Trading...Pensieri e Parole (1 Viewer)

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
1- Nessuna gazzetta ha registrato che tra sabato e domenica si è avuto il primo treno NTV che va in panne: il 9951 di Ntv con 184 persone ha effettuato trasbordo a Firenze per guasto tecnico.
LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
Qui ho fatto un calcolo tutto mio.
Entrata a 4,29. Circa 12900 di Mib e comunque sono giorni che vado al ribasso. Perchè il modo di operare è un po' singolare. Aspetto il minimo e poi vedo il comportamento. Se non mi va.....e sfugge. Amen. Ci sarà un'altra occasione.
 
Ultima modifica:

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
C'è poco da fare, questa è cresciuta a crauti e patate......

Titolo: UPDATE: Merkel; Grecia non abbandoni euro ma mantenga promesse
Ora: 16/05/2012 14:43
Testo:
(aggiunge dettagli)
MILANO (MF-DJ)--Il cancelliere tedesco Angela Merkel vuole fortemente
che la Grecia rimanga nell'Eurozona, ma e' altrettanto convinta che il
Paese debba tenere fede alle promesse fatte ai creditori internazionali.
Ferma la posizione della Germania anche sul Fiscal Compact che non puo'
essere rinegoziato, ma puo' essere completato aggiungendo misure per
stimolare la crescita.
Parlando durante un'intervista alla Cnbc, Merkel non ha mostrato segni
di cedimento sul trattato di disciplina fiscale e ha sottolineato che "il
Fiscal Compact e' stato firmato da 25 Paesi e che tre lo hanno gia'
ratificato".
Tuttavia il leader tedesco ha detto che i lavori per la soluzione alla
crisi dell'Eurozona proseguiranno durante il prossimo meeting informale
del Consiglio europeo di maggio e a giugno e saranno focalizzati sulla
crescita. "La Francia con il suo nuovo presidente Francois Hollande ha gia
fatto e fara' proposte", ha affermato Merkel.
Il nuovo inquilino dell'Eliseo ieri si e' recato a Berlino per il primo
incontro bilaterale franco-tedesco. Hollande ha piu' volte sottolineato la
sua posizione pro-crescita e la sua intenzione di rinegoziare il Fiscal
Compact se fosse stato eletto.
Merkel ha spiegato che da un lato c'e' il pilastro della solidita'
fiscale e del Fiscal compact e dall'altro c'e' quello della crescita, e su
questo si baseranno le discussioni del 23 maggio al meeting informale.
"Ho la volonta' e la determinazione per mantenere la Grecia
nell'Eurozona. Credo che sarebbe bene per il Paese e per tutti noi", ha
spiegato Merkel durante l'intervista, aggiungendo che Atene pero' deve
rispettare le promesse fatte in cambio del piano di aiuto concordato con i
creditori internazionali.
Il futuro della Grecia all'interno dell'Eurozona e' stato messo in
dubbio dal fallimento delle trattative politiche per la formazione di un
Governo di coalizione dopo le elezioni del 6 maggio. Il presidente
ellenico Karolos Papoulias ha annunciato che si terranno nuove elezioni e
la data piu' probabile al momento e' il 17 giugno.
Merkel ha sottolineato che si deve anche "dire ai greci che bisogna
essere in grado di fidarsi l'uno dell'altro", sia per quanto riguarda "la
solidarieta' mostrata" al Paese dai creditori internazionali sia per "il
rispetto degli impegni presi sul memorandum" da parte di Atene, che sono
due lati della stessa medaglia.
Il cancelliere tedesco ha poi mostrato segnali di apertura dichiarando
che "se ci saranno proposte per misure volte a stimolare la crescita in
Grecia la Germania e' disposta ad ascoltarle".
vit
(fine)
MF-DJ NEWS
1614:43 mag 2012
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
A mezzodì il trend ha fatto inversione ed il lev se n'è ito .......
 
Ultima modifica:

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
Bca Pop Emilia Romagna 0,03 di dividendo + un’azione ogni 70 titoli posseduti
e stamane ha fatto il minimo dell'anno a 3,558
 
Ultima modifica:

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
Non male come dato per tastare la realtà ........:sad::sad: non le palle

Titolo: Banche: Abi, sofferenze lorde marzo salgono a 107,6 mld (+15% a/a)
Ora: 16/05/2012 15:11
Testo:
MILANO (MF-DJ)--Le sofferenze lorde a fine marzo sono risultate pari a
circa 107,6 miliardi di euro, 45 milioni in meno rispetto a febbraio e
13,7 miliardi in piu' rispetto a marzo 2011, segnando un incremento annuo
di circa il 15%.
Lo rende noto l'Abi nel suo Rapporto mensile, dal quale emerge che in
rapporto agli impieghi le sofferenze risultano pari al 5,44% a marzo 2012
(4,78% un anno prima). Per quanto riguarda le sofferenze al netto delle
svalutazioni, a fine marzo 2012 sono risultate pari a 56,6 miliardi di
euro, circa 38 milioni in piu' rispetto al mese precedente e +7,8 miliardi
rispetto a marzo 2011 (+15,9% l'incremento annuo) Il rapporto sofferenze
nette/impieghi totali si e' collocato al 2,94% (2,96% a febbraio 2012 e
2,54% ad aprile 2011).
Il portafoglio titoli del totale delle banche si e' collocato a 807
miliardi di euro.
Sempre secondo il rapporto dell'Abi, relativamente ai tassi di interesse
applicati nell'area Euro sulle nuove operazioni di finanziamento alle
societa' non finanziarie di importo fino ad un milione di euro, gli ultimi
dati disponibili (marzo 2012) li indicano al 4,24% (4,30% a febbraio 2012;
3,80% a marzo 2011), un valore che si raffronta al 4,77% praticato in
Italia (4,96% a febbraio 2012; 3,38% a marzo 2011).
I tassi applicati sulle nuove operazioni di prestito alle imprese di
ammontare superiore ad un milione di euro risultano a marzo 2012 pari al
2,56% nella media dell'area Euro (2,72% a febbraio 2012; 2,71% a marzo
2011), un valore che si raffronta al 2,91% applicato dalle banche italiane
(3,09% di febbraio 2012; 2,59% a marzo 2011). Nel mese di marzo 2012,
infine, il tasso sui conti correnti attivi e prestiti rotativi alle
famiglie si posiziona al 7,11% in Italia, 7,05% a febbraio 2012 (6,24% a
marzo 2011), un livello che si raffronta all'8,40% dell'area Euro (8,41% a
febbraio 2012; 8,04% a marzo 2011).

(fine)
MF-DJ NEWS
1615:11 mag 2012
 
Ultima modifica:

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
Titolo: *CRISI: Schaeuble, euro da' vantaggi soprattutto a Germania
Ora: 16/05/2012 15:17
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
Titolo: MARKET TALK: Ftse Mib, volatilita' dominera' anche prossime sedute
Ora: 16/05/2012 15:41
Testo:
MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib resta in territorio positivo e avanza dello
0,29% a 13.350 punti. "La volatilita' in un senso o nell'altro dominera'
anche le prossime sedute", spiega Roberto Russo di Cofin Sim. "E' un
mercato che resta molto, molto umorale, con i nervi scoperti. Basta una
sola dichiarazione negativa per far accelerare al ribasso l'indice mentre
servono piu' dichiarazioni e in piu' tempi per riportare l'equilibrio".
Secondo l'esperto, per assistere ad una ripresa duratura dei mercati,
"servono decisioni politiche rapide. Sarkozy, Zapatero e Berlusconi sono
stati cacciati e probabilmente la Merkel fara' la stessa fine". Pertanto
Russo auspica che quella stessa politica che ha portato l'Europa
nell'attuale crisi economico-finanziaria possa arrivare a decisionitempestive ed essere artefice della ripresa del Vecchio Continente.
alb
[email protected]
(fine)
MF-DJ NEWS
1615:41 mag 2012
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
Stamane ha fatto un minimo...ma non sotto i 2.30.
A giugno paga 0,16 di dividendo.....dovesse arrivare al 7% lordo
 
Ultima modifica:

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.677
Località
Lecco
It's more than ironic, that JPM Chase, the bank still entangled with MF Global customer money, took the same bet, albeit with different credits and is trying to pawn it off as an ‘egregious' mistake, a blip on the radar of an otherwise pristinely risk-managed bank. It's also supremely annoying that Dimon is right about something, that the Volcker Rule wouldn't necessarily apply to this ‘hedge.' There's nothing particularly wrong with the Volcker Rule; it will mitigate some fraction of risk, though given the SEC and Fed's inability to understand what risk is, it's unlikely they'll take the mental leap to segment trades as mitigating it, or not. Yet, the Volcker Rule will not change one fundamental pillar of global systemic risk -- as long as banks are not segregated ala Glass Steagall along deposit-taking / loan-making vs. speculation lines, they will have access to capital to burn. And burn it they will.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto