OT: Topic del cazzeggio (1 Viewer)

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.822
Località
Milanese
Non sono d'accordo sul fatto di amnistiare gente che ha ucciso e che è in fuga da 40 anni...
Se questo signore al contrario avesse fatto 40 anni di galera, si potrebbe pure parlare di amnistia...
Le leggi di amnistia non vengono fatte "ad personam", ma per chiudere liti pendenti di un determinato periodo.
Nel caso specifico, non entro nel computo dei morti e nel dolore delle famiglie.

Si tratta di affidare le carte agli storici, pacificare una generazione e - magari - scoprire finalmente delle verità ancora occultate.
Magari verrebbero fuori: a partire da piazza Fontana.
 

impegnativo

Guest
Di Maio e Di Battista, non c’è da meravigliarsi: sono figli di un vaffa

Non c’è tanto da meravigliarsi. Di Maio e Di Battista sono figli di un vaffanculo lanciato da Beppe Grillo tempo fa, hanno sempre usato e continuano a utilizzare un linguaggio volgare, becero e minaccioso. Sin dalla nascita dell’ex Movimento 5 Stelle hanno urlato e insultato tutti per un solo scopo evidente: non cambiare realmente le cose in meglio, ma occupare semplicemente il potere.

L’involuzione degli ex grillini è facile da ricordare. Insultavano i talk show e dicevano che mai sarebbero andati. Dopo poco tempo sono diventati ospiti fissi e solitari. Hanno sempre insultato indistintamente i giornalisti. Li hanno, poi, candidati fra le loro fila e utilizzati a proprio piacimento. Hanno sempre fatto così. Non accettano contraddittorio e impongono le loro regole autoritarie. Pena? Insulti di ogni genere e “stranamente” un linciaggio mediatico sempre sui vari social. E quando sono in difficoltà ancora peggio. Tutto collaudato e ammesso implicitamente da Rocco Casalino, ieri da Fazio. Testualmente: “I toni eccessivi a volte servono”. Ricordi di mussoliniana memoria. Colpisci uno per educare gli altri.

Ormai è evidente che il partito di Di Maio sia in difficoltà. È evidente che Salvini sia il protagonista del governo nel bene e soprattutto nel male. Nulla di quanto è stato promesso dagli ex grillini è stato fatto o è in reale fase di approvazione. E allora cosa fare? Attaccare i giornalisti e intimorirli. E ancora una volta si dimenticano dei loro comportamenti e di ciò che dicevano quando erano nascosti nei banchi dell’opposizione.

Dicevano: “fuori i partiti dalla Rai”. Appena entrati si sono spartiti tutto con la Lega. Hanno occupato e stanno occupando tutto, peggio della prima Repubblica. Sono onnipresenti in Rai e a La7, però se la prendono con i giornalisti che raccontano liberamente e mettono in risalto le bugie e le enormi contraddizioni degli ex 5 stelle. Erano già pronti a scaricare la Raggi per una eventuale condanna, arriva, invece, un’assoluzione e la colpa è dei giornalisti. Cavolo che grandi politici, che grandi uomini. Quando per anni il padre di Renzi o della Boschi venivano accusati in ogni modo senza neanche un processo non si sentivano le stesse gravi considerazioni. E allora forse per una volta dovrebbero tacere e studiare, imparare a leggere e non urlare, ragionare e non insultare. Avere rispetto e non intimorire.

Anche se, bisogna dirlo, non fanno realmente paura a nessuno. Sono i classici bulletti che da dietro le loro tastiere offendono e insultano, poi se li incontri realmente si nascondono o dicono che non volevano realmente offendere. Dovrebbero imparare una volta per tutte che nessuno è colpevole sino al terzo grado di giudizio e che i processi si fanno nei tribunali e non devono essere alimentati dalla politica a proprio piacimento. I grillini sono passati da dimissioni subito per un semplice avviso di garanzia (per gli altri) a valutare caso per caso anche un rinvio a giudizio (per i propri uomini). Hanno avvelenato un clima sociale e soffiato sulle debolezze dei cittadini per cercare consenso in ogni modo, hanno rinnegato se stessi e le proprie parole in maniera indegna e senza vergogna.
E allora attenti, cari volgarotti da strapazzo, ben presto un altro vaffà vi seppellirà politicamente.

Andrea Viola

 

iguanito

Forumer storico
Registrato
13 Ottobre 2009
Messaggi
7.921
Er culo de roma!! Pazzesco!! A noi primi la più difficile, a loro secondi la più facile. pazienza.
 

Fabrib

Forumer storico
Registrato
5 Ottobre 2013
Messaggi
18.259
upload_2018-12-17_12-51-16.png

(ANSA-AP) - Catriona Gray, 24 anni, miss Filippine, è stata eletta Miss Universo a Bangkok, battendo le concorrenti di altri 93 paesi. Gray, che indossava un vestito rosso a suo dire ispirato da un vulcano del suo Paese, ha detto di aver scelto quel colore "perché quando avevo 13 anni mia madre sognò che diventavo Miss Universo e che portavo un vestito rosso".
 

iguanito

Forumer storico
Registrato
13 Ottobre 2009
Messaggi
7.921
Vedi l'allegato 497860
(ANSA-AP) - Catriona Gray, 24 anni, miss Filippine, è stata eletta Miss Universo a Bangkok, battendo le concorrenti di altri 93 paesi. Gray, che indossava un vestito rosso a suo dire ispirato da un vulcano del suo Paese, ha detto di aver scelto quel colore "perché quando avevo 13 anni mia madre sognò che diventavo Miss Universo e che portavo un vestito rosso".
Che fantasia!!
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto