ot:pena di morte per i pedofili! (1 Viewer)

tulliot

Nuovo forumer
Registrato
10 Aprile 2007
Messaggi
75
ricpast ha scritto:
Pene detentive severe.
rispetto il tuo punto di vista, però ti rendi conto che in questo paese la certezza della pena è un miraggio? Sembra che nessuno paghi, patteggiano la pena ed escono dopo poco tempo e questo dai reati di mafia a quelli di omicidio, gli unici che scontano il carcere a vita sono i detenuti per reati politici. Figuriamoci i reati sessuali. Poi ci sono gli indulti e ho seri dubbi che un pedofilo dopo il carcere riesca a cambiare, sarebbe come pretendere che un omosessuale dopo un periodo di detenzione diventasse etero (è solo un esempio lungi da me discriminare gli orientamenti sessuali tra adulti). Quello che intendo dire è che le deviazioni non hanno cura. Forse la pena di morte è troppo ma se gli togliessimo gli ormoni potremmo salvare molti bambini.

Siamo noi adulti sani che abbiamo il dovere di tutelare i minori e trovare al problema soluzioni che producano effetti.
 

gusman

Nuovo forumer
Registrato
14 Ottobre 2004
Messaggi
91
Re: perchè son preti o pedofili?

in effetti sta storia dei preti pedofili mi pare pompata da qualche anticlericale, credo che la % di pedofili tra i preti sia minore di qualsiasi altra"categoria" di persone o religioni.
Ciò non toglie che la Chiesa deve essere severissima contro queste mele marce.

La società deve essere severissima contro tutti pedofili.
Ora capisco che la pena di morte è una cosa forse sbagliata, ma questa gente non deve essere lasciata libera.

Se la legge è dura funziona altrimenti no.
Ad esempio se beccano uno ubriaco o drogato in auto, devono confiscargli l'auto.
Voglio vedere se vanno avanti ad uccidere la gente sulle strade.
 

luigi723

Forumer attivo
Registrato
15 Gennaio 2002
Messaggi
239
Re: perchè son preti o pedofili?

tulliot ha scritto:
la tua posizione in merito invece qual'è? tu che faresti ad un prete che compie atti sessuali con un minore?

il fatto che la chiesa abbia riconosciuto un risarcimento è un'ammissione di colpa mica da poco.

tu ci fai del sarcasmo che non comprendo...spiega per cortesia

tulliot, salve.
....
Sui preti pedofili: cosa vuoi, certo che sbagliano e la pena dovrebbe essere maggiorata come per gli ufficiali pubblici, anzi di più perchè soggetti di credulibiltà popolare. Se sfuggono alla giustizia umana forse soggiaceranno a quella divina.
 

felixeco

Forumer storico
Registrato
9 Maggio 2003
Messaggi
3.139
Località
TORINO
quoto in pieno

ricpast ha scritto:
Sono contrario sempre e comunque alla pena di morte.

La proposta di istituire la pena di morte quindi per i reati legati alla pedofilia mi vedrebbe totalmente e assolutamente contrario.

Sono contrario pure alla castrazione chimica.

la pena di morte è comunque un delitto.
La castrazione chimica a volte è richiesta dagli stessi colpevoli............segno che in ogni uomo c'è possibilità di riscatto, se lo ammazzi sei allo stesso livello;magari mandarli ad asfaltare strade sotto il sole.................a gratis :eek: ?
 

Mister Pink

Moderatore Piazza Affari
Registrato
19 Giugno 2003
Messaggi
597
Località
Nei vigneti dell'Oltrepò
Ho fatto pulizia in questo thread e nell'altro sulla raccolta differenziata di alcuni interventi di Luigi723 e Felixeco.
Vedete di provare a ragionare senza insultarvi.
Grazie
 

ricpast

Sono un tipo serio
Registrato
24 Ottobre 2003
Messaggi
6.738
tulliot ha scritto:
rispetto il tuo punto di vista, però ti rendi conto che in questo paese la certezza della pena è un miraggio? Sembra che nessuno paghi, patteggiano la pena ed escono dopo poco tempo e questo dai reati di mafia a quelli di omicidio, gli unici che scontano il carcere a vita sono i detenuti per reati politici. Figuriamoci i reati sessuali. Poi ci sono gli indulti e ho seri dubbi che un pedofilo dopo il carcere riesca a cambiare, sarebbe come pretendere che un omosessuale dopo un periodo di detenzione diventasse etero (è solo un esempio lungi da me discriminare gli orientamenti sessuali tra adulti). Quello che intendo dire è che le deviazioni non hanno cura. Forse la pena di morte è troppo ma se gli togliessimo gli ormoni potremmo salvare molti bambini.

Siamo noi adulti sani che abbiamo il dovere di tutelare i minori e trovare al problema soluzioni che producano effetti.
Su alcuni punti sono assolutamente d'accordo:

1- per questi reati è alto il livello di recidiva;

2- c'è assoluto bisogno di maggiori certezze nella pena per questo tipo di reati;

3- gli adulti hanno il dovere di cercare sempre di tutelare i minori da questo tipo di crimini.

Resta in ogni caso il fatto che, a mio modo di vedere, con la pena di morte non si risolverebbe nulla.
La mia contrarietà alla pena capitale (per tutti i reati) non ha poi radici esclusivamente legate all'EFFICACIA e alla EFFICIENZA ma anche e soprattutto all'ETICA.

A mio modo di vedere NESSUNO (sia esso persona fisica o nazione) SI PUO' ARROGARE il diritto di togliere la vita a qualcuno.

MAI.
IN NESSUN CASO.

Punto.
 

stabilimento mirafiori

Nuovo forumer
Registrato
12 Luglio 2007
Messaggi
91
l' enforcement della pena sarebbe già un primo passo, la pena di morte forse potrebbe essere un forte deterrente bisognerebbe analizzare la condotta dei soggetti in questa fattispecie e da lì costruire un modello comportamentale che evidenzi i fattori in concorso, cmq è tutto un discorso teorico poichè in italia sarebbe anticostituzionale
 

felixeco

Forumer storico
Registrato
9 Maggio 2003
Messaggi
3.139
Località
TORINO
grazie

Mister Pink ha scritto:
Ho fatto pulizia in questo thread e nell'altro sulla raccolta differenziata di alcuni interventi di Luigi723 e Felixeco.
Vedete di provare a ragionare senza insultarvi.
Grazie
e che in un forum bisognerebbe leggere cosa si scrive,poi ognuno la pensi come ritiene giusto.
 

felixeco

Forumer storico
Registrato
9 Maggio 2003
Messaggi
3.139
Località
TORINO
comunque la vedo difficile

stabilimento mirafiori ha scritto:
l' enforcement della pena sarebbe già un primo passo, la pena di morte forse potrebbe essere un forte deterrente bisognerebbe analizzare la condotta dei soggetti in questa fattispecie e da lì costruire un modello comportamentale che evidenzi i fattori in concorso, cmq è tutto un discorso teorico poichè in italia sarebbe anticostituzionale
perchè in ogni campo per un errato senso di comprensione chi ammazza o violenta ha dietro "un vissutosocialecausatodallasocietà" per cui è meno colpevole e dopo poco è fuori a far nuovi danni :eek:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto