Usd/Jpy: Occhi puntati al meeting Fomc

Discussione in 'Forex trading' iniziata da marcos88, 28 Gennaio 2014.

    28 Gennaio 2014
  1. marcos88

    marcos88 New Member

    Registrato:
    26 Agosto 2013
    Messaggi:
    125
    Il grande evento della settimana è il meeting della Fed e il modo in cui i mercati reagiranno attorno ad esso, dopo una settimana di vendita feroce nei mercati emergenti, una fuga verso la qualità nei buoni del Tesoro e le peggiori performance settimanali nel mercato azionario statunitense negli ultimi19 mesi.

    La Fed rilasciera’ la sua dichiarazione post-meeting mercoledì pomeriggio ma e’ ampiamente previsto l’annuncio di una seconda fase di tapering, con un altro taglio di 10 miliardi di dollari al programma di acquisto di bond.
    Il detto meeting sara’ anche l’ultimo che verra’ presieduto dall’attuale presidente della Fed Ben Bernanke, che se ne andra’ venerdì prossimo, e il vice-presidente della Fed Janet Yellen assumerà il suo ruolo.

    Dopo soli due giorni di declino del mercato azionario, i commenti hanno gia’ riguardato l’ipotesi se queste turbative di mercato fossero sufficienti per la Fed a continuare il rallentamento del Quantitative Easing. Anche il declino del mercato emergente si fa sentire drammaticamente nel mercato valutario, e gli analisti di Assistenza Brokers hanno sottolineato che l’intero mondo emergente è stato imbrattato da timori di crescita dopo che un report la scorsa settimana ha mostrato il contrarsi dell’attività manifatturiera in Cina.

    La lira turca e’ caduta al ribasso tutto lo scorso venerdi, e l’Argentina, che ha visto un grande declino della sua valuta la scorsa settimana ha attenuato i controlli sugli acquisti in dollari il venerdì, dopo che la svalutazione del peso ha suscitato timori di una crisi finanziaria.

    Penso che a questo punto i mercati stiano seguendo i fondamentali piuttosto che il contrario, e che ci sono alcuni rischi politici in Paesi come il Sud Africa, la Turchia e l’Argentina.
    Credo anche che sia stata una sorpresa il modo con cui i mercati hanno ben retto dopo il primo annuncio di taglio della Fed, quindi attenzione al meeting !!
    Sicuramente l’USD/JPY è uno dei cambi che subirà di più l’influenza delle prossime decisioni delle Banche Centrali. Lo Yen è una delle valute più scambiate al mondo, soprattutto grazie al suo basso tasso di interesse dal momento che lo yen è utilizzato in operazioni di carry trade. Recentemente la Banca del Giappone ha ampliato l’acquisto di Yen, sperando di passare dalla deflazione all’inflazione. Raddoppiare questa offerta di moneta sta svalutando lo yen, sta aumentando le esportazioni, ma anche l’aumento dei prezzi delle importazioni, soprattutto per le materie prime.

    Un sondaggio di Bloomberg News mostra che 67 su 71 economisti ritengono che la Fed taglierà almeno altri $ 10B in Taper. Dato che il Taper è principalmente rialzista per il dollaro USA una decisione ” No – Taper ” potrebbe inviare il USD/JPY a nuovi minimi

    La volatilità sullo Yen continuerà probabilmente venerdì 31 Gennaio alle 00:30 con un rapporto di inflazione CPI Giapponese. E’ un indicatore fondamentale per misurare le variazioni sulle tendenze negli acquisti e sull’inflazione in Giappone.

    Un dato più elevato del previsto deve essere interpretato come un segnale positivo/rialzista per il JPY in quanto lo strumento più comune per combattere l’inflazione è l’aumento dei tassi, che può attrarre investimenti stranieri. Dunque si preannuncia una grande settimana per la valuta giapponese.

    QUADRO TECNICO:

    la coppia USD/JPY si muove leggermente al rialzo. Possiamo poi notare che nelle ultime due sessioni il prezzo è sempre oscillato tra il 101,84 e il 102,88. A questo punto il cambio sta andando a testare il livello superiore dopo che la maniglia dei 102 ha fatto da supporto respingendo verso l’alto la coppia. Gli acquisti di breve termine rimangono quindi limitati. Ovviamente la fuoriuscita dal range sopra menzionato potrà aprire nuovi scenari, anche se ritengo che non ci saranno grossi spostamenti fino all’annuncio della Fed prima e della BoJ poi, pertanto prima di allora ci si potrebbe aspettare una fase di leggera congestione.
     

    Files Allegati:

  2. 28 Gennaio 2014
  3. marcos88

    marcos88 New Member

    Registrato:
    26 Agosto 2013
    Messaggi:
    125
    Doppia operazione su usd/jpy

    Questa mattina ho pubblicato un articolo riferito al cambio USD/JPY. La mia aspettativa era di vedere un mercato congestionato che attendeva le decsioni del meeting del FOMC di domani, anche se la coppia aveva una leggera tendenza al rialzo.
    Come prima importante resistenza avevo indicato il livello 102,88 in quanto il prezzo nelle ultime sessioni non aveva oltrepassato questo prezzo.
    Pertanto non appena il prezzo ha tentato la rottura di tale livello ho pensato e poi intrapreso un'operazione rialzista, come mostra l'allegato.
    Come mostra l'immagine il mio primo ingresso è stato fatto alle 9:47 con una size di 200K e la chiusura è avvenuta alle 10:15, con un profit di 233$.
    La decisione di questa operazione LONG non dipende solamente dalla rottura della reistenza sopra menzionata, ma è stata supportata dall'analisi fatta attraverso il software FMtss.
    Infatti come mostrano gli allegati vediamo un canale del prezzo (linea rossa, bianca e verde) posizionarsi al di sopra della linea azzurra tratteggiata (direzionalità di lungo periodo), inoltre il quarto grafico (simulatore dei profitti) si stava anch esso portando al di sopra della linea azzurra ad indicare che il sistema produrrà profitti. Inoltre il primo e terzo assumono la stessa conformazione, ovvero mostrano una forza verde crescente accompagnata da una linea viola crescente (possibilità di fare nuovi massimi). Dunque quando il terzo ci mostra delle barre verde identifica la bontà del segnale trasmesso nel grafico del prezzo, pertanto abbiamo la conferma di un'operazione rialzista corretta.
    Inoltre quando i diversi time frame si comportano nel medesimo modo abbiamo una conferma ulteriore alla nostra decisione.
    Ho commesso però un grosso errore, mi sono fatto ingolosire dal guadagno e ho chiuso l'operazione; se invece avessi mantenuto più freddezza avrei notato un aumento della volatilità, inoltre quando le barre oltrepassano la linea verde (resistenza superiore) significa una forte crescita del mercato, pertanto avrei dovuto mantenere l'operazione, caso mai alzando lo stop.
    Siccome il trend non era ancora terminato sono rientrato ovviamente sempre LONG come mostra l'allegato alle 10:27 con 100K e ho richiuso l'operazione alle 11:18 quando sul grafico a 5 minuti ho visto una direzionalità in diminuzione, con un profit totale di 325$.
     

    Files Allegati:

  4. 31 Gennaio 2014
  5. grafer

    grafer New Member

    Registrato:
    31 Gennaio 2014
    Messaggi:
    1
    yen(jpy)

    per me gran parte dei cambi verso lo yen scenderanno ancora.io,per esempio, sono short di nzdjpy e la tengo ancora
     

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 0)

Condividi questa Pagina