investor Relations
Tel. +39 030 2788208
e-mail: [email protected]
 

giuseppe.d'orta

Forumer storico
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
11.494
Riassumiamo cosa accadrà per noi, sul mercato:

1) Le azioni saranno raggruppate, ogni 10 azioni attuali si trasformeranno un 1 azione nuova.

2) Aumento di capitale (numeri riferiti alle azioni accorpate in base al punto 1, quindi 1/10 degli attuali) con emissione di 19 azioni ogni azione posseduta (vale a dire ogni 10 azioni attuali, perché prima dell'aumento 10 azioni diventeranno una).

Come detto, la società è a rischio, molto a rischio: nel caso in cui l'aumento di capitale non andasse in porto, la società potrebbe anche chiudere definitivamente i battenti, come comunicato.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto