Troncamenti ed allungamenti nell’analisi ciclica. (1 Viewer)

aldiladellaldiqua

THE REAL MATRIX is ECONOMIC
Registrato
12 Ottobre 2002
Messaggi
3.562
Località
Seaside
Dall’analisi spazio&tempo alcuni principi validi anche per l’analisi ciclica.
Ci sono configurazioni grafiche rialz o ribassiste geometricamente perfette. Altre no. Ma queste presunte irregolarità trovano la loro giustificazione nelle configurazioni superiori. In nome della perfezione delle config superiori viene sacrificata quella inferiore. Nell’insieme il quadro è perfetto e si giustifica, come una parete di mattoni perfetta anche se alcuni mattoni sono troncati.
Nei cicli è la stessa cosa.
Le irregolarità dei cicli inferiori (troncamenti, allungamenti) sono regolarità dei cicli superiori; con i seguenti corollari.
I troncamenti di cicli sia rialz che ribassisti sono segnali di sfiancamento dei cicli rispettivamente rialz o ribassisti superiori. Viceversa gli allungamenti sono segnali di forza dei cicli superiori.
Con la fondamentale conseguenza che le presunte irregolarità ciclica sono invece alert di primaria importanza.
Consequenziali corollari sono: innanzitutto, l’irregolarità (del ciclo in corso inferiore) inferendo la regolarità di quello superiore è tanto più importante quanto maggiore è il ciclo stesso: l’irregolarità di un trimestrale inferisce un semes, il semest l’annuale e via dicendo;
L’altro principio è che l’ultima irregolarità è quella che conta: doppia/avversa irregolarità consecutiva: l’apoteosi dell’analisi ciclica. Prendiamo un ciclo di 16 gg per esempio, diviso in 2 cicli up e 2 down di 4 gg ciascuno. Il primo 4gg dura 5 (allungamento che fa pensare ad un forte ciclo up) il secondo 4gg dura solo 2GG (troncamento) … ebbene è quest’ultimo che da un segnale down, 4+2=6<8 di troncamento dell’intero semiciclo up a 8gg.


Ciò a prescindere dall’idea che ciascuno ha sull’analisi ciclica, spazio&tempo
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto