Obbligazioni MPS (9 lettori)

stefanofabb

GAIN/Welcome
Registrato
6 Febbraio 2009
Messaggi
37.829
Località
Ravenna
una considerazione: ricordo che alla sentenza di condanna di primo grado, segui un calo di azioni e bond. adesso c'è da aspettarsi un miglioramento della quotazioni?
Ma quale condanna? Tutti assolti!! Quando si aprono delle ferite tra giudici e/o PM su queste faccende(derivati e che non ne sanno mezza ) meglio stare lontani anni luce da obbligazioni e azioni bancarie per il mio modo di giudicare! Inutile dire che ci sarebbe una casta che manovra il tutto!!L'azione spiccia MPS ora potrebbe raggiungere il mezz'euro da 0,64 come secondo supporto da ora ( ma non subito). Purtroppo molti clienti affezionati non hanno visto il nuovo modus operandi delle acquisizioni (popolari ecc.. che sono in auge già da due lustri e passa). I clienti hanno dato anima e corpo alle banche a suon di aumenti di capitale credendo di riacciuffare i loro PMC e continuano a crederci. :wall: IL problema è che i loro massimi non li hanno raggiunti nemmeno con il FIB ad oltre 28000 punti pochi mesi(ad esempio conosco chi aspetta Unicredit a 24 € con pazienza certosina e giura che ci arriverà :cool:) fa ed ora potrebbe essere diretto anche a 19000 circa (nel 2012 a Luglio registrò il minimo ad 11850)quindi le banche perderebbero un altro 20% o più.:confused: Di fatto gli istituti di credito stranieri ce le vogliono comprare (le nostre)con un notevole sconto e la legge ferrea italiana lo permette. Mi pare che i loghi di Credit Agricole siano assai di moda ed anche ABM Amro e sono entrati nel tessuto locale, oramai privato quasi del tutto di aziende storiche(il motore dell'Italia che hanno fatto la storia) ed è solo l'inizio. Un problema che si scontra con le aziende piccole e medie che non ottengono nemmeno più i finanziamenti (hanno linee guida europee). Buon week-end
 
Ultima modifica:

pietro17elettra

Forumer attivo
Registrato
3 Giugno 2004
Messaggi
766
Località
roma
scusa Lovaglio, ma se non ha già l'imprimatur della DGcomp, non presentarlo. Che fai, ci provi?
Concordalo in toto e poi presentalo.
Al DGcomp è già stato presenteto, quindi penso già discusso e non completamente appovato formalmente, e visti i tempi lunghi intanto prova a presentarlo sicuramente già stralciato di quanto non accettato.
 

pietro17elettra

Forumer attivo
Registrato
3 Giugno 2004
Messaggi
766
Località
roma
B.Mps: fardello piu' leggero (Mi.Fi.)
Oggi 09:10 - MF-DJ
MILANO (MF-DJ)--Venerdi'' 6 maggio la notizia e'' quasi passata inosservata in borsa, dove il titolo Montepaschi e'' sceso del 5,05% in scia alle tensioni sullo spread. Poche ore dopo l''annuncio dei risultati trimestrali delll''istituto senese (che ha registrato ricavi per 783 milioni e profitti per 5 milioni), la Corte d''Appello di Milano ha assolto tutti gli imputati nell''ambito del processo che vede coinvolti l''ex presidente Giuseppe Mussari, l''ex dg Antonio Vigni e le banche internazionali Deutsche Bank e Nomura. Le vicende sono quelle relative ai prodotti strutturati Santorini e Alexandria, al prestito ibrido Fresh e alla cartolarizzazione Chianti Classico che, secondo la tesi dell''accusa, sarebbero stati approntati insieme a Nomura e Deutsche Bank (quest''ultima assistita dallo studio legale Clifford Chance) per occultare le perdite registrate da Rocca Salimbeni tra il 2008 e il 2012 a seguito dell''acquisto di Antonveneta. In primo grado, l''8 novembre 2019, il Tribunale di Milano aveva condannato i 13 ex manager di Mps, Deutsche e Nomura, fra i quali Mussari e Vigni per i quali la pena era stata fissata rispettivamente a 7 anni e mezzo e 7 anni e 3 mesi. I reati contestati, a vario titolo, quelli di manipolazione del mercato, falso in bilancio, falso in prospetto e ostacolo all''autorita'' di vigilanza. Sebbene il sostituto procuratore generale di Milano Gemma Gualdi avesse chiesto di confermare tutte le condanne emesse in primo grado, la sentenza e'' stata ribaltata dalla Corte d''Appello che ha, inoltre, revocato confische per un totale di circa 150 milioni e condannato una ventina di parti civili a pagare le spese processuali. Ma perche'', al di la'' delle implicazioni per gli imputati, la notizia avrebbe dovuto interessare alla borsa? La ragione e'' presto detta: la sentenza non segna soltanto una svolta in un''importante filone delle vicende giudiziarie di Mps, ma potrebbe avere conseguenze decisive sui conti della banca. A cavallo dell''estate infatti partira'' il processo d''appello per l''ex presidente di Rocca Salimbeni Alessandro Profumo e per l''ex ceo Fabrizio Viola che in primo grado avevano subito una condanna a 6 anni per falso in bilancio e aggiotaggio. Ai due manager viene mossa la stessa accusa per la quale i giudici hanno assolto Mussari e Vigni perche'' il fatto "non sussiste" o per il "non doversi procedere" per alcuni reati finiti in prescrizione, cioe'' quella di aver contabilizzato erroneamente i prodotti strutturati Santorini e Alexandria a saldi aperti. Nelle motivazioni della sentenza di condanna del 2020 i giudici avevano scritto che, nei comportamenti era "ravvisabile un''intenzione d''inganno (...), giacche'' tale era il fine che animava il nuovo management, ossia rassicurare il mercato in vista dell''incetta di denari che si sarebbe da li'' a poco perpetrata con gli aumenti di capitale" e che "sussiste" un "ingiusto profitto, principalmente in favore della banca stessa, parsa navigare in migliori acque grazie al falso, che ne ha accresciuto la percezione di affidabilita''". E ancora: "Non residuano dubbi, all''esito dell''istruttoria, circa la piena consapevolezza dell''erroneita'' della contabilizzazione a saldi aperti, desumibile dal granitico compendio probatorio raccolto, articolato in plurimi e convergenti elementi di significativa pregnanza". Anche se ogni sentenza fa storia a se'', l''assoluzione di Mussari e Vigni perche'' il fatto (cioe'' l''aggiotaggio o il falso in bilancio su Santorini e Alexandria) non sussiste rappresenta insomma non solo un punto decisivo a favore Profumo e Viola, ma anche una notizia positiva per Montepaschi.
fch
 

captain sparrow

Forumer storico
Registrato
1 Febbraio 2013
Messaggi
6.357
B.Mps: fardello piu' leggero (Mi.Fi.)
Oggi 09:10 - MF-DJ
MILANO (MF-DJ)--Venerdi'' 6 maggio la notizia e'' quasi passata inosservata in borsa, dove il titolo Montepaschi e'' sceso del 5,05% in scia alle tensioni sullo spread. Poche ore dopo l''annuncio dei risultati trimestrali delll''istituto senese (che ha registrato ricavi per 783 milioni e profitti per 5 milioni), la Corte d''Appello di Milano ha assolto tutti gli imputati nell''ambito del processo che vede coinvolti l''ex presidente Giuseppe Mussari, l''ex dg Antonio Vigni e le banche internazionali Deutsche Bank e Nomura. Le vicende sono quelle relative ai prodotti strutturati Santorini e Alexandria, al prestito ibrido Fresh e alla cartolarizzazione Chianti Classico che, secondo la tesi dell''accusa, sarebbero stati approntati insieme a Nomura e Deutsche Bank (quest''ultima assistita dallo studio legale Clifford Chance) per occultare le perdite registrate da Rocca Salimbeni tra il 2008 e il 2012 a seguito dell''acquisto di Antonveneta. In primo grado, l''8 novembre 2019, il Tribunale di Milano aveva condannato i 13 ex manager di Mps, Deutsche e Nomura, fra i quali Mussari e Vigni per i quali la pena era stata fissata rispettivamente a 7 anni e mezzo e 7 anni e 3 mesi. I reati contestati, a vario titolo, quelli di manipolazione del mercato, falso in bilancio, falso in prospetto e ostacolo all''autorita'' di vigilanza. Sebbene il sostituto procuratore generale di Milano Gemma Gualdi avesse chiesto di confermare tutte le condanne emesse in primo grado, la sentenza e'' stata ribaltata dalla Corte d''Appello che ha, inoltre, revocato confische per un totale di circa 150 milioni e condannato una ventina di parti civili a pagare le spese processuali. Ma perche'', al di la'' delle implicazioni per gli imputati, la notizia avrebbe dovuto interessare alla borsa? La ragione e'' presto detta: la sentenza non segna soltanto una svolta in un''importante filone delle vicende giudiziarie di Mps, ma potrebbe avere conseguenze decisive sui conti della banca. A cavallo dell''estate infatti partira'' il processo d''appello per l''ex presidente di Rocca Salimbeni Alessandro Profumo e per l''ex ceo Fabrizio Viola che in primo grado avevano subito una condanna a 6 anni per falso in bilancio e aggiotaggio. Ai due manager viene mossa la stessa accusa per la quale i giudici hanno assolto Mussari e Vigni perche'' il fatto "non sussiste" o per il "non doversi procedere" per alcuni reati finiti in prescrizione, cioe'' quella di aver contabilizzato erroneamente i prodotti strutturati Santorini e Alexandria a saldi aperti. Nelle motivazioni della sentenza di condanna del 2020 i giudici avevano scritto che, nei comportamenti era "ravvisabile un''intenzione d''inganno (...), giacche'' tale era il fine che animava il nuovo management, ossia rassicurare il mercato in vista dell''incetta di denari che si sarebbe da li'' a poco perpetrata con gli aumenti di capitale" e che "sussiste" un "ingiusto profitto, principalmente in favore della banca stessa, parsa navigare in migliori acque grazie al falso, che ne ha accresciuto la percezione di affidabilita''". E ancora: "Non residuano dubbi, all''esito dell''istruttoria, circa la piena consapevolezza dell''erroneita'' della contabilizzazione a saldi aperti, desumibile dal granitico compendio probatorio raccolto, articolato in plurimi e convergenti elementi di significativa pregnanza". Anche se ogni sentenza fa storia a se'', l''assoluzione di Mussari e Vigni perche'' il fatto (cioe'' l''aggiotaggio o il falso in bilancio su Santorini e Alexandria) non sussiste rappresenta insomma non solo un punto decisivo a favore Profumo e Viola, ma anche una notizia positiva per Montepaschi.
fch
giuste considerazioni mi sembra. dovrebbe essere una conclusione positiva per le quotazioni MPS. Se non ricordo male erano stati fatti anche degli accantonamenti per eventuali spese e rimborsi. Mi Sbaglio? va ben che con questo clima è difficile che sviluppi anche se positivi portino benifici nelle quotazioni.
 

stefanofabb

GAIN/Welcome
Registrato
6 Febbraio 2009
Messaggi
37.829
Località
Ravenna
giuste considerazioni mi sembra. dovrebbe essere una conclusione positiva per le quotazioni MPS. Se non ricordo male erano stati fatti anche degli accantonamenti per eventuali spese e rimborsi. Mi Sbaglio? va ben che con questo clima è difficile che sviluppi anche se positivi portino benifici nelle quotazioni.
Ma hai notato i prezzi? Vorrei capire quanti benefici ci sarebbero se non per loro! Da ora in avanti se devono eseguire una operazione di vendita( una acquisizione) cosa ci si può aspettare dai prezzi? Parlo sia di azioni ed obbligazioni ed per loro è l'ultima cosa da fare ..un rialzo se non per frazione giornaliera!! Se chiediamo perchè si scende la risposta sarà sempre ! E' il mercato che fa i prezzi ed ha sempre ragione. Mi pare che i giudici abbiano parlato chiaro e davanti alla legge non si discute e sarà sempre cosi, buon giorno.
 

pietro17elettra

Forumer attivo
Registrato
3 Giugno 2004
Messaggi
766
Località
roma
giuste considerazioni mi sembra. dovrebbe essere una conclusione positiva per le quotazioni MPS. Se non ricordo male erano stati fatti anche degli accantonamenti per eventuali spese e rimborsi. Mi Sbaglio? va ben che con questo clima è difficile che sviluppi anche se positivi portino benifici nelle quotazioni.
Ricordi bene.
 

pietro17elettra

Forumer attivo
Registrato
3 Giugno 2004
Messaggi
766
Località
roma
B.Mps: condannati solo i risparmiatori, i giudici riscrivono la storia (MF)
Oggi 08:15 - MF-DJ
MILANO (MF-DJ)--C''e'' un dettaglio, in coda al dispositivo della sentenza di appello su Mps che ha mandato assolti gli ex vertici e gli istituti esteri, che rivela lo stravolgimento della storia della banca senese per come e'' stata raccontata negli ultimi dieci anni: le uniche condannate sono state 16 parti civili, ex piccoli azionisti che ora dovranno rimborsare "le rispettive spese processuali del grado". Insomma, gli unici a pagare sono quelli che hanno perso i soldi e che avevano rifiutato le proposte transattive arrivate dalle banche estere nel corso del processo (che invece in molti hanno accettato). Non hanno diritto ad alcun risarcimento perche'' non c''e'' stato falso in bilancio e inganno al mercato. Gia'' una precedente sentenza della Cassazione - confermando l''assoluzione degli allora vertici di Mps per il presunto "occultamento" del documento-chiave dell''inganno al mercato, il cosiddetto "mandate agreement" - aveva indicato che questa avrebbe potuto essere la strada anche dei giudici milanesi. Ma se e'' cosi'' - e sara'' estremamente importante capirne le motivazioni, tra novanta giorni - a che cosa e'' allora legata la crisi del Montepaschi, che ha bruciato oltre 21 miliardi di patrimonio tra soldi privati e pubblici?
fch
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 1, Guests: 8)

Alto