Sono attratto da un nuovo Hobbit. (1 Viewer)

timurlang

Etsi omnes , Ego non
Registrato
25 Febbraio 2009
Messaggi
3.665
Ma solo a me "Il signore degli anelli" ha annoiato a morte?
Ricordo che alla fine facevo fatica a ricordare chi fosse chi e che ruolo avesse avuto nella trama :wall:

Ma, visto tanto entusiasmo di gente come voi, penso che gli darò una seconda chance e che lo rileggerò.
è un opera complessa che si presta a più piani di lettura

salda l'amore dell'autore per la filologia alto germanica con il desiderio di costruire un racconto sulle corde della sua visione del mondo , nel solco della tradizione delle saghe e delle fiabe nordiche

ma è innanzitutto un racconto da leggere in chiave mitologia come un percorso di introspezione personale

non serve concentrarsi sulle vicende dei singoli personaggi quanto cercare il quadro d'insieme
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
34.994
Località
Il mondo dei sogni
Forse ero troppo giovane per apprezzarlo quando l'ho letto :mumble:
Lo rileggerò
Giusto domani arriva mia sorella gemella dalla Brianza e il libro è suo.
Le chiedo di prestarmelo. :up:
 

timurlang

Etsi omnes , Ego non
Registrato
25 Febbraio 2009
Messaggi
3.665
Lo so.
Un mattone
Non devo pensarci, altrimenti mi passa la voglia:wall:
prova con Lo Hobbit ,
è l' antesignano di tutta la saga , ha una struttura narrativa più semplice ma analoga a quella del Signore degli Anelli
soprattutto sono mooolte meno pagine

considera che Tolkien vi ha riversato la propria esperienza, vissuta nelle trincee della Prima Guerra Mondiale, ed è ricco di echi del Beowulf

se poi non ti piace ... amen
la lettura deve essere un piacere
 

mannoz

Forumer attivo
Registrato
15 Giugno 2009
Messaggi
788
Lo so.
Un mattone
Non devo pensarci, altrimenti mi passa la voglia:wall:


se ti appassiona ti sembra fin troppo corto :reading:, te ne accorgi subito cq , non insistere se non ce la fai, anni fa mi autoinflissi una punizione leggendo tutti i fratelli karamazov :D
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
34.994
Località
Il mondo dei sogni
prova con Lo Hobbit ,
è l' antesignano di tutta la saga , ha una struttura narrativa più semplice ma analoga a quella del Signore degli Anelli
soprattutto sono mooolte meno pagine

considera che Tolkien vi ha riversato la propria esperienza, vissuta nelle trincee della Prima Guerra Mondiale, ed è ricco di echi del Beowulf

se poi non ti piace ... amen
la lettura deve essere un piacere
Lo Hobbit l'ho letto e ricordo che mi era piaciuto.
Anche se, lo ammetto, nella valutazione dell'intera saga sono stata, all'epoca, influenzata dalle circostanze.
"Lo Hobbit" e "Il signore degli anelli" erano stati regalati a mia sorella da un tizio che lei frequentava all'epoca e che era odioso.
E siccome mia sorella assumeva le stesse caratteristiche, interessi e atteggiamenti dei ragazzi con cui stava, era diventata anche lei poco simpatica:-o

E siccome aveva sempre 'sta saga in mente ero assai prevenuta:-o
 

timurlang

Etsi omnes , Ego non
Registrato
25 Febbraio 2009
Messaggi
3.665
Lo Hobbit l'ho letto e ricordo che mi era piaciuto.
Anche se, lo ammetto, nella valutazione dell'intera saga sono stata, all'epoca, influenzata dalle circostanze.
"Lo Hobbit" e "Il signore degli anelli" erano stati regalati a mia sorella da un tizio che lei frequentava all'epoca e che era odioso.
E siccome mia sorella assumeva le stesse caratteristiche, interessi e atteggiamenti dei ragazzi con cui stava, era diventata anche lei poco simpatica:-o

E siccome aveva sempre 'sta saga in mente ero assai prevenuta:-o
ho vissuto la stessa esperienza con la Colonna infame del Manzoni :D

comunque credo che per apprezzare un libro si debba sempre fare il piccolo sforzo di comprendere il contesto in cui è stato prodotto : leggersi qualcosa sull'autore , il tempo ed il luogo in cui lo ha scritto

può sembrare una barba , ma a me arricchisce molto

se non lo si contestualizza , anche "Il Maestro e Margherita" può apparire banale
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
34.994
Località
Il mondo dei sogni
ho vissuto la stessa esperienza con la Colonna infame del Manzoni :D

comunque credo che per apprezzare un libro si debba sempre fare il piccolo sforzo di comprendere il contesto in cui è stato prodotto : leggersi qualcosa sull'autore , il tempo ed il luogo in cui lo ha scritto

può sembrare una barba , ma a me arricchisce molto

se non lo si contestualizza , anche "Il Maestro e Margherita" può apparire banale
Salvo rarissimi, luminosi versi e brani, Manzoni è il solo autore della letteratura italiana che si studia a scuola che non mi sia mai piaciuto:(

Mia sorella mi fece una "capa tanta" con Tolkien e ho una memoria di ferro. Ce l'ho contestualizzato minuto per minuto:D:-o
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto