Titoli di Stato Italia Trading Titoli di Stato (24 lettori)

camaleonte

Forumer storico
Registrato
9 Settembre 2010
Messaggi
22.419
Buone notizie per le finanze pubbliche . A febbraio si è realizzato un fabbisogno del settore statale pari, in via provvisoria, a circa €7,2 miliardi, che si confronta con i circa €12,77miliardi dello stesso mese dello scorso anno. Lo ha comunicato oggi il Tesoro .
Nei primi due mesi dell’anno il fabbisogno si attesta a circa €3,8 miliardi, con un miglioramento di circa €9,5 miliardi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente .
Il Tesoro spiega che il risultato di febbraio è ascrivibile a un miglioramento degli incassi fiscali rispetto allo stesso mese del 2014, quando la prima rata del versamento dei premi assicurativi INAIL era slittata al mese di maggio.
Nel confronto con il febbraio 2014 si segnalano, inoltre, minori pagamenti per interessi sul debito pubblico e il riversamento su conti di Tesoreria delle disponibilità liquide detenute dalle Camere di Commercio ai sensi della Legge di Stabilità 2015.
Per scoprire ulteriori notizie, analisi e approfondimenti visita il sito Borsainside
 

camaleonte

Forumer storico
Registrato
9 Settembre 2010
Messaggi
22.419
Germania, vendite al dettaglio gennaio +2,9% su mese, +5,3% su anno, sopra attese 03/03/2015 08:03 - RSF

BERLINO, 3 marzo (Reuters) - Germany's Federal Statistics office reported the following retail sales data on Tuesday: RETAIL SALES JAN 15 DEC 14 JAN 14
M/M pct change (real) +2.9 +0.6 +2.5
M/M pct change (nominal) +2.2 +0.5 +2.6
Y/Y pct change (real +5.3 +4.8 +0.9
Y/Y pct change (nominal) +4.1 +4.3 +2.0
NOTE - Month-on-month changes were adjusted for calendar and seasonalfactors, the Office said. The mid-range forecast of analysts polled by Reuters was for retail sales to climb by 0.4 percent month-on-month and to rise by 2.7 percent year-on-year.
 

Mauro62

Nuovo forumer
Registrato
25 Novembre 2014
Messaggi
144
BORSA: commento di preapertura

MILANO (MF-DJ)--Si preannuncia una partenza stabile per le borse europee.

Piatto questa mattina il Nikkei (-0,1%) mentre Wall Street ieri ha
iniziato il mese di marzo con il piede giusto nonostante i dati
macroeconomici in chiaroscuro del pomeriggio. Il Nasdaq Composite e'
salito sopra quota 5.000 per la prima volta in quasi 15 anni.

"L'avvio sara' piuttosto cauto. Mi aspetto - commenta un esperto - una
partenza del +0,1% per il nostro Ftse Mib. Oggi sul mercato non vedo
elementi di grande rilievo. In Europa l'unico dato rilevante ha riguardato
le vendite al dettaglio in Germania che, su base tendenziale, hanno
mostrato un progresso abbastanza sostenuto. Si tratta del dato di gennaio
quindi tale indicazione potrebbe aver beneficiato dei saldi tipici del
periodo".

"Resta sempre l'attesa per la riunione della Bce di giovedi' e per le
parole di Mario Draghi, che potrebbe dare dei dettagli sul prossimo Qe",
conclude l'operatore.

A piazza Affari da seguire Fca dopo la pubblicazione dei dati relativi
alle immatricolazioni di febbraio. Il mercato italiano e' cresciuto del
13,2% e il Lingotto del 13,5%. "I dati hanno mostrato un balzo importante.
Il mercato sta recuperando in fretta e Fca potrebbe beneficiare di questo
rialzo", commenta un esperto.

Occhi puntati pure su Luxottica (oggi si tiene l'investor day) che nel
2014 ha registrato un utile netto in salita a 642,6 mln euro - prevista la
distribuzione di una cedola di 1,44 euro per azione - e su Generali Ass.
che ha ceduto il 10% di Fonciere des Murs.

Focus anche su Rcs. Secondo indiscrezioni la cessione dei Libri a
Mondadori potrebbe essere in bilico. Il Cda e' stato riaggiornato a
venerdi'.

Da monitorare pure Ovs, ieri stabile al debutto sull'MTA, e Amplifon che
incontra oggi la comunita' finanziaria per la presentazione dei risultati
di gruppo.
 

stefanofabb

GAIN/Welcome
Registrato
6 Febbraio 2009
Messaggi
35.689
Località
Ravenna
*** Germania: +2,9% vendite dettaglio a gennaio, +5,3% anno (RCO)



(RADIOCOR) 03-03-15 08:01:18 BUON GIORNO
 

IoCapirePoco

Nec Spe Nec Metu
Registrato
17 Agosto 2011
Messaggi
130
"Tuttavia, DEBITO DEFLAZIONE è un incubo per la Fed, perché sarebbe quasi subito in bancarotta sia gli Stati Uniti e il troppo grandi per fallire Wall Street banche. Le banche con gli Stati Uniti sfoggia un debito in rapporto al PIL di oltre il 100% ... e il Wall Street seduto su oltre $ 191 trilioni di derivati ​​compravendite basate su i tassi di interesse (obbligazioni), l' ultima cosa che la Fed vuole è anche un soffio di deflazione da debito a colpire i mercati obbligazionari.



Questo è il motivo per cui la Fed è così ossessionato con la creazione di inflazione: perché rende questi carichi di debito giganteschi più utile. In termini più semplici, la Fed deve "gonfiare o morire." Sarà volentieri sacrificare l'economia e la qualità della vita degli americani, al fine di fermare la bolla obbligazionaria da popping.


Questo è anche il motivo per cui la Fed parla allegramente sulle scorte per tutto il tempo; è una grande distrazione dalla vera storia: il fatto che la bolla legame è il singolo più grande bolla della storia e che, quando scoppia interi paesi fallire.



Questo è il motivo per cui la Fed ha bisogno di tassi di interesse di essere il più basso possibile ... qualsiasi lieve salto nei tassi significa che gli Stati Uniti rapidamente spirale verso il fallimento. In effetti , ogni aumento dell'1% dei tassi d'interesse significa tra i $ 150 $ 175.000.000.000 più dei pagamenti di interessi sul debito degli Stati Uniti ogni anno."

The $100 Trillion Reason the Fed is Terrified of Deflation | Zero Hedge

da un pò di tempo si sentono alcuni analisti lanciare il tema di un pesante storno dei corsi azionari (sostenuti per ora dalla migrazione di liquidità dai TdS).

Io in effetti un pò preoccupato dal fatto che ci siano segnali negativi sull'economia in genere, che però non impattano sui valori di borsa, lo sono. Specie adesso che sono fondamentalmente liquido dopo aver venduto tutti i TdS (a dir la verità troppo presto :wall:)

Vorrei chiedere a voi come la vedete e se ritenete ci sia qualche strategia da attuare o qualche comparto sul quale si può puntare per entrare, almeno in parte, con la liquidità.
 

camaleonte

Forumer storico
Registrato
9 Settembre 2010
Messaggi
22.419
La mia soddisfazione:


GTECH +5% Miglior blue chip di oggi, +12% in tre sedute 03/03/2015 10:47 - WS

GTech (GTK.MI) accelera in rialzo del 5% e si porta oltre la soglia dei 20 euro per la prima volta dal giugno scorso.

E' la miglior blue chip di Piazza Affari per la terza giornata consecutiva.

In tre sedute il titolo ha messo a segno un rialzo del 12% e ha anche azzerato le perdite da inizio anno.

Anche oggi non risultano novità in grado di spiegare il violento progresso.

La scorsa settimana l'Authority americana sul gioco d'azzardo, la Nevada Gaming Commission, ha approvato all'unanimità la fusione fra il gruppo italiano e International Game Technology (IGT), società con sede a Las Vegas, leader mondiale nei software del gioco e nella costruzione delle gaming machine.

Il via libera costituiva una delle condizioni sospensive per concludere le operazioni di fusione.

Il 66% dei 15 analisti censiti da Bloomberg che seguono GTech consiglia di comprare, il target price medio è fissato a 22,90 euro.
 

camaleonte

Forumer storico
Registrato
9 Settembre 2010
Messaggi
22.419
da un pò di tempo si sentono alcuni analisti lanciare il tema di un pesante storno dei corsi azionari (sostenuti per ora dalla migrazione di liquidità dai TdS).

Io in effetti un pò preoccupato dal fatto che ci siano segnali negativi sull'economia in genere, che però non impattano sui valori di borsa, lo sono. Specie adesso che sono fondamentalmente liquido dopo aver venduto tutti i TdS (a dir la verità troppo presto :wall:)

Vorrei chiedere a voi come la vedete e se ritenete ci sia qualche strategia da attuare o qualche comparto sul quale si può puntare per entrare, almeno in parte, con la liquidità.

Non ascoltare gli analisti. La vera linfa del mercato in questa fase e per i prossimi mesi è la liquidità, la speranza di crescita, il petrolio sceso del 50% e il $ che continua ad apprezzarsi favorendo le esportazioni. Sull'azionario, non mi sento di dare consigli se non quello di privilegiare titoli
che danno buoni dividendi in settori stabili.
 

Baro

Umile contadino
Registrato
11 Febbraio 2011
Messaggi
7.599
Località
Piacenza
da un pò di tempo si sentono alcuni analisti lanciare il tema di un pesante storno dei corsi azionari (sostenuti per ora dalla migrazione di liquidità dai TdS).

Io in effetti un pò preoccupato dal fatto che ci siano segnali negativi sull'economia in genere, che però non impattano sui valori di borsa, lo sono. Specie adesso che sono fondamentalmente liquido dopo aver venduto tutti i TdS (a dir la verità troppo presto :wall:)

Vorrei chiedere a voi come la vedete e se ritenete ci sia qualche strategia da attuare o qualche comparto sul quale si può puntare per entrare, almeno in parte, con la liquidità.
Forse hai capito male...praticamente tutti gli analisti, giornalistio economici, banche d'affari affermano il contrario, e cioè che una volta iniziata la parziale vendita dei tds ormai spremuti come limoni, tutta la liquidità si dovrebbe riversare sull'azionario...tieni poi presente che i listini Mib e Ibex sono i più sottoquotati d'Europa...tieni anche presente che dagli inizi circa del 2015 i flussi in entrata sulle borse europee da capitali oltreoceano sono aumentati già di circa il 15%...poi ognuno...
 

Prospero

Io speriamo...
Registrato
31 Gennaio 2009
Messaggi
5.240
Forse hai capito male...praticamente tutti gli analisti, giornalistio economici, banche d'affari affermano il contrario, e cioè che una volta iniziata la parziale vendita dei tds ormai spremuti come limoni, tutta la liquidità si dovrebbe riversare sull'azionario...tieni poi presente che i listini Mib e Ibex sono i più sottoquotati d'Europa...tieni anche presente che dagli inizi circa del 2015 i flussi in entrata sulle borse europee da capitali oltreoceano sono aumentati già di circa il 15%...poi ognuno...
Concordo con te anche se bisogna tener presente che la borsa americana è sopravvalutata e che sia pur meno di un tempo ma siamo sempre wally dipendenti. Comunque in borsa se non ci si butta ora non ci si butta più.
Buona giornata a tutti.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 24)

Alto