Obbligazioni societarie Monitor bond Telecom Europa VI (gennaio - luglio 2009) (1 Viewer)

Lolio

Nuovo forumer
Registrato
2 Febbraio 2009
Messaggi
172
Questo TDC 2012 mi sembra un titolo interessante, anche perché la scadenza non è lunga. Iw bank me lo mostra disponibile su quattro mercati, (TLX, IMIDirect, OTC Banca IMI ed un altro non specificato, devo chiamare IW per sapere cos'è).
Sembra che il prezzo di vendita più basso sia su questo mercato non specificato, comunque voi quale mercato consigliate?

PS: ops, il book di questo mercato sconosciuto è a multipli di 50.000, forse meglio il TLX per le mie tasche :)
 

hamen

Nuovo forumer
Registrato
26 Gennaio 2009
Messaggi
148
La società ha un EBITDA margin molto elevato, attorno ad un 34% (al netto dei criteri di contabilizzazione meno conservativi adottati di recente, che hanno spinto questo dato oltre il 38%).

La forte profittevolezza del business le ha consentito di ripagare anticipatamente larga parte del debito in scadenza nel 2010 e nel 2011, e per questi due anni le scadenze debitorie residue sono per importi modestissimi.

Il primo debito in scadenza per importi significativi è appunto quello del bond TDC 2012, facilmente copribile con una parte della cassa generabile negli anni a venire, anche assumendo che la crisi incida sull'attività aziendale.

Come se non bastasse, hanno una linea di credito inutilizzata ed incondizionata in scadenza dopo il 2012, per un valore eccedente quello del bond, alla quale potrebbero attingere in caso di emergenza per ripagare questo titolo...

Tutte queste circostanze, qui indicate più volte nel monitoraggio ma che ti invito a controllare direttamente, ad esempio attingendo all'ultima trimestrale, fanno si che il mercato sia (a ragione) molto confidente sul ripagamento del bond in questione.

http://ravenclaw.opasia.dk/pub/tdc/...ease_09-2009_TDC_Earnings_Release_3Q_2009.pdf

Ciò detto, resta il fatto che il titolo è speculativo, e dunque inadatto ad essere cassettizzato e "abbandonato" in attesa della scadenza.

Va invece seguito a verificare l'insorgere di eventuali situazioni di emergenza che, per quanto molto improbabili, non possono essere del tutto escluse.

Aggiungo anche che la natura speculativa del titolo lo rende più soggetto dei titoli investment grade ad oscillazioni di prezzo: chi dunque volesse un portafoglio a bassa volatilità farebbe bene ad escluderlo a prescindere, per mancanza di corrispondenza con il proprio profilo di rischio.
Grazie per le spiegazioni. :cin:
 

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
Questo TDC 2012 mi sembra un titolo interessante, anche perché la scadenza non è lunga. Iw bank me lo mostra disponibile su quattro mercati, (TLX, IMIDirect, OTC Banca IMI ed un altro non specificato, devo chiamare IW per sapere cos'è).
Sembra che il prezzo di vendita più basso sia su questo mercato non specificato, comunque voi quale mercato consigliate?

PS: ops, il book di questo mercato sconosciuto è a multipli di 50.000, forse meglio il TLX per le mie tasche :)
Quello in cui riesci a spuntare il prezzo più basso... :lol: sui mercati professionali ha chiuso ieri 101,39 - 102,74 last 102,25
 

squalo

Nuovo forumer
Registrato
20 Marzo 2009
Messaggi
109
Località
salerno
Un parere da mark ho in carico Teliasonera 2017 4,75% a 88,50 contro un prezzo medio attuale di 100,30 e kpn 2017 4,75% a 90 contro prezzo carico di 99,5.Dovendo vendere una delle due quale mi consigli?Devo compensare delle minus quindi vorrei vendere una ma c'e' qualcosa da ricomprare con lo stesso profilo rischio sotto la pari scadenza 5/8 anni o e' meglio tenerle entrambi e aspettare piu' in la per fare l'operazione?Grazie in anticipo
 

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
ciao mark :)

tutto bene?

sempre lavoro qui in sezione e le ferie?
Ciao Cricket, è un piacere rivederti ... :up:

Tutto bene, qui si va avanti, nonostante l'illiquidità dei mercati retail renda il monitoraggio molto laborioso ... :lol: :lol:

Le ferie quest'anno sono complicate da vicende di salute (non mie, ma è come se lo fossero)

Te lo ha già detto il Negus, lo ribadisco anch'io: se ci sei al prossimo pranzo degli obbligazionisti, fa piacere a tutti noi.... ;)
 
Ultima modifica:

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
Un parere da mark ho in carico Teliasonera 2017 4,75% a 88,50 contro un prezzo medio attuale di 100,30 e kpn 2017 4,75% a 90 contro prezzo carico di 99,5.Dovendo vendere una delle due quale mi consigli?Devo compensare delle minus quindi vorrei vendere una ma c'e' qualcosa da ricomprare con lo stesso profilo rischio sotto la pari scadenza 5/8 anni o e' meglio tenerle entrambi e aspettare piu' in la per fare l'operazione?Grazie in anticipo
Ciao Squalo, secondo me TeliaSonera si trova a scontare contestualmente alcuni fattori di crisi, quali l'esposizione sui mercati baltici e su quelli centroeuropei, balcanici, russo-ucraini, centroasiatici, sia in termini di esposizione diretta (presenza sui mercati) sia in conseguenza del fatto di essere svedese e finlandese, con un paio di banche svedesi esposte in misura significativa verso i mercati baltici che destano problemi circa un possibile coinvolgimento della Svezia quale stato sovrano nelle vicende baltiche.

Secondo me, questi timori sono eccessivi se valutati in termini di esposizione del sistema bancario (da quanto leggo, almeno), e se anche partisse qualche manovra speculativa verso la corona svedese, TeliaSonera si avvantaggerebbe da un suo indebolimento.

La telecom svedese è dunque da tenere d'occhio in prospettiva in vista di indebolimenti che costituirebbero tuttavia occasioni di acquisto, IMHO.

Più stabile la situazione di KPN, priva di esposizioni su mercati emergenti e specializzata nel low cost soprattutto in Germania, dove ottiene da anni eccellenti risultati.

Personalmente tenderei a tenerle entrambe, dovessi venderne una per ragioni di opportunità, venderei piuttosto la prima, per le ragioni indicate, in quanto potenzialmente maggiormente suscettibile di storni dovesse partire dai paesi baltici o dall'area emergente est europea una crisi valutaria particolarmente acuta.
 

squalo

Nuovo forumer
Registrato
20 Marzo 2009
Messaggi
109
Località
salerno
Ciao Squalo, secondo me TeliaSonera si trova a scontare contestualmente alcuni fattori di crisi, quali l'esposizione sui mercati baltici e su quelli centroeuropei, balcanici, russo-ucraini, centroasiatici, sia in termini di esposizione diretta (presenza sui mercati) sia in conseguenza del fatto di essere svedese e finlandese, con un paio di banche svedesi esposte in misura significativa verso i mercati baltici che destano problemi circa un possibile coinvolgimento della Svezia quale stato sovrano nelle vicende baltiche.

Secondo me, questi timori sono eccessivi se valutati in termini di esposizione del sistema bancario (da quanto leggo, almeno), e se anche partisse qualche manovra speculativa verso la corona svedese, TeliaSonera si avvantaggerebbe da un suo indebolimento.

La telecom svedese è dunque da tenere d'occhio in prospettiva in vista di indebolimenti che costituirebbero tuttavia occasioni di acquisto, IMHO.

Più stabile la situazione di KPN, priva di esposizioni su mercati emergenti e specializzata nel low cost soprattutto in Germania, dove ottiene da anni eccellenti risultati.

Personalmente tenderei a tenerle entrambe, dovessi venderne una per ragioni di opportunità, venderei piuttosto la prima, per le ragioni indicate, in quanto potenzialmente maggiormente suscettibile di storni dovesse partire dai paesi baltici o dall'area emergente est europea una crisi valutaria particolarmente acuta.
Grazie mark chiarissimo come sempre,mi faccio l'estate con entrambi e poi al limite ci penso se vendere Telia(kpn le ho in carico a 90 e prz attuale 99,50,ho erroneamente indicato il contrario prima).
 

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
Grazie mark chiarissimo come sempre,mi faccio l'estate con entrambi e poi al limite ci penso se vendere Telia(kpn le ho in carico a 90 e prz attuale 99,50,ho erroneamente indicato il contrario prima).
L'avevo capito... :D
 

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
Questo TDC 2012 mi sembra un titolo interessante, anche perché la scadenza non è lunga. Iw bank me lo mostra disponibile su quattro mercati, (TLX, IMIDirect, OTC Banca IMI ed un altro non specificato, devo chiamare IW per sapere cos'è).
Sembra che il prezzo di vendita più basso sia su questo mercato non specificato, comunque voi quale mercato consigliate?

PS: ops, il book di questo mercato sconosciuto è a multipli di 50.000, forse meglio il TLX per le mie tasche :)
I fondi di private equity che acquistarono TDC 4 anni fa valutano la possibilità di ricollocamento in borsa di TDC e la dismissione di Sunrise (la seconda telecom svizzera) e della maggioranza di Invitel (la ex HTCC seconda telecom sul mercato ungherese).

Dovrebbero in tal modo monetizzare più celermente l'investimento fatto a proprio tempo. La fonte è il The Times, che a propria volta riporta la notizia come proveniente da ambienti finanziari secondo i quali non vi sarebbero ancora decisioni finali nè in merito alla quotazione, nè in ordine alla cessione degli altri asset non strategici.

Da Telecompaper....

Private equity owners could float TDC in 2010 - report Monday 20 July 2009 | 09:47 AM CET
Four private-equity funds, Apax, Blackstone, KKR, Permira and Providence Equity Partners, are in talks with bankers about a possible stock-market flotation of Denmark-based telecommunications operator TDC, according to the Times citing financial industry sources.

The funds partnered to buy TDC in 2005 in a EUR 13.4 billion deal.

The deal has been a success after an aggressive cost-cutting strategy and investment in IT and networks. The core Nordic business recorded a small drop in revenue of about 1 percnet last year and underlying revenue and net income are expected to remain flat this year.

However, bankers said that the huge progress made during the past four years would still mean the owners could float the business for a healthy profit.

It is thought the company is considering selling off its non-core businesses: its Swiss subsidiary Sunrise and a majority stake in its Hungarian subsidiary HTCC, with Orange be named as possible buyer for Sunrise.

The sources cautioned that no formal decision had been taken on the sales or float.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto