Sesso (1 Viewer)

Aliens

Hola!
Registrato
13 Febbraio 2012
Messaggi
3.023
faccio la figura da cioccolataio.
Ad esempio oggi, ma anche ieri, e l'altro ieri ancora :help:

L'importante è esserne consapevole :-o



suppongo :mmmm:

Ora esco e vedo di combinarne un'altra :ciao:
 
Ultima modifica:

Aliens

Hola!
Registrato
13 Febbraio 2012
Messaggi
3.023
Ho trovato questo in internet, molto simpatico :)

Il cioccolato, che passione! Un modo di dire relazionato con il cioccolato non poteva che nascere a Torino, ai tempi del re Carlo Felice di Savoia (1765-1831).
Fare una figura da cioccolataio vuol dire fare una gran brutta figura, una figura barbina, meschina.
Intorno al 1830 a Torino l’industria del cioccolato aveva già raggiunto livelli di altissima specializzazione; di maestri cioccolatieri ce n’erano molti, ma non ci è stato tramandato il nome di colui che, arricchitosi vistosamente grazie alle nuove tecniche di elaborazione del cacao, si permise la sfacciataggine di girare per la città con una carrozza trainata da ben quattro cavalli, quando invece i borghesi dell’epoca normalmente utilizzavano il tiro a due.
Il re Carlo Felice chiamò urgentemente a corte quest’uomo per fargli una severa ramanzina, in quanto “il re di Sardegna, Cipro e Gerusalemme” uscendo con la sua quadriglia, “non poteva essere scambiato per un cioccolataio”. Secondo un’altra versione dei fatti, invece, un ricco cioccolataio di Genova fu scambiato per il re quando si presentò all’inaugurazione del teatro Carlo Felice, nel 1828, su una carrozza molto lussuosa. Essendo la carrozza del re molto più brutta, si dice che la gente mormorò che “il re aveva fatto una figura da cioccolataio
Esattamente cosa si intende dire.....? - Yahoo! Answers
 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
:Y

L'origine risale a un aneddoto storico che vede protagonista Carlo Felice di Savoia. Nel 1823, in clima di Restaurazione, un ricco fabbricante di cioccolato girava per le vie di Torino in una carrozza più sontuosa di quella del re. Infuriato, Carlo Felice avrebbe esclamato: “Quando esco in carrozza non voglio fare la figura di un cioccolataio!”.
 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
Oggi ho incrociato una mia amica, l'ho vista un po rotonda e le ho chiesto se era incinta... e non lo era :help:
vero: è una gaffe, non una figuraccia ;)

Gaffe - Wikipedia

Gaffe è un francesismo per indicare una frase o una parola detta in modo erroneo o in un contesto sbagliato. La gaffe è nella maggioranza dei casi involontaria, frutto di un lapsus, una paronimia, un errore di grammatica, una frase che denota ignoranza sull'argomento di cui si parla, un'affermazione inappropriata per il contesto sociale in cui ci si trova o una frase che risulta un'offesa inconsapevole verso il proprio interlocutore. La gaffe può anche risultare da un'affermazione che, in se stessa, è vera, ma inappropriata per il contesto in cui viene pronunciata. Allo stesso modo, il rivelare una verità che dovrebbe essere nascosta a chi ascolta, è considerata una gaffe. Quest'ultimo tipo di gaffe, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, può essere fatta anche in modo non verbale, semplicemente con il linguaggio del corpo.
 
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto