vbrm

Forumer attivo
Registrato
11 Settembre 2011
Messaggi
918
Località
Roma
ECB adds corporate names to QE-eligible bonds

The ECB has for the first time added a series of companies to the list of issuers whose bonds it can buy.

"The bazooka is ready - just a few days before the Greek referendum," said Alberto Gallo, credit strategist at RBS.

Up until today, the ECB was buying the bonds of government agencies in addition to its shopping list of government bonds, writes Joel Lewin.

This morning it published an updated list of the eligible issuers on its website, which now includes a several corporate issuers for the first time, all of which are Italian infrastructure firms.

The corporate names are ENEL- a multinational manufacturer and distributor of electricity and gas, Terna- an Italian electricity transmission system operator and SNAM- an Italian natural gas infrastructure company.

Hyung-Ja de Zeeuw, a credit strategist at ABN AMRO says she thinks they chose these specific corporate names "because it wouldn't disrupt the level playing field (competition). They have natural monopolies."

The ECB paths the way for changes and amendments, saying the "list may further be amended on the basis of monetary-policy considerations and duly reflecting risk-management issues".

The ECB also added a series of state-owned firms to the list, including Administrador de Infraestructuras Ferroviarias- the company responsible for Spain's railway infrastructure, SNCF Réseau- France's railway maintenance firm, DARS d.d -the Motorway Company in the Republic of Slovenia and various other utility firms.

Said Frederik Ducrozet at Credit Agricole:

The timing for the ECB's announcement is a mild surprise, but a further broadening of the list of agency debt was expected at some point, in line with previous comments.

There would be no major surprise in terms of the new names included, although by moving away from pure SSA to quasi-corporate bonds the ECB could seek a greater transmission of QE to the real economy. At the margin, it should also help the ECB reach its monthly target for asset purchases by expanding the universe of eligible securities, especially if it were to consider an increase in QE as a response to a potential Grexit.


http://on.ft.com/1CcrGIr
 

seniortrader

Abbi sempre pazienza
Membro dello Staff
Registrato
31 Maggio 2012
Messaggi
536
Nuova OBBLIGAZIONE BP IT0005120313 euribor3m+4,375% 31/7/2022

Non so se possa interessare:
nuova emissione per 500 mln di eur obbligazione subordinata B Popolare
a grandi linee
subordinata godimento 31 LUGLIO 2015, paga euribor3m+4,375% ; scadenza 31/7/2022,TAGLIO 10.000 € + 1.000
cedola trimestrale
il titolo sarà quotato sul MOT.
Unico dubbio con euribor negativo si va ad erodere lo spread.
 

negusneg

New Member
Registrato
5 Gennaio 2009
Messaggi
5.099
Non so se possa interessare:
nuova emissione per 500 mln di eur obbligazione subordinata B Popolare
a grandi linee
subordinata godimento 31 LUGLIO 2015, paga euribor3m+4,375% ; scadenza 31/7/2022,TAGLIO 10.000 € + 1.000
cedola trimestrale
il titolo sarà quotato sul MOT.
Unico dubbio con euribor negativo si va ad erodere lo spread.
Molto interessante :up: :bow:

Peccato si possa solo comprare nelle banche del gruppo :rolleyes:
 

bosmeld

Forumer storico
Registrato
28 Aprile 2009
Messaggi
9.803
Località
Asia
Banche: in caso salvataggio pagano prima privati (Sole)
ROMA (MF-DJ)--Arriva il "bail in" per gli istituti di credito in crisi. Dal 2016 i problemi delle banche e degli intermediari andranno risolti dall'interno, non con interventi esterni, anche ricorrendo ai depositi superiori ai 100.000 euro, oltre che agli azionisti e agli obbligazionisti meno assicurati. Lo scrive il "Sole 24 Ore" in un pezzo che approfondisce l'approvazione di ieri della direttiva Ue sulle nuove regole per i salvataggi bancari. In pratica, il bail in consiste nella riduzione forzosa del valore delle azioni e del debito della banca in crisi e/o nella conversione di quest'ultimo in capitale.

a breve convine stare attenti anche a dove si tiene il CC
 

Fabrib

Forumer storico
Registrato
5 Ottobre 2013
Messaggi
18.250
Banche: in caso salvataggio pagano prima privati (Sole)
ROMA (MF-DJ)--Arriva il "bail in" per gli istituti di credito in crisi. Dal 2016 i problemi delle banche e degli intermediari andranno risolti dall'interno, non con interventi esterni, anche ricorrendo ai depositi superiori ai 100.000 euro, oltre che agli azionisti e agli obbligazionisti meno assicurati. Lo scrive il "Sole 24 Ore" in un pezzo che approfondisce l'approvazione di ieri della direttiva Ue sulle nuove regole per i salvataggi bancari. In pratica, il bail in consiste nella riduzione forzosa del valore delle azioni e del debito della banca in crisi e/o nella conversione di quest'ultimo in capitale.

a breve convine stare attenti anche a dove si tiene il CC
Doris ha già variato lo spot pubblicitario rispetto alla precedente campagna; introdotta la frase "Banca con alto indice di solidità".
 

fabriziof

Forumer storico
Registrato
15 Febbraio 2009
Messaggi
37.816
Banche: in caso salvataggio pagano prima privati (Sole)
ROMA (MF-DJ)--Arriva il "bail in" per gli istituti di credito in crisi. Dal 2016 i problemi delle banche e degli intermediari andranno risolti dall'interno, non con interventi esterni, anche ricorrendo ai depositi superiori ai 100.000 euro, oltre che agli azionisti e agli obbligazionisti meno assicurati. Lo scrive il "Sole 24 Ore" in un pezzo che approfondisce l'approvazione di ieri della direttiva Ue sulle nuove regole per i salvataggi bancari. In pratica, il bail in consiste nella riduzione forzosa del valore delle azioni e del debito della banca in crisi e/o nella conversione di quest'ultimo in capitale.

a breve convine stare attenti anche a dove si tiene il CC
i dossier titoli non vengono toccati:cool:
 

gionmorg

low cost high value
Membro dello Staff
Registrato
11 Febbraio 2010
Messaggi
12.036
Località
Bora Bora
Banche: in caso salvataggio pagano prima privati (Sole)
ROMA (MF-DJ)--Arriva il "bail in" per gli istituti di credito in crisi. Dal 2016 i problemi delle banche e degli intermediari andranno risolti dall'interno, non con interventi esterni, anche ricorrendo ai depositi superiori ai 100.000 euro, oltre che agli azionisti e agli obbligazionisti meno assicurati. Lo scrive il "Sole 24 Ore" in un pezzo che approfondisce l'approvazione di ieri della direttiva Ue sulle nuove regole per i salvataggi bancari. In pratica, il bail in consiste nella riduzione forzosa del valore delle azioni e del debito della banca in crisi e/o nella conversione di quest'ultimo in capitale.

a breve convine stare attenti anche a dove si tiene il CC
Incredibile come il sole24ore non ne faccia menzione, tantomento il corriere....
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 3, Guests: 17)

Alto