Obbligazioni bancarie Obbligazioni banche greche (1 Viewer)

Registrato
20 Luglio 2012
Messaggi
3
Salve a tutti,
sono nuovo del forum e volevo sapere da qualche esperto se i bond BANCARI greci hanno fatto la fine dei titoli di stato o se invece si sono salvati dal default.
Questo perche' mi ricorda l'Argentina dove i titoli di stato sono saltati mentre quelli delle banche no.

Potrebbe essere interessante capire se invece che in BTP o CCT convenga investire in obbligazioni bancarie di vari istituti e se questo garantisce o meno da un 'eventuale default dell'Italia Domanda :

Puo' saltare l'Italia e salvarsi invece le varie banche italiane?

grazie a tutti
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
170.944
Località
Milanese
Salve a tutti,
sono nuovo del forum e volevo sapere da qualche esperto se i bond BANCARI greci hanno fatto la fine dei titoli di stato o se invece si sono salvati dal default.
Questo perche' mi ricorda l'Argentina dove i titoli di stato sono saltati mentre quelli delle banche no.

Potrebbe essere interessante capire se invece che in BTP o CCT convenga investire in obbligazioni bancarie di vari istituti e se questo garantisce o meno da un 'eventuale default dell'Italia Domanda :

Puo' saltare l'Italia e salvarsi invece le varie banche italiane?

grazie a tutti
Ciao e benvenuto, le questioni inerenti alla Grecia le puoi seguire sul thread apposito dove troverai ampie news su tutto quanto riguarda l'economia ellenica, ivi compresi i bond bancari (anche se un pò di sfuggita).

In Grecia i bond bancari (senior e subordinati) sono passati indenni dalla ristrutturazione che ha coinvolto i titoli di stato. Ora però si dovranno ricapitalizzare le banche e ci potranno essere degli interventi, ma non è detto.

Invece in Irlanda l'intervento della Troika è coinciso con un taglio netto del debito subordinato bancario, lasciando indenni i titoli senior.
In Spagna si prefigura un taglio sui subordinati e, al momento attuale, anche i senior "tremano". I TdS non verranno coinvolti.
Cipro, probabilmente, seguirà l'evoluzione di Madrid.

Come vedi ogni paese è un caso a parte.
 

locco68

violaforever
Registrato
22 Marzo 2009
Messaggi
1.111
Ciao e benvenuto, le questioni inerenti alla Grecia le puoi seguire sul thread apposito dove troverai ampie news su tutto quanto riguarda l'economia ellenica, ivi compresi i bond bancari (anche se un pò di sfuggita).

In Grecia i bond bancari (senior e subordinati) sono passati indenni dalla ristrutturazione che ha coinvolto i titoli di stato. Ora però si dovranno ricapitalizzare le banche e ci potranno essere degli interventi, ma non è detto.

Invece in Irlanda l'intervento della Troika è coinciso con un taglio netto del debito subordinato bancario, lasciando indenni i titoli senior.
In Spagna si prefigura un taglio sui subordinati e, al momento attuale, anche i senior "tremano". I TdS non verranno coinvolti.
Cipro, probabilmente, seguirà l'evoluzione di Madrid.

Come vedi ogni paese è un caso a parte.
esatto....aggiungerei che Irlanda e Spagna hanno visto i loro guai moltiplicati e causati dalle banche....la Grecia invece e' stata a parte.....i guai sono nati dal Tesoro greco.......se volessimo cercare di prevedere cosa succede in italia, potremmo avvicinarci di piu' alla Grecia...secondo me e' maggiore in questo caso il rischio haircut dei BTP.....
 
Registrato
20 Luglio 2012
Messaggi
3
grazie mille per le Vs risposte.

mi chiedevo pero':

tutte le banche italiane detengono nella propria tesoreria un'infinita' di titoli di stato.
Consideriamo anche che le 3 principali banche italiane ( unicredit, intesa e monte paschi) capitalizzano tutte e tre assieme come la BMW tedesca.

Il dubbio nasce: come possono fare le nostre banche a rimborsare a 100 i prestiti emessi se lo stato esempio porta al 70% il rimborso dei BTP per abbassare il debito pubblico.

Adesso siamo in pieno attacco speculativo, ma i nostri banchieri possono dire signori avete visto?? noi banche rimborsiamo a 100 e lo stato no!

ho multi dubbi....

grazie per le eventuali risposte
 

angy2008

Forumer storico
Registrato
11 Settembre 2009
Messaggi
7.054
Ciao e benvenuto, le questioni inerenti alla Grecia le puoi seguire sul thread apposito dove troverai ampie news su tutto quanto riguarda l'economia ellenica, ivi compresi i bond bancari (anche se un pò di sfuggita).

In Grecia i bond bancari (senior e subordinati) sono passati indenni dalla ristrutturazione che ha coinvolto i titoli di stato. Ora però si dovranno ricapitalizzare le banche e ci potranno essere degli interventi, ma non è detto.

Invece in Irlanda l'intervento della Troika è coinciso con un taglio netto del debito subordinato bancario, lasciando indenni i titoli senior.
In Spagna si prefigura un taglio sui subordinati e, al momento attuale, anche i senior "tremano". I TdS non verranno coinvolti.
Cipro, probabilmente, seguirà l'evoluzione di Madrid.

Come vedi ogni paese è un caso a parte.
non direi che i bond bancari sub siano passati indenni, vedasi le Alpha che hanno fatto Opa a 40 e quotano molto meno e non pagano interessi da un anno,
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
170.944
Località
Milanese
non direi che i bond bancari sub siano passati indenni, vedasi le Alpha che hanno fatto Opa a 40 e quotano molto meno e non pagano interessi da un anno,
Hai fatto bene a puntualizzare, diciamo che Alpha Bank non è messa benissimo... probabilmente verrà fusa. Il discorso "ricapitalizzazioni" sarà un potente volano di riorganizzazione del sistema bancario greco e con esso dell'equilibrio di potere tra le famiglie greche che contano. Finora è stato difficile metterci mano, ma sarà inevitabile.

Quanto al non pagare cedole, mi pare rientri entro le norme contrattuali sottoscritte per questo genere di titoli.
In linea di massima le banche greche, tra l'altro diversificate nell'area e ben messe, hanno dovuto subire il crollo dei titoli di stato ed in seguito, con lo PSI+, ne ha azzerato definitivamente ogni capacità di risposta alla crisi.
Diciamo che, rispetto a Irlanda e Spagna, non sono state la causa ... ma l'effetto.
In Italia, molto lontanamente, possiamo equirarla ad un fenomeno similare greco.
 
Ultima modifica:

castore

Nuovo forumer
Registrato
3 Gennaio 2006
Messaggi
131
grazie mille per le Vs risposte.

mi chiedevo pero':

tutte le banche italiane detengono nella propria tesoreria un'infinita' di titoli di stato.
Consideriamo anche che le 3 principali banche italiane ( unicredit, intesa e monte paschi) capitalizzano tutte e tre assieme come la BMW tedesca.

Il dubbio nasce: come possono fare le nostre banche a rimborsare a 100 i prestiti emessi se lo stato esempio porta al 70% il rimborso dei BTP per abbassare il debito pubblico.

Adesso siamo in pieno attacco speculativo, ma i nostri banchieri possono dire signori avete visto?? noi banche rimborsiamo a 100 e lo stato no!

ho multi dubbi....

grazie per le eventuali risposte
hai fatto un'osservazione intelligente spiazzando un po' tutti .

Se vi sara' haircut sui BTP probabilmente vi sara' haircut anche sui bancari. Oppure le loro quotazioni andranno a livelli bassissimi e allora lanceranno un'opa per il riacquisto a prezzi ben inferiore al nominale.

Purtroppo il cerchio è infernale. e temo che coinvolgerebbe conti di deposito e risparmi postali -
 
Registrato
20 Luglio 2012
Messaggi
3
Grazie Castore,

proprio come immaginavo!!

pensa che se confrontiamo un' obbligazione bancaria con scadenza 3-5 anni contro a un BTP di pari scadenza il rendimento di quest'ultimo e' maggiore in quanto la speculazione si sta abbattendo sull'Italia.

Altra considerazione che vorrei conferma:

Perche' oggi tutti in banca dicono: compre titoli con scadenza 3 max 5 anni.
Ma siamo matti... io sarei per un bel BTP trentennale 2033 al 5,75% o 2031 con cedola 6% , per il semplice motivo che questa situazione non puo' durare in eterno e che ... o si sistema lo spread e quindi tutti i titoli risalgono di prezzo (in particolare i lunghi) oppure va in malora tutto, breve o lungo che sia, e un titolo a 3 anni non ha meno rischio di uno a 30 e forse i titoli a lungo corrono meno rischi di default rispetto ai brevi.

cosa ne pensate?

grazie come sempre
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
170.944
Località
Milanese
Grazie Castore,

proprio come immaginavo!!

pensa che se confrontiamo un' obbligazione bancaria con scadenza 3-5 anni contro a un BTP di pari scadenza il rendimento di quest'ultimo e' maggiore in quanto la speculazione si sta abbattendo sull'Italia.

Altra considerazione che vorrei conferma:

Perche' oggi tutti in banca dicono: compre titoli con scadenza 3 max 5 anni.
Ma siamo matti... io sarei per un bel BTP trentennale 2033 al 5,75% o 2031 con cedola 6% , per il semplice motivo che questa situazione non puo' durare in eterno e che ... o si sistema lo spread e quindi tutti i titoli risalgono di prezzo (in particolare i lunghi) oppure va in malora tutto, breve o lungo che sia, e un titolo a 3 anni non ha meno rischio di uno a 30 e forse i titoli a lungo corrono meno rischi di default rispetto ai brevi.

cosa ne pensate?

grazie come sempre
Dicono titolo a "breve" (direi max 3 anni) per il semplice motivo che gli interventi del FMI riescono a tamponare la situazione a breve termine dando liquidità al sistema, permettendo il pagamento del debito in prossima scadenza che evita il default.
In caso di intervento è quasi sicura la scadenza dell'anno successivo, per le altre si iniziano già a fare i conti del possibile haircut.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto