Vaccini obbligatori: cosa c’è da sapere

Discussione in 'Macroeconomia - Politiche economiche' iniziata da tontolina, 18 Maggio 2018.

    18 Maggio 2018
  1. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    36.394
    Vaccini obbligatori: cosa c’è da sapere
    Vaccini obbligatori: cosa c’è da sapere - thelivingspirits.net
    di Cristina Bassi

    PREMESSA

    Questo articolo non è stato scritto per quei genitori definiti freewax in quanto so perfettamente che conoscono giá queste informazioni, è stato scritto invece per quei genitori che sinora hanno vaccinato i propri figli perché pensano che i vaccini ´´si devono fare´´ senza porsi tante domande e che non hanno mai letto un bugiardino di un vaccino, oppure per quei genitori che hanno letto qualcosa ma che sono rimasti titubanti su cosa fare.

    LA LEGGE SUI VACCINI

    Come sappiamo, il decreto Lorenzin sui vaccini è ora legge. Riteniamo che circa il 97% dei genitori vaccinerá i propri figli. In questo articolo cercheró nella maniera piú esaustiva possibile, di spiegare cosa probabilmente accadrá ai bambini che verranno vaccinati.

    La legge prevede dieci vaccini obbligatori, somministrati mediante un esavalente e gli altri quattro tramite un quadrivalente oppure un trivalente piú un vaccino singolo.

    [​IMG]

    DIAMO UNO SGUARDO ALL´ESAVALENTE

    Si chiama Hexyon (difterite, haemophilus influenzae B, pertosse, polio, tetano, epatite B), si tratta di un vaccino sottoposto a monitoraggio addizionale, ossia in fase di sperimentazione, come scritto sullo stesso bugiardino del vaccino, fonte Aifa:

    [​IMG]

    Iniziamo davvero bene…i nostri figli utilizzati come cavie, voi siete tranquilli? Ma soprattutto, avete dato il consenso a questa sperimentazione? Sempre sul sito dell´Aifa, andiamo ora a leggere il contenuto di questo vaccino:

    [​IMG]

    Poniamo ora la nostra attenzione sul componente idrossido di alluminio. Si tratta di un adiuvante utilizzato per elevare la risposta immunitaria, detto in parole povere, per rendere efficace il vaccino. Ora dobbiamo capire se l´alluminio è una sostanza tranquilla o meno.

    L’alluminio è un potente veleno per il sistema nervoso. Solitamente medici e pediatri ci rassicurano affermando che assorbiamo molto più alluminio con l’alimentazione. Vero. Ma questa affermazione non tiene conte conto che solo lo 0,5% dell’alluminio ingerito viene assorbito:

    –R.A. Yokel, R.L. Florence “Aluminum bioavailability from tea infusion” Foog Vhem. Toxicol. 2008 dec; 46(12): 3659-3663.

    -R.A. Yokel et al. “Aluminum bioavailability from basic sodium aluminum phosphate, an approved food additive emulsifying agent, incorporated in cheese´´. Food and Chemical Toxicology Volume 46, Issue 6, June 2008, Pages 2261–2266),

    Quello iniettato con un vaccino, invece, viene assorbito al 100% e si accumula in diversi organi, compreso il cervello :

    R.A. Yokel, McNamara PL “Aluminum toxicokinetics: an updated minireview” Pharmacol Toxicol 2001 Apr; 88(4): 159-67.

    L’alluminio è una sostanza velenosa per il sistema nervoso e scatena tutta una serie di malattie autoimmuni, come dimostrato da diversi studi:

    • Daniel Krewski, Robert A Yokel, Evert Nieboer, David Borchelt, Joshua Cohen, Jean Harry, Sam Kacew, Joan Lindsay, Amal M Mahfouz, Virginie Rondeau “Human health risk assessment for aluminum, aluminum oxide, aluminum hydroxyde´´
    J Toxicol Environ Health B Crit Rev. Author manuscript; available in PMC 2009 Nov 25.

    Published in final edited form as: J Toxicol Environ Health B Crit Rev. 2007; 10(Suppl 1): 1–269. doi: 10.1080/10937400701597766.

    • Eisenbarth et al., 2008; “Crucial role for the Nalp3 inflammasome in the immunostimulatory properties of aluminium adjuvants” Nature 453, 1122-1126 (19 June 2008) | doi:10.1038/nature06939; Received 3 March 2008; Accepted 1 April 2008; Published online 21 May 2008
    • Exley et al., 2010 “The immunobiology of aluminium adjuvants: how do they really work?”Vaccine safetycommission.org/pdf/27-2010-trend-exley.pdf.
    Provoca inoltre:

    • Disturbi dello spettro autistico e neurologici nei bambini (Toljenovic and Shaw 2011; Seneff et al. 2012; Melendez et el 2013)
    • Sclerosi multipla (Auther et al 2001: Exley et al 2006)
    • Morbo di Alzheimer (Tomljenovic 2001)
    • SLA e Demenza Parkinsoniana (Perl e Moalem, 2006)
    Ma la cosa non finisce qui, ecco alcuni studi che mettono in relazione l´alluminio con l´autismo e con malattie autoimmuni:

    • Hepatitis B Vaccination of Male Neonates and Autism
    Annals of Epidemiology , Vol. 19, No. 9 ABSTRACTS (ACE), September 2009: 651-680, p. 659

    CM Gallagher, MS Goodman, Graduate Program in Public

    Health, Stony Brook University Medical Center, Stony Brook, NY

    • Do aluminum vaccine adjuvants contribute to the rising prevalence of autism?
    J Inorg Biochem. 2011 Nov;105(11):1489-99. Epub 2011 Aug 23.

    Tomljenovic L, Shaw CA.

    Neural Dynamics Research Group, Department of Ophthalmology and Visual Sciences, University of British Columbia, 828 W. 10th Ave, Vancouver, BC, Canada V5Z 1L8.

    • A Positive Association found between Autism Prevalence and Childhood Vaccination uptake across the U.S. Population.
    Journal of Toxicology and Environmental Health, Part A: Current Issues Volume 74, Issue 14, 2011, Pages 903 – 916 Author: Gayle DeLonga

    • Brian J. Richmond
    “Conjugate vaccines may predispose children to autism spectrum disorders” Pubmed data: Med. Hypotheses, 2011 oct 10

    • Vijendra K. Singh
    ´´Autoimmune autistic disorder, a major subset of autism, is associated with autoantibody formation caused by viral (wild an vaccine-induced) infection´´.

    Pubmed data: Ann. Clin. Psychiatry 2009, 21(3): 148-51

    • M. Catherine DeSoto, PhD, Robert T. Hitlan, PhD -Department of Psychology, University of Northern Iowa, Cedar Falls, Iowa
    ´´Blood levels of mercury are related to diagnosis of autism: a reanalysis an import data set´´.

    Journal of child neurology, Vol. 22, N 11, 1308-1311 (2007).

    • Geier DA, Geier MR.
    ´´A Case Series of Children with Apparent Mercury Toxic Encephalopathies Manifesting with Clinical Symptoms of Regressive Autistic Disorder´´. J Toxicol Environ Health A. 2007 May 15;70(10):837-51.

    • Yel L, Brown LE, Su K, Gollapudi S, Gupta S.Department of Medicine, University of California, Irvine, CA 92697, USA
    ´´Thimerosal induces neuronal cell apoptosis by causing cytochrome c and apoptosis-inducing factor release from mitochondria´´.

    International Journal of Molecular Medicine, 2006

    Del resto, che i vaccini possano causare autismo ce lo dicono le stesse case farmaceutiche. Guardate cosa sta scritto sul bugiardino del Tripedia: (1)

    [​IMG]

    E se lo dicono loro…

    Alla faccia di tutti quelli, medici, pediatri, onorevoli, giornalisti, genitori, che gridano da anni che non ci sono evidenze scientifiche, ve le ho appena mostrate.
    Iniziate a preoccuparvi? Siamo appena all´inizio.

     
  2. 18 Maggio 2018
  3. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    36.394
    Ora torniamo al bugiardino dell´Hexyon e leggiamo la frase prodotto su cellule Vero. Malgrado sembri una cosa rassicurante, dovete sapere che le cellule Vero sono cellule di reni di scimmia verde, ecco cosa dice Wikipedia:

    [​IMG]

    Per i non addetti ai lavori, le cellule di scimmia ci fanno venire in mente lo scandalo SV40, un virus trovato in alcuni tumori, proveniente dai reni di scimmia utilizzati nei vaccini antipolio sin dagli anni 50: (2)

    [​IMG]

    Preoccupati? Io al posto vostro lo sarei e anche molto. Ma i vaccini non erano sicuri?


    Bene, ora passiamo al vaccino tri o tetravalente.

    IL VACCINO TRI/TETRAVALENTE

    Si tratta di un vaccino per morbillo, parotite e rosolia, oppure morbillo, parotite, rosolia e varicella, alcuni nomi commerciali sono PRIORIX TETRA e PROQUAD. Vediamo cosa contiene Priorix tetra, sul sito dell´Aifa:

    [​IMG]

    Ora poniamo la nostra attenzione sulle frasi ceppo Wistar RA 27/3 e piú giú, coltivato su cellule diploidi umane (MRC-5). Ora vi spiego di cosa si tratta. Si tratta di cellule umane provenienti da feti umani abortiti. In pratica quei virus sono stati coltivati su quel tipo di cellule prelevate molti anni fa da quei feti e dopo che si sono riprodotti, i virus vengono successivamente inseriti in quel tipo di vaccini. Anche in questo caso ci viene in aiuto Wikipedia:

    [​IMG]

    State per sentirvi male?
    Vi capisco…ma la parte piú incredibile della faccenda è che non è mai stato eseguito nessuno studio per verificare se questa roba possa danneggiare i bambini vaccinati.
    Il sospetto di una ricombinazione del DNA del bambino è piú che legittimo.
    Non mi credete? Beh, allora fatevi consegnare le ricerche dal vostro pediatra o da quello della Asl.
    Ah, dimenticavo di dirvi che la maggior parte dei pediatri non hanno mai sentito parlare di MRC-5, provate a chiederlo.

    ANCORA…

    Sempre sul Priorix, troviamo scritto questo: (fonte Aifa)

    [​IMG]

    Vi rendete conto?
    Non sono i non vaccinati a mettere a rischio i vaccinati, è il contrario!
    Beh, vuol dire che i bambini vaccinati se ne staranno a casa per sei settimane dopo il vaccino, niente scuola.

    IL NUMERO DEI VACCINI

    Ma dieci vaccini siamo sicuri che non facciano male? Secondo i pediatri potremmo vaccinarci anche con 10.000 vaccini, l´ho letto con i miei occhi. Controlliamo?

    Nel 1992, la società Immunization Awareness Society (IAS) ha effettuato un sondaggio per capire meglio la salute dei bambini della Nuova Zelanda. I ricercatori hanno ricevuto 495 questionari compilati, comparando 226 bambini vaccinati e 269 bambini non vaccinati. Ecco la tabella: (3)

    [​IMG]

    Come si puó evincere da questa statistica, i bambini non vaccinati stanno decisamente meglio di quelli vaccinati.

    Diamo ora un´occhiata a questa ricerca:

    N.Z. Miller, Gary S. Goldman 2011 ´´Infant mortality rates regressed against number of vaccine doses routinely given: is there a biochemical or synergistic toxicity?´´ (Trad: il tasso di mortalitá infantile correlato al numero di dosi-vaccino normalmente somministrate: c´è una tossicitá biochemica o sinergistica?). Hum. Exp. Toxicol. 2011 sept 30(9): 1429

    Infant mortality rates regressed against number of vaccine doses routinely given: Is there a biochemical or synergistic toxicity?

    Questa ricerca individua un nesso tra tasso di mortalitá infantile e numero di dosi di vaccino. La faccenda si complica.
    Ma allora se i bambini vaccinati si ammalano e muoiono di piú di quelli vaccinati, per quale motivo si fanno i vaccini?
    E i pediatri queste cose le sanno?


    IL VACCINO HPV (Gardasil)


    Si, lo so che il vaccino per il papillomavirus non è obbligatorio, ma preferisco dirvi qualcosa anche quest´altra pagina vergognosa. Controlliamo il contenuto? Fonte Aifa:

    [​IMG]

    Contiene Polisorbato 80 (nome commerciale Tween-80). Si tratta di un emulsionante, a quanto pare per niente innocuo, presente anche nello sciroppo per bambini Nurofen, controllate pure. Guardate questa ricerca:

    [​IMG]

    Esperimenti sui ratti hanno dimostrato che il polisorbato 80 provoca danni riproduttivi e quindi sterilitá. Tanto per essere chiari, è successo anche agli esseri umani, una ragazza di 16 anni in Australia è in premenopausa dopo il vaccino Gardasil, ecco la ricerca:

    Deirdre Therese Little, Harvey Rodrick Grenville Ward, doi:10.1136/bcr-2012-006879

    ´´Premature ovarian failure 3 year after menarche in a 16-year-old-girl following human papillomaviris vaccination´´ BMJ Reports 2012.



    MA PERCHE´ QUESTA LEGGE?


    Ah giá, il morbillo…la nuova peste. Il morbillo ha sempre avuto alti e bassi e sempre li avrá, con o senza vaccinazioni, e questo perché il morbillo è un virus a RNA e come tutti quei virus tende a mutare facilmente. Che ci piaccia o meno, il morbillo esisterá sempre. Neanche la famosa copertura del 95% definita immunitá di gregge, risulta efficace per debellare il morbillo, come dimostra la Cina, che con una copertura vaccinale del 97%, segnala ancora focolai di morbillo (Yang, W., Wen, L., Li, S.-L., Chen, K., Zhang, W.-Y.,Shaman, J. 2017. Geospatial characteristics of measles transmission in Vhina durig 2005-2014. Pols Computational Biology, 13(4), e 1005474).Stessa cosa dicasi per il Belgio, dove un recente focolaio di morbillo è intervenuto in Vallonia, una zona del Paese con copertura vaccinale superiore al 95% (Grammens, T., Schirvel, C., Leenen, S., Shodu, N. Hutse, V., Mendes da Costa, E., Sabbe, M. (2017). Ogoing measles outbreak in Wallonia, Belgium, December 2016 to march 2017: characteristics and challenges. Eurosurveillance, 22(17), 20524. http//doi.org/10.2807/1560-7917. ES. 2017.22.17.30524). Crolla cosí miseramente la leggenda dell´immunitá di gregge, del resto mai dimostrata con studi ad hoc.

    Beh, se il problema era il morbillo, allora sarebbe stato sufficiente imporre la sola vaccinazione per il morbillo per alcuni mesi per poi ritirarla a emergenza finita, semplice, vero?
    Allora perché dodici (poi divenuti dieci) vaccini?

    E´ come se si forasse un pneumatico, andassi dal gommista e invece di farmi riparare la gomma bucata, me le faccio riparare tutte e quattro. Qualcosa non torna, vi pare? Del resto anche sulle motivazioni del decreto sta scritto:

    “Ritenuto altresí necessario garantire il rispetto degli obblighi assunti e delle strategie concordate a livello europeo e internazionale e degli obiettivi comuni fissati nell´area geografica europea”.

    Eccola qua la vera emergenza, altro che morbillo. Di quali obblighi si tratti non ci é dato sapere, io stesso ho scritto una mail al ministro Lorenzin, ma non ho ricevuto alcuna risposta, ovviamente.

    In ogni caso, questi misteriosi accordi penso di averli scoperti, come si evince dal seguente comunicato stampa dell´AIFA: (www.aifa.gov.it/content/italia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale).

    Non solo, avete mai sentito parlare di Gavi?

    [​IMG]

    Si tratta di un accordo programmatico tra vari paesi, tra cui l´Italia, e l´industria farmaceutica (www.gavi.org).Tale accordo garantisce alla stessa industria un certo fatturato sino al 2024 e per il quale sono stati emessi i VACCIN BOND, detto in parole povere vengono emessi dei titoli azionari sulle vaccinazioni, naturalmente, tutto questo si fa per il bene del mondo…

    PER QUELLI CHE…

    Per quelli che pensano che i vaccini hanno debellato tante pericolose malattie, guardate questi grafici:

    MORTALITA´ DIFTERITE IN ITALIA (dati istat)

    La difterite era giá spontaneamente in calo nel momento in cui è stata resa obbligatoria la vaccinazione.

    [​IMG]

    IL VAIOLO IN ITALIA

    [​IMG]

    MORBOSITA’ DELLA POLIO IN ITALIA

    Come si evince dal grafico, si sono avuti picchi di malattia nonostante le vaccinazioni. In ogni caso, a quei tempi il vaccino aveva un senso, dico le cose come stanno.

    [​IMG]

    1. PER QUELLI CHE…Per quelli che pensano che i vaccini bisogna farli altrimenti i profughi ci possono infettare, dal congresso della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit): “Su 24 mila sbarcati a Lampedusa nell’ultimo semestre, solo 7 malati di Tbc”. E cosí crolla anche il mito dei profughi portatori di malattie.
      SIATE SINCERI…


      Voi genitori che avete vaccinato i vostri figli, sapevate tutto questo? Voi onorevoli che avete approvato la legge, sapevate tutto questo? Ripensate ora a tutte le menzogne ascoltate sul morbillo e sul calo delle vaccinazioni, solo e soltanto furbi pretesti per imporre dieci vaccini non necessari e probabilmente pericolosi.

      [​IMG]

      PER CONCLUDERE

      Nei prossimi anni assisteremo ad una impennata dei danni da vaccino, malattie autoimmuni, danni neurologici e autismo, tant´è che la legge ha previsto uno stanziamento di 1.400.000 euro per i prossimi danneggiati, controllate pure….

      fonte: Vaccini obbligatori: cosa c’è da sapere – AltraInformazione

      RIFERIMENTI:
      1. vaccines.procon.org/sourcefiles/DTaP_Tripedia.pdf
      2. http://web.archive.org/web/20130522...pdates/archive/polio_and_cancer_factsheet.htm
      3. NUOVO STUDIO DEL 2017 SUGGERISCE CHE I BAMBINI NON VACCINATI SONO PIÙ SANI ~ Sa Defenza
        VEDI ANCHE:
        VACCINAZIONI MULTIPLE: LE CONSEGUENZE…

        Disclaimer: le opinioni espresse in questo sito potrebbero non coincidere con le vedute della medicina ufficiale e non sostituiscono, in nessun modo, il parere del medico nel caso di problemi patologici. Il traduttore, laddove è il caso, non si assume nessuna responsabilità di un uso improprio delle informazioni contenute nel sito.
     
  4. 18 Maggio 2018
  5. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    36.394
    Dottore se vuoi fare vaccinare mio figlio firmami il Modulo di Responsabilita’
    da lamiaparteintollerante


    Ma se i vaccini sono sicuri e i bambini si devono vaccinare come raccomanda spietatamente la medicina ufficiale, perche’ nessun medico firma il modulo di responsabilita’ per eventuali rischi post vaccinazione ?!

    Questo, e’ cio’ che devono fare tutti i genitori, quando portano i loro figli al centro vaccinale delle asl:

    “Far firmare al medico vaccinatore, su un comune foglio di carta, l’assunzione di responsabilita’ prima, dell’eventuale esecuzione della vaccinazione”.

    Vedrete, cari genitori, “quanti si rifiuteranno di firmare” quel pezzo di carta e, se non ve lo firmeranno, voi sarete liberi e tranquilli per NON aver vaccinato i vostri figli.


    Attenzione in fondo al link potete scaricare il modulo di responsabilita’ da fare firmare dal medico-pediatra.


    Dave Mihalovic
    è un medico naturopata che si specializza nella ricerca del vaccino, la prevenzione del cancro e di un approccio naturale ai trattamenti:

    “Devo ancora incontrare un medico che firmerà il modulo finora scaricato da centinaia di genitori”.

    Il motivo per cui non firmeranno è duplice
    :

    In primo luogo: Essi non vogliono porsi in una posizione vulnerabile di essere negligenti non fornendo il consenso informato, e In secondo luogo: Molti di loro si rendono conto dopo la loro vasta ricerca che i rischi sono non vale i benefici quando si tratta di vaccinazione.
    Sono passati gia’ molti anni che migliaia di genitori hanno scaricato questo modulo e non ci sono ancora segnalazioni di eventuali firme.

    Molti medici nemmeno guardano il documento mentre respingono la presa di posizione anti-vaccinazione
    di un genitore e questo e’ridicolo. Questo comportamento è una chiara indicazione di un medico molto male informato che non ha interesse per il meglio del suo paziente nel cuore. Essi non sono disposti a informare i loro pazienti dei rischi, ma solo dei benefici che sentono come accettabili. Essi non sono aperti a qualsiasi altra parte del dibattito che il loro visione distorta tramandata attraverso il sistema medico.

    Poi sono quei medici che hanno messo in dubbio i programmi di vaccinazione e porteranno avanti la propria ricerca. Molti di loro ora si stano risvegliando grazie alla ricerca e la pressione da parte dei genitori e anche dai altri colleghi a guardare altre prospettive oltre il proprio indottrinamento in corso. Se siete sotto la pressione da qualsiasi medico di vaccinarvi, si prega di scaricare e stampare questo modulo (e mandare a quel medico che lo firma in copia se possibile). Assertivo stato al tuo medico che è l’unico modo pienamente informati di prendere in considerazione la vaccinazione, e che un analisi dei rischi e dei benefici saranno meglio consentire di valutare la decisione.

    100% dei medici hanno finora rifiutato di firmare questo modulo

    Vaccini in forte calo e comincia il terrosimo mediatico Pro-Vaccini
    Il seguente modulo è stato adattato da originale di Ken Anderson.

    IL DOCUMENTO IN ITALIANO POTETE SCARICARLO QUI
    Il documento in altre lingue

    Download PDF English

    Physician’s Warranty of Vaccine Safety

    Download PDF Espanol

    Garantia Medica para la Seguridad en las Vacunas
    Download PDF Francais


    Formulaire a faire signer (Vaccins)


    GARANZIA DI SICUREZZA DEL MEDICO RIGUARDO I VACCINI
    Io (nome del medico, laurea) _______________, _____ sono un medico autorizzato ad esercitare la professione medica nello Stato / Provincia di _________. Il mio Stato / Provinciale numero di licenza è ___________, e il mio numero di DEA è ____________. La mia specialità medica è _______________ .

    Ho una conoscenza approfondita dei rischi e dei benefici di tutti i farmaci che io prescrivo o somministro ai miei pazienti.

    Nel caso di (nome del paziente) ______________, età _____, che ho esaminato, trovo che esistono alcuni fattori di rischio che giustificano le vaccinazioni raccomandate.

    Il seguente è un elenco di tali fattori di rischioe le vaccinazioni che proteggeranno contro di loro:

    fattore di rischio __________________________

    Vaccinazione __________________________

    fattore di rischio __________________________

    Vaccinazione __________________________

    fattore di rischio __________________________

    Vaccinazione __________________________



    Sono consapevole del fatto che i vaccini possono contenere molte delle seguenti sostanze chimiche, eccipienti, conservanti e cariche:


    • Idrossido di alluminio
    • fosfato di alluminio
    • solfato di ammonio
    • amfotericina B
    • tessuti animali: sangue di maiale, sangue di cavallo , cervello di coniglio,
    • arginina cloridrato
    • rene di cane, rene di scimmia
    • fosfato di potassio bibasico
    • embrione di pollo, uova di pollo, uova di anatra
    • siero di vitello (bovino)
    • beta propiolactone
    • siero fetale bovino
    • formaldeide
    • formalina
    • gelatina
    • gentamicina solfato
    • glicerina
    • cellule umane diploidi (provenienti dai tessuti dei feti umani abortiti)
    • idrocortisone
    • idrolizzato di gelatina
    • mercurio thimerosal (thimerosal, Merthiolate (r))
    • glutammato monosodico (MSG)
    • monobasico di potassio fosfato
    • neomicina
    • neomicina solfato
    • nonilfenolo etossilato
    • ottilfenolo etossilato
    • octoxynol * 10
    • indicatore rosso fenolo
    • fenossietanolo (antigelo)
    • cloruro di potassio
    • difosfato di potassio
    • monofosfato di potassio
    • polimixina B
    • polisorbato 20
    • polisorbato 80
    • suina (maiale) idrolizzato pancreatico di caseina
    • residua MRC5 proteine
    • sodio deossicolato
    • sorbitolo
    • thimerosal
    • tri (n) butilfosfato,
    • cellule VERO, una linea continua di cellule di rene di scimmia, e di sangue di pecora
    E, con la presente, garantisce che questi ingredienti sono sicuri per l’iniezione nel corpo del mio paziente. Ho studiato relazioni al contrario, come i rapporti che il mercuriothimerosal provoca gravi danni neurologici eimmunologici, e ho scoperto che non sono credibili.

    Sono consapevole che alcuni vaccini sono stati trovati per essere stati contaminati con Simian Virus 40 (SV 40) e che la SV 40 è causalmente collegata da alcuni ricercatori a linfoma e mesoteliomi non-Hodgkin negli esseri umani e in animali da esperimento. Con la presente garantisco che i vaccini che io impiego nella mia pratica non contengono SV 40 o qualsiasi altro virus vivo. (In alternativa, la presente garantisco che detto SV-40 di virus o di altri virus non comportano alcun rischio sostanziale per la mia paziente.)
    Con la presente garantisco che i vaccini che io consiglio per la cura di (nome del paziente)_______________ non contengono tessuto da neonati umani abortiti (noto anche come “feti”).

    Al fine di proteggere il benessere del mio paziente, ho preso le seguenti misure per garantire che i vaccini che userò non contengono sostanze contaminanti dannose.

    Misure adottate:

    ______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

    Personalmente ho studiato le relazioni presentate ai VAERS (Vaccine Adverse Event Reporting System) e dichiaro che è la mia opinione professionale che i vaccini sto raccomandando sono sicuri per lasomministrazione ad un bambino di età inferiore ai 5 anni.

    Le basi per il mio parere sono dettagliate in Reperto A, qui allegato, – “Basi del medico per il parere professionale di sicurezza del vaccino.”(Si prega di dettagliare ogni vaccino consigliato insieme a parte con le basi per arrivare alla conclusione che il vaccino è sicuro per la somministrazione di un bambino di età inferiore ai 5 anni.)

    Gli articoli professionali giornale ho dedotti nel rilascio della garanzia di questo Medico di sicurezza di un vaccino sono dettagliate in Reperto B, qui allegato, – “Articoli scientifici a sostegno di garanzia del medico di sicurezza di un vaccino.”

    Gli articoli delle riviste professionali che ho letto che contengono pareri negativi a mio parere sono dettagliate in Reperto C, qui allegato, – “Articoli Scientifici Contrariamente a parere del medico di sicurezza di un vaccino

    Le ragioni della mia determinazione che gli articoli in Reperto C erano validi sono delineati nell’Reperto D, qui allegato, – “Ragioni del medico per determinare l’invalidità di pareri scientifici sfavorevoli.”
    Epatite B

    Capisco che il 60 per cento dei pazienti che sono stati vaccinati per l’epatite B perderà anticorpi rilevabili per l’epatite B entro i 12 anni. Capisco che nel 1996 solo 54 casi di epatite B sono stati segnalati al CDC nella fascia di età 0-1 anni. Capisco che nei VAERS, c’erano 1.080segnalazioni totali di reazioni avverse da vaccino contro l’epatite B nel 1996 nella fascia di età 0-1 anni, con 47 decessi segnalati.

    Capisco che il 50 per cento dei pazienti che hanno contratto l’epatite B sviluppano alcun sintomo dopo l’esposizione. Capisco che il 30 per cento si svilupperà solo sintomi simil-influenzali e avrà l’immunità a vita. Capisco che il 20 per cento svilupperà i sintomi della malattia, ma che il 95 per cento sarà recuperare pienamente e hanno l’immunità a vita.

    Capisco che il 5 per cento dei pazienti che sono esposti al virus dell’epatite Bdiventeranno portatori cronici della malattia. Capisco che il 75 per cento dei portatori cronici vivrà con una infezione asintomatica e che solo il 25 per cento dei portatori cronici svilupperà la malattia cronica del fegato o cancro al fegato, 10-30 anni dopo l’infezione acuta. I seguenti studi scientifici sono stati condotti per dimostrare la sicurezza del vaccino contro l’epatite B nei bambini di età inferiore ai 5 anni.

    ___________________________________________________________________

    Oltre alle vaccinazioni raccomandate come protezioni contro i fattori di rischio sopra citati, ho raccomandato altre misure non-vaccino per proteggere la salute del mio paziente e hanno enumerato dette misure non-vaccino in Reperto D, qui allegata, “misure non vaccinali per la protezione contro i fattori di rischio”. Sono il rilascio della garanzia di questo Medico di sicurezza di un vaccino nella mia capacità professionale come il medico curante a (nome del paziente)________________________________. Indipendentemente dal soggetto giuridico in base al quale io normalmente la medicina pratica, rilascio della presente dichiarazione sia la mia attività e le capacità individuali e la rinuncia a qualsiasi, la legge statutaria Comune, costituzionale, UCC, trattato internazionale, e qualsiasi altro immunità legali da cause di responsabilità del caso di specie. Io rilascio tale documento di mia spontanea volontà dopo aver consultato unlegale competente, il cui nome è _____________________________, un avvocato iscritto all’Albo degli Avvocati dello Stato di __________________. _________________________(Nome del medico curante)

    ______________________ LS (Firma del medico curante)
    Firmato il presente _______ giorno ______________ AD ________

    Il testimone: _________________ Data: _____________________

    Notaio: _____________ Data: ______________________



    fonte mondos-porco.blogspot.it
    Dottore se vuoi fare vaccinare mio figlio firmami il Modulo di Responsabilita' | La Mia Parte Intollerante
     
  6. 19 Maggio 2018
  7. alingtonsky

    alingtonsky New Member

    Registrato:
    11 Febbraio 2008
    Messaggi:
    1.335
    Ma capisci l'inglese? È scritto che tali eventi sono stati riferiti volontariamente da un numero incerto di persone, non è possibile stimare in modo attendibile la loro frequenza e non è possibile stabilire nessi causali. Non è stato stabilito un rapporto di causa effetto.


    Pubblicato il: 04/03/2017 11:46
    a cura della redazione web

    "I vaccini non c’entrano niente con l’autismo: questo è certo tanto quanto che la terra non è piatta". Roberto Burioni, professore Ordinario di Microbiologia e Virologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, interviene con un post su Facebook per spiegare che "il motivo per cui tanti genitori pensano che l’autismo sia dovuto al vaccino contro il morbillo, la parotite e la rosolia (detto MPR) è legato al fatto che il vaccino MPR si somministra a 13-15 mesi e solitamente i segni e i sintomi dell’autismo diventano evidenti intorno ai 18 mesi: questo porta i genitori dei bambini autistici a scambiare per rapporto causa-effetto quella che è solo una coincidenza".

    "In realtà - sottolinea Burioni, medico 'paladino' dei vaccini molto seguito sui social network - le cause dell’autismo sono genetiche come dimostrato per esempio dal fatto che un bambino che ha un fratello autistico ha 20 volte più probabilità di essere anche lui affetto da questa condizione clinica".

    Il professore riferisce che "è appena uscito su Nature, una delle più prestigiose riviste del mondo, un lavoro molto interessante proprio sull’autismo. In questo studio si descrive come, attraverso una valutazione molto sofisticata delle dimensioni di alcune parti del cervello quando il bambino ha 6 mesi, si può diagnosticare con una notevole accuratezza l’autismo ben prima del comparire dei sintomi e dei segni clinici".
    ...
    "I vaccini non c'entrano niente con l'autismo". Ecco perché molti credono il contrario
     
    Ultima modifica: 19 Maggio 2018
  8. 19 Maggio 2018
  9. alingtonsky

    alingtonsky New Member

    Registrato:
    11 Febbraio 2008
    Messaggi:
    1.335
    19400536_1597093960314336_2718699635914119532_o.jpg
    Dimensioni reali 702 x 600 - Clicca sull'immagine per ingrandire
    IoVaccino
     
  10. 20 Maggio 2018
  11. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    36.394
    Questo Qui o è in malafede perchè contraddice tutti gli studi americani e ha interessi economici [non sarebbe la prima volta che le case farmaceutiche COMPRANO un esperto... si veda la vaccinazione contro l'epatite]

    il foglietto illustrativo che le case farmaceutiche allegano ai vaccini, sono chiare e lampanti e sono solo quelle che fanno testo e non l'opinione edulcorata di tale BULONI.

    e mi permetto di sottolineare di evitare la vacciniz. MPR tra i 13-15 mesi quando il sitema immunitario del neonato è molto fragile.

    Ma se proprio proprio la si vuole fare ....
    1° la si somministri dopo il terzo anno di vita quando il bimbo ha già dimostrato di essere neurologicamente sano
    2° ci si faccia rilasciare la manleva dal medico che somministra il vaccino
    3° se il medico si rifiuta[per i più svariati motivi] rilasci il suo rifiuto al genitore
    4° effettuare un vaccino alla volta come la normativa prevede.... se non è in dotazione in quel momento il medico rilasci la ricevuta...[questo a difesa legale]
     
  12. 23 Maggio 2018
  13. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    36.394
    olà così si fa

    LEGGE DELLA LEGA IN SENATO CONTRO L’ESCLUSIONE DA NIDO E INFANZIA

    alessio di benedetto
    Lucera, Italia
    [​IMG]
    19 mag 2018 — FONTE: Vaccini. Proposta di legge della Lega in Senato contro l’esclusione da nido e infanzia. “Primo passo per modificare legge Lorenzin” - Quotidiano Sanità

    Vaccini. Proposta di legge della Lega in Senato contro l’esclusione da nido e infanzia. “Primo passo per modificare legge Lorenzin”
    Ad annunciarlo è stato Paolo Arrigoni, spiegando come il testo sia già stato depositato in Senato. "Questa misura coercitiva è inaccettabile, anche perché crea una disparità di trattamento rispetto ai minori di età compresa tra 6 e 16 ai quali la cacciata da scuola non si applica per il medesimo inadempimento, e rompe il patto di fiducia tra cittadini e istituzioni, creando le premesse per la nascita di conflitti sociali". Chiesta anche l'effettiva disponibilità di vaccini monocomponenti.
    15 MAG - "L’esclusione dai servizi educativi e dalle scuole dell’infanzia dei minori non vaccinati della fascia d’età 0 - 6 anni quale provvedimento sanzionatorio previsto dal decreto legge Lorenzin è del tutto discriminatorio, irrazionale e ingiustificato in assenza di motivi sanitari. Questa misura coercitiva è inaccettabile, anche perché crea una disparità di trattamento rispetto ai minori di età compresa tra 6 e 16 ai quali la cacciata da scuola non si applica per il medesimo inadempimento, e rompe il patto di fiducia tra cittadini e istituzioni, creando le premesse per la nascita di conflitti sociali". Con queste parole il leghistaPaolo Arrigoni ha annunciato la presentazione di una proposta di legge, già depositata in Senato, per modificare gli articoli 3 e 3-bis della legge Lorenzin.

    "Le modifiche, che ho presentato da primo firmatario insieme ai colleghi del gruppo Lega, se approvate in Aula, farebbero sì che la mancata presentazione della documentazione sulla vaccinazione non costituisca più requisito di accesso né comporti, a partire dal 2019, la decadenza dall’iscrizione al nido e alla scuola dell’infanzia", ha spiegato l'esponente del Carroccio.

    Nella nostra proposta di legge, modificando il comma 2 dell’art 1, si vuole inoltre consentire ai soggetti immunizzati da malattia naturale di adempiere alle profilassi vaccinali "potendo effettivamente ricorrere alla somministrazione dei vaccini monocomponente, che invece ad oggi non sono disponibili".

    "La strategia vaccinale deve essere adeguata alle reali condizioni epidemiologiche ed alle esigenze della popolazione pediatrica, con particolare attenzione al bilancio tra benefici e rischi per ciascun singolo bambino. Per questa ragione i soggetti già immunizzati da malattia naturale non devono essere costretti a subire delle vaccinazioni solo per carenza di vaccini monocomponente da parte del Servizio sanitario nazionale, il quale ha anzi l'obbligo di tutelare la salute dei cittadini fornendo le giuste formulazioni vaccinali. Queste semplici modifiche sono il primo passo verso il superamento di alcune delle più evidenti storture causate da un decreto legge vessatorio e pasticciato, che la Lega si impegna a rivedere successivamente in modo ben più incisivo", conclude Arrigoni.
    15 maggio 2018

    TRANI - VENERDÌ 18 MAGGIO 2018
    In merito alla vicenda che ha riguardato alcuni bambini di Trani, di età compresa tra i 4 ed i 6 anni, esclusi dalla frequenza della scuola dell'infanzia "San Paolo", interviene la Lega, sezione di Trani. Il movimento, rappresentato a Trani dal sottoscritto Gianni Biancofiore, ritiene che quanto accaduto sia molto grave dal punto di vista giuridico ma soprattutto da quello umano e pedagogico. Vedendo la foto dei bambini esclusi da scuola col cancello chiuso alle loro spalle, abbiamo provato profonda amarezza, sia come genitori, sia come rappresentanti istituzionali. Oggi, venerdì 18 maggio alle 8.30, il gruppo della Lega sez. Trani con Gianni Biancofiore e il proprio parlamentare pugliese on. Rossano Sasso si recheranno personalmente a Trani.

    Noi non siamo contro i vaccini, noi abbiamo vaccinato i propri figli. Ciò che non tolleriamo è l'abuso, la mancata informazione, l'arroganza del decreto Lorenzin, che impone somministrazioni, modi e tempi molto discutibili. Nella situazione creatasi a Trani poi, l'autorità scolastica ha impedito fisicamente l'ingresso a scuola di bambini di 5 anni e a nostro avviso si sarebbe spinta ben oltre rispetto a quanto previsto dalla norma stessa, che consente alle famiglie di documentare la vaccinazione entro la fine dell'anno scolastico e non in modo tanto perentorio entro il 10 maggio. A breve ci recheremo personalmente nella scuola tranese, con la presenza dei parlamentari On.Rossano Sasso e On. Anna Rita Tateo cercheremo di far capire alla Dirigente scolastica che la legge non la costringe a tenere fuori i bambini. Lo faremo accompagnando le famiglie e gli alunni, chiedendo che possano entrare in aula.

    Inoltre ad avvalorare la nostra tesi c'è un parere dell'Avvocatura Generale dello Stato e la condotta di altri dirigenti scolastici di Trani e di tutta Italia che hanno consentito comunque ai bambini di accedere a scuola e frequentare le lezioni. Ci auguriamo che la Dirigente della scuola San Paolo non tralasci l'aspetto umano e pedagogico della vicenda e si adoperi perchè si eviti il danno psicologico vissuto da bambini di 5 anni che chiedono in lacrime ai propri genitori di poter tornare a scuola, dalle proprie maestre e dai propri compagni di classe.

    Sempre la Lega ha in questi giorni, proprio nella persona dell' On. Sasso e come primo firmatario l'on. Bitonci, depositato una proposta di legge che cancella l'esclusione dalla scuola dell'infanzia per i bambini non in regola coi vaccini, ma in attesa che il nascituro Governo possa provvedere in merito, la Lega Puglia sez. di Trani, coi suoi rappresentanti istituzionali regionali e nazionali, si appella al buon senso delle istituzioni scolastiche, a partire dalla Direzione Regionale, fino alla stessa Dirigente in questione. In caso contrario ci riserviamo, insieme alle famiglie, di adire eventuali iniziative legali. Quei bambini devono tornare in classe.
     
    Ultima modifica: 23 Maggio 2018
  14. 23 Maggio 2018
  15. alingtonsky

    alingtonsky New Member

    Registrato:
    11 Febbraio 2008
    Messaggi:
    1.335
    di Alessandro Di Liegro

    «Se posso dare un giudizio generale sul contratto di governo, sull'accordo di programma tra Lega e 5 Stelle, trovo che il programma sia abbastanza inquietante in generale». È laconico il commento di Beatrice Lorenzin, intervenuta quale Ministro della Salute ancora in carica all'evento di sensibilizzazione alla prevenzione di Tennis&Friends, al Foro Italico.

    «Dal 'comitato di conciliazione' che di fatto snatura il ruolo del Parlamento e dei singoli ministri – prosegue la Ministra - ci troviamo in una nuova fase della democrazia nel nostro paese e vediamo come si eserciterà». Per quanto riguarda le misure di natura economico-finanziaria previste dal “contratto”: «Non so come siano conciliabili queste misure col mantenimento del welfare, col sistema previdenziale, dell'educazione e di un sistema universalistico della salute». Per quanto riguarda il tema della salute, la Ministra Lorenzin risponde nel merito dei punti indicati in quello che dovrebbe essere la versione definitiva dell'accordo tra Lega e MoVimento 5 Stelle, in particolare quello che riguarda il superamento della normativa sull'obbligatorietà della copertura vaccinale per i bambini: «Da un lato vi è l'aspetto che riguarda i manager, la governance del farmaco, che direi che l'ho già fatto – afferma la Ministra - Sui vaccini è un grave passo indietro per la salute degli italiani, un passo indietro sulla cultura delle vaccinazioni». «Le scelte si assumono in base ai criteri di evidenza scientifica: non c'è un tema ideologico, ci dev'essere un tema che si lega ai numeri, alle corti di persone vaccinate in italia, a cosa succede quando queste corti diminuiscono – prosegue - Abbiamo avuto un'epidemia di morbillo che è un alert enorme. Abbiamo visto, in questi primi mesi, con i morti in Sicilia cosa vul dire perdere corti di popolazione alle vaccinazioni.

    «Non posso che dare un parere negativo – conclude Lorenzin - in base soprattutto all'approccio, perché l'approccio si fa all'evidenza dopo aver ascoltato le autorità sanitarie. Solo allora si può comprendere, come previsto dalla norma, se modificarla o meno. Farlo così è un manifesto elettorale e basta».

    Sabato 19 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:58

    ©
    Lorenzin: «Contratto di governo inquietante. Sui vaccini un pericoloso passo indietro»
     
  16. 23 Maggio 2018
  17. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    36.394
    spero che finalmente la legalità sia ristabilita al più presto in italia e che sia rispettata la Costituzione
    NON è possibile imporre un Trattamento Sanitario Obbligatorio Vaccinale se non per epidemie accertate
    e in italia non c'è epidemia di morbillo... varicella... rosolia... mononucleosi... ecc.

    la cara Lorenzina è bene che cominci a studiare e impari cosa sono i virus e come si differenziano dai batteri
    e la smetta di fare confusione
    inoltre impari che il tetano non è contagioso
     
  18. 24 Maggio 2018
  19. alingtonsky

    alingtonsky New Member

    Registrato:
    11 Febbraio 2008
    Messaggi:
    1.335
    Qualcuno ha presentato un ricorso per incostituzionalità?

    Ci sono sanzioni se i genitori non sottopongono i figli a certe vaccinazioni, ma i bambini non vengono costretti ricevere la vaccinazione.

    Ci sono focolai e anche epidemie in Europa

    https://tg24.sky.it/salute-e-benessere/2018/05/23/morbillo-focolai-europa-italia.html



    E non è indispensabile che ci sia un'epidemia conclamata, può essere sufficiente lo scopo di prevenire epidemie.

    By Chiara Castaldo 21 October 2017, 10:27
    ...
    Alcuni vaccini, ritenuti di necessaria profilassi per la protezione da malattie infettive ed epidemie, rientrano nei cc.dd. trattamenti sanitari obbligatori (TSO), ovvero trattamenti erogati gratuitamente dallo Stato, cui il singolo non si può sottrarre. Tali imposizioni, prescrivibili esclusivamente con legge, sono coperte dall’art. 32 Cost., il quale recita: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. / Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana. Riconoscendo la salute tanto come diritto individuale quanto come interesse collettivo, viene posto in capo al singolo un dovere di cura che, per determinati trattamenti sanitari, deroga al principio di autodeterminazione e del consenso informato. La Corte Costituzionale, nel verificare la legittimità dell’imposizione di un TSO, radica il suo giudizio su tre parametri: il fine di preservare e migliorare lo stato di salute non solo del soggetto cui il trattamento è imposto, quanto anche della collettività; la previsione che tale trattamento non incida negativamente sullo stato di salute del soggetto stesso, salvo per quelle sole conseguenze che appaiono normali di ogni intervento sanitario; la previsione di un rimedio risarcitorio in caso di danni permanenti alla salute, di cui si sia accertato il nesso di causalità con il trattamento sanitario obbligatorio somministrato, secondo quanto previsto dalla responsabilità aquiliana ex art. 2043 cod.civ. (con riferimento ai vaccini, si rimanda alla l. 25 febbraio 1992 n. 210, la cui applicabilità è estesa dalla Corte Costituzionale anche alle vaccinazioni non obbligatorie ma fortemente consigliate).
    ...

    Trattamenti sanitari obbligatori: la nuova legge sui vaccini |
     

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 1)

Condividi questa Pagina