(Sfiorata) Tragedia Vichinga (1 Viewer)

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
19.846
Località
Via Lattea
Come le masse forumistiche sanno, per ovvie ragioni mi son dotato di un elmetto vichingo.
O celtico, conta poco.
[ame="http://www.amazon.it/Cesar-A3371-Elmo-vichingo-adulti/dp/B002SDCF14/"]Cesar A3371 - Elmo vichingo per adulti: Amazon.it: Giochi e giocattoli[/ame]

Comunque:
l'elmetto vichingo, quando non viene utilizzato per gli scopi istituzionali cui è preposto (i.e. abbordare sconosciuti/e in Piazza Duomo contando sulla solidarietà per l'infermità mentale) , giace sulla cappelliera della macchina, e garantisce la protezione di Odino (o del suo pari grado celtico) contro gli eventuali tamponamenti subìti da tergo.

Orbene:
Settimana scorsa, la coniuge svuotò un po' di armadi per conferire scarpe e vestiti (infantili e da adulti) dismessi, nonché un radioregistratore con lettore CD, cui aggiungemmo un paio di bici [una pieghevole ed una da bimba ottenne (aggettivo)] che ingombravano la cantina.
Il tutto era destinato ad una ONLUS governata dall'ottima Silvia S., che porta il tutto in Romania... leggasi qualcosa sul sito, se si vuole:
SOS BAMBINI ONLUS - Volontariato con bambini adozione a distanza

Il trasporto di tutto ciò, in macchina, richiese ovviamente la rimozione della cappelliera ed il ribaltamento dei sedili posteriori.

L'erculeo (A. Campanile, "Agosto moglie mia non ti conosco") secondogenito m'aiutò a portare il tutto da Silvia S., onde poi ci recammo nel di lei garage, adibito a magazzino temporaneo di merce da esaminare e smistare per fascia di età.


Ebbene, la tragedia è stata che ieri mi sono accorto che l'elmetto vichingo non c'era più. :eek: :eek: :eek: :sad: :sad: :sad:



Mi son detto "Sarà stato nel bagagliaio e, giacché i sacchetti di carta e plastica che contenevano gli indumenti si son ribaltati e ho raccattato qualcosa che s'era sparso, in un sacchetto sarà finito il prezioso elmetto... e a breve ci giuocherà un fortunato bimbo rumeno!".


Come potete immaginare, la mia prima reazione spontaneissima è stata la richiesta dell'esclusione della Romania dal trattato di Schengen, ed il ritiro del nostro ambasciatore.



Ma poi la moglie, ieri sera, m'ha detto che, nel caricar la macchina, aveva messo l'elmetto nel sacchetto che contiene i cavi per la batteria, sacchetto appeso in un lato del bagagliaio.

Stamane ho controllato, e l'elmetto era esattevolmente lì.


Ora è ritornato a proteggere, sontuosamente, le illibate terga della macchina.

Tutto è bene quel che finisce bene.
All's well that ends well.
 

popov

Coito, ergo cum.
Registrato
22 Novembre 2006
Messaggi
21.520
Località
Ad Sextum Lapidem
posso immaginare lo spavento.

posso altresì immaginare che dello striscio puteolente nelle mutande te ne sia accorto solo prima di coricarti.
 

Sen

ευαiσθητος
Registrato
7 Dicembre 2011
Messaggi
1.147
Sarebbe forse stato meglio averlo perso. L'elmo in questione non è ritenuto storicamente corretto dal momento che gli elmi vichinghi non avevano nè corna nè "alucce", nemmeno per quanto riguarda i capi. Lo stereotipo in questione fu diffuso dall'iconografia dell'opera wageriana "L'Anello del Nibelgungo". Pertanto, non indossandolo non avresti corso il rischio di imbatterti in uno storico o in un semplice appassionato e di subire la giusta condanna del gadget in oggetto con conseguente lesione della parte vanesia che si annida (chi più, chi meno) in ognuno di noi.
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
19.846
Località
Via Lattea
posso immaginare lo spavento.

posso altresì immaginare che dello striscio puteolente nelle mutande te ne sia accorto solo prima di coricarti.
Accidenti, m'hai fatto venire in mente Kabila, compagno di tante avventure. :D

Grazie per l'acculturamento indotto. :up:
Sinonimi e contrari di puteolente (agg.) - Pagina n. 027299


Sarebbe forse stato meglio averlo perso. L'elmo in questione non è ritenuto storicamente corretto dal momento che gli elmi vichinghi non avevano nè corna nè "alucce", nemmeno per quanto riguarda i capi. Lo stereotipo in questione fu diffuso dall'iconografia dell'opera wageriana "L'Anello del Nibelgungo". Pertanto, non indossandolo non avresti corso il rischio di imbatterti in uno storico o in un semplice appassionato e di subire la giusta condanna del gadget in oggetto con conseguente lesione della parte vanesia che si annida (chi più, chi meno) in ognuno di noi.

Una volta, un tizio in piazza Duomo m'ha detto che non era vichingo, bensì celtico.
Ma Amazon non può sbagliare.
 
Ultima modifica:

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
34.876
Località
Il mondo dei sogni
Io però ho una curiosità che mi rode e mi punzecchia...
Igno, ma tua moglie che dice dell'elmetto vichingo o celtico o quel che è?
:-?

E i figli?

I miei, se l'avessi io, crollerebbero il capo, sorridendo e dicendo: "Mamma, certo che tu sei proprio come una bambina piccola..."

:D
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
19.846
Località
Via Lattea
Io però ho una curiosità che mi rode e mi punzecchia...
Igno, ma tua moglie che dice dell'elmetto vichingo o celtico o quel che è?
:-?

E i figli?

I miei, se l'avessi io, crollerebbero il capo, sorridendo e dicendo: "Mamma, certo che tu sei proprio come una bambina piccola..."

:D

Quand'ero giovane con una g sola, tipo avevo poco più di vent'anni, con 3 amici facemmo tipo cinquemila chilometri in ventun giorni girando tipo tutta l'Europa del Nord.
Arrivammo alla Danimarchia e all'Isvezia meridionale, laddove vedemmo che c'erano delle belle ragazze bionde, ma non approfondimmo l'argomento.

Tornammo comunque a casi su una Fiat Uno rossa, ciascuno con il suo elmetto vichingo (di plastica, non di stoffa).

Esso regnò sulla cappelliera della macchina finché il caldo lo liquefece, anni dopo.

Era necessario che l'evento, quattro lustri dopo, si ripetesse: mica per niente ho letto Nietsche che parla dell'eterno ritorno, concetto simpatico ed angosciante.



EDIT
Ho guglato, perché non credevo che crollare potesse essere usato in modalità transitiva, ma non credevo che la Dotta Claire potesse sbagliare, per cui ero certo che una delle mie credenze fosse sbagliata.
http://www.homolaicus.com/linguaggi/sinonimi/hypertext/index.php?pg=0336.htm&tg=000171

D'ora in poi, quando dichiarerò che scendo il cane per pisciarlo, mi sentirò Dotto anch'io.
 
Ultima modifica:

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.975
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Io però ho una curiosità che mi rode e mi punzecchia...
Igno, ma tua moglie che dice dell'elmetto vichingo o celtico o quel che è?
:-?

E i figli?

I miei, se l'avessi io, crollerebbero il capo, sorridendo e dicendo: "Mamma, certo che tu sei proprio come una bambina piccola..."

:D

stante che l'elmetto ha le corna,
la domanda sarebbe assai insidiosa, temo :rolleyes:

sconsiglio il buon Igno di porre la questione alla consorte :rolleyes::rolleyes:
 

patatina 77

Cratore di UGC
Registrato
8 Ottobre 2009
Messaggi
7.381
Io però ho una curiosità che mi rode e mi punzecchia...
Igno, ma tua moglie che dice dell'elmetto vichingo o celtico o quel che è?
:-?

E i figli?

I miei, se l'avessi io, crollerebbero il capo, sorridendo e dicendo: "Mamma, certo che tu sei proprio come una bambina piccola..."

:D
io so' un po' più grandicello la compagnia dei teens m'ha accolto all'urlo di "patatì UNO DI NOI UNO DI NOI UNO DI NOI!!!
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto