Un nuova strategia di trading system: "Bull flattener" (1 Viewer)

Piedi a Terra

Forumer storico
Registrato
16 Ottobre 2011
Messaggi
1.662
Chissa' ..

Bel blog. Quindi non siamo i soli a chiedere i nomi di chi si tiene ben stretti tra le mani i "nostri gioielli" (mi scuserà la sig.ra GiuliaP...) :)
Sospetto di essere tra i pochi ad aver capito quanto aveva scritto sopra sul rapporto 17 banche estere contro 3 italiane, che potrebbe apparire un rapporto assurdo mentre e' invece considerato fisiologico

Peccato che questa non sia una partita di calcio ne di pallamano, ma un "gioco" infinitamente più complesso, dove il rapporto 3/20 potrebbe tranquillamente essere considerato fisiologico.

E' fisiologico per un motivo logico e comprensibile.
La gestione del debito pubblico italiano e' divenuta una faccenda talmente rischiosa (CDS: default risk > 30% nei prossimi cinque anni) da dover essere considerata altamente remunerativa secondo gli standard di remunerazione internazionali per poter compensare adeguatamente i rischi di un paese come l'italia.

Non dovrebbe far sensazione che Grilli spieghi che pagare 3 miliardi a Goldman Sachs non e' "una perdita" a carico del contribuente, ma una consulenza, probabilmente prodotta, in passato, anche da menti quali Krugman o il prof. nostro attuale a capo del governo. La fisiologicita' risiede nella constatazione che solo le 17 banche estere e non UBI o Pop. Milano sono in grado di calcolare per i paesi sull'orlo del precipizio come il nostro costo implicito di scenari a rischio come il bail-out, oppure il constructive engagement, o il burden sharing e poter contrattare con le controparti in seguito il grado di recupero in caso di PSI.

Ma la sostanza alla fine rimane quella denunciata: attraverso un aumento della pressione fiscale si reperiscono i fondi per pagare il servizio - fisiologico - svolto dalle banche estere per la gestione del debito pubblico all'ingrosso.
 

Piedi a Terra

Forumer storico
Registrato
16 Ottobre 2011
Messaggi
1.662
Secondo me non bisognerebbe parlare di cose che non si conoscono:
Sono argomenti sensibili ed iperriservati come le telefonate del Colle, ma nulla vieta che tra di noi ne possiamo scrivere a ruota libera, visto che cerchiamo di trarre profitto dalle briciole che questi primary dealers rilasciano con i loro move.
In fondo, se le nostre ipotesi sulle ricadute da MTS e Bond Vision a MOT e TLX hanno un fondo di argomentabilita' e sono comprovate poi empiricamente, abbiamo tutto da guadagnare ! ;)
 

GiuliaP

The Dark Side
Registrato
26 Novembre 2011
Messaggi
1.839
...Ma la sostanza alla fine rimane quella denunciata: attraverso un aumento della pressione fiscale si reperiscono i fondi per pagare il servizio - fisiologico - svolto dalle banche estere per la gestione del debito pubblico all'ingrosso.
Ma certo. Basta che non risulti che sia, alla fine dei conti, tutta colpa nostra, di chi abbiamo eletto, di chi abbiamo lasciato governare anche solo con un semplice colpevole silenzio ;)
 

GiuliaP

The Dark Side
Registrato
26 Novembre 2011
Messaggi
1.839
Sono argomenti sensibili ed iperriservati come le telefonate del Colle, ma nulla vieta che tra di noi ne possiamo scrivere a ruota libera, visto che cerchiamo di trarre profitto dalle briciole che questi primary dealers rilasciano con i loro move.
In fondo, se le nostre ipotesi sulle ricadute da MTS e Bond Vision a MOT e TLX hanno un fondo di argomentabilita' e sono comprovate poi empiricamente, abbiamo tutto da guadagnare ! ;)
Mi riferivo ai fatti, non alle opinioni :)
 

pprllo

Nuovo forumer
Registrato
20 Gennaio 2012
Messaggi
99
Mi ricordo di aver letto Krugman ipotizzare da qualche parte che i Paesi europeriferici pagassero un notevole "liquidity premium" dovuto all'assenza di "lender of last resort" in grado di garantire la buona riuscita delle aste.

In tal caso, il discorso 17 vs 3, o meglio il discorso "su quanto capitale bancario puoi legiferare" potrebbe assumere un certo valore.

EDIT: Trovato l'articolo; Krugman che cita DeGrauwe http://krugman.blogs.nytimes.com/2012/06/24/revenge-of-the-optimum-currency-area/
 
Ultima modifica:

GiuliaP

The Dark Side
Registrato
26 Novembre 2011
Messaggi
1.839
Mi ricordo di aver letto Krugman ipotizzare da qualche parte che i Paesi europeriferici pagassero un notevole "liquidity premium" dovuto all'assenza di "lender of last resort" in grado di garantire la buona riuscita delle aste.

In tal caso, il discorso 17 vs 3, o meglio il discorso "su quanto capitale bancario puoi legiferare" potrebbe assumere un certo valore.

EDIT: Trovato l'articolo; Krugman che cita DeGrauwe http://krugman.blogs.nytimes.com/2012/06/24/revenge-of-the-optimum-currency-area/
Birillo, per evitare di pagare il "liquidity premium" ipotizzato da Krugman (che suppongo razionale, pur senza aver letto il link e solo in base al tuo commento) hai bisogno di una banca centrale tutta tua che stampi moneta tutta tua, oppure di una bce disposta a garantire per te (insomma ti serve una stamperia :)).
Nel primo caso pagherai questo vantaggio con svalutazione, ovvero sempre grazie alle tasche della tua cara cittadinanza (si esce per la porta e si rientra per la finestra). Nel secondo invece lo pagherai con trasferimento di potere politico (inutile girarci intorno, non c'è altra soluzione).

Altrimenti anche con tutte banche italiane come primary dealer, ti attacchi! Perchè, detto fra noi, non credo proprio che se la situazione fosse 0 vs 20 ci troveremmo in una condizione migliore. Anzi! :D

In sintesi, il discorso 17 vs 3 è di una riduttività, incompletezza ed illogicità che oserei definire "totale" ;)
 

reef

...
Registrato
18 Giugno 2003
Messaggi
4.028
Birillo, per evitare di pagare il "liquidity premium" ipotizzato da Krugman (che suppongo razionale, pur senza aver letto il link e solo in base al tuo commento) hai bisogno di una banca centrale tutta tua che stampi moneta tutta tua, oppure di una bce disposta a garantire per te (insomma ti serve una stamperia :)).
Nel primo caso pagherai questo vantaggio con svalutazione, ovvero sempre grazie alle tasche della tua cara cittadinanza (si esce per la porta e si rientra per la finestra). Nel secondo invece lo pagherai con trasferimento di potere politico (inutile girarci intorno, non c'è altra soluzione).

Altrimenti anche con tutte banche italiane come primary dealer, ti attacchi! Perchè, detto fra noi, non credo proprio che se la situazione fosse 0 vs 20 ci troveremmo in una condizione migliore. Anzi! :D

In sintesi, il discorso 17 vs 3 è di una riduttività, incompletezza ed illogicità che oserei definire "totale" ;)
Sul tema, in generale, è difficile darti torto. Pur avendo tutte le colpe del mondo (ma la classe politica del passato l'abbiamo scelta noi), siamo stati schiavizzati nel sistema ed ora è difficile uscire dalla gabbia.
Per altro, questa tua posizione è condivisa da una parte consistente di "addetti ai lavori", alcuni dei quali frequentano i forum (es. Claudio Borghi). Claudio, in realtà, a mia memoria è stato uno dei primi a sostenere la via della "minaccia" di sganciamento dall'euro, per cercare di limitare i danni da subito, e avere maggiore forza contrattuale (coi tedeschi, ovviamente). Difficile dargli torto, col senno di poi.
Per altro si sta formando una rete di consenso, come nel già citato blog byoblu, oltre che con l'economista Bagnai, che conduce una battaglia, nata solitaria ma oggi piuttosto seguita, nel suo blog Goofynomics. E anche gli allineati della voce.info stanno ripercorrendo gli eventi...

Al di là di questo, però, a me interessa la dinamica del prezzo che si è formata in coincidenza di diverse aste, in modo assolutamente ripetibile e con evidenti vantaggi di chi questa dinamica voleva seguirla o, meglio, condizionarla.

Stay tuned... :)
 

Piedi a Terra

Forumer storico
Registrato
16 Ottobre 2011
Messaggi
1.662
In sintesi, il discorso 17 vs 3 è di una riduttività, incompletezza ed illogicità che oserei definire "totale" ;)
Mi piacerebbe ricevere alcune risposte, in forma sintetica

A) poiche' immagino che le 17 banche estere non renderanno gratis questo servizio al Tesoro, la remunerazione del servizio di primary dealer - corretta per i vari elementi e gradi di rischio a cui accennavo come il PSI, bailout, etc. a cui i primary dealers non possono opporsi invocando le priorita' dei crediti che vanta il solo FMI- e' scarsa, buona, interessante, elevata ?
Ho presentato in questo 3d degli elementi presuntivi molto fondati per ritenere che la remunerazione sia straordinariamente elevata
Sentiamo il tuo illuminato parere.

B) Perche' la signora in link nella drammatica giornata di venerdi' di un paio di settimane fa telefona solo a dei funzionari di UC e banca I. e non invece alle altre 17 banche estere ?

C) A quale banca estera avrebbe la stessa telefonato nel caso di un ratio 0-20 ? Alle banche francesi ? Alle banche americane ? Forse ai pensionati-trader di Rimini, a cui la stessa signora rende abitualmente delle visite rituali per invitarli a sottoscrivere il BTP telematico ? :)
 

Piedi a Terra

Forumer storico
Registrato
16 Ottobre 2011
Messaggi
1.662
Sono quasi 15 anni che frequento le comunita' Web.

Da tutti sono ritenuto un contributore di solito molto ben documentato, che legge e, nel limite delle proprie modeste capacita' di comprensione su argomenti come la gestione del debito pubblico, non scrive per ottenere consenso di rete e neppure per alimentare dei sensazionalismi di facile presa o, peggio ancora, dei complottismi. Non vi e' traccia alcuna di questi possibili comportamenti da parte mia in tutti questi 15 anni di contributi alle discussioni sul Web

Quando mi riferisco a dei fatti che ho tentato finora in tutti i modi di non citare con dei riferimenti diretti e' per il solo ed unico motivo che per giorni sono rimasto "schockato" e rimasto in drammatica apprensione io stesso, per la gravita' degli stessi.
 

Allegati

pprllo

Nuovo forumer
Registrato
20 Gennaio 2012
Messaggi
99
Birillo, per evitare di pagare il "liquidity premium" ipotizzato da Krugman (che suppongo razionale, pur senza aver letto il link e solo in base al tuo commento) hai bisogno di una banca centrale tutta tua che stampi moneta tutta tua, oppure di una bce disposta a garantire per te (insomma ti serve una stamperia :)).
Nel primo caso pagherai questo vantaggio con svalutazione, ovvero sempre grazie alle tasche della tua cara cittadinanza (si esce per la porta e si rientra per la finestra). Nel secondo invece lo pagherai con trasferimento di potere politico (inutile girarci intorno, non c'è altra soluzione).

Altrimenti anche con tutte banche italiane come primary dealer, ti attacchi! Perchè, detto fra noi, non credo proprio che se la situazione fosse 0 vs 20 ci troveremmo in una condizione migliore. Anzi! :D

In sintesi, il discorso 17 vs 3 è di una riduttività, incompletezza ed illogicità che oserei definire "totale" ;)
Tu la vedi come una condizione binaria ?

Io la immaginavo come un numero reale in cui al numeratore c'è "quantità di soldi che servono al Tesoro per rinnovare il debito" e denominatore sotto c'è "quantità di soldi che può correre a parare il deretano del Tesoro a seguito di telefonata molto nervosa".
Ovviamente con una banca centrale il denominatore diventa infinito, e l'effetto presumibilmente nullo, ma in assenza di quest'ultima il peso del sistema finanziario locale rispetto alla massa di debito da rinnovare potrebbe risultare rilevante.

PS: Svalutare/inflazionare non è necessariamente male quando le rigidità nominali impediscono il market clearing. :D
 
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto