prelievo del 15% sui depositi in italia (1 Viewer)

ninjaxx

amico del maestro...
Registrato
14 Febbraio 2010
Messaggi
7.985
...:rolleyes:...è già accaduto..con il 6xmille retroattivo..decreto amato..la storia potrebbe ripetersi..questo x ki ha la memoria corta...:rolleyes:...
cazz.o ma il 6 x 1000 è una cosa....

il 15% è un'altra..

e poi nel 92 erano altri tempi...
 

uzzis

ASSUMO NZT
Registrato
31 Gennaio 2013
Messaggi
265
cazz.o ma il 6 x 1000 è una cosa....

il 15% è un'altra..

e poi nel 92 erano altri tempi...
...:rolleyes:...6x1000..6x100..15x100..la questione è ke lo hanno già fatto..poi c'è stato il decreto prrroodi con il 20% di prelievo sugli interessi dei titoli di stato..fai te...:wall:...
 

ninjaxx

amico del maestro...
Registrato
14 Febbraio 2010
Messaggi
7.985
...:rolleyes:...6x1000..6x100..15x100..la questione è ke lo hanno già fatto..poi c'è stato il decreto prrroodi con il 20% di prelievo sugli interessi dei titoli di stato..fai te...:wall:...
si ma il 6 * 1000 è una cosa...un'inerzia anche su un capitale di 100.000 euri....


il 15% è colossale...

:eeh:
 

ninjaxx

amico del maestro...
Registrato
14 Febbraio 2010
Messaggi
7.985
:no: assolutamente no senza crescita, e il problema e' che questo paese non cresce perché ormai la parte improduttiva e' abnorme e la parte produttiva e' ormai dissanguata annientata e sfiduciata.

Tu puoi portare i tassi di interesse a zero, come in Germania e in Usa, come in Giappone, ma se il paese DEINDUSTRIALIZZA come tutti i paesi occidentali hai solo tre strade per salvarti:
1) diventi paese che si regge sull'export di materie prime petrolio in primis
2) diventi paese che si regge con industria dal mercato globale caratterizzata da multinazionali dal KNOW HOW inimitabile come in Germania, che esporta dove il mondo cresce
3) sei un paradiso fiscale.

Noi purtroppo non abbiamo una di queste caratteristiche, e per contro abbiamo un debito insostenibile rispetto al PIL presente e futuro. I tassi zero non portano PIL in aumento, vedi Usa, c'è' bisogno di aumentare il debito e fare QE, cosa che noi non possiamo PERMETTERCI ORA PERCHE SIAMO NELL'EURO E DOMANI PERCHE SIAMO TOTALMENTE DIPENDENTI DA MATERIE PRIME E L'INFLAZIONE ERODEREBBE QUALSIASI RIPRESA DOVUTA A SVALUTAZIONE E STAMPAGGIO, PORTANDO I TASSI SU DEBITO A SOGLIE DA DEFAULT.
L'UNICA STRADA E' ABBATTERE IL DEBITO PUBBLICO CON PRELIEVO SU PATRIMONIO PRIVATO.

P.S. UN'ALTRA STRADA C'È, E SAREBBE QUELLA DI UNA POLITICA FISCALE DI ABBATTIMENTO DELLA SPESA, SENZA PRECEDENTI, DEGLI SPRECHI E DEI PRIVILEGI, OVVERO CHE LA CLASSE POLITICA SIA COSI LUNGIMIRANTE E ONESTA DA ANDARE CONTRO SE STESSA E CONTRO GLI INTERESSI DELLA PARTE IMPRODUTTIVA DEL PAESE CON ESSA COLLUSA. E' COME SPERARE CHE NEVICHI IN AGOSTO! TUTTO STA CAMBIANDO AFFINCHÉ NULLA CAMBI.....CI METTERANNO DI NUOVO LE MANI IN TASCA E STAVOLTA USCIRANNO CON IL PUGNO BELLO PIENO!
4) dazi doganali e protezionismo con tolleranza zero
 

uzzis

ASSUMO NZT
Registrato
31 Gennaio 2013
Messaggi
265
si ma il 6 * 1000 è una cosa...un'inerzia anche su un capitale di 100.000 euri....


il 15% è colossale...

:eeh:
...:)...ho capito quello ke vuoi dire..se mi rubano sul conto corrente..meglio il 6x1000 ke il 15x100..la questione è ke RUBANO direttamente dal tuo conto..e siccome siamo/sono + furbi..lo faranno retroattivo..in modo ke nn avrai scampo..:down:..metti ke all'epoca avevi una grossa somma sul conto x comprare casa oppure x pagare un fornitore...:specchio:...
 

thedreamer

Forumer storico
Registrato
5 Marzo 2009
Messaggi
3.298
Località
Pisa
:no: assolutamente no senza crescita, e il problema e' che questo paese non cresce perché ormai la parte improduttiva e' abnorme e la parte produttiva e' ormai dissanguata annientata e sfiduciata.

Tu puoi portare i tassi di interesse a zero, come in Germania e in Usa, come in Giappone, ma se il paese DEINDUSTRIALIZZA come tutti i paesi occidentali hai solo tre strade per salvarti:
1) diventi paese che si regge sull'export di materie prime petrolio in primis
2) diventi paese che si regge con industria dal mercato globale caratterizzata da multinazionali dal KNOW HOW inimitabile come in Germania, che esporta dove il mondo cresce
3) sei un paradiso fiscale.

Noi purtroppo non abbiamo una di queste caratteristiche, e per contro abbiamo un debito insostenibile rispetto al PIL presente e futuro. I tassi zero non portano PIL in aumento, vedi Usa, c'è' bisogno di aumentare il debito e fare QE, cosa che noi non possiamo PERMETTERCI ORA PERCHE SIAMO NELL'EURO E DOMANI PERCHE SIAMO TOTALMENTE DIPENDENTI DA MATERIE PRIME E L'INFLAZIONE ERODEREBBE QUALSIASI RIPRESA DOVUTA A SVALUTAZIONE E STAMPAGGIO, PORTANDO I TASSI SU DEBITO A SOGLIE DA DEFAULT.
L'UNICA STRADA E' ABBATTERE IL DEBITO PUBBLICO CON PRELIEVO SU PATRIMONIO PRIVATO.

P.S. UN'ALTRA STRADA C'È, E SAREBBE QUELLA DI UNA POLITICA FISCALE DI ABBATTIMENTO DELLA SPESA, SENZA PRECEDENTI, DEGLI SPRECHI E DEI PRIVILEGI, OVVERO CHE LA CLASSE POLITICA SIA COSI LUNGIMIRANTE E ONESTA DA ANDARE CONTRO SE STESSA E CONTRO GLI INTERESSI DELLA PARTE IMPRODUTTIVA DEL PAESE CON ESSA COLLUSA. E' COME SPERARE CHE NEVICHI IN AGOSTO! TUTTO STA CAMBIANDO AFFINCHÉ NULLA CAMBI.....CI METTERANNO DI NUOVO LE MANI IN TASCA E STAVOLTA USCIRANNO CON IL PUGNO BELLO PIENO!
nel 92 la lira si svalutò del 50% per pois tabilizzarsi a -30% sul marco....risultato inflazione al 4%... credo che se si risparmiassero 40 miliardi come detto sopra, 20 per buyback e 20 per taglio tasse imprese si potrebbe restare ancora nell'euro... mercedes e bmw non ne compriamo più comunque, anche gli i-minghia passeranno di moda e con gli stipendi a 800 euro al mese siamo competitivi con i cinesi. Ripeto: il problema sono 20 miliardi di spesa pubblica parassitaria e 20 miliardi per interessi troppo alti.

se mettono le mani in tasca io gli metto una motosega in culo.
 

thedreamer

Forumer storico
Registrato
5 Marzo 2009
Messaggi
3.298
Località
Pisa
Una strada gia' intrapresa nel passato, ha portato solo miseria e guerre!

Era da attuare globalmente almeno un decennio fa, da tutto l'occidente.
Ma come dico io, gli interessi del potere vero, banche e multinazionali occidentali, che dirigono e decidono il NS destino, non sono più conciliabili con gli interessi del popolo occidentale.
Le multinazionali vogliono un mondo senza barriere, produrre a costi bassi in oriente per vendere in tutto il mondo! E siccome i governi li decidono le multinazionali che li finanziano in campagna elettorale, siamo spacciati, il NS peggior nemico e' in casa!

Infatti vediamo che finché le cose andavano bene, e venivano mascherate dal debito, le multinazionali arricchivano e il popolo era illuso di arricchire, ora la EMULTINAZIONALI arricchiscono, e se popoli vanno alla fame loro vendono in oriente, dove il mondo cresce e avanza!

Sarebbero da fucilare tutti i politici che ci hanno condotto a questa globalizzazione iniqua e ingiusta, dove una parte del mondo avanza, grazie alla schiavitù del popolo con il lavoro, e una parte del mondo muore, a causa della schiavitù del popolo con il debito!
Nel mezzo c'è' il potere delle multinazionali che massimizza i profitti e dirige i governi, fa eleggere i politici, dirige i MASS media verso la globalizzazione, il debito, la schiavitù.
ormai il danno è fatto, pensiamo alle soluzioni.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto