Una nuova stagione di candele Hammer? (1 Viewer)

Fleursdumal

फूल की बुराई
Registrato
25 Aprile 2002
Messaggi
21.049
Località
Scoglio del Trader nichilista ( sez. staccata cas
preso dal solito usemlab:


Una nuova stagione di candele Hammer?
(30/09/02) Gli indici USA oggi hanno chiuso con una variazione negativa tutto sommato contenuta quella che in apertura sembrava una sessione disastrosa e voltata al day crash. Dei tre indici americani principali due hanno toccato nuovi minimi, cioè il Nasdaq (1160) e il Dow Jones (7460), mentre l’S&P 500 è riuscito a tenersi al di sopra dei minimi di fine luglio (800 minimo giornaliero contro 775 di luglio).

La candela giornaliera registrata dai grafici del Dow Jones e dell’S&P 500 è riconducibile in maniera approssimativa al noto Hammer . La debolezza degli indici negli ultimi minuti di trading ha infatti inficiato una più netta formazione a martello della candela che era invece ben visibile a mezz’ora dalla chiusura.

L’azione di mercato riassunta da questa figura, caratterizzata da una coda sottostante il corpo scuro della candela (a martello appunto), consiste in una sessione inizialmente dominata dagli orsi nella quale i tori sono riusciti successivamente a recuperare gran parte del terreno perduto. Una giornata che sostanzialmente vede i tori non tanto come i vincitori ufficiali (i mercati hanno chiuso in rosso, da cui il corpo scuro della candela) quanto piuttosto come i vincitori morali della battaglia. Qualora giunga dopo un periodo di discesa dei corsi, una candela del genere si pone solitamente come segnale di esaurimento e inversione del trend.

Se riprendiamo i grafici del periodo compreso dal primo giugno a metà luglio possiamo notare come il Dow Jones (vedi chart) e l’S&P500 presentino ripetutamente questo tipo di candela nelle sue diverse configurazioni.



In quel periodo al verificarsi di un nuovo minimo seguiva spesso e volentieri, nell’ambito della stessa sessione, un vigoroso rimbalzo. Sul Dow Jones e l’S&P si contano dal primo giugno a metà luglio ben 8-9 candele Hammer o candele simili su circa 36, dove l’evidenza è più chiara sul Dow Jones. Sul Nasdaq invece il fenomeno è più contenuto, a dimostrazione delle minori capacità di recupero dell’indice stesso. Un po’ quello che accadrebbe a un cavallo bastonato troppo e troppo a lungo, oramai incapace di reagire e invertire rapidamente direzione.

La risoluzione di quel pattern inusuale di candele, che avevamo già fatto notare a suo tempo, fu una rapida e conclusiva discesa dei mercati: dall’ultima evidente candela Hammer di metà luglio (indicata con la freccia) il mercato accelerò rapidamente al ribasso e in sole 6 giornate arrivò a segnare, senza più presentare la insistente ripetizione di nuove Hammer, i nuovi minimi di fine luglio. Essi si collocarono al di sotto dei livelli raggiunti sul rimbalzo di quell’ultima Hammer rispettivamente secondo variazioni percentuali degli indici pari al 15% per l’S&P 500, il 13% per il Dow Jones e il 12% per il Nasdaq.

Quali sono le nostre impressioni di fronte al ripetersi odierno di questa figura, proprio in corrispondenza di nuovi minimi, soprattutto per quanto riguarda il Dow Jones? La spiegazione più intuitiva sarebbe riconducibile alla persistente tenacia e ancora abbondante presenza dei cosiddetti “bottom fishers”, coloro che all’occorrenza di nuovi minimi non si perdono d’animo e, cercando di cogliere il minimo, entrano con pesanti acquisti spingendo gli orsi più deboli a doversi ricoprire prima del termine della seduta.

Forse questi soggetti non sono pienamente convinti della reale forza ribassista del mercato. Increduli di fronte a prezzi che non si vedevano da diversi anni e che a prima vista appaiono come un ghiotta opportunità di acquisto, non riescono a sopprimere l’irresistibile tentazione di comprare che li ha abbondantemente ripagati con ottimi profitti nei quasi 20 anni di mercato bull ma che da qualche tempo li sta sottoponendo a estreme e costose prove di resistenza. I tempi sono cambiati ma forse due anni e mezzo di mercato bear non sono ancora riusciti a modificare l’attitudine di tutti coloro che oramai avevano cancellato dai manuali l’espressione “mercato orso secolare” (secular bear market).

Durante la fase di mercato estiva le negazioni dei segnali di inversione rappresentati dalle Hammer erano avvenute sempre nel giro di poche sedute e avevano spinto a nuove vendite e quindi verso nuovi minimi. Il ciclo si era ripetuto diverse volte, finchè lo sciacquone finale non aveva spazzato via la maggior parte degli speranzosi portando il mercato verso nuovi minimi in maniera molto rapida e accentuata.

Con l’azione di oggi quindi potrebbe inaugurarsi una nuova stagione caratterizzata da candele Hammer: nuovi minimi, vigoroso rimbalzo intraday, tentativo di rally, fallimento, nuove vendite, nuovi minimi, nuovo rimbalzo e così via.

A prescindere da chi stia dietro i movimenti repentini del mercato (due settimane fa quasi il 40% dei volumi sul NYSE fu dovuta all’attività dei cosiddetti program trading) soprattutto di quelli volti a recuperare in giornata gran parte del terreno perduto, l’osservazione conclusiva che potremmo derivare dalla formazione di candele Hammer come quella di oggi è una presenza ancora massiccia di operatori motivati all’azione da un approccio fondamentalmente e univocamente bullish.

Siamo quindi dell’idea che pattern come quello di oggi, anziché essere interpretati nella tradizionale chiave di lettura che vuole l’Hammer come una candela di inversione, preludano invece una ulteriore discesa verso nuovi minimi, da raggiungersi nel giro di qualche giorno e in un clima di rinnovata speranza. Questo fino a che la strategia non viene abbandonata definitivamente per lasciare via libera a uno scrollone più deciso in grado di ripulire ulteriormente il mercato dagli operatori più deboli, ovvero tutti coloro che da due anni stanno cercando di inseguire con scarso successo il minimo definitivo del mercato bear e che al momento giusto, come prezzo da pagare per la loro ostinazione, potrebbero non avere più né le forze, né le risorse, né l’interesse per coglierlo.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto