sirti (1 Viewer)

arseniolupin

Forumer storico
Registrato
8 Gennaio 2000
Messaggi
15.467
Località
disperso nel web
potevi anche dircelo prima :)


Sirti sospesa al rialzo in una ridda ipotesi

Radiocor - Milano, 19 feb - Sirti in tensione a piazza Affari. I titoli della societa' di infrastrutture e servizi per le tlc, dopo aver toccato proprio nei giorni scorsi i minimi dell'anno (valori, per altro, che non vedeva da fine febbraio 2002), sono stati sospesi per eccesso di rialzo: hanno segnato l'ultimo prezzo a 0,91 euro (+11%) alle ore 14,57 e non sono piu' riusciti ad entrare in contrattazione. Nonostante le azioni siano state trattate solamente per meta' seduta, gli scambi sono risultati esorbitanti: sono passate di mano oltre 729mila azioni, contro una media dell'ultimo mese di circa 173mila pezzi. A piazza Affari sono circolate diverse ipotesi, tra cui l'eventualita' che l'azienda possa distribuire una generosa cedola come gia' era avvenuto lo scorso anno (cedola di 0,5 euro per azione). Dal quartier generale di Sirti, pero', gettano acqua sul fuoco, ricordando che i conti del bilancio 2002 non saranno discussi dal consiglio di amministrazione della societa' sino a fine marzo. Prima di allora quindi e' difficile ipotizzare annunci in questa direzione. D'altra parte anche in Borsa non sono pochi i trader scettici nei confronti di tale ipotesi. "Il bilancio 2002 di Sirti - ha commentato il responsabile di una sala operativa - non sara' brillante come quello dell'anno precedente". In effetti se nel 2001 Sirti aveva vantato un utile consolidato di 16,3 mln di euro e un risultato netto della capogruppo di 48,056 mln di euro, nei primi 9 mesi del 2002, ha invece archiviato una perdita consolidata di 8,5 milioni di euro. La societa', comunque, ha recentemente venduto immobili a Milano che produrranno una plusvalenza da 5,3 mln (e che sara' contabilizzata nel bilancio 2002). "Non mi stupirei- ha sostenuto il responsabile della sala operativa - se l'azionista di maggioranza di Sirti, Wiretel (possiede il 51% del capitale) avesse allo studio il delisting dell'azienda, incoraggiato dai prezzi bassi cui quotano le azioni e forte della liquidita' incassata dai dividendi dello scorso anno".
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto