Spin-off: svaccamento del thread sul cammino di Santiago (1 Viewer)

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
io partirei domani. O anche stasera. Ma non posso. Nel mio caso, va pensato bene.
appena finiscono le scuole puoi partire con la prole :-o
Ma, volendo e potendo partire per un viaggio da sola, non sarebbe più consigliabile scegliere un tragitto non infestato dai religiosi? :-?
Io, per esempio, preferirei camminare dal quartiere a luci rosse di Amsterdam a San Pauli (Hamburg): mi sentirei più a mio agio per almeno due buone ragioni, di cui solo la metà è che sono un :pig:.
 

superbaffone

Guest
Ma, volendo e potendo partire per un viaggio da sola, non sarebbe più consigliabile scegliere un tragitto non infestato dai religiosi? :-?
il fatto che la stragrande maggioranza della gente che si fa 800km a piedi sia religiosa, non mette in crisi la tua fede? :D
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.741
Località
Il mondo dei sogni
Ma, volendo e potendo partire per un viaggio da sola, non sarebbe più consigliabile scegliere un tragitto non infestato dai religiosi? :-?
Io, per esempio, preferirei camminare dal quartiere a luci rosse di Amsterdam a San Pauli (Hamburg): mi sentirei più a mio agio per almeno due buone ragioni, di cui solo la metà è che sono un :pig:.
Ho bisogno di silenzio, soprattutto nei pensieri. Di quel silenzio che culla, che abbraccia e conduce per mano. Quel silenzio che, magari, ti porta a contatto con te stessa, ma in un contesto rassicurante.
Amsterdam ( e il suo quartiere a luci rosse), anche se fosse in silenzio, mi urlerebbe negli orecchi, mi ferirebbe gli occhi. Lo immagino rosso, molle e pieno di grida. Anche se fosse al buio totale e nel silenzio completo.

Il cammino di Santiago, potrebbe anche essere punteggiato di preghiere, litanie e chiacchiere, ma lo immagino un'oasi di silenzio e di verde
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
Il cammino di Santiago, potrebbe anche essere punteggiato di preghiere, litanie e chiacchiere, ma lo immagino un'oasi di silenzio e di verde
Non me lo ricordo così, ma magari ricordo male. Coi tuoi legittimi obiettivi, m'armerei di scarponi e zaino e attraverserei le Alpi a piedi. O gli appennini, o le prealpi... Pòrtati la macchina fotografica, però! :)
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.741
Località
Il mondo dei sogni
Non me lo ricordo così, ma magari ricordo male. Coi tuoi legittimi obiettivi, m'armerei di scarponi e zaino e attraverserei le Alpi a piedi. O gli appennini, o le prealpi... Pòrtati la macchina fotografica, però! :)
Non avrei la seconda cosa bella che trovo nel cammino di Santiago: la condivisione di una meta. L'essere sola, con i miei pensieri, in mezzo a tanta gente che ha la mia stessa meta. Qualcuno che se ho voglia di parlare e di stare con le persone è presente. Ma non deve essere gente che conosco. Persone sconosciute con la tua stessa meta.
Lo trovo coinvolgentissimo e estremamente positivo. Almeno per me.
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
Non avrei la seconda cosa bella che trovo nel cammino di Santiago: la condivisione di una meta. L'essere sola, con i miei pensieri, in mezzo a tanta gente che ha la mia stessa meta. Qualcuno che se ho voglia di parlare e di stare con le persone è presente. Ma non deve essere gente che conosco. Persone sconosciute con la tua stessa meta.
Lo trovo coinvolgentissimo e estremamente positivo. Almeno per me.
Io ho paura che mi sentirei come se fossi in fila, alla cabina telefonica, dietro un mucchio di persone che intende chiamare chissàquale chiaroveggente a pagamento.
Mi sentirei meno a disagio in un campeggio di naturisti. :(


Ma dico in astratto, ovvio: quasi certamente, anche tra i pellegrini vi son dei tipi interessanti, anche se non ne condivido i valori.
Gli è che temo che inizierei a cercare di porre in essere la mia attività maieutica... che pizza, già devo sopportare ;) Timurlango per ragioni di servizio... no, decisamente meglio contarsi reciprocamente i peli (if any) in un campeggio nudista :up:.
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.741
Località
Il mondo dei sogni
Io ho paura che mi sentirei come se fossi in fila, alla cabina telefonica, dietro un mucchio di persone che intende chiamare chissàquale chiaroveggente a pagamento.
Mi sentirei meno a disagio in un campeggio di naturisti. :(


Ma dico in astratto, ovvio: quasi certamente, anche tra i pellegrini vi son dei tipi interessanti, anche se non ne condivido i valori.
Gli è che temo che inizierei a cercare di porre in essere la mia attività maieutica... che pizza, già devo sopportare ;) Timurlango per ragioni di servizio... no, decisamente meglio contarsi reciprocamente i peli (if any) in un campeggio nudista :up:.
Siamo diversi.
In un campeggio nudista,mi sentirei come un fiore di campo, tra le orchidee: estremamente fuori posto.

Nel cammino di Santiago no.
E sono atea e insofferente al clero, ai dogmi.

Ma mi serve la spiritualità, che va oltre la religione.
In un sentiero di montagna da sola, i miei tormenti uscirebbero fuori e sarei sola ad affrontarli. E sono stanca di affrontarli da sola. Nel cammino sarei in compagnia di gente che, magari, capirebbe l'emozione, (Anche senza saperne l'origine) senza fare domande. E la loro presenza sarebbe rassicurante. I pellegrini ti mettono una mano sulla spalla. Magari ti dicono anche una preghiera. Non importa. E' comunque qualcuno che cerca di consolare.
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
Siamo diversi.
In un campeggio nudista,mi sentirei come un fiore di campo, tra le orchidee: estremamente fuori posto.

Nel cammino di Santiago no.
E sono atea e insofferente al clero, ai dogmi.

Ma mi serve la spiritualità, che va oltre la religione.
In un sentiero di montagna da sola, i miei tormenti uscirebbero fuori e sarei sola ad affrontarli. E sono stanca di affrontarli da sola. Nel cammino sarei in compagnia di gente che, magari, capirebbe l'emozione, (Anche senza saperne l'origine) senza fare domande. E la loro presenza sarebbe rassicurante. I pellegrini ti mettono una mano sulla spalla. Magari ti dicono anche una preghiera. Non importa. E' comunque qualcuno che cerca di consolare.

Cerchiamo una sintesi: iscriviamoci inzieme ad un pellegrinaggio per nudisti. Ovviamente prometto di non usare il distorcente obiettivo grandangolare sulle tue nudità. :-o
 

timurlang

Etsi omnes , Ego non
Registrato
25 Febbraio 2009
Messaggi
4.284
Io ho paura che mi sentirei come se fossi in fila, alla cabina telefonica, dietro un mucchio di persone che intende chiamare chissàquale chiaroveggente a pagamento.
Mi sentirei meno a disagio in un campeggio di naturisti. :(


Ma dico in astratto, ovvio: quasi certamente, anche tra i pellegrini vi son dei tipi interessanti, anche se non ne condivido i valori.
Gli è che temo che inizierei a cercare di porre in essere la mia attività maieutica... che pizza, già devo sopportare ;) Timurlango per ragioni di servizio... no, decisamente meglio contarsi reciprocamente i peli (if any) in un campeggio nudista :up:.
potresti fare questo
http://www.waltellina.com/valtellina_valchiavenna/escursionismo_trekking/sentiero_roma/

così avrei modo di mostrarti alcuni aspetti relativi all'ospitalità dei cech :D
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.741
Località
Il mondo dei sogni
Cerchiamo una sintesi: iscriviamoci inzieme ad un pellegrinaggio per nudisti. Ovviamente prometto di non usare il distorcente obiettivo grandangolare sulle tue nudità. :-o
:no:
Io ho vergogna a farmi vedere nuda.
Qualche volta anche di fronte ad una persona che mi ha già visto nuda innumerevoli volte.
Pure davanti a mia madre, a mia sorella.
Figurati in mezzo ai pellegrini.
:-o
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto