Azioni Italia Stock picking intraday FEBBRAIO 2008 (1 Viewer)

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
Agenda del 6 febbraio




Ancora trimestrali a Wall Street. Spiccano i numeri di Cisco Systems e di Time Warner. Qualche dato macroeconomico negli Stati Uniti.


Trimestrali
Europa
- BSkyB (Gran Bretagna, Interim 2008)
- Scania (Svezia, 4° trimestre 2007)
- Volvo (Svezia, 4° trimestre 2007)

Giappone
- Yamaha Corp. (3° trimestre 2007/2008)

Stati Uniti
- Akamai Technologies (4° trimestre 2007)
- Avalonbay Communities (4° trimestre 2007)
- Biogen Idec (4° trimestre 2007, prima dell'apertura di Wall Street)
- Cigna (4° trimestre 2007)
- Cincinnati Financial Corporation (4° trimestre 2007)
- Cisco Systems (2° trimestre 2007/2008, durante la seduta di Wall Street)
- Devon Energy Corporation (4° trimestre 2007)
- Electronic Data Systems (4° trimestre 2007)
- Fiserv (4° trimestre 2007)
- IAC (4° trimestre 2007)
- ITT Corporation (4° trimestre 2007)
- Kimco Realty Corp. (4° trimestre 2007)
- MetLife Inc. (4° trimestre 2007)
- National Oilwell Varco (4° trimestre 2007)
- Polo Ralph Lauren Corporation (3° trimestre 2007/2008)
- Prudential Financial Inc. (4° trimestre 2007)
- Sara Lee (2° trimestre 2007/2008)
- Spectra Energy (4° trimestre 2007)
- Sunoco (4° trimestre 2007)
- Thermo Fisher Scientific (4° trimestre 2007)
- Time Warner Inc. (4° trimestre 2007, prima dell'apertura di Wall Street)
- Torchmark (4° trimestre 2007)



MACROECONOMIA
GIAPPONE
- Indicatore anticipatore a dicembre (ore 06.00). Consensus: 40,0.

STATI UNITI
- Costo unitario del lavoro del 4° trimestre del 2007 (ore 14.30). Consensus: +3,1% tt/aa.
- Produttività (escluso il settore agricolo) del 4° trimestre del 2007 (ore 14.30). Consensus: +1,0% tt/aa.
- Andamento settimanale delle scorte di petrolio (ore 16.30).
 

maramau

Forumer storico
Registrato
14 Marzo 2006
Messaggi
1.256
Località
Trieste
ciao ragazzi! :up: :up: :up:

sono riuscito a trovare giusto 5 minuti per vedere 1 pò di grafici

posto questo sett. sp500
situazione piuttosto delicata ancora, la spinta al ribasso sembra voglia farci rivedere un doppio min. o andare a trovare supporti più profondi :rolleyes:

bot fino in settembre?
:D



 

robinud

Forumer storico
Registrato
9 Dicembre 2002
Messaggi
4.096
Località
cagliari
ciao Ragazzi
passo per un saluto veloce, dopo la batosta presa con carraro in discesa (mollata) a quel punto risalita (un pò) ho pensato e capito che in borsa ho ancora tanto ma tanto da imparare...
pur con il morale sotto i tacchi ho ritrovato un pò di fiducia e grazie a PRT TIS (preso a 1,4) e LTO ho recuperato qualcosa ma il loss è ormai da paura penso di non poterlo recuperare più.

però vi penso e vi saluto

:up: :up:

ps. è paradossale che proprio TISCALI mi abbia ridato un pò di fiducia e quettrini

:love: :love:
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
robinud ha scritto:
ciao Ragazzi
passo per un saluto veloce, dopo la batosta presa con carraro in discesa (mollata) a quel punto risalita (un pò) ho pensato e capito che in borsa ho ancora tanto ma tanto da imparare...
pur con il morale sotto i tacchi ho ritrovato un pò di fiducia e grazie a PRT TIS (preso a 1,4) e LTO ho recuperato qualcosa ma il loss è ormai da paura penso di non poterlo recuperare più.

però vi penso e vi saluto

:up: :up:

ps. è paradossale che proprio TISCALI mi abbia ridato un pò di fiducia e quettrini

:love: :love:
Ciao Robin!! non mollare....pianifica il rientro del loss e considera un tempo adeguato....sono certo che a tempo debito rivedrai i tuoi soldini! :)
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
Cisco Systems: trimestrale ok, ma il debole outlook scatena le vendite

Al termine di una seduta negativa per la piazza azionaria americana, in particolare per il Nasdaq Composite, notizie non particolarmente incoraggianti sono arrivate proprio per il comparto high-tech. Dopo il suono della campanella, Cisco Systems (CSCO) ha alzato il velo sui conti del secondo trimestre dell’esercizio fiscale in corso, riportando una crescita congiunta degli utili e del fatturato.
Il colosso attivo nella produzione di infrastrutture per internet, ha fatto sapere che nel trimestre conclusosi lo scorso 26 gennaio, gli utili si sono attestati a 2,06 miliardi di dollari, segnando un progresso del 10% rispetto agli 1,9 miliardi registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Il risultato per azione è pari a 0,33 dollari, ma al netto di alcune voci straordinarie si sale a 38 cents, perfettamente in linea con le previsioni della comunità finanziaria.
Ancora più significativa la crescita del giro di affari che si è attestato a 9,8 miliardi di euro, in salita del 17% in confronto agli 8,4 miliardi dell’analogo trimestre dell’esercizio precedente. Nn questo caso sono state battute le attese del mercato che si era preparato ad un incremento più contenuto a 9,79 miliardi di dollari. Il leader nella realizzazione di strutture informatiche ha fatto sapere che tale performance è stata realizzata grazie soprattutto all’aumento del giro d’affari in Paesi come il Belgio, la Cina e la Corea del Sud.
Una doccia fredda per il mercato però è arrivata nel corso della conference call, durante la quale il numero uno del gruppo ha presentato un outlook decisamente deludente per i mesi a venire. Il Ceo John Chambers ha infatti dichiarato di attendersi per il trimestre in corso ricavi in crescita del 10% rispetto ad un anno fa. Questo equivale ad un giro d’affari che si dovrebbe attestare nell’ordine di circa 9,8 miliardi

di dollari, al di sotto delle stime degli analisti che puntano ad un progresso più sostenuto a 10,19 miliardi.
Chambers ha spiegato che una simile previsioni si basa sull’andamento delle vendite registrato a gennaio, quando si sono rilevati minori tassi di crescita che portano quindi il gruppo ad essere più cauto relativamente alle prospettive per i prossimi mesi.
Questo basta a spiegare la reazione fortemente negativa del mercato che inizialmente aveva premiato il titolo con numerosi acquisti, tanto da far segnare un rialzo di oltre tre punti. Cisco Systems, dopo aver concluso la sessione diurna in calo dello 0,77% a 23,08 dollari, è inondato dalle vendite in after-hours, dove passa di mano a 21,4 dollari, con una perdita del 7,28%.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto