FTSE Mib Stop Scie Chimiche (1 Viewer)

Grifo104

Forumer storico
Registrato
25 Maggio 2011
Messaggi
12.220
Cosi' poche persone hanno messo nella m. tutta la nazione. E' di una gravita' inaudita la situazione.
 

ilbiondo16

Forumer storico
Registrato
30 Agosto 2010
Messaggi
2.831
Toh...anche Padoan ha fatto outing: ?se la Ue mette un limite d?acquisto sui bond italiani, sarà destabilizzazione? (=salta l'Italia) - Rischio Calcolato | Rischio Calcolato

Da il Grande Bluff, Post di Stefano Bassi Io Ve lo predico fin dal 2011
ma io sono “solo” un Blogger “anarco-catastrofista”…
e quel che è peggio…pure un po’ “liberista”…oddio oddio!…
Dunque pochi ci credono…
anche perché la disinformazione di massa tranquillizza a dosi massicce…FallitaGlia è FALLITA
ma è tenuta in piedi dalla BCE di Draghi che con i suoi Bazooka “monetari”
ci permette di pagare “una mazza” di rendimento sui ns. titoli di stato
ci permette che le ns. aste di titoli di stato non vadano deserte
permette alle ns. banche di imbottirsi di ns. titoli di stato senza doversi preoccupare
schiaccia i tassi di interesse e dunque permette mutui a tassi regalati che leniscono un po’ il ns. collasso immobiliare (che però rimane strutturale e su più livelli)
etc etc
Ma se l’Italia dovesse anche solo un po’ mettere il naso fuori dalla Tenda di Ossigeno di Draghi
ecco che rischierebbe la “destabilizzazione”… usando la terminologia prudente di Padoan…

Traduzione = L’Italia salterebbe per aria (avete presente la Grecia?…) Il ns. ministro dell’economia al forum di Davos
in mezzo a banchieri, economisti e ministri dell’economia&della finanza mondiale
forse come breve “reazione” all’eccessivo tasso di minkiate&balle dalle quali si trovava circondato
“roba buona” tipo questa…tanto per intederci …. Nessuna crisi finanziaria in arrivo: il messaggio dal forum di Davos 2016
si è lasciato scappare un po’ di verità….
Qua salta l’Italia… Padoan: “se la Ue mette un limite d’acquisto sui bond italiani, sarà destabilizzazione”
Beh…
non l’ha messa giù proprio così netta…ma il succo era quello.
Ecco i termini della questione………………………..
.
che magari non si realizzerà (sono in fase di discussione)
ma è l’ennesima conferma di cui sopra = senza tenda di ossigeno FallitaGlia salta…
Basta poco per chi non può reggersi da solo sulle proprie gambe…e dunque al primo cenno i MERCATI i mercati sono pronti a MASSACRARLO.
Ma voi continuate pure a parlare di cose fondamentali
come Mancini Sarri ed il finocchio
e mi raccomando NON ATTIVATEVI per proteggervi e salvarvi…
come vi consiglio io da tempo con strategie concrete ed operative.
vedi anche Vincitori&Vinti: I TITOLI DI STATO IN PORTAFOGLIO ALLE BANCHE ITALIANE

LA UE VUOLE LIMITI D’ACQUISTO DEI TITOLI DI STATO DA PARTE DI BANCHE ITALIANE (e non solo), LA BUNDESBANK DICE: NON SONO SICURI.
da il Nord
lunedì 25 gennaio 2016
DAVOS – Senza che la questione – viceversa cruciale – abbia avuto un seguito sui giornali italiani, e figuriamoci nei telegiornali, il ministro dell’Economia Padoan ha affrontato a livello internazionale un tema a dir poco esplosivo: l’acquisto da parte delle banche (specialmente italiane) di titoli di stato (ovviamente italiani).
Non è una faccenda “tecnica” come a prima vista parrebbe.
Infatti, la Germania la pone come condizione: la Bundesbank pretende venga stabilito dalla Commissione europea un limite all’acquisto di titoli di stato, in modo da dirottare capitali verso l’economia e non solo verso la finanza.
E non solo: la Bundesbank pretende che le banche calcolino il “vero valore” dei titoli di stato e non li contabilizzino al valore facciale, che è come dire che i titoli di stato italiani non sono affatto sicuri al 100%.
C’è un coefficente di rischio che le banche italiane devono calcolare e coprire con capitali aggiuntivi chiede la Buba.
In pratica, sarebbe una catastrofe:
significherebbe condannare all’immediata insolvenza tutte le banche italiane da un lato, dall’altro provocherebbe enormi problemi di liquidità allo Stato italiano.
Se non fossero acquistati massicciamente dal circuito bancario nazionale, i bond italiani dovrebbero pagare interessi molto superiori per essere comperati da banche estere, e con questo si arriverebbe in men che non si dica a una situazione alla greca, o se si preferisce alla cipriota.
Ecco perchè Padoan ha dichiarato
“L’eurozona dovrebbe evitare mosse unilaterali nel campo delle riforme finanziarie, in particolare sul fronte delle limitazioni alla detenzione di debito sovrano da parte delle banche”.
Padoan lo ha detto nel corso di una intervista concessa a “Bloomberg” da Davos, palcoscenico dell’annuale Forum economico mondiale.
“Prestiamo molta attenzione a tradurre nella pratica regole che paiono belle sulla carta”, ha ammonito Padoan, in riferimento ai limiti massimi all’acquisto di debito pubblico da parte degli istituti bancari, chiesti a gran voce dal ministro delle finanze olandese Jeroen Dijsselbloem come portavoce di un gruppo di stati del Nord Europa, primo dei quali ovviamente la Germania.
“I limiti dovrebbero – ha aggiunto Padona pesando le parole una a una – garantire che le banche sopravvivano all’eventuale ristrutturazione del debito sovrano di uno Stato dell’eurozona, ma anzichè mitigare il fattore di rischio nel sistema finanziario dell’area euro, i limiti all’acquisto di bond potrebbero condurre a un aumento dei costi di finanziamento del debito per gli Stati, rivelandosi cosi’ un fattore destabilizzante”.
La destabilizzazione a cui fa preciso riferimento Padoan è il default dell’Italia.
Padoan ha anche affrontato nell’intervista con Bloomberg il tema dei delicati negoziati con l’Unione europea per l’istituzione di una bad bank che aiuti le banche italiane a smaltire i loro crediti deteriorati, arrivati al momento alla cifra monstre di 201 miliardi di euro di vere e proprie sofferenze a cui si sommano altri 150 miliardi di incagli non ancora diventati sofferenze solo per il fattore tempo: a fine 2016 lo saranno. Trecentocinquanta miliardi di euro di perdite del sistema bancario italiano sono più che sufficienti perché dichiari bancarotta…….
 

a90

Forumer storico
Registrato
9 Dicembre 2015
Messaggi
2.146
Località
Milano
movimento di un brutto che non saprei cosa puo' salvare il listino

il piu' brutto da dicembre, proprio perche' e' interpretrato come uno stramaledetto FAKE

sarei contento di sbagliarmi

se uno e' liquido non ci metta un euro su questo mercato di m.erda pura
:D

Nel 1636 la domanda di bulbi di tulipano era cresciuta a un livello tale che si cominciò a scambiare bulbi in diverse Borse olandesi. Si racconta che un birraio di Utrecht arrivò al punto di scambiare la propria fabbrica di birra con tre bulbi di tulipano.
(Lars Tvede)
 

a90

Forumer storico
Registrato
9 Dicembre 2015
Messaggi
2.146
Località
Milano
:D

Nel 1636 la domanda di bulbi di tulipano era cresciuta a un livello tale che si cominciò a scambiare bulbi in diverse Borse olandesi. Si racconta che un birraio di Utrecht arrivò al punto di scambiare la propria fabbrica di birra con tre bulbi di tulipano.
(Lars Tvede)
se era per salvarsi dall'alcolismo ha fatto bene
Cavolo ma non avevo letto il seguito...:eek::D

Nel settembre e nell’ottobre del 1636 cominciò a diffondersi una sensazione abbastanza prevedibile: l’insinuante tarlo del dubbio. Come si poteva essere certi che tre tulipani valessero una fabbrica di birra?
(Lars Tvede)

:lol: :D
 

ilbiondo16

Forumer storico
Registrato
30 Agosto 2010
Messaggi
2.831
I cialtroni al lavoro.

Bad Bank, La Supercazzola Segreta, Dopo 5 Ore di "colloqui" ci Faranno Sapere - Rischio Calcolato | Rischio Calcolato

Ho come una vaga sensazione di “cetriolo”.
Dunque il nostro Ministro dell’Economia e delle Finanze Padoan se ne è stato bel bello a colloquio per 5 ore 5 con la commissaria europea (quindi malvagya by design) Vestager .
Al termine del colloquio-maratona, viene diramato urbi et orbi un comunicato con cui si annuncia che è stata trovato un accordo per aiutare le banche del sistema finanziario più solido del mondo (cit. Banca d’Italia, Renzi, Padoan, Paperoga, Nembo kid).
Solo che….
A parte una Supercazzola ovvero: “Garanzia dello Stato ma a Prezzi di Mercato” (roba che il conte Raffello Mascetti è un dilettante), si sa che i “dettagli” si sapranno “dopo”.
Peccato che i “dettagli” sono l’unica cosa che conta.
Ovvero:
L’Italia emetterà garanzie pubbliche che ne aumenteranno il debito?
Se si, su quali prestiti in sofferenza
Con quali meccanismi di rientro
Le banche che tipo di beneficio potranno averne
Non vale neppure la pena di copiare e incollare le interpretazioni dei giornali.
Tanto vale che dico la mia: secondo me, sulla base della supercazzola, le banche potranno cartolarizzare con garanzia pubblica solo le sofferenze senior, cioè quelle con la maggiore probabilità di recupero. Lo stato ci metterà la garanzia e la BCE le potrà comprare. In questo modo l’effetto liquidità assicurerà alle banche di ottenere il massimo possibile prezzo di mercato per quei crediti in sofferenza.
Non è dato sapere invece che ne sarà dei crediti spazzatura. Cioè la parte Junior e Equity (cioè la *****).
State collegati.
p.s. in questo caso cambia poco, per le banche italiane, ma il diavolo è nei dettagli, quelli che ci daranno poi…. col cetriolo.
 

DRIVE

Massaio di Voghera
Registrato
20 Marzo 2009
Messaggi
48.412
Località
all'aperto
ha ragione Renzi : basta piangersi addosso

l'accordo e' stato fatto...vale 1000 punti..cioe' 19500-20000 di listino...eppure sono tutti con una paura fuori di testa

ed oggi secondo dato in 3 gg che e' ha una caratteristica uguale a quello della Bilancia commerciale non UE : il migliore da 19 anni

aspettiamo stasera SUE HELLEN che ci deve raccontare come ad una capzata fatta pensa di porre rimedio

rimane l'idea di un mercato di m.erda che, se si e' liquidi e' meglio evitare
 

Allegati

marofib

Forumer storico
Registrato
7 Dicembre 2003
Messaggi
26.046
parafrasando quello che disse de luca su casaleggio :" chi si fa la permanente a 60 anni, è capace di qualsiasi perversione"

chi ha coperto le statue nude durante la visita iraniana e' altrettanto abile...cosa volete che sia la bad bank
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto