Titoli di Stato paesi-emergenti Obbligazioni VENEZUELA e Petroleos de Venezuela (3 lettori)

probabilità recovery

  • 1

    Votes: 5 45,5%
  • 100

    Votes: 3 27,3%
  • 50

    Votes: 3 27,3%

  • Total voters
    11

La Zanzara

Forumer attivo
Registrato
8 Agosto 2019
Messaggi
213
"Le parti hanno concordato di stabilire meccanismi per ripristinare e ottenere risorse per soddisfare le esigenze della pandemia di COVID-19, comprese quelle delle organizzazioni multilaterali ", afferma la dichiarazione congiunta pubblicata alla fine del round.

Ulteriore conferma che finirà con un accordicchio con la spartizione di un po' di lenticchie per l'opposizione
Per la trippa per BH vale la regola "tempo al tempo" e "BH stai sereno (cit. Renzi) " che avrai anche il PDI ( partito democratico italiano, ops past due interests ) , accipicchia è stato profetico


Uno degli argomenti del prossimo round sarà "il sistema giudiziario in Venezuela", ha aggiunto Blyde.

È "una questione profonda e complessa, ma da cui deve iniziare la re-istituzionalizzazione democratica del Paese", ha affermato Blyde. :winner::winner:
ma..... ciliegina sulla torta

Maduro ha avvertito domenica che questi negoziati non si tradurranno in "impunità", che viene interpretata come un monito all'opposizione Juan Guaidó, l'ex leader parlamentare che si è autoproclamato presidente nel 2019 e che deve affrontare molteplici accuse in Venezuela.


Venticello sei una stella polare della politica :bow:
 

king-Mob

Forumer attivo
Registrato
22 Giugno 2021
Messaggi
277
ieri Biden ha prorogato per un altro anno l'embargo nei confronti di Cuba, la cui scadenza era prevista per il 14 settembre, questo nonostante in una recente votazione all'ONU la maggioranza assoluta aveva chiesto di rimuovere l'embargo
Biden ha dichiarato che sotto la sua presidenza l'embargo resterà sinoa quando a Cuba non vi sarà un governo eletto democraticamente
Maduro ha dichiarato che comuqnue vadano i colloqui con l'opposizione resterà in carica sino al 2024
 

La Zanzara

Forumer attivo
Registrato
8 Agosto 2019
Messaggi
213
ieri Biden ha prorogato per un altro anno l'embargo nei confronti di Cuba, la cui scadenza era prevista per il 14 settembre, questo nonostante in una recente votazione all'ONU la maggioranza assoluta aveva chiesto di rimuovere l'embargo
Biden ha dichiarato che sotto la sua presidenza l'embargo resterà sino a quando a Cuba non vi sarà un governo eletto democraticamente
Maduro ha dichiarato che comuqnue vadano i colloqui con l'opposizione resterà in carica sino al 2024
Due pesi e due misure ???
Resto dell'opinione che difficilmente Biden accetterà un governo che è stato eletto con metodi antidemocratici e un capo governo ricercato per crimini contro l'umanità :cool:

Abbiamo a che fare con un piccolo dittatore che ha capito che a fare melina non paga pegno !!!
 

king-Mob

Forumer attivo
Registrato
22 Giugno 2021
Messaggi
277
Due pesi e due misure ???
Resto dell'opinione che difficilmente Biden accetterà un governo che è stato eletto con metodi antidemocratici e un capo governo ricercato per crimini contro l'umanità :cool:

Abbiamo a che fare con un piccolo dittatore che ha capito che a fare melina non paga pegno !!!
al di là delle dichiarazione fatte ieri, Biden è stato chiarissimo quando un paio di settimane fa detto che non tratta con Maduro finchè lui non risponderà davanti all'ONU per i crimini di cui è accusato, infatti non sta dando la minima attenzione ai colloqui svolti in Messico
poi, finchè l'idiozia non sarà considerata reato, ci può anche essere chi sostiene che Biden, che come dimostrato per l'embargo a Cuba se ne frega delle decisioni prese all'ONU, abbia "delegato la UE" di decidere riguardo alle sanzioni al Venezuela o chi dichiara che "il Venezuela è una democrazia perchè hanno fatto 26 elezioni in 20 anni"
 

La Zanzara

Forumer attivo
Registrato
8 Agosto 2019
Messaggi
213
al di là delle dichiarazione fatte ieri, Biden è stato chiarissimo quando un paio di settimane fa detto che non tratta con Maduro finchè lui non risponderà davanti all'ONU per i crimini di cui è accusato , infatti non sta dando la minima attenzione ai colloqui svolti in Messico
poi, finchè l'idiozia non sarà considerata reato, ci può anche essere chi sostiene che Biden, che come dimostrato per l'embargo a Cuba se ne frega delle decisioni prese all'ONU, abbia "delegato la UE" di decidere riguardo alle sanzioni al Venezuela o chi dichiara che "il Venezuela è una democrazia perchè hanno fatto 26 elezioni in 20 anni"
Il pensiero del presidente Biden ( + quello dei precedenti) è sempre stato limpido e chiarissimo
travisare le news equivale a dare dell'idiota a quello che vedi allo specchio.
Se l'idiozia fosse un reato avremmo più case circondariali che case residenziali
 

La Zanzara

Forumer attivo
Registrato
8 Agosto 2019
Messaggi
213
IL PRESIDENTE MENENDEZ, I PRESIDENTI DELLA COMMISSIONE PER GLI AFFARI ESTERI EUROPEI RILASCIANO UNA DICHIARAZIONE CONGIUNTA SUI NEGOZIATI PER RIPRISTINARE LA DEMOCRAZIA IN VENEZUELA


WASHINGTON - Il senatore americano Bob Menendez (DN.J.), presidente della commissione per le relazioni estere del Senato, è stato raggiunto dai suoi omologhi di Regno Unito, Germania, Parlamento europeo, Lituania, Lettonia, Estonia, Repubblica Ceca, Polonia e Danimarca nel rilasciare la seguente dichiarazione congiunta sui negoziati in corso per ripristinare l'ordine costituzionale e le istituzioni democratiche del Venezuela:

“Noi, i presidenti delle commissioni per gli affari esteri dei nostri rispettivi parlamenti, accogliamo con favore l'inizio di negoziati globali per ripristinare l'ordine costituzionale, le istituzioni democratiche e i diritti politici in Venezuela. Riteniamo che una soluzione negoziata che affronti questi problemi possa fornire risultati per il popolo venezuelano e, a sua volta, alleviare le grandi sofferenze che attualmente affrontano a causa della vasta crisi umanitaria del paese.


“Esprimiamo il nostro pieno sostegno alla Piattaforma di unità nazionale del Venezuela, in quanto rappresenta la volontà del popolo venezuelano di invertire la scivolata del paese nell'autocrazia, nella povertà e nel caos. Abbiamo piena fiducia nella capacità e nella volontà della Piattaforma di unità nazionale di mettere gli interessi del popolo venezuelano in prima linea nei negoziati con il regime di Maduro.


Esortiamo il regime di Maduro a impegnarsi in buona fede per ripristinare il governo democratico, ristabilire lo stato di diritto e restituire le libertà fondamentali e la dignità umana al popolo venezuelano. Un accordo su condizioni e termini per le nuove elezioni, in particolare le elezioni legislative e presidenziali, è centrale in questo sforzo. A nostra volta, siamo pronti a sostenere risultati che sostengono questi principi fondamentali. Qualsiasi ricalibrazione delle sanzioni internazionali dovrebbe essere collegata direttamente alla volontà del regime di adottare misure specifiche a seguito dei negoziati con la Piattaforma di unità nazionale.

“Condanniamo la detenzione arbitraria di Freddy Guevara da parte del regime di Maduro e l'intimidazione del presidente ad interim Guaido prima dei colloqui in Messico. Mentre accogliamo con favore il rilascio del signor Guevara, queste azioni sollevano profonde preoccupazioni sulla sincerità delle intenzioni del regime. Chiediamo l'immediato rilascio di tutti i prigionieri politici in Venezuela e la fine delle gravi violazioni e pratiche dei diritti umani che equivalgono a crimini contro l'umanità.

“Non tollereremo sforzi per ritardare, impedire o altrimenti distogliere l'attenzione dai punti chiave dell'agenda. È necessario uno sforzo serio per affrontare le gravi crisi politiche, di sicurezza, umanitarie ed economiche del Venezuela. I venezuelani non hanno tempo per i giochi.

Le politiche del regime di Maduro hanno trasformato il Venezuela in uno stato fallito, spingendo il popolo venezuelano nella povertà e nell'esilio e scatenando il caos in tutto l'emisfero occidentale. Sosteniamo gli sforzi per stabilizzare la complessa crisi del Venezuela e sosteniamo gli attori democratici della Piattaforma Unitaria Nazionale nei loro piani per portare il Venezuela su un percorso diverso - uno che dia priorità al benessere, alla sicurezza e ai diritti democratici e umani fondamentali dei venezuelani le persone.


Più chiaro di così non si può e a metterci la firma e la faccia sono "I PRESIDENTI DELLA COMMISSIONE PER GLI AFFARI ESTERI EUROPEI"
Il tutto si riduce a esortare MAduro a essere una persona umile e che dica: scusate mi faccio da parte per i disastri che ho fatto


Poi se alcuni ci vedono il bicchiere mezzo pieno di :cin: e se si sentono ancora milionari :-Rpazienza ... l'importate è che i miei soldi sono nella mia cassaforte ITA e non in quella di una banca di NY ad accumulare cedole e PDI :benedizione: .

Per Stanlio: puoi stampare tutti i soldi che vuoi e rollare cento volte con i soldi della FED o della BCE ..... cosa fuori luogo quando stampi carta igienica della premiata azienda bolivar con AD tale Venticello :cool:
 
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 3)

Alto