Azioni Italia Stock picking intraday MARZO 2008 (2 lettori)

jazzy

ex jazoff
Registrato
27 Dicembre 2003
Messaggi
1.638
Località
cesena
patatino ha scritto:
L'ultimo quote non esiste!
Nooo vedrai che lo daranno altrimenti chi le ha pagate 4,... € cosa fanno stanno zitti?

San Colaninno ci manchi e poi dicevano che era un pirla?

Il pirla è il Tronchettino e i furbetti di Milan e Padan

Lui, l'uomo dei 5milioni , ora si prenderà un garagino. :D
 

jazzy

ex jazoff
Registrato
27 Dicembre 2003
Messaggi
1.638
Località
cesena
Scusa dimenticavo

Sarei tentato di entrare con - 8% tra la chiusura e la notturna forse vuoi che gli indici non si riprendano 3 - 4 punti in %

Per legare il discorso sopra non è che il Cola ci stia pensando a rientrare?
per poi trasportarla in Cina e India? Pensateci gente che se rientra minimo minimo i2€. li rivediamo!!
 

mira

Nuovo forumer
Registrato
9 Ottobre 2001
Messaggi
116
patatino ha scritto:
Agenda del 7 marzo




Investor Day di Telecom Italia. saranno presentati i risultati del 2007 e le strategie per i prossimi esercizi. Negli Stati Uniti sarà diffuso il dato sull'occupazione nel mese di febbraio.


ITALIA
Trimestrali
- Mediobanca (1° semestre 2007/2008).
- Prysmian (Esercizio 2007).
- Piaggio (Esercizio 2007).
- IWBank (Esercizio 2007).
- Banca Popolare di Spoleto (Esercizio 2007).

Incontri con la comunità finanziaria
- Telecom Italia. Investor Day - presentazione dei risultati del 2007 e delle strategie per i prossimi esercizi (Milano, ore 08.30).
- Parmalat. Presentazione dei risultati del 2007 (ore 10.00).
- Mediobanca. Presentazione dei risultati del 2007 e del piano industriale per i prossimi tre esercizi (Milano, ore 15.00).
- Prysmian. Conference call di presentazione dei risultati del 2007 (ore 18.00).

Operazioni straordinarie
- Ultimo giorno a disposizione per aderire all'aumento di capitale di Credito Artigiano.


Trimestrali
Europa
- Ciments Francais (Francia, 4° trimestre 2007)
- Fortis (Belgio, 4° trimestre 2007)
- Thales (Francia, 4° trimestre 2007)

Stati Uniti
- Ciena Corporation (1° trimestre 2007/2008)



MACROECONOMIA
GERMANIA
- Produzione industriale a gennaio (ore 12.00). Consensus: +0,3% m/m.

GIAPPONE
- La Banca del Giappone comunica le proprie decisioni in materia di politica monetaria (ore 07.00). Previsti tassi di interesse invariati. Il saggio di riferimento dovrebbe restare fermo allo 0,5%.

STATI UNITI
- Nuovi lavoratori dipendenti a febbraio (ore 14.30). Consensus: 35mila.
- Tasso di disoccupazione a febbraio (ore 14.30). Consensus: +5,0%.
- Salari contrattuali a febbraio (ore 14.30). Consensus: +0,3% m/m.
- Crediti al consumo a febbraio (ore 21.00).

ciao Pat e ben trovato tutto bene
 

jazzy

ex jazoff
Registrato
27 Dicembre 2003
Messaggi
1.638
Località
cesena
10 MARZO

jazoff ha scritto:
Scusa dimenticavo

Sarei tentato di entrare con - 8% tra la chiusura e la notturna forse vuoi che gli indici non si riprendano 3 - 4 punti in %

Per legare il discorso sopra non è che il Cola ci stia pensando a rientrare?
per poi trasportarla in Cina e India? Pensateci gente che se rientra minimo minimo i2€. li rivediamo!!
Buon giorno e :ciao:
e Buona Settimana

Sono poi entrato su Telecom ho scelto le Risp. (1,13)in quanto ho un margine di dividendo pari all'8% (0,091 € per az.)e poi ............. :V
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
ciak47 ha scritto:
BUON GIORNO A TUTTI :)
Ciao Jazzy! ciao Giulia!!

oggi operativita' e alcune faccende extraborsistiche mi hanno tenuto lontano dal forum...domani dovrei essere un po' + presente.... :)


vi posto il resoconto del close di Wally....................di male in peggio........ :rolleyes:





Pesante calo a Wall Street: la crisi del credito spaventa il mercato




In linea con quanto accaduto per le Borse europee, anche a Wall Street la settimana è partita male, con indici che hanno registrato perdite ancor più pesanti rispetto a quelle di venerdì scorso. Solo per alcuni istanti i listini sono riusciti a vedere il segno più, con variazioni percentuali minime, e le vendite hanno subito preso il sopravvento, per nulla frenata dalle positive indicazioni arrivate dal fronte macro. Nel mese di gennaio infatti le scorte di magazzino all’ingrosso sono cresciute più delle attese, evidenziando un progresso dello 0,8%, rispetto allo 0,5% previsto. Un dato che però non ha avuto alcun impatto sul mercato, i cui riflettori sono rimasti accesi sulla difficile situazione del mondo del credito.
Un’ondata di cattive notizie è arrivata infatti per alcuni protagonisti del settore finanziario, per i quali sono previste nuove svalutazioni che hanno portato a rivedere al ribasso le stime sugli utili per l’anno in corso. A rendere ancora più pesante l’umore degli investitori è stato il crollo di Bear Stearns che è stata scambiati con volumi decisamente elevati. Secondo alcuni rumors la casa di investimento avrebbe problemi di liquidità a tal punto che alcuni si sono spinti a parlare di una possibile bancarotta.
Non ha certo aiutato la nuova impennata dei prezzi del petrolio che sono arrivati a segnare un nuovo record storico al di sopra dei 108 dollari al barile, chiudendo gli scambi poco al di sotto di tale quota. A nulla sono serviti infine i rumors, diventati sempre più insistenti, di un possibile intervento a mercati aperti da parte della Federal Reserve. A rilanciare la probabilità di un taglio dei tassi a sorpresa è stata quest’oggi Goldman Sachs, che pure ha evidenziato come tale manovra sia via via sempre meno probabile man mano che ci si avvicina al meeting già fissato per il 18 marzo prossimo.
A fine giornata così i listini si sono presentati al suono della campanella tutti in deciso calo, a ridosso dei minimi segnati nell’intraday. Il Dow Jones e l’S&P500 hanno ceduto rispettivamente l’1,29% e l’1,55%, ma è andata peggio al Nasdaq Composite, fotografato a 2.169,34 punti, con una flessione dell’1,95%, dopo un minimo a 2.168 e un massimo a 2.242 punti.



Tra i titoli del Dow Jones, riesce a superare indenne la seduta odierna McDonald’s che si muove in controtendenza con un progresso del 2,93%. Nel mese di febbraio il colosso dei fast-food ha registrato un incremento delle vendite superiore all’11% a livello globale, battendo le attese degli analisti, con un incremento dell’8,3% negli Stati Uniti.
Si salvano anche Microsoft e Altria, in salita dello 0,65% e dello 0,3%, insieme ad Intel e a IBM che si fermano poco sopra la parità, con un lieve progresso rispettivamente dello 0,25% e dello 0,06%. Poco mosso anche Exxon Mobil che ha ceduto lo 0,04% nonostante il rally del petrolio, mentre le vendite hanno colpito Wal-Mart che ha accusato un ribasso del 2,1%, dopo che il titolo non è stato confermato nella convitcion buy list di Goldman Sachs.
I più penalizzati sono ancora una volta i finanziari, con AIG e JP Morgan in discesa del 2,17% e del 2,88%, preceduti da American Express e da Citigroup che hanno lasciato sul parterre il 3,59% e il 5,83%.

Sul tabellone elettronico del Nasdaq Composite, spicca il rally di Virgin Media che ha messo a segno un rialzo del 6,68%, sulla scia di indiscrezioni di stampa secondo cui un gruppo di fondi di private equity avrebbe allo studio un’offerta sull’operatore via cavo da 6 a 7,5 miliardi di dollari.
Tra i big riesce a fare bene Oracle che guadagna l’1,47% e limitano i danni eBay e Cisco Systems, in rosso dello 0,23% e dello 0,5%. In rosso dell’1,79%Yahoo, ma è andata decisamente peggio a Google che è arretrato del 4,55%, dopo che il settimanale Barron’s ha scritto che il titolo potrebbe perdere ancora il 20% dai valori attuali. Pesante Nvidia Corporation che ha ceduto il 5,73%, complice la cattiva intonazione del comparto, nel quale però si è distinto Texas Instruments, avanzato dell’1,19% in attesa dell’aggiornamento infratrimestrale diffuso dopo la chiusura dei listini.





Texas Instruments: vendite in after-hours dopo revisione al ribasso dell’outlook
Al termine di una seduta decisamente pesante, soprattutto per il Nasdaq Composite, cattive notizie sono arrivate proprio per il comparto high-tech da Texas Instruments. Il gigante dei chip per la telefonia ha presentato dopo il suono della campanella un aggiornamento infratrimestrale, che ha deluso le attese degli analisti, complice una revisione al ribasso dell’outlook per il trimestre in corso.
Per i primi tre mesi dell’esercizio fiscale in corso, la società ha fatto sapere di attendersi ora un fatturato compreso tra 3,21 e 3,35 miliardi di dollari, rispetto alla precedente forchetta segnalata a gennaio tra 3,27 e 3,55 miliardi. Un’indicazione che ha deluso le aspettative del mercato che invece punta ad un giro d’affari di 3,4 miliardi di dollari per il trimestre che si chiuderà il prossimo 31 marzo.
Rivisitato al ribasso anche il target sull’utile per azione che dovrebbe aggirarsi tra 0,41 e 0,45 dollari, in confronto al precedente range individuato tra 0,43 e 0,49 dollari. Anche in questo caso la nuova stima è inferiore a quella del consensus che si aspetta invece un eps di 0,46 dollari.
Immediata la reazione del mercato che sta penalizzando il titolo con un’ondata di vendite, visto che, dopo aver concluso la sessione diurna in rialzo dell’1,19% a 29,65 dollari, Texas Instruments arretra pesantemente in after-hours dove lascia sul parterre oltre cinque punti percentuali.
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
Agenda dell’11 marzo

In agenda i consigli di amministrazione di Mediaset e Terna per l'approvazione dei dati di bilancio. La Banca d’Italia pubblica i dati sul debito pubblico nel 2007.


ITALIA
Trimestrali
- S&P/Mib: Bulgari (Esercizio 2007); Mediaset (Esercizio 2007); Terna (Esercizio 2007).
- Midex: CIR (Esercizio 2007).
- AllStars: Centrale del Latte Torino (Esercizio 2007); Interpump (Esercizio 2007); Polynt (Esercizio 2007).
- Standard: Cofide (Esercizio 2007); Credito Artigiano (Esercizio 2007); Meliorbanca (Esercizio 2007).

Incontri con la comunità finanziaria
- Monte dei Paschi di Siena. Presentazione dei risultati del 2007 e del piano industriale per il 2008/2011 (Milano, ore 09.30).
- Erg. Conference call di presentazione dei risultati del 2007 (ore 15.00).
- Terna. Conference call di presentazione dei risultati del 2007 (ore 17.30).
- Bulgari. Conference call di presentazione dei risultati del 2007 (ore 18.00).

Società
- Alitalia. Udienza del Consiglio di Stato sul ricorso presentato da AirOne.


Trimestrali
Europa
- EADS (Francia, 4° trimestre 2007)

Stati Uniti
- Kroger Co. (4° trimestre 2007)



MACROECONOMIA
ITALIA
- La Banca d'Italia pubblica i dati sul debito pubblico nel 2007 (ore 10.30).

GERMANIA
- Indice ZEW (situazione corrente) a marzo (ore 11.00). Consensus: 30,4.
- Indice ZEW (sentiment economico) a marzo (ore 11.00). Consensus: -39,0.

STATI UNITI
- Bilancia commerciale a gennaio (ore 13.30). Consensus: -59,5 miliardi di dollari.
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
un saluto pomeridiano ..giusto per UPGRADARE IL thread...
wally partenza a razzo......speriamo non sia la solita finta...provo a crederci..

sono entrato su questa call consigliata da MOUNTAIN.....S08316.....

e icrocio le dita e stringo il q...... :D a piu' tardi..
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
oggi comperano i bancari a bomba.....



ERG .....ancora molto volatile...dopo i dati a dir poco brutti segna ..un + 7%....dopo che in mattinata l'abbiamo vista a -5%..

gatta ci cova..... :rolleyes:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 2)

Alto