Thread di utilità sociale: consigli importantissimi (prevalentemente) destinàti alle Donne (1 Viewer)

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
24.494
Località
Via Lattea
Sindrome di Clérambault o erotomania: la sindrome dell'amore non corrisposto

L'amore non corrisposto può diventare una malattia. Avete mai sentito parlare della Sindrome di Clérambault, detta anche erotomania?
Scoprite assieme a noi che cos'è, quali sono i suoi sintomi, le cause e come curarla se soffrite di questo disturbo.


La Sindrome di Clérambault è un disturbo psichiatrico da non sottovalutare, nonostante parta da una situazione che noi tutte, prima o poi, ci siamo trovate a vivere, ossia quella di un amore non corrisposto. Se però, dopo averci sofferto quanto basta, di solito ci si limita a metabolizzare il rifiuto e andare avanti con la propria vita, chi soffre di erotomania non è in grado di farlo: si convince anzi, in maniera del tutto infondata, che l'oggetto del suo desiderio corrisponda i suoi sentimenti.

Questa convinzione infondata di essere corrisposti da chi in realtà non prova sentimenti nei nostri confronti è alla base del disturbo dell'erotomania, detta anche Sindrome di Clérambault: a voler essere più precisi, la Sindrome di Clérambault fa riferimento alla forma più comune di erotomania, ossia quella in cui ci si innamora di una persona difficilmente raggiungibile perché famosa. Questa sindrome prende infatti il nome dallo psichiatra francese Gaëtan Gatian de Clérambault, vissuto a cavallo fra Ottocento e Novecento. Nel 1921 pubblicò un trattato sull'argomento dal titolo "Les psychoses passionelles".

Attenzione, quindi: capita spesso di utilizzare il termine "erotomania" per riferirsi a chi soffre di una forma di fissazione per l'amore e il sesso, ma i termini più adatti da utilizzare in quel caso sarebbero nifomania per le donne e satiriasi per gli uomini. L'erotomania, come abbiamo detto, si riferisce all'amore non corrisposto, quando insomma non si presentano piccoli segnali come questi qui...



Cos'è la Sindrome di Clérambault?
Una persona che soffre della Sindrome di Clérambault non riesce ad accettare razionalmente il rifiuto di chi ama. Al contrario, mette in atto un'opera di auto-convincimento volta a illudersi che l'altro ricambi i suoi sentimenti. Quest'auto-convinzione può portare il paziente addirittura a credere di avere una relazione con quella persona, di vivere una storia d'amore vera e propria.

Il paziente si chiude così in un mondo immaginario fatto di false credenze e, nei casi peggiori, il disturbo può sfociare in una vera e propria schizofrenia. Chi ne soffre può infatti convincersi che il malcapitato di turno gli lanci dei segnali impliciti ed è in grado di leggerli dappertutto, dal modo in cui si muove a improbabili messaggi lanciati attraverso i media, se si tratta di un personaggio famoso.

Chi è affetto dalla Sindrome di Clérambault attraversa una prima fase, detta "della speranza", in cui non fa altro che attendere che la persona amata gli dichiari il suo amore. Si tratta di una fase lunga, e spesso il paziente vi rimane imprigionato senza mai passare alla fase successiva, quella "della delusione". Questa fase segue la realizzazione di un riscontro negativo da parte dell'amato e può portare a depressione, aggressività, tentativi di suicidio o, se si è fortunati, rimozione. Infine c'è la "fase del rancore", in cui i pazienti più gravi potrebbero arrivare addirittura ad aggredire fisicamente l'oggetto del loro amore.


Quali sono le cause e i sintomi dell'erotomania?

Le cause che più frequentemente possono portare qualcuno a soffrire di questa sindrome sono traumi di natura psicologia legati a situazioni di rifiuto, spesso avvenute durante l'infanzia, anche se ogni caso va giudicato di per sé. Sono soprattutto le donne a esserne colpite, ma anche gli uomini non ne sono esenti.

Non è facile riconoscere un erotomane di primo acchito: i sintomi che lo caratterizzano sono simili a quelli di altri disturbi mentali e vanno dall'irascibilità all'aggressività, al nervosismo fino a un atteggiamento di distacco dalla realtà. Spesso i loro discorsi sono confusi e dimostrano scarso equilibrio e coerenza, uniti a uno spiccato egocentrismo.

Chi soffre di questa sindrome cerca in ogni modo di entrare in contatto con l'oggetto del suo desiderio, spesso in forme piuttosto ossessive che diventano un vero e proprio stalking. Ne deriva una forma di paranoia in cui la realtà appare deformata perché tutto gravita attorno alla persona amata e all'attesa o scoperta di un segnale da parte sua. Si può arrivare quindi a forme di molestia verbale, fisica o psicologica, come le frequenti minacce di suicidio.



Come curare la Sindrome di Clérambault
Chi soffre della Sindrome di Clérambault ha bisogno di essere curato da uno specialista. La prima difficoltà è quella di convincere il paziente di essere affetto da un disturbo psichico: è difficilissimo per chi è malato riuscire ad accettarlo perché significherebbe realizzare il rifiuto, ed è proprio lì la chiave del problema.

La terapia è l'unica strada praticabile per poterne uscire in modo sano, eventualmente anche con la prescrizione - da parte dello specialista - di psicofarmaci, se dovessero rendersi necessari.

Se voi stesse temete di essere affette da questo disturbo, rivolgetevi subito a un professionista: potrà aiutarvi a comprendere le vere cause dei sintomi che manifestate e aiutarvi a stare meglio e a risolvere il problema. Che poi, la fissa per gli attori famosi, meglio sfogarla sul divano guardando un bel film d'amore:
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
24.494
Località
Via Lattea
7 trucchi semplici per sopravvivere ai dolori mestruali


Il ciclo mestruale e la sindrome premestruale non sono di certo il migliore momento del mese per noi donne. Eppure puntuali arrivano le mestruazioni e tutte le conseguenze, cosa che, diciamocelo, gli uomini non possono proprio capire. Come fare allora per ridurre al minimo i disagi fisici e psichici connessi a questa fase del nostro mese?



1. Utilizza un cuscinetto termico elettrico per alleviare i dolori mestruali
I cuscinetti termici elettrici, una volta riscaldati in corrente, possono essere praticamente portati ovunque. In ufficio possono essere molto comodi. Sprigionando calore stimolano la circolazione sanguigna e alleviano il dolore dei crampi premestruali. Se però vuoi restare legata alla semplice borsa d'acqua calda, il risultato è lo stesso. Con un microonde in pochi istanti l'acqua sarà pronta e anche la borsa dell'acqua calda, e sarà subito sollievo.

2. Pratica attività fisica contro i crampi e il malumore da ciclo
Un po' di sano jogging, una passeggiata al sole, un seduta di yoga-pilates, una bella nuotata, insomma un po' di movimento e sport durante il ciclo per contrastare i temuti dolori. Muoversi durante il ciclo, per quanto potrà sembrare innaturale quasi, fa bene al metabolismo e non solo! Il rilascio di endorfine combatte malumore, stress e stanchezza, agendo sul nostro stato psichico oltre che fisico. Insomma, mettiamoci al lavoro!

3. Aumenta l'apporto di ferro mangiando cibi sani quando hai le mestruazioni
Durante il periodo del ciclo mestruale, i livelli di ferro nel sangue potrebbero abbassarsi, da qui deriva anche la sensazione di stanchezza e spossatezza tipica del ciclo. Contro questa incombenza legata alle mestruazioni, l'ideale non è mangiare molta carne, di cui forse avrai voglia, ma preferire cibi sani che, oltre a fungere da ricariche di ferro, favoriscono anche la diuresi, depurando il metabolismo. Parliamo di alimenti quali gli spinaci o anche il cavolo di kale.

4. Vai a dormire un'ora prima per concedere maggior riposo al tuo corpo
Durante il ciclo mestruale, il nostro corpo è soggetto a un affaticamento extra, ed è più che plausibile accusare maggiormente la stanchezza e spesso anche la sonnolenza. Purtroppo non tutte possiamo scegliere a che ora svegliarci al mattino. Chi fa una vita d'ufficio o va ancora a scuola, ad esempio, è legata a orari precisi e inalienabili. Il nostro consiglio? Andare a letto un'oretta prima, con una buona camomilla, evitando film strappa lacrime...

5. Concediti un po' di cioccolato fondente nei momenti di bisogno
La voglia di dolce durante il ciclo è legata agli sbalzi ormonali. Non è un semplice capriccio ma una reale esigenza che noi percepiamo. Come fare se si è a dieta ferrea? Noi ti consigliamo di buttare giù un quadratino di cioccolato fondente! Un vero toccasana per l'umore e anche per la salute in quanto il cioccolato fondente conterrebbe magnesio, potassio e ferro: una vera scarica di energia!

6. Fai l'amore durante il ciclo mestruale per rilassarti
Praticare l'autoerotismo durante il ciclo, quindi masturbarsi, o anche avere rapporti sessuali, è benefico. Questo perché il raggiungimento dell'orgasmo durante il ciclo mestruale aumenta il flusso sanguigno e rilascia ossitocina, ormone che aiuta a rilassarsi e non solo fisicamente!

7. Scegli bevande calde con lo zenzero per rigenerarti
I benefici dello zenzero sono ormai ben noti, così come i benefici del limone e dello zenzero insieme in una calda tisana. Tra i vari effetti positivi dello zenzero c'è quello antinfiammatorio, il sollievo nel caso di nausea, i benefici dati dalla bomba vitaminica che è la radice di zenzero e anche le proprietà anti-batteriche. Insomma un vero toccasana contro la spossatezza e i dolori del ciclo mestruale.


Fonte:
7 trucchi semplici per sopravvivere ai dolori mestruali
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
47.083
Località
Il mondo dei sogni
Io sono zenzero-dipendente :-o
Guarda se trovi la lista dei 7 trucchi per convincere il ginecologo a togliere l'utero e le ovaie a una paziente ultraquarantenne che non li vuole più :-o
 

lupoalberto66

Forumer storico
Registrato
18 Ottobre 2011
Messaggi
18.155
Non metterti in macchina il 24 luglio con 43 gradi all' ombra e tasso di umidità al 97% dopo avere sbafato 3 porzioni di lasagna, polenta & gorgonzola e doppia cassata

tutto innaffiato da una litrata di nero d' Avola con il condizionatore rotto o in alternativa sparando l' aria condizionata a 2 gradi mettendosi a pastrugnare sullo smartfon a 170 all' ora
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
24.494
Località
Via Lattea
Come riconquistare un uomo: 10 consigli efficaci

Non sai come riconquistare un uomo che hai perso? Ecco i nostri consigli efficaci per ritrovare con lui il dialogo e riaprire la porta del suo cuore

Come riconquistare un uomo, un argomento estremamente delicato. A volte può capitare di troncare una relazione e sentirsi, dopo pochi giorni, già attraversate dalla nostalgia. Ed è in questo momento che il nostro cervello viene attraversato da una lunga serie di quesiti: come riconquistare un ex, come riconquistare il marito, quali frasi utilizzare per recuperare un amore. Ecco allora un piccolo decalogo, una lista di dieci consigli da utilizzare se stai pensando di riconquistare un uomo.

1) Riconquistare un amore non è semplice: prima di tutto occorre prendersi un lungo periodo di tempo per capire se è davvero la cosa giusta da fare, ricordando sempre che, in amore come in tutte le altre sfere della vita, le decisioni in fretta e furia sono sempre le peggiori. Prenditi una pausa e pensaci a mente fredda, se in questo piccolo periodo di pausa dovesse succedere qualcosa di irreparabile avrai già la risposta: non ne valeva la pena.

2) Se si decidi di voler ricominciare una relazione, prima di pensare a come riconquistare il proprio ex, bisogna partire dal presupposto che sono altissime le possibilità che rinascano le stesse dinamiche che vi hanno fatto lasciare la prima volta. Quindi, se davvero credi sia la cosa giusta da fare, fai prima i conti con il fatto che la vostra storia potrebbe finire per gli stessi identici motivi.

3) Prima di pensare a come riconquistare un ex ragazzo, cerca prima di tutto di riconquistare te stessa: migliora la tua autostima, tornare con il tuo ex non deve significare annullare se stessa.

4) Altro consiglio utile prima di riconquistare un uomo è sondare prima il terreno con i suoi amici. Magari loro sanno qualcosa che tu non sai e ti saranno utili a comprendere alcune dinamiche che magari ti sfuggono. Ma attenzione, i suoi amici staranno sempre dalla parte del tuo ex compagno, quindi filtra bene tutte le parole.

5) Dopo questa prima fase di preparazione, per riconquistare un uomo, sarà necessario trovare un nuovo punto in comune: chiedigli di uscire, magari solo come amici, e vedi che emozioni comporta un nuovo appuntamento. Ma non affrettare le cose: finire subito a letto potrebbe avere effetti controproducenti.

6) Se i primi passi sembrano funzionare, passa al livello successivo. Per riconquistare un amore sarà necessario fargli ricordare i motivi per cui si è innamorato di te la prima volta: magari accentuando i tuoi punti di seduzione, o almeno quelli che lui trovava irresistibili.

7) Ma, al contempo, trova il modo per stupire il tuo uomo, fagli ricordare cosa ha perso ma non risultare monotona, fagli capire che dentro di te c'è ancora un mondo da scoprire e che lui ancora non ha mai visto.

8) Anzi, se alla base della vostra rottura c'erano atteggiamenti che a lui non piacevano, come ad esempio l'essere sempre in ritardo o apparire troppo disponibile nei confronti degli altri uomini, dimostragli che puoi migliorare: magari presentandoti puntale agli appuntamenti o dandogli quel senso di fedeltà che magari lui non aveva mai avvertito.

9) Altro consiglio importante: metti da parte l'orgoglio. Se lo hai fatto soffrire, chiedigli scusa, a volte questa semplice parolina ha effetti meravigliosi. A volte le relazioni finiscono perché uno dei due non è capace di fare un passo indietro e ammettere di aver sbagliato. Le scuse sincere saranno sempre ben gradite.

10) Infine, non forzare, non calcare troppo la mano: lui già ti conosce, se capisce che sei troppo innaturale o se ha il sospetto che stai facendo una recita per riconquistare il tuo ex per poi ricadere nelle solite trappole mentali, lui si allontanerà sicuramente.

Fonte: Cosmopolitan
Come riconquistare un uomo: 10 consigli efficaci
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
24.494
Località
Via Lattea
Come Riconquistare un Ex
La tua relazione sentimentale con un ragazzo speciale è finita, ma adesso non pensi ad altro che a riconquistarlo? Non è impossibile per una coppia tornare insieme dopo un periodo di separazione, perciò non perdere la speranza. Assicurati solo di riflettere a lungo sulle ragioni che hanno portato alla rottura prima di tentare la riconciliazione, per avviare il secondo tentativo nel migliore dei modi.


A. Assicùrati che Sia la Scelta Giusta

1. Rifletti sui motivi che hanno portato alla separazione. La prima cosa che devi fare è capire nel dettaglio quali sono i fattori che vi hanno fatto allontanare. Considera se queste difficoltà possono ripresentarsi dopo un'eventuale riconciliazione o se potete superarle insieme
È importante identificare i tuoi comportamenti che possono aver portato alla separazione. Incolpare il tuo ex per tutto non è l'atteggiamento giusto per riconquistarlo.

2. Pensa ai motivi per cui vuoi tornare con il tuo ex. Le separazioni non sono mai facili, persino quando una relazione ha problemi evidenti a tutti. Per questo motivo, è molto importante pensare al vero scopo del tuo desiderio di riconciliazione. Se vuoi riconquistare il tuo ex perché sei triste, ti senti sola o non ti piace essere single, probabilmente dovresti ripensarci. Solo perché una persona ti manca, non significa che dovresti stare con lei. Con il tempo quella sensazione svanirà, anche se non basteranno pochi giorni. Se, invece, vuoi tornare con il tuo ex perché tieni davvero a lui e vedi un futuro insieme, prova senza indugio a riconquistarlo![
Se il tuo ex ragazzo abusava di te fisicamente, emotivamente o verbalmente in qualunque modo, non dovresti provare a tornare con lui. È del tutto normale sentire la sua mancanza, anche se la vostra relazione non era sana, ma è importante ricordare che meriti di più.

3. Prenditi del tempo per pensare. La fine di una relazione è spesso tormentata, perciò è meglio passare un po' di tempo lontana dal tuo ex prima di provare a sistemare le cose. Entrambi avete bisogno di superare il dolore della separazione e di pensare a che cosa desiderate davvero.
  • Questo non significa che dovresti evitarlo del tutto se andate a scuola insieme o se avete degli amici in comune, ma cerca di non telefonargli o frequentarlo per un po', così che entrambi abbiate la possibilità di recuperare e riflettere.
  • Se il tuo ex ti scrive spesso, fagli sapere che vuoi dargli un po' di tempo per riflettere, perché capisca che non sei del tutto disinteressata a lui. Questo è particolarmente importante se il ragazzo che ami è timido o insicuro.
  • Anche lui potrebbe avere bisogno di un po' di tempo per capire quanto gli manchi!
4. Accetta il fatto che la vostra relazione potrebbe non funzionare. Quando cerchi di riconquistare un ex, devi capire che il fallimento è una possibilità concreta. Anche se riuscissi a tornare con lui, non ci sono garanzie che la vostra nuova relazione duri a lungo. Preparati in anticipo a questa possibilità, per evitare di avere il cuore spezzato una seconda volta.

5. Migliora la tua autostima. Cogli questa opportunità per fare un investimento su te stessa e imparare ad amarti. Più avrai fiducia in te stessa, più sarai pronta a una relazione sana e duratura.
  • Se soffri di depressione o ansia, chiedi aiuto a un medico specializzato in problemi di salute mentale. Potresti essere sorpresa dell'impatto che questi trattamenti possono avere sulla tua autostima.
  • Tutti i giorni, ricorda a te stessa i tuoi punti di forza e i tuoi talenti. Celebra tutti i tuoi successi, anche se sono di piccola entità.
  • Se hai delle difficoltà a riconoscere i tuoi punti di forza, parla con i tuoi amici e con le persone care. Chiedi loro di dirti quali siano i tuoi lati positivi.
  • Cerca di essere grata per tutto quello che hai.
  • La meditazione può aiutarti a ridurre lo stress e a vivere con consapevolezza nel presente.


B. Ottenere una Seconda Opportunità

1. Parla con i suoi amici. Se avete degli amici in comune o se gli amici del tuo ex sono disposti a parlare con te senza rivelare tutto a lui, puoi chiedere a loro se ci sono delle possibilità che il tuo precedente compagno voglia tornare con te. Probabilmente sanno meglio di te se ha già un'altra ragazza o se non vede l'ora di riconciliarsi con te.
Non sempre otterrai informazioni esatte con questo metodo. Il tuo ex potrebbe voler tornare con te ma non averlo rivelato ai suoi amici.

2. Avvicinati a lui. Quando ti senti pronta a frequentare nuovamente il tuo ex, chiedigli con naturalezza se gli va di uscire con te come amici, ad esempio per un aperitivo, per assistere a un incontro sportivo, per giocare a qualcosa che gradite entrambi, per vedere un film o per fare shopping al centro commerciale. Comportati da amica, non da compagna.
  • Non usare questa occasione per supplicarlo di tornare con te. Invece, prova a divertirti con lui e assicurati che anche lui si trovi bene con te.
  • Se non è lui a introdurre l'argomento, non parlare della vostra relazione la prima volta che lo rivedi. Aspetta di avere qualche uscita in più alle spalle e di aver fatto una buona impressione su di lui come amica.
3. Ritorna a essere la persona di cui si era innamorata. Mentre passi del tempo con il tuo ex come amica, dagli dei motivi per ricordare tutte le cose di te che amava. Accentua i tratti che trovava attraenti, come il tuo senso dell'umorismo o la tua empatia.
  • Sii sempre positiva e felice in sua presenza. Puoi anche fare delle allusioni con discrezione che gli facciano capire che sei ancora interessata a lui. Ad esempio, potresti dire: "È davvero bello uscire con te. Mi è mancato molto".
  • Anche se non dovresti parlare direttamente della vostra relazione precedente, puoi ricordargli in modo discreto dei bei momenti che avete passato insieme. Se ti ha fatto i suoi complimenti per un abito particolare, indossalo di nuovo. Puoi anche condividere con lui un ricordo divertente. Se hai la possibilità di incontrarlo, fallo in un luogo che conoscete bene e dove vi siete divertiti molto.
4. Dimostragli che sei cambiata. Sfrutta il tempo che passate insieme da amici per fargli capire quanto ti sei impegnata per migliorare. Ad esempio, se lo facevi impazzire perché arrivavi spesso in ritardo, assicurati di essere sempre in leggero anticipo per i vostri appuntamenti.

5. Avvia una conversazione sincera con lui. Sfortunatamente, non esiste un modo sicuro per capire se il tuo ragazzo vuole tornare con te senza chiederglielo direttamente. Quando pensi di aver impiegato abbastanza tempo per fargli conoscere la nuova versione migliore di te, parlagli sinceramente e spiegagli che provi ancora dei sentimenti per lui.
  • Assicurati di chiedergli se anche lui prova ancora qualcosa per te prima di dirgli che vorresti tornare a essere una coppia. Se non ricambia i tuoi sentimenti, non puoi fare molto.
  • Non piangere e non supplicarlo.
  • Non lasciare che questa conversazione diventi una discussione sui motivi della separazione. È importante far capire al tuo ragazzo che hai lasciato il passato alle spalle.
  • Parla con lui in un luogo tranquillo, dove non sarete interrotti.
6. Impègnati a sviluppare un rapporto di coppia migliore. Se il tuo ex decide di tornare con te, entrambi dovete assicurarvi che i problemi che hanno causato la precedente separazione non si ripresentino. Parlate dei conflitti che avete avuto in passato e trovate dei modi per gestirli meglio in futuro.
A seconda dell'importanza della vostra relazione, potreste partecipare a una terapia di coppia per migliorare le vostre capacità di comunicazione.



C. Risolvere i Problemi che Hanno Provocato la Separazione

1. Correggi le cattive abitudini. È il momento di esaminare i comportamenti che hanno portato alla separazione e cercare di migliorarti. Ad esempio, se hai l'impressione che tu e il tuo ex vi siate separati perché sei troppo gelosa o litigiosa, cerca di essere più consapevole di questi atteggiamenti e di bloccarli sul nascere.
  • A seconda delle cattive abitudini che stai cercando di perdere, potrebbe esserti utile parlare con uno psicologo professionista.
  • Questo non significa che dovresti cambiare la tua personalità. Se il tuo carattere è incompatibile con quello del tuo ex, è meglio cercare un nuovo ragazzo che ti apprezzi per quella che sei. Se, però, hai delle cattive abitudini che puoi correggere, impegnati per farlo.
  • Non devi cambiare per un'altra persona! Cambia la tua vita solo a tuo beneficio.
2. Chiedigli scusa se l'hai fatto soffrire. Se hai fatto qualcosa che ha ferito il tuo ex, ad esempio se l'hai offeso con delle parole o non sei stata al suo fianco quando ne aveva bisogno, è il momento di scusarti. Serve molta forza per offrire delle scuse sincere, ma si tratta dell'unico modo per recuperare la vostra relazione.
  • Sii specifica durante le tue scuse. Non dire "Mi dispiace di averti ferito", ma piuttosto "Mi dispiace di non aver risposto alle tue telefonate". Questo convincerà il tuo ragazzo che hai riflettuto sui tuoi errori.
  • Spiega al tuo ex perché ti sei comportata in un certo modo e fagli capire che hai imparato dai tuoi errori.
3. Dimostragli di essere fedele. Se tu e il tuo ex vi siete separati perché l'hai tradito, devi riuscire nell'impresa molto ardua di convincerlo che non lo farai di nuovo. Devi affrontare il problema in modo diverso a seconda dei motivi che ti hanno portato all'infedeltà, ma qualunque sia stata la ragione del tradimento, è importante che tu sia sincera e onesta con lui.
  • Se l'hai tradito perché la relazione con lui ti rendeva infelice o perché pensavi che mancasse qualcosa nella tua vita, spiega con sincerità che cosa è accaduto e quali passi vorresti compiere per garantire che il passato non si ripeta.
  • Se hai tradito il tuo ex perché pensavi di provare sentimenti autentici per un'altra persona, ma in realtà non era così, spiega al tuo ragazzo che hai commesso un errore gravissimo e che hai imparato molto dal passato.
  • Se sei una traditrice compulsiva e non sai cosa ti spinge all'infedeltà, dimostra il tuo impegno chiedendo aiuto a un professionista della salute mentale.
  • Se hai tradito il tuo ex per vendetta o per dargli una lezione, spiegagli che hai capito quanto il tuo comportamento sia stato immaturo e che hai imparato a risolvere i conflitti come una persona adulta.
4. Lavora sui problemi dovuti alla lunga distanza. Se tu e il tuo ragazzo vi siete separati perché non siete riusciti a far funzionare un rapporto a distanza, non disperare! Le relazioni di questo tipo sono difficili, ma non è impossibile portarle avanti se sarai forte e darai al tuo compagno le attenzioni che merita.
  • Parla con lui regolarmente e assicurati di essere sempre aperta e sincera nei suoi confronti. Se non puoi avvicinarti a lui fisicamente, è ancora più importante lavorare sulla comunicazione.
  • Aggiorna il tuo compagno sugli aspetti più banali della tua vita quotidiana e chiedigli di fare lo stesso. Questo vi aiuterà a sentirvi all'interno di una vita di coppia.
  • Impegnati al massimo a spegnere i dubbi sul futuro della relazione che derivano dalla lontananza, o queste insicurezze possono portare a una separazione.


D. Quando Provare a Riconquistare il Tuo Ex

1. Assicurati di voler riconquistare il tuo ex per le ragioni giuste. Lo ami davvero? In quel caso, potrebbe valere la pena di tornare con lui, dimostrandogli quanto conta per te e che sei convinta di poter avere con lui una relazione felice, questa volta. In alcuni casi le separazioni danno tempo a entrambe le parti di capire che tornare insieme è ciò che desiderano davvero. Se, però, sono altre le ragioni per cui vuoi riconciliarti con il tuo ex, riconsidera se si tratta di una buona idea.
  • Ad esempio, se vuoi tornare con lui perché ti senti sola, non si tratta di una buona ragione. Con il tempo la solitudine passerà.
  • Se invece vuoi riprendere la relazione perché il pensiero che lui stia con un'altra ti fa sentire gelosa, probabilmente non si tratta di una buona idea. La gelosia che segue una separazione è normale e passeggera.
2. Pensaci due volte, se lui ha già una nuova relazione. Se il tuo ex fidanzato ha iniziato a frequentare un'altra persona, consideralo proprietà privata. Non opprimere il tuo ex se lui è riuscito a dimenticarti. Se ha trovato la felicità con un'altra persona, interferendo finiresti per ferire lui, la sua nuova compagna e te stessa.

3. Non cercare di tornare con il tuo ex se la vostra relazione era tossica o se lui abusava di te. Potresti sentirti sola o persino provare noia alla fine di una relazione complicata, ma cerca di scacciare quelle sensazioni invece di riconciliarti con il tuo ex. Le relazioni a intermittenza sono spesso fondate su circoli viziosi che la coppia non riesce a rompere. Resisti alla tentazione di riprendere la tua vecchia storia d'amore, se sai che starai meglio senza il tuo precedente compagno.




Consigli

  • Non diventare una stalker. Non scrivergli e non chiamarlo ogni cinque minuti. Daresti l'idea di essere davvero disperata. Concedigli un po' di spazio, così che possa capire che cosa fare.
  • Puoi flirtare con lui in modo discreto, ma assicurati di non esagerare.
  • Sorridi quando lo incontri, così che capisca che ti piace ancora e che sei felice di vederlo.
  • Se hai qualcosa da dire, fallo dal cuore e lo impressionerai positivamente. Non essere mai insistente o esigente.
  • Se non prova più nulla per te, non impegnarti troppo a riconquistarlo, sprecheresti solo il tuo tempo o sembreresti patetica.
  • Non cercare mai di farlo ingelosire. Sarebbe controproducente. Gli daresti l'impressione di averlo dimenticato e, se fosse lui ad averti lasciato, non avrà difficoltà ad andare avanti.
  • Non fare nulla che sai che lui non apprezza per attirare la sua attenzione. Lo allontaneresti ancora di più.
  • Quando parlate, discuti di ciò che piace a lui e delle cose che piacciono a te. Gli farai capire che tieni a lui abbastanza da ricordare quali siano le sue preferenze e che ti fidi di lui.
  • È sempre meglio ammettere i propri errori. Devi perdonare te stessa per il tuo ruolo nella separazione, poi cercare il suo perdono. Se perdi le staffe e dici delle frasi che non pensi, riprendi il prima possibile il controllo di te stessa e scusati con sincerità. Non c'è nulla di umiliante nel chiedere scusa e non ti fa sembrare debole. Al contrario, dimostrerai forza e personalità. Ricorda, però, di chiedere scusa solo in modo sincero. Meglio non scusarsi piuttosto che farlo in modo finto.
Fonte: Wikihow
Come Riconquistare un Ex


Io giurerei di avere usato Wikihow solo per suggerimenti per le attività di bricolage, ma c'è molto di più.
Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante tu ne possa sognare nella tua filosofia
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
24.494
Località
Via Lattea
ESCI DA QUELLA RELAZIONE – CI SONO RAPPORTI FATTI PER DURARE, ALTRI PER ESSERE SOLO OCCASIONALI: ECCO I SEGNALI DEFINITIVI PER CAPIRLO – ANCHE SE L’INTESA SESSUALE E’ FORTE E REGOLARE, NON SIGNIFICA CHE LA RELAZIONE DURI - LA PRIMA COSA DA EVITARE E' DI FREQUENTARE PERSONE CHE NON SONO LIBERE DAL PUNTO VISTA EMOZIONALE

Ci sono relazioni fatte per durare, altre per essere fugaci e appassionate. Per capire se il vostro partner - che sia quello di sempre o occasionale - vi sta usando, o se davvero vi desidera, bastano poche semplici regole di buon senso.
Le ha stilate per il Daily Mail l’esperta di relazioni e sesso Tracey Cox: la prima cosa da sapere è che il senno di poi è una cosa meravigliosa.
Una volta usciti da una relazione, ci si guarda indietro e – ogni volta – ci appare chiaro che non avrebbe mai funzionato. Mentre fintanto che siamo dentro a quella situazione non lo comprendiamo. Questo perché se vogliamo disperatamente che una cosa si realizzi, vediamo soltanto quello che vogliamo vedere. “E’ un discorso che riguarda in particolare le donne, spiega Cox.

Lui sta facendo breadcrumbing
Avere una buona intesa sessuale non basta come garanzia di una relazione duratura. In inglese c’è un termine, “breadcrumbing”, che significa che un potenziale partner ti sta mandando avanti, lanciandoti dei segnali di affetto che somigliano a piccole molliche di pane, e tu come un Pollicino a doverle raccogliere. Gli piacciono tutti i tuoi post social, ti chiama spesso, eccetera. Sicuramente è interessato e ti sta testando, ma non va mai fino in fondo. Qui vale la regola dei due appuntamenti: se si tira fuori da entrambi e non va oltre, bye bye.

Non organizza un secondo appuntamento
Siete usciti, è andata bene, e alla fine la serata si è conclusa in niente. Lui da allora non si fa sentire, risponde soltanto a richiesta e non organizza un secondo appuntamento. Tu allora gli crei un sacco di alibi: è occupato al lavoro, sta passando un brutto periodo… Cosa fare? “Aspetta una settimana, e fai la preziosa, si farà sentire lui”, dice Tracey Cox.

Appare soltanto quando ha voglia di sesso
Tu sei la sua trombamica: buona abbastanza per fare sesso ma non abbastanza per uscire come una coppia normale. “Se vuoi qualcosa di più, prova a invitarlo al cinema, se non ti accompagna e tu non vuoi essere un’amica con beneficio, lascialo andare”.

Gioca a tira e molla
Vi lasciate e riprendete ininterrottamente, a volte è amorevole, altre invece ti tratta malissimo? Secondo Cox è una tattica manipolatoria: “vuole vedere fino a che punto” ti può spingere e non è sicuro di te”. L’unica soluzione in questo caso è lasciarlo andare, ed eventualmente provare una seconda chance dopo qualche tempo.

È inaffidabile
Fidarsi del proprio partner è una di quelle cose che mettiamo nella lista dei must-have per un partner, ma solo una volta raggiunta una certa età. Se manca la fiducia, però, significa che lui non ci tiene davero a te. Se si sforza di cambiare, apprezza e dagli tempo, altrimenti lui è fuori dalla tua vita.

Uscite da un po’, ma niente sesso
Se fa così, forse è perché gli piaci come persona ma non gli ispiri sesso. “Ma si tratta di un problema insormontabile”, sostiene Cox, soprattutto se non ti tocca dopo un mese”. Ma una relazione senza sesso non è una relazione, è amicizia.

Ha un’altra
Che voi siate la partner fissa o l’amante, cercate di capire cosa volete e cosa vuole l’altra persona. “Io – conclude Tracey Cox – sconsiglio di frequentare persone che non sono completamente libere dal punto di vista emozionale”. Se eravate all’oscuro della cosa, date tempo una settimana di “risolvere la questione”. Altrimenti, non è l’uomo per voi.


Fonte:
il sesso a volte non basta - ecco le regole d'oro per capire se un uomo vi desidera

Breaking News: nella versione in lingua originale, i segnali sono 10 (dieci)!
Tracey Cox reveals the signs that he doesn't want a relationship | Daily Mail Online
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
24.494
Località
Via Lattea
Non so se le cose siano cambiate, ma dieci anni fa non si poteva petare: donne e uomini erano obbligati a scorreggiare.


CORRIERE DELLA SERA.it - Forum - Scioglilingua

Domanda
Gentile professore, ho consultato quattro dizionari on line ma nessuno riporta il verbo petare.
Quando si fanno dei peti bisogna adeguarsi a dire che si sta scoreggiando?
Grazie e cordiali saluti.

Gianna
Risposta (Lunedì, 08 Settembre 2008)
Temo di sì.
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
47.083
Località
Il mondo dei sogni
quei 7 centimetri che favoriscono l’orgasmo, di piu’ fanno venire il mal di testa. tacchi alti

Trovo curioso che un sito serissimo come Degospia citi un thread di FinanzaOnLine, forum estintosi anni fa.
:eek:

Io ho iniziato tardi con i tacchi. Il primo paio di scarpe col tacco, ben dopo i 18 anni.
Odiate subito :D
Il primo tacco 12 quando si è sposata mia mamma, nel 2010. Messe solo quella volta lì.

Con i tacchi colleziono figuracce (son caduta da ferma a Lodi con un tacco modesto e inciampo spesso) e cammino malissimo.

E ormai, vecchia e con un quadrupede campagnolo, li ho del tutto accantonati.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto