Thread importantissimo: anche le mogli sbagliano!!!!!!!!!! (1 Viewer)

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
20.492
Località
Via Lattea
Stile letterario minimalista.

Nel 1992 avevo una moto.

Avevo una giacca da moto.
Blu, Dainese, con un catadiottro sul collo, interno staccabile, Goretex: 400mila lire, Cinque Anelli, via Novara, Milano.

Ho continuato a usare la giacca, anche da non centauro, per anni, almeno una settimana l'anno.

Dicevo a mia moglie, ogni volta che mi suggeriva di buttarla, "La cambierò solo quando avrò di nuovo una moto".

Ogni.
Singola.
Volta.

Negli ultimi anni la zip esterna si è rotta. Il velcro sui polsini si è staccato.

Da un paio d'anni non la usavo piu.

Settimana scorsa l'ho cercata.
Non c'era.

Mia moglie è una donna di sesso femminile e, pertanto, sposta le cose.

Ottimizza, per lei.
Un inferno, per le vittime.

Le ho chiesto dove fosse la giacca da moto, che volevo fare riparare.

Mi ha risposto che si ricordava che io avevo deciso di buttarla.

Io.

La giacca Dainese.


Insisteva.

Insistevo.

Alla fine, la giacca era finita nell'altrettanto negletto abbigliamento da sci

Come disse Dante a Beatrice a proposito della sua giacca Dainese, " il modo ancor m'offende".
 

ROVIGO

Forumer storico
Registrato
20 Febbraio 2013
Messaggi
1.904
:-? Mmbeh! Che le donne rompono i 0 0 lo scopri ora? mica si può :godo:SENZA!!! la pazienza è degli uomini!!

P.S. Che ti/ci faccia spostare continuamente i mobili lo capisco; sono MOBILI!!!
Ma i vestiti/biancheria? PERCHE' ?PERCHE' ?PERCHE'??:depresso::cry::depresso:


P.S.2 OK-OK-OK ci sono arrivato (con-la-scala, ma ci sono arrivato ) spostano i vestiti/biancheria perche.....
:perfido: sono "cose"leggere!!:perfido:
 
Ultima modifica:

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
36.512
Località
Il mondo dei sogni
Io non sposto niente perché sono pigra.
Figuriamoci la roba altrui ::-o

Però certamente mi capita di sbagliare
 

patatina 77

Cratore di UGC
Registrato
8 Ottobre 2009
Messaggi
7.469
Stile letterario minimalista.

Nel 1992 avevo una moto.

Avevo una giacca da moto.
Blu, Dainese, con un catadiottro sul collo, interno staccabile, Goretex: 400mila lire, Cinque Anelli, via Novara, Milano.

Ho continuato a usare la giacca, anche da non centauro, per anni, almeno una settimana l'anno.

Dicevo a mia moglie, ogni volta che mi suggeriva di buttarla, "La cambierò solo quando avrò di nuovo una moto".

Ogni.
Singola.
Volta.

Negli ultimi anni la zip esterna si è rotta. Il velcro sui polsini si è staccato.

Da un paio d'anni non la usavo piu.

Settimana scorsa l'ho cercata.
Non c'era.

Mia moglie è una donna di sesso femminile e, pertanto, sposta le cose.

Ottimizza, per lei.
Un inferno, per le vittime.

Le ho chiesto dove fosse la giacca da moto, che volevo fare riparare.

Mi ha risposto che si ricordava che io avevo deciso di buttarla.

Io.

La giacca Dainese.


Insisteva.

Insistevo.

Alla fine, la giacca era finita nell'altrettanto negletto abbigliamento da sci

Come disse Dante a Beatrice a proposito della sua giacca Dainese, " il modo ancor m'offende".
Eh...ma uno vecchio slogan della Dainese non diceva "per chi ha la moto dentro?" Mica diceva in garage. Oh comunque se la fai riparare a sto punto portala anche a rullare (rullatura pelle)
 

ozioso

sto cercando la mia consapevolezza
Registrato
15 Settembre 2018
Messaggi
1.060
anni di vacanze dove ho raccolto ogni genere di prodotti da bagno nei bagni di alberghi di ogni ordine e grado. (vabbè, gli shampi che erano urticanti li lasciavo, ma in certe catene ho trovato proprio dei bei prodottini, insomma avevo due belle scatole da biscotti IKEA pieni divisi fra detergenti e cremine varie, balsami, creme per il corpo etc, per non parlare delle cuggie monouso per la doccia, e dei kit con cotton fiocc e dischetti per il viso.
un giorno ho trovato tutto nella pattumiera.
ha avuto il coraggio di affermare che erano scaduti, e che tanto non li avrei mai usati.
allora io le ho buttato tutte le pillole anticoncezionali.
Quelle erano scadute veramente.
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
36.512
Località
Il mondo dei sogni
anni di vacanze dove ho raccolto ogni genere di prodotti da bagno nei bagni di alberghi di ogni ordine e grado. (vabbè, gli shampi che erano urticanti li lasciavo, ma in certe catene ho trovato proprio dei bei prodottini, insomma avevo due belle scatole da biscotti IKEA pieni divisi fra detergenti e cremine varie, balsami, creme per il corpo etc, per non parlare delle cuggie monouso per la doccia, e dei kit con cotton fiocc e dischetti per il viso.
un giorno ho trovato tutto nella pattumiera.
ha avuto il coraggio di affermare che erano scaduti, e che tanto non li avrei mai usati.
allora io le ho buttato tutte le pillole anticoncezionali.
Quelle erano scadute veramente.
:rotfl:
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
20.492
Località
Via Lattea
Eh...ma uno vecchio slogan della Dainese non diceva "per chi ha la moto dentro?" Mica diceva in garage. Oh comunque se la fai riparare a sto punto portala anche a rullare (rullatura pelle)
Non è di pelle, caro Pat.
Il Goretex credo sia un sintetico traspirante.
Comunque trattasi di giacca sobria che, catadiottro a parte, può essere indossata anche facendo finta (o sul serio) di non andare in moto.

Ovvero non è tipo questa (oltre mille euro? :mmmm: Ma quanto diavolo costano oggi le giacche? :-?):
Antartica Gore-Tex Jacket - Dainese Explorer - Dainese (Ufficiale)

M'ero fatto l'idea che una giacca d'oggi costasse sugli 800 euro con airbag, e la metà senza. :tristezza:

Vabbè, tanto io sono notoriamente ricco (appartengo alla Casta) e posso spendere.
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
20.492
Località
Via Lattea
Stile letterario minimalista.

Nel 1992 avevo una moto.

Avevo una giacca da moto.
Blu, Dainese, con un catadiottro sul collo, interno staccabile, Goretex: 400mila lire, Cinque Anelli, via Novara, Milano.

Ho continuato a usare la giacca, anche da non centauro, per anni, almeno una settimana l'anno.

Dicevo a mia moglie, ogni volta che mi suggeriva di buttarla, "La cambierò solo quando avrò di nuovo una moto".

Ogni.
Singola.
Volta.

Negli ultimi anni la zip esterna si è rotta. Il velcro sui polsini si è staccato.

Da un paio d'anni non la usavo piu.

Settimana scorsa l'ho cercata.
Non c'era.

Mia moglie è una donna di sesso femminile e, pertanto, sposta le cose.

Ottimizza, per lei.
Un inferno, per le vittime.

Le ho chiesto dove fosse la giacca da moto, che volevo fare riparare.

Mi ha risposto che si ricordava che io avevo deciso di buttarla.

Io.

La giacca Dainese.


Insisteva.

Insistevo.

Alla fine, la giacca era finita nell'altrettanto negletto abbigliamento da sci

Come disse Dante a Beatrice a proposito della sua giacca Dainese, " il modo ancor m'offende".

So che ci tenete a sapere che oggi, in pausa pranzo, ho portato l'antica giacca Dainese dalla sarta slava (si pronuncia slava, non slèiv) vicino a dove lavoro, per fare sostituire la zip e i velcri dei polsini regolabili.
30 + 5 = 35 euro (con scontrino).
Sarà pronta venerdì prossimo.

La neo-collega italo-abruzzese [ex-st(r)agista ora "somministrata" e un giorno collega "vera"] non vuole che io vada in moto, ma lei è più giovane della mia giacca Dainese, perdunque la sua opinione non vale quanto quella della giacca.
 

ozioso

sto cercando la mia consapevolezza
Registrato
15 Settembre 2018
Messaggi
1.060
leggo un leggero velo di sarcasmo condito con sessismo, razzismo (da Antonio Razzi), campanilismo, motociclismo, in questo post.
devo dire che non mi apsettavo delle parole così dure nei confronti delle opinioni di giovani, somministrate, precarie e pergiunta abbruzzesi!!
Dimenticavo donna.
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
20.492
Località
Via Lattea
leggo un leggero velo di sarcasmo condito con sessismo, razzismo (da Antonio Razzi), campanilismo, motociclismo, in questo post.
devo dire che non mi aspettavo delle parole così dure nei confronti delle opinioni di giovani, somministrate, precarie e pergiunta abbruzzesi!!
Dimenticavo donna.
Conosco troppo bene la tua subdola tattica: sei come Travaglio con il Piddì: non sostieni un pensiero, bensì esprimi dissenso da un pensiero altrui, qualunque esso sia!

Se scrivo che ascolto la giacca anziché la giovane, mi accusi di essere antifemminista; ma se avessi scritto che intendevo ascoltare la giovane anziché la giacca, mi avresti accusato di essere un antigiacobinista!

Non casco al cospetto della tua prevedibile provocazione.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto