Azioni Italia Stock picking intraday AGOSTO 2007 (1 Viewer)

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
BUONA ESTATE STOCK PICKERS!!!!






Non pensare mai di conoscere un uomo fino a che non hai diviso con lui un eredita'. - Johann Lavater



Agenda del 2 agosto



ITALIA
Trimestrali
- FastWeb (1° semestre 2007, comunicato il 3 agosto).
- Generali (1° semestre 2007).
- Cairo Communication (3° trimestre 2006/2007).
- Dmail Group (2° trimestre 2007).
- Engineering (2° trimestre 2007).
- Isagro (2° trimestre 2007).
- Marr (2° trimestre 2007).
- Sabaf (2° trimestre 2007).
- Targetti Sankey (2° trimestre 2007).
- Valentino FG (Preliminari, 1° semestre 2007).
- Autostrade Meridionali (1° semestre 2007).

Incontri con la comunità finanziaria
- Generali. Conference call di presentazione dei risultati del primo semestre del 2007 (ore 16.00). Link: http://projects.eviscobroadcast.com/generali/2007-08-02_firsthalfresults/
- Targetti Sankey. Conference call di presentazione dei risultati del primo semestre del 2007 (ore 15.00).

Assemblee degli azionisti
- Sabaf (ordinaria e straordinaria).


Trimestrali
Europa
- Abertis (Spagna, 2° trimestre 2007)
- Barclays Bank (Gran Bretagna, Interim 2007)
- Credit Suisse Group (Svizzera, Interim 2007)
- France Telecom (Francia, Interim 2007)
- Iberia (Spagna, 2° trimestre 2007)
- Nokia (Finlandia, 2° trimestre 2007)
- Société Générale (Francia, Interim 2007)
- Total (Francia, Interim 2007)
- Unilever (2° trimestre 2007)

Stati Uniti
- Allied Waste Industries (2° trimestre 2007)
- Ameren Corporation (2° trimestre 2007)
- Apartment Investment & Management (2° trimestre 2007)
- Assurant Inc. (2° trimestre 2007)
- CenterPoint Energy (2° trimestre 2007)
- CenturyTel Inc. (2° trimestre 2007)
- Chesapeake Energy Corporation (2° trimestre 2007)
- Clorox (4° trimestre 2006/2007)
- CMS Energy Corp. (2° trimestre 2007)
- CVS Caremark Corporation (2° trimestre 2007)
- Eastman Kodak Company (2° trimestre 2007)
- International Paper (2° trimestre 2007)
- Maxim Integrated Products (4° trimestre 2006/2007)
- Newmont Mining Corporation (2° trimestre 2007)
- NiSource (2° trimestre 2007)
- PPL Corporation (2° trimestre 2007)
- Rowan Companies Inc. (2° trimestre 2007)
- Sempra Energy (2° trimestre 2007)
- Starwood Hotels & Resorts (2° trimestre 2007)
- TECO Energy (2° trimestre 2007)
- Viacom (2° trimestre 2007)
- Watson Pharmaceuticals Inc. (2° trimestre 2007)
- Williams Companies (2° trimestre 2007)



MACROECONOMIA
EUROPA
- Indice dei prezzi alla produzione a giugno (ore 11.00). Consensus: +2,2% a/a.
- La BCE comunica le proprie decisioni in materia di politica monetaria (ore 13.45). Previsti tassi di interesse invariati. Il saggio di riferimento dovrebbe restare fermo al 4,0%.

GRAN BRETAGNA
- La Bank of England comunica le proprie decisioni in materia di politica monetaria (ore 13.00). Previsti tassi di interesse invariati. Il saggio di riferimento dovrebbe restare fermo al 5,75%.

STATI UNITI
- Richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione (ore 14.30).
- Ordinativi industriali a giugno (ore 16.00). Consensus: +0,9% m/m.
 

felixeco

Forumer storico
Registrato
9 Maggio 2003
Messaggi
3.139
Località
TORINO
puntata al calcio scommese

:lol:
Roma, 01 agosto 2007

WIND È MAIN SPONSOR DELLA A.S. ROMA
Wind Telecomunicazioni S.p.A. ed A.S. Roma S.p.A. comunicano di aver raggiunto un’intesa
in base alla quale Wind assume la qualifica di “Main Sponsor” della A.S. Roma per tutte le
competizioni, a decorrere dal 1° luglio 2007 fino al 30 giugno 2009, con opzione per Wind per
prolungare la sponsorizzazione di un’ulteriore terza stagione.
L’accordo prevede l’attribuzione al Gruppo Wind del diritto di avvalersi dell’immagine della A.S.
Roma per fini promozionali, tra cui la pubblicità dello sponsor sulla maglia, l’esposizione dei marchi dello sponsor sull’abbigliamento tecnico di tutte le squadre della A.S. Roma, all’interno dello Stadio Olimpico e a Trigoria, nonché in campagne pubblicitarie e per iniziative di cobranding.
L’intesa raggiunta prevede il riconoscimento ad A.S. Roma di corrispettivo fisso di 6 milioni di euro, oltre IVA, per ciascuna delle due stagioni sportive, e di 7 milioni di euro, oltre IVA, per la terza stagione sportiva, in caso di esercizio del diritto di opzione da parte di Wind, nonché un corrispettivo variabile, determinato in funzione del raggiungimento di predeterminati risultati sportivi nelle competizioni nazionali e internazionali.
Nella stagione sportiva 2007/2008 sulle maglie da gioco di A.S. Roma sarà apposto il marchio Wind.
Entro breve le parti definiranno ogni ulteriore aspetto e forma di collaborazione della nuova
partnership.
Guardate il grafo......doppio minimo (o triplo) :)

Ocio però roba da rosso o nero...............
o meglio giallo o rosso :lol:
 

fabri69

Forumer storico
Registrato
3 Marzo 2004
Messaggi
4.020
Località
Genova
Carraro sembra voler stare aggrappata agli 8 euro:se il mercato da' una mano puo' are una risalita verso i 9 come ha fatto l'altro ieri
Caterpillar negli ultimi giorni sta salendo bene e anche stasera sta facendo +0.70%
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
Wall Street recupera ancora e chiude tutta al rialzo. Denaro su HP e Intel, corsa pazza per CheckFree al Nasdaq


Ancora una seduta all’insegna del recupero per la piazza azionaria americana che riesce a lasciarsi alle spalle le grande incertezze delle ultime sessioni, prolungando così gli sforzi rialzisti della vigilia. Nella prima parte della seduta gli investitori hanno mantenuto una certa cautela, tanto che gli indici in diverse occasioni si sono mostrati incerti sulla direzione da imboccare, preferendo mantenersi cauti, alla vigilia anche dell’importante report sull’occupazione che sarà diffuso domani pomeriggio prima dell’avvio delle contrattazioni. A frenare inizialmente gli acquisti sono state ancora le preoccupazioni per la crisi dei mutui subprime, dopo il crollo in Borsa di Accredited Home Lenders Holding, istituto specializzato in questo settore.
Contrastati i segnali arrivati dal fronte macroeconomico, dove le nuove richieste di sussidi di disoccupazione hanno registrato una crescita inferiore alle attese nell’ultima ottava. A deludere è stata invece l’indicazione relativi agli ordini alle fabbriche di giugno, che sono cresciuti dello 0,6%, mentre la comunità finanziaria si attendeva un incremento più corposo dell’1,3%.
Gli operatori però alla fine hanno preferito concentrarsi sulle buone notizie arrivate dal mondo societario, con alcune trimestrali migliori delle stime che hanno restituito un certo ottimismo, permettendo così ai listini di chiudere gli scambi in territorio positivo, poco al di sotto dei massimi di seduta.
A fine giornata, il Dow Jones ha messo a segno un rialzo dello 0,76%, seguito dall’S&P500 che si è mosso più lentamente, con un vantaggio dello 0,44%. Tonico il Nasdaq Composite che si è fermato a quota 2.575,98 punti, con un progresso dello 0,87%, dopo aver segnato un minimo a 2.553 e un massimo a 2.579 punti.

Tra i titoli del Dow Jones, si mette in evidenza Honeywell che sale del 3,69%, ma riescono a fare bene anche Hewlett-Packard e Intel, entrambi in ascesa rispettivamente del 3,32% e del 2,35%.
In guadagno anche General Motors che avanza dell’1,72%, nonostante il crollo delle vendite comunicato ieri in riferimento al mese di luglio, archiviato con una flessione del 22%.
In ascesa anche Microsoft che porta a casa quasi un punto, beneficiando della brillante performance di Nokia che ha festeggiato i risultati trimestrali migliori delle attese, con un progresso di oltre
otto punti.
Poco mossa Procter & Gamble che si è fermata poco al di sopra della parità, in attesa dei conti del trimestre che saranno diffusi domani e per i quali si prevede un utile per azione di 0,66 dollari.

Al New York Stock Exchange, in evidenza Eastman Kodak che ha guadagnato ben sei punti percentuali, grazie alla buona trimestrale che ha visto la società ritornare in utile nel secondo trimestre, a fronte però di un calo del fatturato del 6,6% a 2,51 miliardi di dollari, sostanzialmente in linea con le attese.

Sul tabellone elettronico del Nasdaq Composite, in gran spolvero Checkfree Corporation, che ha sbancato il mercato con uno spettacolare rialzo del 23,3%, dopo l’offerta di acquisto arrivata da parte di Fiserv per un valore di 4,4 miliardi di dollari.
Non si ferma la corsa di Garmin che dopo il rialzo a doppia cifra della vigilia, ha guadagnato quest’oggi altri cinque punti.
Tra i big si segnala anche la buona performance di Amazon.com che avanza di oltre due punti e mezzo, insieme a Oracle, Dell e Qualcomm, tutti in salita di oltre un punto.
Ancora vendite invece per Amgen che oggi ha ceduto l’1,23%, ma ha concluso gli scambi in negativo anche Starbucks che ha perso lo 0,85%, dopo aver diffuso oggi la sua trimestrale. Gli utili si sono attestati in linea con le previsioni del mercato, con un risultato per azione di 0,21 dollari, mentre il fatturato è cresciuto del 20%, ma meno delle attese che puntavano a 2,39 miliardi di dollari rispetto ai 2,36 miliardi raggiunti
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
S.Berlinzani (Salex): Carry trades, un altro recupero legato alle borse!


Il legame valute – azioni rimane assai solido e nulla per ora è in grado di scalfirlo.
Dopo la chiusura positiva degli indici Usa, abbiamo assistito al recupero di tutte le valute ad alto tasso nei confronti del biglietto verde e i carry trade legati allo Yen hanno continuato a salire rispetto ai minimi dei giorni scorsi.
GbpJpy, EurJpy, CadJpy, NzdJpy e AudJpy sono saliti dai minimi di giornata e hanno chiuso rispettivamente a 243.10, 163.49, 113.56, 92.00 e 102.65, livelli che potrebbero rappresentare un nuovo trampolino di lancio per recuperi ulteriori.
Ovviamente, la questione dei mutui subprime non si è ancora dissolta, anzi, l’avversione al rischio resta altissima e qualsiasi notizia negativa relativa agli Hedge Funds coinvolti e ad eventuale effetti a catena sul sistema bancario, potrebbe ribaltare nuovamente l’andamento delle price action di breve, che per ora sembrano ancora correttivi.
E’ una scommessa, ma dall’altro lato segnaliamo il fatto che i mercati sembrano maturi per affrontare qualsiasi tipo di situazione ed in grado di reggere gli urti di qualsiasi uragano o tempesta finanziaria.
Questo emerge ancora una volta da ciò che sta succedendo, e di questo bisogna ovviamente tener conto.
Oggi comunque sarà un venerdì particolare, sono attesi infatti dati Usa assai significativi, a cominciare dai payrolls, ovvero il numero degli occupati del settore non agricolo, il cui consensus relativo al mese di Luglio è per 132.000 unità, praticamente uguale al dato precedente (+130.000).




E’ atteso ovviamente anche il dato sulla disoccupazione su scala nazionale, le cui previsioni dicono 4.5% uguale al dato precedente, mentre alle 16.30 è atteso l’Ism del settore dei servizi in leggero calo a 59.7 rispetto al numero precedente di giugno a 60.7.
L’altro aspetto che tecnicamente dobbiamo registrare sono le posizioni nette che si creano sul mercato dei futures a Chicago con i contratti in Yen in netta diminuzione nella settimana del 24 Luglio da 121.000 a 81.000. Questo però non significa che i detentori di posizioni nette short Yen siano entrati sul mercato a liquidare le proprie posizioni, anzi a nostro avviso i managers dei grandi fondi che detengono posizioni importanti sui carry trades, sono e stanno ancora alla finestra prima eventualmente di uscire dalle posizioni assunte. Devono prima osservarela violazione di importanti punti di supporto che il mercato e le price actions non hanno ancora raggiunto.

EURCHF DAILY

Le altre notizia da segnalare sono quella relativa la mantenimento dei tassi al 5.75% da parte della Bank of England che non ha segnalato per ora la necessità di ulteriori rialzi, anche se non ha dichiarato di spostarsi verso un “neutral stance”, ovvero un atteggiamento neutrale rispetto ad eventuale futuri aumenti stessi.
La sensazione è comunque che la sterlina rimanga su livelli importanti ma anche pericolosi, dove le correzioni al ribasso sono dietro l’angolo e possibili, visti i livelli storici raggiunti.





Per quel che riguarda l’Euro ieri Trichet, dopo il nulla di fatto sui tassi, ha convocato una conferenza stampa a sorpresa, inattesa dagli analisti, che quindi hanno pensato a qualcosa di significativo e importante.
Ed invece il Presidente della Bce si è limitato a ripetere ciò che aveva affermato nelle precedenti conferenze stampa, dicendo che la Bce controlla il rischio inflazione che rimane alto, segnalando un probabile rialzo dei tassi a settembre (peraltro atteso) e affermando che la politica monetaria resta accomodante.
Passiamo ora all’analisi tecnica che oggi vuole analizzare il cambio EurChf che rappresenta per noi il cambio ideale per finanziarsi a basso costo senza assunzione di enormi rischi legati alle variazioni sul tasso di cambio. Mentre finanziarsi o indebitarsi in Yen rappresenta un grosso rischio legato alla sottovalutazione storica della valuta giapponese, indebitarsi in franchi è ancora possibile in quanto le aspettative sulla valuta elvetica sono cambiate nel medio e lungo termine.
Il franco non rappresenta più la valuta rifugio per eccellenza e mentre nel passato questa caratteristica lo aveva reso una delle valute più appetibili nei momenti di avversione al rischio, ora le condizioni congiunturali legate alla nascita dell’Europa Unita hanno provocato un indebolimento strutturale della valuta elvetica che tende ad indebolirsi.
L discesa del franco non è agli inizi ovviamente in quanto dai livelli del settembre 2001 (1.4390) si è saliti a 1.6500, quasi un 14%, ma il livello di 1.5000 sembra essere una buona barriera di supporto di lungo periodo (voluto dalla Snb) e il trend sembra far intravedere obiettivi anche vicino a 1.7500.
Negli
ultimi giorni abbiamo assistito ad una discesa a 1.6350 che ha rappresentato una ennesima occasione di indebitamento, caratterizzata dal test della media mobile a 100 giorni sul grafico daily, e a questo punto ci si potrebbe attendere un nuovo attacco a 1.6650-1.6700.
 

patt

Forumer storico
Registrato
6 Dicembre 2002
Messaggi
20.706
Località
un pò qua un pò là
Agenda del 3 agosto



Ancora trimestrali a Piazza Affari. Si segnalano i dati di FastWeb, Tenaris e Unicredit. Jolly Hotels passa dal segmento Star al segmento Standard. Assogestioni diffonde il dato preliminare sulla raccolta dei fondi comuni nel mese di luglio.


ITALIA
Trimestrali
- S&P/Mib: FastWeb (1° semestre 2007); Italcementi (1° semestre 2007); Tenaris (2° trimestre 2007); Unicredit (2° trimestre 2007).
- Midex: Benetton (Preliminari, 1° semestre 2007).
- AllStars: Aedes (2° trimestre 2007); Banca Finnat (2° trimestre 2007); Bolzoni (2° trimestre 2007); Buongiorno (2° trimestre 2007); Cdc (2° trimestre 2007); Cembre (2° trimestre 2007); Emak (2° trimestre 2007); Esprinet (2° trimestre 2007); Fidia (2° trimestre 2007); Irce (2° trimestre 2007); It Way (3° trimestre 2006/2007); La Doria (2° trimestre 2007); Mondo Tv (2° trimestre 2007); Prima Industrie (2° trimestre 2007); RDB (2° trimestre 2007); Reno de Medici (2° trimestre 2007); Stefanel (1° semestre 2007).
- Expandi: IwBank (1° semestre 2007).

Incontri con la comunità finanziaria
- FastWeb. Conference call di presentazione dei risultati del primo semestre del 2007 (ore 09.30).
- Unicredit. Conference call di presentazione dei risultati del primo semestre del 2007 (ore 15.00).
- Italcementi. Conference call di presentazione dei risultati del primo semestre del 2007 (ore 15.30).
- Benetton. Conference call di presentazione dei risultati preliminari del primo semestre del 2007 (ore 16.00).
- Isagro. Conference call di presentazione dei risultati del secondo trimestre del 2007 (ore 10.00).

Borsa Italiana
- Jolly Hotels passa dal segmento Star al segmento Standard.

Operazioni straordinarie
- Ultimo giorno di quotazione dei diritti di Sopaf, che restano esercitabili fino al 10 agosto.

Risparmio gestito
- Assogestioni diffonde il dato preliminare sulla raccolta dei fondi comuni nel mese di luglio.


Trimestrali
Europa
- Air Liquide (Francia, Interim 2007)
- Allianz (Germania, 2° trimestre 2007)
- British Airways (Gran Bretagna, 1° trimestre 2007/2008)
- Ciment Francais (Francia, Interim 2007)
- Deutsche Post (Germania, 2° trimestre 2007)
- HVB Group (Germania, 2° trimestre 2007)

Giappone
- Toyota Motor Company (1° trimestre 2007/2008)

Stati Uniti
- EOG Resources (2° trimestre 2007)
- Procter&Gamble Company (4° trimestre 2006/2007)
- Progressive Corporation (2° trimestre 2007)
- Public Storage (2° trimestre 2007)
- Weyerhaeuser Co. (2° trimestre 2007)



MACROECONOMIA
ITALIA
- Indice PMI dei servizi a luglio.

EUROPA
- Indice PMI dei servizi a luglio (ore 10.00). Consensus: 58,1.
- Indice PMI composito a luglio (ore 10.00).
- La BCE pubblica l'indagine bancaria trimestrale (ore 10.00).
- Vendite al dettaglio a giugno (ore 11.00). Consensus: +0,7% m/m.

GERMANIA
- Indice PMI dei servizi a luglio.

FRANCIA
- Indice PMI dei servizi a luglio.

GRAN BRETAGNA
- Indice PMI dei servizi a luglio (ore 10.30). Consensus: 57,5.

STATI UNITI
- Nuovi lavoratori dipendenti a luglio (ore 14.30). Consensus: 130mila.
- Tasso di disoccupazione a luglio (ore 14.30). Consensus: 4,5%.
- Salari contrattuali a luglio (ore 14.30). Consensus: +0,3% m/m.
- Indice ISM non manifatturiero a luglio (16.00). Consensus: 59,5.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto