Perizia Asta Giudiziaria TAROCCATA. (1 Viewer)

Registrato
21 Marzo 2012
Messaggi
0
Ciao a tutti,
ho letto che non e` la prima volta che succede.

Ho acquistato di recente, perizia del tribunale, e` stato indicato che il perito ha contattato l`amministratore che gli ha confermato tot. mila euro
(scritti in perizia).

Peccato che la perizia ha una data,
e questa e` di mesi dopo l`inizio di lavori di spese straordinarie di praticamente 10 mila euro. Nel bando si sottolinea quanto la perizia costituisca documento sostanziale ed integrante anche per eventuali oneri.


La domanda che vi pongo e`: le prove (date di delibera-approvazione lavori, inizio lavori stessi) sono schiaccianti e dicono che alla data della perizia gia` stavano iniziando da mesi i lavori di rifacimento facciata,
ma in perizia quella somma non solo veniva omessa, ma veniva proprio taroccata: nel senso che si parla di debito nei confronti del condominio,
ma si menzionano solo le COMODE spese ORDINARIE, tralasciando le SCOMODE spese straordinarie.

Colpa dell`amministratore?
o colpa del Tribunale che non vuole inserire cose scomode in perizia per facilitare cosi` la vendita? Ho depositato atto al giudice, mi ha risposto in maniera ridicola, scarabocchiando l`angolo del foglio con un: non mi compete, competenza legale. data e firma.

Se i tribunali sono questo,
e` il momento di fare scoppiare una guerra civile. Gente stipendiata da noi.
Per altro ho chiesto informazioni sulla competenza delle spese strordinarie,
nemmeno su quello ha voluto (o forse saputo?) dare risposta o un minimo di consiglio. Prima di comprare da loro, PENSATECI BENE. Per altro le clausole che trovate li` dentro, fuori sarebbero vessatorie...e la perizia
conta come carta igienica buona per pulirsi il sedere. Il custode giudiziario? uno che non ne sa niente.


Datemi qualche consiglio,
che se aspettiamo il giudice stiamo freschi. Spero non si occupi di altro.
Il giudice di pace potrebbe essere competente in materia?
Non voglio nemmeno farmi spillare soldi dagli avvocati, che non aspettano altro.

Se io faccio una denuncia in Polizia, posso solo segnalare UN DATO DI FATTO, depositare perizia, documenti e prove, e lasciare che sia qualcuno ad indagare e decidere. Senza poi trovarmi a pagare/rimborsare spese legali a qualcuno, che magari non ha nemmeno saputo fare il proprio lavoro (se fosse il perito) o all`amministratore (se fosse lui). Io non accuso nessuno, vorrei solo delle spiegazioni. Perche`un responsabile esiste. Voglio il nome, senza rischiare per questo di essere io condannato a pagare qualcosa.

In un pase civile e` una vergogna porsi questa domanda, ma sappiamo dove stiamo e da che gente siamo amministrati/giudicati: considerando anche l`efficienza nel fare tutto questo (penosa).
 
Ultima modifica:

benessere1972

Nuovo forumer
Registrato
30 Novembre 2011
Messaggi
65
Spese dopo l'aggiudicazione

Ciao per quanto riguarda le spese di amministrazione i dati inseriti in perizia sono sempre da considerarsi alla data perizia .
Infatti capita molto spesso che le perizie sono fatte anni e anni prima che l'immobile venga aggiudicato e quindi nel frattempo le spese aumentano di anno in anno.

Quando ti aggiudichi l'immobile a te spetta pagare gli ultimi due anni di gestione ordinaria e straodinaria.

Quindi a volte puo' essere un vantaggio se le spese in qestione sono state deliberate ad esempio tre anni fa a te non spetta pagarle perche' nate in vecchi esercizi.

Le cose scritte in perizia sull'amministrazione sono riferite dall'amministratore che non ha nessun interesse a mettere menop spese anzi piu' ne mette e meglio e' ...e comunque non invalidano l'asta.

Controlla bene gli ultimi 2 anni di gestione e le delibere fatte .
Ti comunico anche che ci sono sentenze in merito ai debiti di amministrazione da asta che sono a favore dell'aggiudicatario ,ma qui devi intraprendere una strada legale che forse non conviene mai.,
Ultima cosa tutte le spese da te sostenute per amministrazione e sfratto sono a carico dell'esecutato che ovviamente non paghera' ma te se vuoi puoi fare richiesta di danni ma occhio se e' nullatenente non becchi niente e ti paghi pure le spese.

Ciao e buona asta .
Francesco


Ciao a tutti,
ho letto che non e` la prima volta che succede.

Ho acquistato di recente, perizia del tribunale, e` stato indicato che il perito ha contattato l`amministratore che gli ha confermato tot. mila euro
(scritti in perizia).

Peccato che la perizia ha una data,
e questa e` di mesi dopo l`inizio di lavori di spese straordinarie di praticamente 10 mila euro. Nel bando si sottolinea quanto la perizia costituisca documento sostanziale ed integrante anche per eventuali oneri.


La domanda che vi pongo e`: le prove (date di delibera-approvazione lavori, inizio lavori stessi) sono schiaccianti e dicono che alla data della perizia gia` stavano iniziando da mesi i lavori di rifacimento facciata,
ma in perizia quella somma non solo veniva omessa, ma veniva proprio taroccata: nel senso che si parla di debito nei confronti del condominio,
ma si menzionano solo le COMODE spese ORDINARIE, tralasciando le SCOMODE spese straordinarie.

Colpa dell`amministratore?
o colpa del Tribunale che non vuole inserire cose scomode in perizia per facilitare cosi` la vendita? Ho depositato atto al giudice, mi ha risposto in maniera ridicola, scarabocchiando l`angolo del foglio con un: non mi compete, competenza legale. data e firma.

Se i tribunali sono questo,
e` il momento di fare scoppiare una guerra civile. Gente stipendiata da noi.
Per altro ho chiesto informazioni sulla competenza delle spese strordinarie,
nemmeno su quello ha voluto (o forse saputo?) dare risposta o un minimo di consiglio. Prima di comprare da loro, PENSATECI BENE. Per altro le clausole che trovate li` dentro, fuori sarebbero vessatorie...e la perizia
conta come carta igienica buona per pulirsi il sedere. Il custode giudiziario? uno che non ne sa niente.


Datemi qualche consiglio,
che se aspettiamo il giudice stiamo freschi. Spero non si occupi di altro.
Il giudice di pace potrebbe essere competente in materia?
Non voglio nemmeno farmi spillare soldi dagli avvocati, che non aspettano altro.

Se io faccio una denuncia in Polizia, posso solo segnalare UN DATO DI FATTO, depositare perizia, documenti e prove, e lasciare che sia qualcuno ad indagare e decidere. Senza poi trovarmi a pagare/rimborsare spese legali a qualcuno, che magari non ha nemmeno saputo fare il proprio lavoro (se fosse il perito) o all`amministratore (se fosse lui). Io non accuso nessuno, vorrei solo delle spiegazioni. Perche`un responsabile esiste. Voglio il nome, senza rischiare per questo di essere io condannato a pagare qualcosa.

In un pase civile e` una vergogna porsi questa domanda, ma sappiamo dove stiamo e da che gente siamo amministrati/giudicati: considerando anche l`efficienza nel fare tutto questo (penosa).
 
Registrato
21 Marzo 2012
Messaggi
0
Ciao,
grazie dell`intervento benessere1972
.

Per Perizia del Tibunale taroccata, intendo dire proprio che esiste una data di perizia, ed esiste una dichiarazione esplicita nella quale il perito sostiene di aver contattato l`amministratore che dice che alla data odierna (data perizia quindi) il debito nei confronti dell`amministrazione
ammonta ad X mila euro. Peccato pero` che quegli X mila euro sono le spese ordinarie, e che mesi prima rispetto alla data di perizia,
gia` erano stati deliberati e approvati
dei lavori straordinari, una piccola falsificazione di quasi 10 mila euro.
Inoltre i lavori stessi sono iniziati mesi prima della data di perizia.

Ma un Tribunale puo` esplicitare cose, anche fasulle, che va bene lo stesso. A me pare una cos che puo` persino generare fenomeni criminali, del tipo: ma si` non mettiamocele le spese in perizia, mettiamoci solo quelle piu` basse, le altre facciam finta di nulla...tanto con due tre clausole vessatorie dove depenniamo ogni responsabilita` ci togliamo dai guai. Ti pare normale questa cosa?
Sul bando invece dice che la perizia costituisce documento integrante e sostanziale anche per tutti gli oneri gravanti sul lotto oggento della vendita.
(alla faccia, lo ribadisce pure). Pero` poi c`e` una clausoletta simpatica
dove dice che possono scrivere tutte le boiate che gli pare piace, da qui il termine vessatorio da me utilizzato.

Ho depositato atto in cancelleria nel giudice, una donna, sai che mi ha risposto: non di competenza, parere legale.
Stra -sbattendosene di fornire ulteriori consigli.
Per me una vergogna nazionale (gente stipendiata da noi).
----------------------
RAGAZZI, DIFFIDATE TRIBUNALE NON VUOL DIRE TUTELA.
(non in questo Paese).


Le ordinarie le ho gia` pagate
(2 anni, non mese solare, ma esercizio condominiale).

Per le spese straordinarie (rifacimento facciata in corso d`opera), la cosa si complica il decreto di trasferumento dell`immobile e` di dic. 2011. La delibera lavori di febbraio 2010. Se consideriamo l`esercizio condominiale, i due anni antecendenti andrebbero da Aprile 2010 a Aprile 2011
e stessa cosa dicasi per il 2011-2012.

Spettano comunque a me? teoricamente sembra che non spettino a me, ma l`amm.puo` chiederle a me. Salvo poi io rivalermi sul vecchio proprietario (che se non ha mai pagato loro per oltre due anni, non si capisce perche` dovrebbe pagare ora dopo che ha perso la casa).


Suggerimenti?

Grazie , devo dire, bellissimo forum con tante cose interessanti.
 
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto