Schede calcolo rend. in google doc

Discussione in 'Obbligazioni, Bond e Titoli di Stato' iniziata da onik, 22 Gennaio 2011.

    22 Gennaio 2011
  1. onik

    onik New Member

    Registrato:
    23 Novembre 2006
    Messaggi:
    574
    Ciao,
    discutendo con reef, abbiamo riscontrato un’esigenza comune: quella di condividere il calcolo dei rendimenti delle perpetue e più’ in generale avere una “scheda tecnica” (yield form) per ogni singola emissione. Dato che pensavamo ad un lavoro di gruppo chiaramente abbiamo deciso di utilizzare google docs come strumento. Abbiamo iniziato ad impostare qualche scheda. Pero’ prima di proseguire volevamo capire se e’ qualcosa che puo’ interessare una platea piu’ ampia, oppure no. In questo thread vorremmo discutere di questo.

    Obbiettivi (teorici) in ordine di priorità’:
    -- calcolo del rendimento: lordo e netto a differenti “date di call” (almeno una scadenza ogni anno sino al 2023)
    -- permettere una simulazione dei rendimenti cambiando le curve forwads dei tassi (per le emissioni a tasso variabile)
    -- mantenere uno storico del flusso cedolare
    -- storico news rilevanti per emittente
    -- ..
    -- varie ed eventuali.


    A questi link trovate gli spreadsheet di alcune schede (tutte ancora da verificare)

    Link a tabella schede

    Qui lo spreadsheet con le curve IRS10a e Euribor
    Causa limiti google (max 400.000 celle valorizzate per spreadsheet) ho creato uno spreadsheet per
    mese
    Link FowardRates Gen 2011
    Link ForwardRates Feb 2011
    Link Tabella calcolo Curve Forward

    Link Manuale per "compilare" una scheda


    E soprattutto la scheda "guida/template"

    Link scheda template

    Il primo punto e’ capire se al forum puo’ interessare un lavoro del genere.
    In caso affermativo il primo punto cruciale secondo noi e’ avere una scheda “template/esempio” completa. In questo modo si hanno due vantaggi
    1) schema comune che permette delle “post elaborazioni’ (e.g confronta tra IRS, etc)
    2) guidare/aiutare colui che compila la scheda. .

    Il secondo punto chiave e come organizzare il lavoro tra piu' persone.


    Mi sono dilungato troppo.
    Voi che pensate?

    ciao
    onik/kino

    P.S. Mi ero dimenticato di sottolienare che l'obbiettivo NON e' duplicare le info del foglio di negus (ne quello di mais) ma integrarlo.
     
    Ultima modifica: 20 Febbraio 2011
  2. 22 Gennaio 2011
  3. bia06

    bia06 New Member

    Registrato:
    15 Novembre 2009
    Messaggi:
    4.107
    certo che è utile

    Si, è utile.
    Se posso permettermi un suggerimento, classificherei le P in base alle tipologie di tasso pre call (in cui far ricadere anche quelle post call).
    Es.: CMS, IRS, Fisso, Euribor/Libor.:up:
    Quasi sempre si va in abc di emittente e poi è una faticaccia costruire benchmarks omogenei per tipologia di rend.


     
  4. 22 Gennaio 2011
  5. onik

    onik New Member

    Registrato:
    23 Novembre 2006
    Messaggi:
    574
    ottimi suggerimenti.

    Piu' in dettaglio che valori prevederesti nella cella (o celle) dello spreadsheet che definisce la tipologia?

    CellaX(tipologiaCedolaPreCall)
    -----
    TF
    CMS
    TV_IRS10a
    TV_Euribor
    TV_Libor
    altro?

    CellaY(tipologiaCedolaPostCall)
    ....idem

    ciao
    onik

    P.S. Mi ero dimenticato di sottolienare che l'obbiettivo NON e' duplicare le info del foglio di negus ma integrarlo.
     
    Ultima modifica: 22 Gennaio 2011
  6. 23 Gennaio 2011
  7. lorenzo63

    lorenzo63 Age quod Agis

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    11.795
    :up:
     
  8. 23 Gennaio 2011
  9. reef

    reef ...

    Registrato:
    18 Giugno 2003
    Messaggi:
    4.027
    Non voglio prendermi meriti che non ho. Quando negus e onik mi hanno passato parola su questo progetto, mi sono messo a disposizione per condividere strumenti già esistenti e non reinventare sempre la ruota.
    Perciò i fogli che onik ha elaborato accedono direttamente alle quotazioni mais, e il mio apporto è quello di mantenere il più possibile un livello di sintesi.
    Il lavoro che onik sta sviluppando è veramente consistente, bisogna capire se qualcuno nel forum è disponibile a partecipare fattivamente.
    Vediamo come procede... :)
     
  10. 23 Gennaio 2011
  11. wartburg_12

    wartburg_12 ___________

    Registrato:
    19 Gennaio 2009
    Messaggi:
    3.059
    Località:
    Torino
    Bravi !!!!!

    Questo ci sarà davvero utile (personalmente era da un pò che cercavo una cosa un pò 'professionale' e non il solito 'ad occhio' che faccio io ... :))

    A presto !
     
  12. 23 Gennaio 2011
  13. ari

    ari New Member

    Registrato:
    4 Settembre 2010
    Messaggi:
    218
    complimenti, per il lavoro, nel mio piccolo, e con le mie "abilita'", mi rendo disponibile
     
  14. 23 Gennaio 2011
  15. Yunus80

    Yunus80 Del PIG non si butta nulla

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    3.878
    Splendida idea, ragazzi :up:
    Se può essere d'aiuto, domani vi posso postare la tabella che mi sono fatto per calcolare i tassi forward su IRS. Al momento è ancora "grezza", nel senso che permette di calcolarli solo con data di partenza oggi e non una data a piacere nel futuro (cosa che sarebbe utile per stimare le cedole), ma si può rimediare...
     
  16. 23 Gennaio 2011
  17. lorenzo63

    lorenzo63 Age quod Agis

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    11.795
    Me too, con le mie -poche- skills ..... :)

    ....:-o

    ...tanto per fare un pò i poligrotti ....:)
     
  18. 23 Gennaio 2011
  19. onik

    onik New Member

    Registrato:
    23 Novembre 2006
    Messaggi:
    574
    Sarebbe perfetto.
    Le curve forward per i tassi variabili sono fondamentali

    L'intento e' proprio quello di suddividere il lavoro in moduli.
    Ognuno fa un mattoncino e poi mettiamo tutto insieme.

    Un altro punto critico che vedo che lascio aperto alla discussione e' come creare/mantenere i vari spreadsheet. Che regole ci diamo.

    Butto li la mia idea.

    -- 1 massimo 2 "owner/editor" per singolo spreadsheet.
    -- tutti possono leggerli

    Per essere "editor" bisogna crearsi un account con google.
    A chi volesse contribuire suggerisco di creare un account-mail simile al nick del forum per rimanere anonimo e facilitare il riconoscimento.
    Se uno gia' possiede una user google se vuole puo' comunque utilizzarla.
     

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 0)

Condividi questa Pagina