Obbligazioni MPS (15 lettori)

Cat XL

Sky is the limit
Registrato
20 Luglio 2010
Messaggi
5.376
certo che il Sig. Orcel ha un appettito ...... quando era in GS ai tempi di acquisto Antonveneta, ha valutato corretto il prezzo (erano 8 o 9 miliardi? e adesso vorrebbe tutto gratis. mi dispiace per il casino sulle obbligazioni, ma una piccola lezioncina gli sta bene
Non era a GS ma a ML.
 

russiabond

ca va sans dire...
Registrato
9 Gennaio 2000
Messaggi
13.940
Località
Stato Estero
Ciao Russia, hai intenzione di rientrare sulle senior MPS ?

Ero a Barcellona fino a stamattina...
Adesso maspalomas...

Sarebbe stato da rientrare ma ho altro da fare come vedi e in più mia figlia compra casa quindi le cedole della crasti e le 200 di mia vendute con tempismo perfetto la scorsa settima...li lascio liquidi


Buon trading
 
Ultima modifica:

2K2

Nuovo forumer
Registrato
25 Settembre 2021
Messaggi
167
caso MPS : UE , tocca all'Italia proporre soluzioni (Rainews24)
 

2K2

Nuovo forumer
Registrato
25 Settembre 2021
Messaggi
167
Ero a Barcellona fino a stamattina...
Adesso maspalomas...

Sarebbe stato da rientrare ma ho altro da fare come vedi e in più mia figlia compra casa quindi le cedole della crasti e le 200 di mia vendute con tempismo perfetto la scorsa settima...li lascio liquidi


Buon trading Vedi l'allegato 623540
città fantastica Barcellona ( ma i catalani un pò meno , almeno per mia esperienza personale ) :)
 

Fabrib

Forumer storico
Registrato
5 Ottobre 2013
Messaggi
16.950
(MF-DJ)--Montepaschi riparte da un nuovo piano che il Tesoro concorderà con la Dg Comp Ue con cui ha iniziato formalmente le negoziazione da ieri, essendosi interrotte - ufficialmente domenica (di fatto sabato con una lettera di Andrea Orcel ad Alessandro Rivera) - le trattative con il ceo di Unicredit.
Il nuovo piano, scrive Il Messaggero, sarà diverso da quello del luglio 2017 perchè non darà luogo a una ricapitalizzazione precauzionale con burden sharing (fu di 5,4 miliardi). Questa volta non ci sarà condivisione dei rischi con i bondholders, ma prevederà un aumento di capitale sul mercato dove il Tesoro (64%) farà la sua parte e sarà accompagnato da mitigant, cioè misure compensative per rafforzare l'istituto. E imperniate sul miglioramento dei rischi di credito (vendita di sofferenze), la riduzione dei contenziosi (6,2 miliardi lordi), contenimento dei costi, a partire da quello del personale (7-8 mila esuberi), cessione degli attivi, come la vendita di almeno 300 filiali.
Molte misure saranno le stesse al centro del negoziato con Unicredit, per questo è probabile che torneranno in campo Mcc e Amco. Il percorso dovrebbe somigliare alla ristrutturazione di Royal Bank of Scotland e del Novo Banco. I tempi per il decollo della quarta vita di Siena (dopo il piano Ue del 2013, la bocciatura del comprehensive assessment Bce del 2014 con i 3 miliardi di aumento e la nazionalizzazione di quattro anni fa) dipendono da alcune variabili come il confronto con Bruxelles sulla ristrutturazione, le determinazioni di Bce anche alla luce dell'esito negativo degli stress test e la trimestrale innanzitutto del 4 novembre che dovrebbe però accertare una situazione di ripresa.
Gli uomini del Tesoro puntano a costruire un piano con una struttura flessibile, senza termini perentori per la privatizzazione, come quello attuale di fine 2021 e con una formula basata su criteri che rendono la tempistica elastica fino a 24 mesi. Poi potrebbe esserci un cambio manageriale. La ricapitalizzazione si dovrebbe attestare su 2,5-3 miliardi, stando alle previsioni della Vigilanza europea.
 

pietro17elettra

Nuovo forumer
Registrato
3 Giugno 2004
Messaggi
173
Località
roma
B.Mps: compra tempo in Europa (MF) 26/10/2021 08:20 - MF-DJ
MILANO (MF-DJ)--Se la borsa vive di aspettative, ieri la reazione dei titoli Unicredit e Mps all''interruzione delle trattative ha lasciato intendere che per il mercato la partita non e'' ancora chiusa. Se a fine seduta piazza Gae Aulenti aveva lasciato sul terreno l''1,72%, Rocca Salimbeni aveva perso soltanto il 2,38%, cali piu'' contenuti di quelli previsti alla vigilia. Domenica 24, infatti, Unicredit ha diramato una nota stringata per comunicare "l''interruzione dei negoziati relativi alla potenziale acquisizione di un perimetro definito di Banca Mps". Sembra che, scrive MF, la versione iniziale del testo fosse piu'' lunga e facesse esplicitamente riferimento alla disponibilita'' della banca milanese a riprendere il negoziato. Una disponibilita'' che, a leggere tra le righe, traspare anche nella lettera che il ceo Andrea Orcel ha inviato ai dipendenti: l''operazione Mps e'' stata vista "come un''occasione per rafforzare il settore bancario di questo paese e al tempo stesso garantire un futuro brillante tanto ai clienti quanto ai dipendenti di Mps. Inoltre, l''accordo avrebbe potuto creare valore aggiunto per Unicredit: rafforzare il nostro posizionamento nei nostri mercati principali e aumentare la nostra base clienti e'' una parte fondamentale del nostro nuovo piano strategico". Il messaggio e'' arrivato al mercato che ha infatti reagito blandamente allo stop del negoziato e scommette su una ripresa del negoziato tra banca e Tesoro. red/lab

MF-DJ NEWS
 

2K2

Nuovo forumer
Registrato
25 Settembre 2021
Messaggi
167
MPS: SILEONI (FABI), "ESISTONO LE CONDIZIONI PER L'ACCORDO TRA UNICREDIT E MEF"
"Situazione non credo chiusa, si prende tempo" (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 26 ott - In relazione alla trattativa sul Monte dei Paschi di Siena "non credo che la situazione sia definitivamente chiusa, credo che si cerchi di prendere tempo: le parti dovranno incontrarsi perche' secondo me, che conosco bene la vicenda, dovrebbero in qualche modo venirsi incontro e ci sono le condizioni per poter arrivare in qualche modo a un accordo" tra il Ministero dell'Economia e Unicredit. Lo ha detto il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, intervenendo, stamattina, alla trasmissione Radio Anch'io su Radio Rai Uno. "Finora c'e' stata una trattativa anomala: da una parte un soggetto privato e dall'altra un soggetto pubblico, lo Stato, che dietro ha la politica. Si sono create delle distanze importanti sulla valutazione del perimetro di Mps definito da Unicredit e dal suo amministratore delegato, Andrea Orcel, che ha guardato tutti i numeri fino in fondo, ha fatto le pulci a tutto. Orcel, che e' il miglior consulente di se stesso, non e' abituato al mondo italiano, dove la politica ha un forte condizionamento anche sul settore bancario e finanziario" ha aggiunto Sileoni.
com-Ale
 

Fra41

Forumer storico
Registrato
13 Agosto 2015
Messaggi
1.386
(MF-DJ)--Montepaschi riparte da un nuovo piano che il Tesoro concorderà con la Dg Comp Ue con cui ha iniziato formalmente le negoziazione da ieri, essendosi interrotte - ufficialmente domenica (di fatto sabato con una lettera di Andrea Orcel ad Alessandro Rivera) - le trattative con il ceo di Unicredit.
Il nuovo piano, scrive Il Messaggero, sarà diverso da quello del luglio 2017 perchè non darà luogo a una ricapitalizzazione precauzionale con burden sharing (fu di 5,4 miliardi). Questa volta non ci sarà condivisione dei rischi con i bondholders, ma prevederà un aumento di capitale sul mercato dove il Tesoro (64%) farà la sua parte e sarà accompagnato da mitigant, cioè misure compensative per rafforzare l'istituto. E imperniate sul miglioramento dei rischi di credito (vendita di sofferenze), la riduzione dei contenziosi (6,2 miliardi lordi), contenimento dei costi, a partire da quello del personale (7-8 mila esuberi), cessione degli attivi, come la vendita di almeno 300 filiali.
Molte misure saranno le stesse al centro del negoziato con Unicredit, per questo è probabile che torneranno in campo Mcc e Amco. Il percorso dovrebbe somigliare alla ristrutturazione di Royal Bank of Scotland e del Novo Banco. I tempi per il decollo della quarta vita di Siena (dopo il piano Ue del 2013, la bocciatura del comprehensive assessment Bce del 2014 con i 3 miliardi di aumento e la nazionalizzazione di quattro anni fa) dipendono da alcune variabili come il confronto con Bruxelles sulla ristrutturazione, le determinazioni di Bce anche alla luce dell'esito negativo degli stress test e la trimestrale innanzitutto del 4 novembre che dovrebbe però accertare una situazione di ripresa.
Gli uomini del Tesoro puntano a costruire un piano con una struttura flessibile, senza termini perentori per la privatizzazione, come quello attuale di fine 2021 e con una formula basata su criteri che rendono la tempistica elastica fino a 24 mesi. Poi potrebbe esserci un cambio manageriale. La ricapitalizzazione si dovrebbe attestare su 2,5-3 miliardi, stando alle previsioni della Vigilanza europea.
In novo banco le sub fecero una brutta fine..
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 15)

Alto