Quello che Monti non dice... (1 Viewer)

DNGMRZ

ordine 11.110
Registrato
25 Febbraio 2007
Messaggi
1.435
Non possiamo pagare questi tassi d'interesse.
E Monti non è più lucido si è messo a piagnucolare contro i poteri forti. E' ovvio che la situazione sia fuori controllo.
C'è da avere paura.
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.098
Ballarò : Edward Luttwak, politologo, sullo Spread: "Monti mi ha deluso"

[ame=http://www.youtube.com/watch?v=6Visl0lmfZE]Ballarò - Edward Luttwak, politologo, sullo Spread: "Monti mi ha deluso" - YouTube[/ame]
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.098
Pensioni: Uil; riforma e' cassa per soldi, ora meno tasse ROMA (MF-DJ)--"Strano modo di ragionare, quello del Presidente Monti: sulle pensioni non c'era nessun tabu' da infrangere. L'intervento di fine anno non e' stata una riforma ma una gigantesca operazione per fare cassa. Si sono prelevate decine di miliardi dal sistema previdenziale, piu' volte dichiarato sostenibile dalle istituzioni europee, per coprire altre poste di bilancio che non si sono volute tagliare. Quali i costi della politica e la spesa improduttiva della pubblica amministrazione. L'intervento sulle pensioni ha peggiorato la vita di milioni di italiani, a cominciare dai lavoratori esodati per i quali il sindacato si sta battendo affinche' si trovino soluzioni adeguate".
Lo afferma in una nota il segretario confederale della Uil, Domenico Proietti, invitando il premier Monti "invece di vantarsi di presunti tabu' infranti, operi una svolta nella politica economica riducendo le tasse sul lavoro che e' l'unica strada per uscire dalla recessione e tornare a crescere". com/dar
(END) Dow Jones Newswires
June 07, 2012 12:54 ET (16:54 GMT)
 

marofib

Forumer storico
Registrato
7 Dicembre 2003
Messaggi
22.221
chi le fa ste tabelle? i soci che davano AAA alla spagna solo 2 anni fa?
 

hog

Guest
Le previsioni lasciano il tempo che trovano. Pochi esperti azzeccano le previsioni.

Quanto a Monti.... secondo me la sta tirando troppo per le lunghe, così come quando i politici ci vengono a parlare di riforma del sistema elettorale. Non credo che faranno la riforma prima della fine della legislatura. Spero di essere smentito e di poter decidere chi voglio mandare in parlamento.

Tornando a Monti....
1) dove sono queste misure per la crescita? Tanto per ricordare.... non dovevamo portare a casa il 10% di crescita del pil con le liberalizzazioni?
2) tagliare le spese! altro che iva....

“Per salvare l’Italia Monti faccia cose di sinistra†| Linkiesta.it
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.098
Monti, in silenzio, revoca la detassazione degli straordinari del Governo Berlusconi

http://www.rischiocalcolato.it/2012/06/monti-in-silenzio-revoca-la-detassazione-degli-straordinari-del-governo-berlusconi.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+blogspot%2FHAzvd+%28Rischio+Calcolato%29






Bene. Nel mentre che gli italioti stanno dietro a un pallone e riscoprono la loro identità nazionale dentro un rettangolo d’erbetta verde, il Governo opera indisturbato per la demolizione di quanto, poco, di buono aveva fatto Berlusconi.
Ma partiamo dall’inizio.

Nel 2009 Berlusconi aveva introdotto, sul modello francese, la detassazione degli straordinari. In sintesi si trattava di tassare al 10% tutte le voci della busta paga che non rientravano nella voce retribuzione ordinaria/mensile.

Un’idea piuttosto ottima, che permetteva al lavoratore di ottenere un incremento di 1000 euro all’anno del suo salario, attraverso il seguente meccanismo: chi percepiva un reddito non superiore agli € 40.000, poteva ottenere una detassazione degli straordinari pari al 10% del totale, fino a un massimo di € 6000 all’anno.


Peccato che Monti abbia pensato che fare un simile regalo a un lavoratore dipendente fosse uno spreco di denaro. In fin dei conti c’è un esercito di parassiti (tra classe politica, burocrazia e speculatori) da mantenere. Perché dunque lasciare a un poveraccio, come il dipendente di una qualsiasi azienda, quei dannati 1000 euro derivanti dalla detassazione degli straordinari?



Ecco dunque che a marzo 2012 una delle riforme più utili del Governo Berlusconi viene cancellata da Monti attraverso un decreto il cui contenuto viene reso noto solo a fine giugno (quindi a detassazione già iniziata). Con questa norma il Governo dei banchieri ha di fatto cancellato retroattivamente la detassazione degli straordinari, abbassando, per il 2011, il tetto massimo di reddito dagli € 40.000 agli € 30.000 e portando la detassazione massima da € 6000 a € 2.500.


Il risultato di questa aberrante controriforma montiana è bene evidente.

Entro luglio i soldi detassati secondo la vecchia norma dovranno essere restituiti attraverso il meccanismo del riaccorpamento degli imponibili fiscali all’imponibile ordinario.



Un casino per dire: cari miei, scusate, ma quei soldi che avete indebitamente percepito attraverso la detassazione dovete ridarceli indietro.

Peraltro, oltre il danno, la beffa.



Gli scaglioni di reddito prevedono aliquote con una differenza piuttosto sostanziosa tra uno scaglione e l’altro (es. tra il primo al 23% e il secondo scaglione al 28% esiste una differenza di aliquota pari al 5%). La conseguenza è chiara: con l’accorpamento fiscale dell’imponibile detassato, passare da uno scaglione all’altro per molti dipendenti sarà questione di pochi euro.

E benché il nostro sia un meccanismo a tassazione progressiva, è chiaro che non solo molti dipendenti rischiano di dover restituire quanto ottenuto in detassazione, ma ai loro redditi potrà essere applicata l’aliquota superiore per la parte che in virtù dell’accorpamento comporterà il superamento della soglia dello scaglione inferiore.



Che dire?

Una vera porcata.
Una delle tante a cui questo Governo ci ha abituati in appena sette mesi di mala amministrazione. Il che è peraltro inquietante. Detassare gli straordinari incentivava il lavoro nelle aziende e dunque la produzione.

Da oggi i lavoratori dipendenti non solo saranno disincentivati a fare straordinari, ma addirittura ne avranno il terrore per paura di passare dallo scaglione di reddito inferiore a quello superiore.
Più li seguo questi professori e più mi convinco che sono stato davvero fortunato a non aver studiato alla sBocconi.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto