Linux OS open source e PA (1 Viewer)

ConteRosso

mod sanguinario
Registrato
30 Maggio 2008
Messaggi
16.270
Località
mondo virtuale
sull'espresso in edicola oggi
In principio era la Provincia di Bolzano. Nel 2009, il caso delle sue 83 scuole di lingua italiana migrate all’open source fece scalpore e fu persino oggetto delle “Good News” di Report su Raitre. E a ragione, visto che i costi si riducevano di un ordine di grandezza, passando 269mila euro l’anno spesi in licenze per sistemi operativi e suite di office automation, a 27mila euro investiti in manutenzione di software libero.
Sono passati quasi tre anni e, con la crisi che incombe e i tagli nella PA, sarebbe lecito aspettarsi che una simile esperienza sia stata replicata un po’ ovunque nel Paese, alleggerendo non poco le spese fatte con i soldi dei contribuenti. Non è così. “A fare scuola a livello internazionale ci sono le esperienze del Governo brasiliano guidato da Lula, che ha operato una transizione quasi totale della macchina pubblica al software libero, e poi ancora quelle del Venezuela o della Francia”, racconta Luca Nicotra, segretario nazionale di Agorà Digitale.
Qui da noi, invece, le esperienze virtuose balzate agli onori della cronaca ci sono ma non sono ancora abbastanza:
 

wartburg_12

forumer storico
Registrato
19 Gennaio 2009
Messaggi
3.071
Località
Torino
Santa verità !!!! :up:

Ma, di fatto ... questo è quello che è successo da noi ( Istituto Nazionale di **** ) : qui già molti di noi, autonomamente, hanno preso OpenOffice et similia ... ho chiesto già tempo fa a chi gestisce la rete informatica perchè non SMETTIAMO di comprare pacchi di Win/Office/ecc. ecc e quello che mi ha detto è che in amministrazione (dove hanno SOLO Win + Office docg ecc ecc :sad:) hanno giustificato questo bisogno così : "capita che dall'esterno (leggi : ministero ecc. ecc) ci arrivino files .doc o .xls che Open Office et simili NON sono in grado di gestire COMPLETAMENTE ... = NOI OFFICE NON LO LASCIAMO . <--- PUNTO e BASTA .. :sad::sad:

Vabbò, non so se sia vera o meno questa giustificazione però sicuramente il gestore di rete NON si prende la briga di dire 'quest'anno NON verrà effettuato l'acquisto delle ultime versioni di Office ecc ecc ' ....

= DOVREBBE arrivare una comunicazione da Roma che dica 'da quest'anno i soldi sono ridotti E dovrete ridurre le spese = adottate i programmi 'open source' .... :bow::bow::bow: un sogno ? speriamo di no !!!! :cool:
 

Goofy

Moderator
Registrato
24 Gennaio 2009
Messaggi
9.886
finalmente

ed ora speriamo che nessuno metta i bastoni tra le ruote

ciao f4f
 

Goofy

Moderator
Registrato
24 Gennaio 2009
Messaggi
9.886
ciao Goofy :)

per me, l'unico problema di passare a sistemi Open è che ho un sacco di templates excel con le macro
di fatto, le macro in VB non vengono tradotte in OpenOffice :(:( :wall:
lo so

ma nella P.A. non ci sono molti utenti con il tuo stesso problema, per fortuna

;)
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto