una questione di privacy (1 Viewer)

Registrato
9 Ottobre 2011
Messaggi
1
Salve,
una piccola "disavventura"... mi è capitata la necessità di dover fare un piccolo prestito; ho usufruito dei servizi postati e, appunto, acceduto a questo prestito, il quale viene erogato dalla Compass. Ora, all'atto della sottoscrizione è data la possibilità di indicare che i cedolini per la restituzione del prestito [chiedo scusa per il linguaggio sicuramente poco appropriato] vengano spediti ad altro indirizzo: cosa che io ho richiesto per una questione di "privacy". Una volta confermata l'erogazione del prestito, sono stato contattato da una persona della Compass che mi chiedeva conferma delle cose, e ho ri-richiesto che i cedolini venissero inviati a questo secondo indirizzo.
Bene; ovviamente, i cedolini mi sono stati inviati a casa, obbligandomi a dare una serie di giustificazioni e spiegazioni che avevo assoluta necessità mi fossero risparmiate.
La mia domanda è: è possibile rivalersi, in qualche modo, di quella che a me pare una scorrettezza, e una ciabattoneria, non da poco?
[dato anche che, in fase di sottoscrizione del prestito, la Compass ha richiesto della documentazione che - per motivi di scadenziario fiscale - non avevo ancora a disposizione e non avevo necessità d'avere; e ritardandomi di quasi due mesi nell'accesso a questo prestito, quindi]
grazie per qualunque eventuale risposta
davide
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto