Northward creep (1 Viewer)

lorenzo63

Age quod Agis
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
11.754
In Italy Mafia-organised crime is no longer only a southern phenomenon.

TERRACINA is a sprawling town south of Rome, popular as a destination for beachside weekends. Rivarolo Canavese nestles in the shadow of the Alps north of Turin. It has Roman ruins, a handsome 14th-century castle and fewer than 12,000 inhabitants. Neither of these very different places is in the traditional, southern heartland of Italy’s mafias. Yet both have recently been tainted—and dramatically so—by organised crime.

In August Gaetano Marino, suspected to be a leading member of the Neapolitan Camorra, died when he was shot after being lured off a beach in Terracina on which families were relaxing in the sun. And earlier this year the inhabitants of Rivarolo Canavese learned that their town council had been put under direct central government control, following an investigation that found evidence of infiltration by the ‘Ndrangheta, the mafia of Calabria.

The fact that the ‘Ndrangheta, a crime syndicate born in the toe of the Italian boot, should be found in cahoots with local politicians in a town 60km (38 miles) from the French border is striking evidence of something that is gradually becoming clear: the mafia is no longer a southern phenomenon in Italy, but a national one.

Of the 22 local authorities disbanded last year because of alleged infiltration by organised crime, four were outside the south. What is happening along the coast near Rome is unclear. Some investigators fear a turf war may have started between local hoodlums and Camorra mobsters intent on expanding their influence.

Other crime syndicates have already tried to establish a presence in the capital. In 2007 Cosa Nostra was found to be running a money-laundering operation from premises cheekily situated opposite the office of the prime minister. Two years later one of Rome’s most famous bars, the Café de Paris on the leafy Via Veneto, was closed after it was discovered that it had become a front for the ‘Ndrangheta. (It has since re-opened and uses a variety of products and produce from firms that have been confiscated from mobsters.)

The situation in Italy’s north is clearer. It had long been known that criminals from the south had put down roots in the richest parts of the country. A well-intentioned, if misguided, policy dating from the 1950s led to the removal of many suspected mobsters from their areas of operation and their “obligatory sojourn” elsewhere in Italy under curfew.

Thanks to three recent and wide-ranging investigations, it is now clear that the ‘Ndrangheta not only has acquired an unrivalled ascendancy in the north, but that its presence and influence is far greater than had been suspected (or acknowledged by northern politicians). Police and prosecutors claim to have identified no fewer than 24 locali (‘Ndrangheta clans) in Lombardy, the wealthy region around Milan, and Piedmont, of which Turin is the capital.

The first two investigations, which targeted Lombardy, led in November 2011 to the conviction of 110 defendants. The written judgment, published in June, is a profoundly unsettling document. It refers to more than 70 instances of suspected intimidation in and around the country’s financial capital involving “firearms, ammunition and, in some cases, explosives”. On September 18th, a 75-year old businessman was shot in the leg near Milan in what looked suspiciously like a mafia ambush.

The third investigation—Operation Minotaur, focused on Piedmont—led to the arrest of 172 people. It was this that prompted the disbanding of the council in Rivarolo Canavese. There, ‘Ndrangheta bosses are said to have worked with a local politician to get him elected to the European Parliament. One was overheard by investigators to boast proudly that he and his men could command 11,000 votes from towns in the Alpine foothills.
 

lorenzo63

Age quod Agis
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
11.754
Tornato aura aura da un viaggiotto italico ... Mai visto dai mè part così tante ragazze che sono sulla strada ... davvero mai visto una cosa del genere...

Cosa c'entra? c' entra eccome che c'entra. La prostituzione stradale è uno dei sintomi + importanti che lo stato ha perso il controllo del territorio ... quindi la prova empèirica che l' articolo dell' economist nn è campato per aria.....

Ma lo avevo detto a suo tempo a qualcuno .. invece di fare presunte battaglie politiche facessero qualcosa che interessa i cittadini .... e nn solo arresti per "dare l' acqua alle verze" ...
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.881
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
eh, mi ricordo quando Mr Browns diceva che non c'era la mafia al nord, che chi lo diceva era contro il governo ...

e mi ricordo anche bene di chi anche qui nel forum chiuse gli occhietti , lodando i successi di mr Browns
e gli si fece la parabola del medico e della epidemia... :rolleyes: :rolleyes:
ma alcuni facevano battaglie politiche tutte di parte, a quei tempi ... neh ?

e adesso ? adesso, dopo tutto il tempo perduto, forse è anche tardi :(
ma , itaglianamente, non troppo tardi per cambiar gabbana :rolleyes:

vedrete per le prox elezioni, cosa leggeremo !! :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
 
Ultima modifica:

lorenzo63

Age quod Agis
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
11.754
Stupendo.

A me pareva che il potere esecutivo era separato dal potere giudiziario ... si capisce che il professore si sbagliava.
Ovvero: nel + puro stile italico: la colpa mica è di chi dovrebbe esercitare il potere di repressione che come abbiamo visto quando si vuole è ben efficace ... la colpa è di qalcun' altro e cioè la società (che invece è la vittima...) e già che ci siamo sarà pure segnatamente quelle disgraziate (nel senso di cadute in disgrazia) sulla strada;

Ma il colmo è l' epitaffio: "adesso è pure tardi" ... se è tardi licenziamo tutto l' apparato di controllo e repressione statale.
Io invece penso che nn sia tardi.
Però si deve togliere il paraocchi politico, ed iniziare a lavorare tirandosi su le maniche, non fosse altro perchè è il loro lavoro!!!dannatamente semplice.
Poi buttarla sulle elezioni problemi di mera criminalità(perchè nn credo proprio che siano lì di loro sponta le donne... e quindi c'è sotto la mafia e si sa che la prostituzione è uno dei loro maggiori introiti) è talmente ridicolo ....
E quindi abbiamo capito che il problema è talemnte semplice ... se invece si dice che è complesso ci saranno altre ragioni.
Ragioni che hanno poco a che fare con la soluzione del problema. Quindi Economist con quell' articolo ha centrato appieno il porblema lanciando un' allarme che sarebbe bene nn sottovalutare e ridurre a banali scaramucce di fazione .. che poi mi viene da osservare come si fà a ridurre la criminalità ad un problema di destra e sinistra?! Ma dove sta scritto nel codice penale, nel vangleo, nella bibbia, o su qualunque fonte che l' azione giudiziaria dipende dal colore del governo?!

Spero che ti renda conto che stai parlando della fine dell' italia ...
 
Ultima modifica:

lorenzo63

Age quod Agis
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
11.754
Ma Santo Cielo: ma nn ti senti un groppo nello stomaco quando leggi questi articoli? quando vedi che regioni culla della mafia sono bellamente dimenticate nella propaganda politicomediatica di questi giorni? Meglio vivere seguendo il trend, eh?

trend is my friend ... però c' entra poco con la giustizia.
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.881
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Stupendo.

A me pareva che il potere esecutivo era separato dal potere giudiziario ... si capisce che il professore si sbagliava.
Ovvero: nel + puro stile italico: la colpa mica è di chi dovrebbe esercitare il potere di repressione che come abbiamo visto quando si vuole è ben efficace ... la colpa è di qalcun' altro e cioè la società (che invece è la vittima...) e già che ci siamo sarà pure segnatamente quelle disgraziate (nel senso di cadute in disgrazia) sulla strada;
Ma il colmo è l' epitaffio: "adesso è pure tardi" ... se è tardi licenziamo tutto l' apparato di controllo e repressione statale.
Io invece penso che nn sia tardi.
Però si deve togliere il paraocchi politico, ed iniziare a lavorare tirandosi su le maniche, non fosse altro perchè è il loro lavoro!!!dannatamente semplice.
Poi buttarla sulle elezioni problemi di mera criminalità(perchè nn credo proprio che siano lì di loro sponta le donne... e quindi c'è sotto la mafia e si sa che la prostituzione è uno dei loro maggiori introiti) è talmente ridicolo ....
E quindi abbiamo capito che il problema è talemnte semplice ... se invece si dice che è complesso ci saranno altre ragioni.
Ragioni che hanno poco a che fare con la soluzione del problema. Quindi Economist con quell' articolo ha centrato appieno il porblema lanciando un' allarme che sarebbe bene nn sottovalutare e ridurre a banali scaramucce di fazione .. che poi mi viene da osservare come si fà a ridurre la criminalità ad un problema di destra e sinistra?! Ma dove sta scritto nel codice penale, nel vangleo, nella bibbia, o su qualunque fonte che l' azione giudiziaria dipende dal colore del governo?!

Spero che ti renda conto che stai parlando della fine dell' italia ...
ussignuuuùr :rolleyes: l'apocalisse secondo Lorenzo

la fine dell'italia :
nel più puro stile italico è tollerare la corruzione , che è la porta d'ingresso della malavita nelle aziende private e nella pubblica amministrazione:
sono mesi che seguo l'iter del ddl anticorruzione e ne evidenzio l'urgenza ( e ti grazio di citare chi e come lo sta rallentando, basta leggere i giornali )
che sia una emergenza nazionale lo dicono adesso tutti, da Monti a Banasco ( passando dall'Ocse)
due settimane fa mi pareva tu dicessi che era solo ideologia .. sbaglio ?? hai cambiato idea anche su questo ?

per il legame tra malavita e politica, si legga ad esempio quante sono le amministrazioni pubbliche sciolte per infiltrazione mafiosa ( di dx e di sx, ciascuno si faccia il suo elenco... per dire, io ne postai almeno due di sx )
a te pare ridicolo ? a me non fa ridere affatto :titanic:


cmq, il colmo è che , ancora una volta, leggi e distorci quello che ti pare
qui hai scordato che c'è un 'forse' davanti al 'troppo tardi', e hai cercato di far passare un timore per un epitaffio
ci ricaschi sempre, per quanto io te lo spieghi :rolleyes: non impari mai :rolleyes: :rolleyes:
 

lorenzo63

Age quod Agis
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
11.754
ussignuuuùr :rolleyes: l'apocalisse secondo Lorenzo

la fine dell'italia :
nel più puro stile italico è tollerare la corruzione , che è la porta d'ingresso della malavita nelle aziende private e nella pubblica amministrazione:
sono mesi che seguo l'iter del ddl anticorruzione e ne evidenzio l'urgenza ( e ti grazio di citare chi e come lo sta rallentando, basta leggere i giornali )
che sia una emergenza nazionale lo dicono adesso tutti, da Monti a Banasco ( passando dall'Ocse)
due settimane fa mi pareva tu dicessi che era solo ideologia .. sbaglio ?? hai cambiato idea anche su questo ?

per il legame tra malavita e politica, si legga ad esempio quante sono le amministrazioni pubbliche sciolte per infiltrazione mafiosa ( di dx e di sx, ciascuno si faccia il suo elenco... per dire, io ne postai almeno due di sx )
a te pare ridicolo ? a me non fa ridere affatto :titanic:


cmq, il colmo è che , ancora una volta, leggi e distorci quello che ti pare
qui hai scordato che c'è un 'forse' davanti al 'troppo tardi', e hai cercato di far passare un timore per un epitaffio
ci ricaschi sempre, per quanto io te lo spieghi :rolleyes: non impari mai :rolleyes: :rolleyes:
Mah ... mi ricordo che addirittura litigai -forumisticamente parlando -con Franco52 perchè ero furibondo con la concessione del 5% da parte di tremonti agli evasori, mentre lui (di sx) lo giustificava ... altro che ideologie.

Io colgo l'essenza, caro mio: forse troppo tardi significa che comunque sia, anche nella lettura + rosea, si è molto in ritardo.
Non di certo in anticipo.
Per l' Apocalisse rimando a San Giovanni che di certo ne sa più dello scrivente. Ergo:
Io stavo solo parlando del presente.
Bene: se nn tolleri corruzione evasione mafia etcetc allora abbiamo (ma credo di averne mai avuto dubbio -perlomeno- io su questo), almeno una volta tanto, una cosa che ci accomuna.
Quello che temo ci diverga è che io penso che ci sono una tonnellata di strutture statali che fanno una ciuffola invece di fare -pedissequamente- il loro lavoro - perchè il marcio(corruzione evasioneetcetc mafia etctetc) mica esiste da adesso - eppure .... altre correnti di pensiero credono che occorra sempre il "la". E sempre nelle direzioni volute - che è la riprova a lato che il sistema comunque non funge, in quanto nella migliore delle ipotesi è asservito ...
 
Ultima modifica:

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.881
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Mah ... mi ricordo che addirittura litigai -forumisticamente parlando -con Franco52 perchè ero furibondo con la concessione del 5% da parte di tremonti agli evasori, mentre lui (di sx) lo giustificava ... altro che ideologie.

Io colgo l'essenza, caro mio: forse troppo tardi significa che comunque sia, anche nella lettura + rosea, si è molto in ritardo.
Non di certo in anticipo.
Per l' Apocalisse rimando a San Giovanni che di certo ne sa più dello scrivente. Ergo:
Io stavo solo parlando del presente.
Bene: se nn tolleri corruzione evasione mafia etcetc allora abbiamo (ma credo di averne mai avuto dubbio -perlomeno- io su questo), almeno una volta tanto, una cosa che ci accomuna.
Quello che temo ci diverga è che io penso che ci sono una tonnellata di strutture statali che fanno una ciuffola invece di fare -pedissequamente- il loro lavoro - perchè il marcio(corruzione evasioneetcetc mafia etctetc) mica esiste da adesso - eppure .... altre correnti di pensiero credono che occorra sempre il "la". E sempre nelle direzioni volute - che è la riprova a lato che il sistema comunque non funge, in quanto nella migliore delle ipotesi è asservito ...
che ricordi !! il fanatismo il Franco, pur di sostenere il PD era disposto ad ogni capriola: in quella occasione difese a spada tratta il mio amico dalemòn che si era 'dimenticato di votare' :rolleyes: :rolleyes: ragazzi cosa non tirò fuori !!



ma sulla ideologia, mi riferivo a questa tua:
la legge anticorruzione? ma che propostone! monti vara la legge anticorruzione e.... tutto va a posto?! ma pensa unpò - ideologia ideologia.... senza un misero costrutto.
come vedi, sembrava che per te non fosse una priorità :rolleyes: ma solo una idea priva di costrutto :rolleyes:


cmq si proprio così: si è in ritardo, colpevolmente in ritardo, in un scientemente cercato ritardo, e ancora si perde tempo : si leggano i giornali di questi giorni
non vorrei sbagliare, ma perfino Bagnasco ha indicato alcuni di questi ritardi e anche chi sta tirando ancora il freno :eek:
e tutto questo frenare e ritardare e minimizzare ha creato una crisi morale diffusa: cfr , solo perchè è il più recente, quel bel tomo che ha bucato le gomme al disabile
ma su questo adesso siamo d'accordo, pare



non è in quello che si diverge, è in latro :
la PA fa poco , meno di quello che potrebbe, perchè le è stato permesso di fare così
e, aggiungo, permesso da dx e da sx, con buona pace di chi ad es. parla della Rai come un covo di 'puttane e comunisti' e telefona a Saccà per farsi gli affari suoi privati a spese mie :wall:
imho, il sistema non funge perchè si vuole che non funga: fa comodo così
 

lorenzo63

Age quod Agis
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
11.754
che ricordi !! il fanatismo il Franco, pur di sostenere il PD era disposto ad ogni capriola: in quella occasione difese a spada tratta il mio amico dalemòn che si era 'dimenticato di votare' :rolleyes: :rolleyes:


ma sulla ideologia, mi riferivo a questa tua:
la legge anticorruzione? ma che propostone! monti vara la legge anticorruzione e.... tutto va a posto?! ma pensa unpò - ideologia ideologia.... senza un misero costrutto.
come vedi, sembrava che per te non fosse una priorità :rolleyes: ma solo una idea priva di costrutto :rolleyes:


cmq si proprio così: si è in ritardo, colpevolmente in ritardo, in un scientemente cercato ritardo, e ancora si perde tempo : si leggano i giornali di questi giorni
non vorrei sbagliare, ma perfino Bagnasco ha indicato alcuni di questi ritardi e anche chi sta tirando ancora il freno :eek:
e tutto questo frenare e ritardare e minimizzare ha creato una crisi morale diffusa: cfr , solo perchè è il più recente, quel bel tomo che ha bucato le gomme al disabile
ma su questo adesso siamo d'accordo, pare



non è in quello che si diverge, è in latro :
la PA fa poco , meno di quello che potrebbe, perchè le è stato permesso di fare così
e, aggiungo, permesso da dx e da sx, con buona pace di chi ad es. parla della Rai come un covo di 'puttane e comunisti' e telefona a Saccà per farsi gli affari suoi privati a spese mie :wall:
imho, il sistema non funge perchè si vuole che non funga: fa comodo così
Ed in effetti vuol dire proprio ciò che che è scritto: basta forse una misera legge anticorruzie per far ripartire l'italia? Direi proprio di no.
Anche perchè noto che sfuggi alla responsabilità oggettiva di chiavrebbe dovuto impedire, facendo ilsuo di lavoro, il dilagare dell mafia ..... Dando as usual la colpa aquesto a quello tranne che a chi dovuto svolgere il prorpio lavoro.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto