Un principiante come inizia? (1 Viewer)

Registrato
24 Settembre 2012
Messaggi
4
Innanzitutto mi presento:) Mi chiamo Marco, ho 20 anni e mi sono diplomato a luglio come ragioniere-programmatore. "Che ce frega?" direte voi:D
Sono sempre stato affascinato dal mondo della finanza forse per vari motivi. Sarà che a partire dal 2008 i quotidiani e telegiornali sono pieni e strapieni di notizie sull'economia e sulla finanza, sarà che avrò visto Wall Street e mi piaceva la vita di Gordon Gekko:D (se vabè!), sarò perché un bel giorno guardando la tv ho scoperto tramite una pubblicità il trading online e mi è scattata la curiosità di cercare cosa fosse. Vabè, in parole povere sono Marco e sono interessato nei mercati dei valori mobiliari.

Mi sto trasferendo a Milano per frequentare la facoltà di Economia, corso "Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari" ma purtroppo il primo anno non potrò dare esami a causa del mancato superamento del test iniziale (io e la matematica non andiamo d'accordo), ma tuttavia mi iscriverò perché voglio fare del trading il mio lavoro un giorno.
Prima di tutto voglio mettere in chiaro una cosa: so che con il trading non è facile diventare ricchi come Soros o Ray Dalio, so che bisogna studiare e fare parecchia pratica e che il tutto richiede un sacco di pazienza e costanza, per non parlare poi della dedizione!

Ho speso gli ultimi due giorni nel fare ricerche su ricerche per capire da dove iniziare a studiare e i risultati sono, per quel mi sembra, al quanto poveri:

  • Ho visto che alcuni libri sono consigliati, come "Trading in the zone" o altri libri come quelli di un signor Renato di Lorenzo (che non conosco:D).
    Per quel che ho capito, i libri inizialmente consigliati sono mirati allo studio della psicologia del trader, che deve esser una persona distaccata dai propri sentimenti durante il suo operato e non deve farsi influenzare dalle oscillazioni dei mercati;
  • passare ad altri libri che trattano altri argomenti. Sì ok, ma quali!?
  • paper trading o simulatori o demo per operare con soldi virtuali a rischio zero;
  • magari trovare qualcuno che possa seguirmi e istruirmi (non le strategie) il modo di fare di un trader e il funzionato dei mercati;
  • Frequentare corsi e seminari, possibilmente gratuiti perché no tengo dinero al momento.
Insomma, da come avrete sicuramente capito non so nulla ma sono volenteroso e voglio imparare con calma, tanto di fretta non ne ho.
Quali libri leggere? Per me vanno benissimo anche in inglese.
Possibilmente a Milano, ci sono dei corsi per principianti che però siano gratis? Ho visto che Fineco organizza qualche corso nelle varie città ma non so se vadano davvero bene per un principiante come me.
Ho sentito che a volte esiste la possibilità di farsi seguire da qualcuno più esperto, addirittura nelle SIM o trading desk dove è possibile imparare "l'arte del trading". Confermate?
Dove trovo le informazioni per studiare tutte le varie differenze tra CFD, futures, azioni, obbligazioni e così via?
Un trader può operare sia nel forex che in altri mercati?

Insomma, uno come me, totalmente vergine in fatto di trading, come dovrebbe iniziare e con quale "piano di studio"?

Un domani la laurea e specializzazione nei mercati finanziari possono essere davvero utili?

Grazie in anticipo!
 
Ultima modifica:

FNAIOS

Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
8.601
Località
Dentro il Raccordo Anulare. Sopra le righe.
Niente e nessuno?:help:
Eccomi io sono niente e nessuno.
Il mercato è un branco di pecore guidato da 4 o 5 cani pastore.
Per fare i soldi devi conoscere i cani pastore, se lo sei, meglio.
Oppure devi sperare che i cani pastore stiano guardando gli stessi indicatori che guardi tu, nel gestire il branco di pecore.
L'esperienza ti aiuta a capire cosa probabilmente faranno i cani pastore.

Un testo di psicologia, qualcosa sui modelli comportamentali delle masse, sociologia e via dicendo può esserti molto utile, ti aiuterà parecchio.

Il fatto che tu la matematica non andiate daccordo è un "grosso" limite. Tutti gli oscillatori, i macd, gli stocastici, i williams, le girelle, i candelstick e altra roba sono filtri con cui si guarda il mercato, filtri matematici cioè costruiti sulla base dei dati del passato con opportune formule. Se non le capisci, li userai per sempre senza sapere come funzionano. Potrebbe non essere un problema, secondo me lo è, perchè ti impedisce di coglierne i limiti.

Da questi filtri si cercano di prender i segnali (flags, wedges, rising wedges, falling wedges, three white soldiers, harami e altra roba, ce n'è per tutti i gusti) e l'unica cosa che devi sperare è che il 50%+1 delle pecore stia guardando quello che guardi tu.
Si chiamano profezie autoavveranti.

Quando arrivano i cani pastore, l'affidabilità dei filtri va a farsi benedire.

E' facile che alla fine del tuo corso di studi avrai cambiato completamente idea sul trading. Quindi prima di investire tempo e/o denaro, aspetta. Semmai apriti un conto con una banca che fornisce una piattaforma di trading seria (i veri furbi sono quelli che per primi capirono che dare la piattaforma al cliente era un modo per moltiplicare le commissioni svariate volte) e comincia a guardardi un po' di indicatori, aprendo portafogli virtuali.

Incrocia sempre i dati delle varie borse mondiali, su forexpros puoi gratuitamente vedere real time molta roba.

Un professionista deve chiaramente usare roba che gli consenta di vedere i movimenti del sottobosco (il potere è SEMPRE dietro al trono) non credo che simile roba sia a disposizione di tutti a gratise.
 
Ultima modifica:
Registrato
24 Settembre 2012
Messaggi
4
Qual è il livello di matematica richiesto?
Io me la cavo a un livello di equazioni e disequazioni e diciamo anche con i radicali.

Grazie per cià che hai scritto! Ne ho preso nota!
 

Alessandro De Angelis

Nuovo forumer
Registrato
1 Ottobre 2012
Messaggi
15
Un principiante inizia come tutti...dall'inizio.
L'importante credo sia avere chiaro da che parte si vuole andare.

Hai detto che vuoi fare del trading una professione?
Bene esistono molte scuole che ti permettono di crearti le basi per metterti in proprio o per lavorare in banche e SIM.

Tempo fa avevo trovato questo sito dove viene spiegato passo passo come diventare proprietary trader (cioé un trader indipendente). E' fatto molto bene te lo consiglio.

Io ho scelto le opzioni perché sono uno strumento che mi permette di fare trading con soddisfazione mantenendo il mio attuale lavoro di imprenditore che non voglio lasciare.

Qualsiasi cosa tu decida di fare ricordati che non basta leggere un libro o fare corsi ma bisogna applicare, ciò che si è studiato, svariate volte finché non è divenuta un'abitudine.

Riguardo la matematica. Credo sia importante saperne un pò ma non è essenziale, altrimenti fisici, scienziati, sarebbero i re di Wall Street. Credo che nel trading ciò che conti di più sia la capacità di gestire le emozioni e le perdite. E poi ricorda che anche Einstein è stato rimandato in matematica...

Ciao
 
Ultima modifica:

Alessandro De Angelis

Nuovo forumer
Registrato
1 Ottobre 2012
Messaggi
15
Ho dato il link ad un sito non mio, che parla di futures e che è attinente a quello che chiedeva Tequila92. Nient'altro.
 

GiuliaP

The Dark Side
Registrato
26 Novembre 2011
Messaggi
1.839
Ho dato il link ad un sito non mio, che parla di futures e che è attinente a quello che chiedeva Tequila92. Nient'altro.
Quando si vede l'apripista km0 fare il novellino ingenuo che chiede informazioni su più forum, comincia ad arrivare l'odore del raccattapolli.

Quando poi interviene in tutti i suoi thread (che casualità!) l'altro km0 (che casualità!) che ci mette il nome (che casualità!), ha vari siti e blog (che casualità!), e cerca pubblicità gratis, allora si può stare certi che è il solito trucco per attirare polli.

Molti pensano che io in questo modo faccia pubblicità indiretta. Purtroppo a me chiudere gli occhi non mi è mai piaciuto, neanche quando la cosa non mi riguarda direttamente: quando vedo un imbroglio mi piace intervenire, e credo che se lo facessero tutti "sarebbe un mondo migliore" :)

Spero questo thread possa servire a chiunque voglia comprovare la serietà di personaggi come Alessandro De Angelis ;)
 

FNAIOS

Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
8.601
Località
Dentro il Raccordo Anulare. Sopra le righe.
Quando si vede l'apripista km0 fare il novellino ingenuo che chiede informazioni su più forum, comincia ad arrivare l'odore del raccattapolli.

Quando poi interviene in tutti i suoi thread (che casualità!) l'altro km0 (che casualità!) che ci mette il nome (che casualità!), ha vari siti e blog (che casualità!), e cerca pubblicità gratis, allora si può stare certi che è il solito trucco per attirare polli.

Molti pensano che io in questo modo faccia pubblicità indiretta. Purtroppo a me chiudere gli occhi non mi è mai piaciuto, neanche quando la cosa non mi riguarda direttamente: quando vedo un imbroglio mi piace intervenire, e credo che se lo facessero tutti "sarebbe un mondo migliore" :)

Spero questo thread possa servire a chiunque voglia comprovare la serietà di personaggi come Alessandro De Angelis ;)
Se tutto ciò è vero sono io l'autentico km0.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto