Vaccino (2 lettori)

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
20.997
Località
Via Lattea
Varianti a parte, se è vero (e non sempre è vero) quello che Report disse qualche settimana fa, l'efficacia dei vaccini sembra comunque un numero più "da marketing" che reale.

In pratica, ai soggetti vaccinàti hanno solo monitorato i sintomi e non hanno fatto i tamponi, nemmeno nei casi di reazioni classificabili come "normali reazioni post-vaccino" (gonfiori, malesseri vari non duraturi).
[Non so se valga solo per Pfizer o per tutti, in effetti].

In ogni caso, il risultato del vaccino è stata una "protezione del 95%".


Ma, guardando le statistiche (link: No, gli asintomatici in Italia non sono il 95% dei positivi al coronavirus - Wired), viene fuori che:
- il 58% dei malati sono asintomatici
- il 14,2% sono paucisintomatici
- il 19,9% ha sintomi lievi
E siamo al 92% circa.
Poi c'è un 7% scarso con sintomi gravi, e meno dell'1% con sintomi critici.

Ma allora, mi chiedo: se avessero dovuto quantificare l'efficacia di NON vaccinarsi, avrebbero detto che non vaccinarsi "fornisce una copertura al 92%"?

E quindi il vaccino non fornisce una clamorosa copertura "Da 0 a 95" bensì una più modesta "Da 92 a 95"?



Ciò, detto, se mi ridanno la libertà, io mi inietto anche il 6G di Billgheiz.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 2)

Alto