Tanto va lo schiavo alle urne (1 Viewer)

Nonsoniente

Forumer storico
Registrato
6 Gennaio 2000
Messaggi
4.680
Località
vicenza
CHE SI SENTE CITTADINO.

Tratto dal blog orizzonte 48, la stesura del volantino è opera di una Signora di nome Silvia.
Se lo trovate divertente distribuite questo volantino presso i vs conoscenti.


[FONT=&quot]VOTA PUD€[/FONT]​
[FONT=&quot]Partito Unico Dell'€uro[/FONT]​
[FONT=&quot]Meno Lavoro - Meno Salario - Meno Pensioni[/FONT]​
[FONT=&quot]Meno Ospedali - Meno Scuole - Meno Stato Sociale[/FONT]​
[FONT=&quot]Meno Giustizia - Meno Uguaglianza - Meno Libertà[/FONT]​
[FONT=&quot]Meno Diritti - Meno Democrazia[/FONT]​
[FONT=&quot]Più tasse, Più soldi alle banche, Più privatizzazioni,[/FONT]​
[FONT=&quot]Più ricchezza ai più ricchi, Più €uropa per tutti... [/FONT]​

[FONT=&quot]IL PUD€ DICE LA VERITÀ! [/FONT][FONT=&quot](in inglese, intervistato dal Financial Times)[/FONT]​


[FONT=&quot]CEDERE SOVRANITÀ CEDERE SOVRANITÀ CEDERE SOVRANITÀ CEDERE SOVRANITÀ CEDERE SOVRANITÀ[/FONT]​
[FONT=&quot]In nome dell'€uro[/FONT][FONT=&quot] – moneta farlocca di nessuno Stato – dovete rinunciare ai vostri diritti, cedere (voi- il popolo) la vostra sovranità, ad una Banca controllata dai banchieri: BCE, ad un gruppo di non eletti: Commissione €uropea. Gli Stati servono solo per controllare e spremere per nostro conto i cittadini-schiavi. Il Parlamento €uropeo conta meno del 2 di briscola, ma voi – il popolo, siete compiaciuti di partecipare a questo inutile esercizio a cui abbiamo ridotto la democrazia (potere del popolo, ci mancherebbe!): mettere una X su una delle correnti del PUDE. Ve lo lasciamo. Vi lasciamo anche la possibilità di votare per i nostri dipendenti che ricompenseremo con qualche posto in qualche consiglio d'amministrazione, e così credete di scegliere che vi governerà. Bravi! Votate![/FONT]

[FONT=&quot]La vostra Costituzione è bella, semplice, comprensibile[/FONT][FONT=&quot], ma grazie all'€uropa noi la stiamo riducendo a mero testo letterario, fatevelo leggere insieme alla Divina Commedia. Abbiamo aspettato tanto, dovevate dimenticare quello che è costata. [/FONT]
[FONT=&quot]Ma non studiatela, potreste rendervi conto che l'art. 11 non parla di cedere la vostra sovranità, anzi, l’Italia “consente in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia tra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”. Non chiedetevi cosa fa l'UE in Grecia, in Portogallo. E in Italia? c'è pace?, c'è giustizia?[/FONT]
[FONT=&quot]Dettiamo legge attraverso una banca governata da banchieri pagati da voi che tutelano gli interessi dei loro colleghi privati e una commissione di non eletti nominati nel giro dei consulenti finanziari privati[/FONT][FONT=&quot]. Obbligano a garantire i crediti privati di noi, capitalisti e banche, che abbiamo prestato troppo e male, attraverso i soldi pubblici, con la svendita del Paese, con l'appropriazione attraverso la privatizzazione, aumentando le tasse e privando i cittadini delle pensioni, dei servizi, tagliando ospedali e scuole, riducendo gli stipendi. E' bellissimo![/FONT]
[FONT=&quot]Non studiate la Costituzione,[/FONT][FONT=&quot] potreste scoprire cosa dice uno dei suoi “padri”, Costantino Mortati Cioè che è implicito nella vostra Costituzione il diritto alla Resistenza: “Si deve trattare in altri termini di movimenti che emanino dalle forze politiche (non necessariamente "partiti") agenti a sostegno della costituzione materiale, contro tentativi di sovversione effettuati da chi, assunto al potere di governo, si rivolga contro il regime (democratico). Il popolo, insorgendo, assume una figura che si potrebbe assimilare a quella del "negotiorum gestor “. Anche per questo va cambiata. Basta con il popolo! Basta con i diritti! Fanno perdere tempo, rallentano gli affari (i nostri).[/FONT]

[FONT=&quot]Il Trattato di Lisbona è la nostra Costituzione. 400 pagine illeggibili, l'abbiamo fatto apposta[/FONT][FONT=&quot]: siete sudditi, non “sovrani” come per la vostra vecchia Costituzione, e non dovete capire. Anche se lo studiate, è inutile, lasciate fare a noi. Sono garantiti i diritti che interessano a noi: libero mercato, stabilità monetaria, controllo dell'inflazione. E controllo della spesa pubblica, non sia mai che ci tocchi rinunciare a fare soldi sulla vostra pellaccia. L'unica cosa che ci interessa è che i nostri capitali si muovano senza costi e rischi. La moneta deve essere forte. Così le nostre rendite prosperano. [/FONT]
[FONT=&quot]Vi toglieremo tutto, la casa, i risparmi[/FONT][FONT=&quot], anche quelli sarebbero tutelati dalla vostra Costituzione, ma chi se ne frega! Ormai sono nostri e voi li difendete ancora dal cambio (svalutazione!) e dall'inflazione, bravi, difendete l'€uro! Siate poveri, siate affamati, ma difendete la nostra moneta! Non vi ringrazieremo. Dovete credere di farlo per il poco e nulla che vi lasciamo.[/FONT]
[FONT=&quot]L'Unione Europea è nata da un gruppo di banchieri. Cosa ce ne facciamo della democrazia?[/FONT]
[FONT=&quot]Voi-il popolo, non ci siete nel trattato di Lisbona[/FONT][FONT=&quot], perché ci interessate come forza-lavoro che può circolare (liberamente... morsi dalla miseria). Aderiamo astrattamente alle varie dichiarazioni sui diritti dell'uomo ecc., dovevamo pur mettere qualche frase comprensibile, ma non c'è scritto nulla perché questi diritti divengano effettivi. Non ci interessano. Noi abbiamo già tutti i diritti. Ci stava a cuore che voi non aveste più i vostri a difendervi, quelli inalienabili, quelli fondamentali, garantiti dalla vostra Costituzione: il lavoro prima di tutto, la dignità, l'uguaglianza, la salute, la pensione. La vostra Costituzione è per la solidarietà, la comunità – tutta -, deve concorrere al benessere dei cittadini, attraverso la giustizia e la redistribuzione. Ma noi non vogliamo![/FONT]
[FONT=&quot]Ora abbiamo fretta perché potreste capire e accorgervi che la Costituzione vi difende ancora, poiché continua ad essere la Legge fondamentale dello Stato (voi-il popolo), superiore ad ogni trattato...[/FONT]

[FONT=&quot]Ci voleva la crisi perché rinunciaste a quello che vi è rimasto, alla sovranità[/FONT][FONT=&quot] (di voi-il popolo) scritta sulla Costituzione. E' la shock economy! L'Articolo 1 sarà riscritto cosi: L'Italia è una Repubblica.(punto) Più facile da ricordare e da tradurre. Il lavoro non è un diritto, vi faremo lavorare se sarete mansueti, costerete poco e vi potremo licenziare a nostra totale discrezione. L'oligarchia è liberista! A noi interessa la nostra libertà e basta: vogliamo essere liberi di comandarvi e sfruttarvi come ci pare. Non abbiamo bisogno di nessuna Costituzione. Ci bastano i trattati €uropei perché li facciamo noi.[/FONT]

[FONT=&quot]L'€uropa è un sogno. Il nostro.[/FONT]
[FONT=&quot]E ora cedeteci la sovranità. Votate per noi. Vota PUDE! Non hai scampo.[/FONT]
 

amboise

ci metto la lingua
Registrato
10 Dicembre 2007
Messaggi
4.918
visto che hai fatto trenta, facciamo trentuno va ..... il volantino è delizioso, c'è anche la porta di Brandeburgo .... ora arriva

ciao Sotutt
 

Nonsoniente

Forumer storico
Registrato
6 Gennaio 2000
Messaggi
4.680
Località
vicenza
Ciao Amboise grazie per la collaborazione.

Riporto di nuovo la formula del PIL:

Y= C+I+G+(X-M)

DOVE:

Y= PIL C= CONSUMI PRIVATI I= INVESTIMENTI ( RISPARMI)

G= CONSUMI PUBBLICI (X-M)= ESPORTAZIONI- IMPORTAZIONI.

Tutti i politici in campagna elettorale parlano di lavoro e di crescita, qualcuno mi dice come si fa:

Questa è una crisi di domanda, per aumentare i consumi privati e gli investimenti si dovrebbero o aumentare gli stipendi, ma non si può farlo in quanto le nostre aziende perderebbero ulteriore competitività rispetto ai paesi core dell'Europa, oppure diminuire le tasse, ma anche questa strada non è praticabile, in quanto primo non è detto che i risparmi in questo momento andrebbero tutti in consumi, e secondo ci siamo legati le mani con il pareggio del bilancio.
Potremmo aumentare la G la spesa pubblica, spendere in deficit, ma come detto poc'anzi questa strada ce la siamo preclusa con gli accordi firmati con l'Europa ( leggesi Germania) mettendo in Costituzione il pareggio di Bilancio.
Non ci resta che (X-Y) ma non avendo più una moneta nostra e quindi non potendo attuare una nostra politica monetaria anche questa strada ci è preclusa. Aggiungiamo poi che la nostra sfida nell'arena della globalizzazione la stiamo facendo con una moneta non nostra SOPRAVALUTATA di un buon 20%.
ALLORA NON VE LO DICONO, ma se non si possono fare le SVALUTAZIONI NOMINALI ( CHE SONO TANTO IMMORALI, VERO AMICI PIDDINI?) SI FANNO LE SVALUTAZIONI REALI, ( QUELLE SONO MOLTO VIRTUOSE).
Cosa sono le svalutazioni reali, semplice si abbassano gli stipendi e le pensioni, non in un colpo solo, bloccando gli stipendi e le pensioni, rispetto alle dinamiche inflattive, e liberalizzando al massimo il mercato del lavoro, in modo tale che i nuovi entrati o chi perde il posto accettino stipendi mediamente più bassi di un 20% 30%.
Ma così facendo si UCCIDE LA DOMANDA INTERNA, UCCIDENDO LA DOMANDA INTERNA DIMINUISCONO LE ENTRATE DELLO STATO, QUINDI BISOGNERA' TAGLIARE I SERVIZI (SANITA', SCUOLA, SICUREZZA). CALANDO LE ENTRATE LO STATO NON SARA' PIù IN GRADO DI SERVIRE IL DEBITO PUBBLICO, IN QUANTO SE IL PIL DIMINUISCE IL COSTO SUGLI INTERESSI DA REMUNERARE SARA' SEMPRE PIU' ALTO. ALLORA SARA' NECESSARIO SVENDERE IL PATRIMONIO DELLO STATO E PRIVATIZZARE SANITA', SCUOLA, MUNICIPALIZZATE.
QUESTO E' IL DESTINO CHE CI ASPETTA, ESSERE UNA GRANDE RISERVA DI MANODOPERA A BASSO COSTO PER LA GERMANIA E PER LE SUE MIRE IMPERIALISTE.

QUESTO E' IL FOGNO DELL'EUROPA CHE PARTITI, MEDIA, SINDACATI, E CORPORAZIONI VARIE CI PROPONGONO.:wall::wall::wall::wall::wall::wall:
 

Nonsoniente

Forumer storico
Registrato
6 Gennaio 2000
Messaggi
4.680
Località
vicenza
Ciao Corvo Torvo, nulla se non informare gli altri. Cmq questo sogno prima o poi s'infrangerà quando le mire tedesche andranno a cozzare contro lo spirito egualitario Francese. La deflazione imposta dalla Germania all'europa non piace molto all'America, per quanto bistrattati come area siamo ancora la prima economia mondiale. Un europa in recessione non piace a nessuno, sopratutto all'America che è un pese debitore, e come si sa tutti i debitori, amano l'inflazione, quello che qui in Europa è vista come il FLAGELLO DI DIO. I Creditoi ( tedeschi, amano la deflazione, denaro buono)
Per cui speriamo nel fattore Esogeno, Francia, Inghilterra e soprattutto Stati Uniti.
 

CorvoTorvo

La vita è altrove...
Registrato
3 Febbraio 2009
Messaggi
1.921
Località
a oriente di Eden
Ciao Corvo Torvo, nulla se non informare gli altri. Cmq questo sogno prima o poi s'infrangerà quando le mire tedesche andranno a cozzare contro lo spirito egualitario Francese. La deflazione imposta dalla Germania all'europa non piace molto all'America, per quanto bistrattati come area siamo ancora la prima economia mondiale. Un europa in recessione non piace a nessuno, sopratutto all'America che è un pese debitore, e come si sa tutti i debitori, amano l'inflazione, quello che qui in Europa è vista come il FLAGELLO DI DIO. I Creditoi ( tedeschi, amano la deflazione, denaro buono)
Per cui speriamo nel fattore Esogeno, Francia, Inghilterra e soprattutto Stati Uniti.
:sad:

Grazie per la risposta.
E' un argomento interessante, non solo perchè ci coinvolge personalmente. Però mi domando se si può solo restare fermi a guardare in attesa degli eventi.
Cosa cambierebbe se si mi trasferissi in una nazione fuori dalla comunità europea?
 

treno

trenotrading.blogspot.it
Registrato
29 Ottobre 2002
Messaggi
11.936
...... restare fermi a guardare in attesa degli eventi. ...........

il teatrino della campagna elettorale è rivoltante , come diceva quella canzoncina ? " fiumi di paroleeeeeeeeeee....."
ancora più rivoltante è il megafano dei media che tiene in vita il sistema ancora per questo ultimo giro.

saranno gli eventi a governare noi e non noi a governare gli eventi , dobbiamo farcene una ragione

http://www.investireoggi.it/forum/2888662-post265.html
 
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto