Pietro Mennea (1 Viewer)

popov

Coito, ergo cum.
Registrato
22 Novembre 2006
Messaggi
21.857
Località
Ad Sextum Lapidem
telecronaca memorabile, in quel lontano 1980, con quel "recupera! recupera!" scandito negli ultimi 100 metri.
 

doncraudio

intellettuale stronzissimo
Registrato
18 Febbraio 2007
Messaggi
7.333
È il caso dell’Idv. Due suoi parlamentari (Antonio Razzi e Domenico Scilipoti) stanno decidendo, in queste ore, di votare a favore del Governo. Sono stati preceduti, in questa scelta, da Americo Porfidia e da una lunga serie di esponenti della stessa IdV che, nell’ultimo decennio, sono passati armi e bagagli al centro destra. Tra essi, il più noto è stato Pietro Mennea, sublime scucchia e meraviglioso velocista (il suo record mondiale sui 200 metri durò dal 1979 al 1996). Il numero di quanti hanno fatto il medesimo percorso, dall’IdV alla destra, è talmente ampio da imporre - e non certo ironicamente - l’interrogativo: e se invece fosse un passaggio dalla destra alla destra? Questo è, infatti, il primo problema: l’IdV è probabilmente (per cultura e sistema di valori) un partito di destra. O, per lo meno, una formazione dove prevalgono umori e tratti ideologici non certamente di sinistra, ma che il quadro politico attuale - condizionato così fortemente dal berlusconismo - trascina nel campo della sinistra.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto