Titoli di Stato paesi-emergenti Obbligazioni VENEZUELA e Petroleos de Venezuela (10 lettori)

junior63

Forumer storico
Registrato
13 Maggio 2009
Messaggi
2.816
Junior :),
qui facciamo "politica con precipitato operativo".
Quante probabilità dai che Falcon possa spuntarla e , alla fine, riuscire a far quadrare il cerchio (cioè governo non ostile agli USA con dentro un po' di stellette chaviste) ?
Gli darei un 15% che va allo 0% se l'articolo postato da MARCO82 non è una fake news

P.S. Non fare troppo affidamento alle mie % di probabilità, ho venduto a 29,5 pensando di poter comprare più basso e vedi un po' dove stanno adesso :rotfl:
 
Ultima modifica:

junior63

Forumer storico
Registrato
13 Maggio 2009
Messaggi
2.816
Personalmente resto dell'opinione che un "cambio" possa passare attraverso una rigenerazione della MUD e del PSUV.
L'eredità chavista è tuttora presente e radicata... bisogna farne i conti.
E qui sta il problema, le vecchie guardie PSUV e MUD non vogliono e non possono permettersi il cambio, il carcere o esilio arriverebbe per molti di loro.
L'eredità chavista con un po' di soldi la smonti subito, prima dell'arrivo di Chavez, molti chavisti votavano per AD o Copei.
Il chavismo/socialismo in Venezuela è stato calato dall'alto non ha profonde radici, la Tarjeta Solidaria di Henry Falcon è una riedizione della Tarjeta Mi Negra di Manuel Rosales alle presidenziali del 2006, un tentativo (maldestro) di comprare voti.
 
Registrato
11 Dicembre 2017
Messaggi
7
Località
PIACENZA
Qualcuno mi spiega perché tutto questo accanimento contro il Venezuela? Cioè il motivo delle sanzioni da parte di molti Paesi e Continenti???
 

carib

rerum cognoscere causas
Registrato
10 Settembre 2011
Messaggi
2.678
nel frattempo.. petrolio in sostenuto aumento (di prezzo)
 

chicicapisce

Forumer attivo
Registrato
11 Agosto 2017
Messaggi
260
nel frattempo.. petrolio in sostenuto aumento (di prezzo)
Ciao carib.
Ma anche se sale qui non si muove una foglia (per noi. Unico aspetto che mi interessa in qst vicenda).
Le quotazioni si sono aumentate .... ma niente cedole e prospettive agghiaccianti.
 

policeman

Forumer storico
Registrato
28 Agosto 2011
Messaggi
1.625
Ciao carib.
Ma anche se sale qui non si muove una foglia (per noi. Unico aspetto che mi interessa in qst vicenda).
Le quotazioni si sono aumentate .... ma niente cedole e prospettive agghiaccianti.
forse le salite di questi giorni sono le notizie che Maduro vorrebbe incontrare Trump a Tutti icosti nonostante il divieto imposto dall'
governo di Lima di farlo entrare nell' paese
 

junior63

Forumer storico
Registrato
13 Maggio 2009
Messaggi
2.816
PPK comunicó su renuncia al Gabinete tras difusión de videos
Kuczynski tomó la decisión de dimitir esta mañana a la Presidencia del Perú. Ahora el primer vicepresidente, Martín Vizcarra, deberá asumir el cargo

Redacción EC 21.03.2018 / 02:27 pm
Pedro Pablo Kuczynski (PPK) comunicó al Consejo de Ministros esta mañana su renuncia a la Presidencia de la República, luego de que entre ayer y hoy la bancada de Fuerza Popular difundiera un conjunto de audios, en los que se escucha al ministro de Transportes y Comunicaciones, Bruno Giuffra, y los congresistas del bloque de Kenji Fujimori ofrecer obras a cambio de votos para evitar su vacancia.

Al inicio de día, PPK no tenía planeado dejar Palacio de Gobierno. Fuentes cercanas al ahora ex mandatario señalaron a este Diario que iba a asistir mañana al pleno del Congreso para afrontar el nuevo pedido de vacancia que pesa sobre él por sus presuntos vínculos con la constructora brasileña Odebrecht.

Sin embargo, otras fuentes de El Comercio señalaron que el Gabinete Ministerial en pleno, incluyendo la primera ministra Mercedes Araoz, le pidieron al economista dar un paso al costado.

También le advirtieron que si no dimitía, todos los integrantes del Consejo de Ministros presentarían su renuncia.

Tras la difusión de un conjunto de videos, la oposición en el Congreso alcanzó el respaldo suficiente para aprobar el nuevo pedido de destitución contra PPK.

Por ejemplo, los congresistas apristas Jorge del Castillo y Luciana León, quien votaron en abstención en la primera solicitud de vacancia, indicaron que si Kuczynski no renunciaba, ellos apoyarían su destitución. Una posición similar tuvieron los parlamentarios Gino Costa, Vicente Zeballos y Alberto de Belaunde, disidentes del oficialismo.

Además, las bancadas de Fuerza Popular, Alianza para el Progreso y Acción Popular anunciaron que marcarían en verde.

Incluso uno de los legisladores oficialistas, Salvador Heresi, que había sido uno de los defensores más encarnizados de Kuczynski, dijo en su cuenta en la red social Twitter que votaría para destituir al presidente a menos que renuncie a su cargo.



El pedido de vacancia contra PPK era respaldado por 103 parlamentarios, cuando solo se requerían 87.

Tras la renuncia de Kuczynski a la Presidencia del Perú, el primer vicepresidente Martín Vizcarra deberá asumir el cargo.

***********************

La vendetta di Maduro? Vedremo se va alla Cumbre de America.
 
Ultima modifica:

junior63

Forumer storico
Registrato
13 Maggio 2009
Messaggi
2.816
E' ovvio che tutti possiamo sbagliare.:up:

Riguardo all'articolo di Marco82, ricordo che anche tu poche ore fa facevi cenno ad alcune componenti militari filo-cubane e parecchio "toste".
Giusto, rileggendo ho visto che 50.000 è il numero totale di cubani entrati Venezuela, quindi contado medici, paramedici, etc., ad una prima veloce lettura avevo capito che era il numero di militari cubani presenti nella FAN(B).
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 10)

Alto