Missione Goldfinger (3 lettori)

DRIVE

Massaio di Voghera
c'e un coglio.ne qui

uno grande grande

che da oltre 2 anni spara capzate su capzate ,fa il figo conoscitore di borsa

e dal 30 novembre 2016 al 6 dicembre 2016 ha scritto che

" metteva un cip di 75000 euro corto sul nostrano"

ecco dove questo c.oglione grande grande , vincitore anche del Coglioncino d'oro

avrebbe ( condizionale perche' essendo un pezzente e' difficile che ci abbia messo un euro)..avrebbe messo i denari

x bear

dopo quasi 6000 punti di caduta libera quei 75000 presunti euro oggi valgono il 41% in meno..cioe' 44000 euro

un coglio.ne perdente che fa lo sborone tutti i giorni qui

Brizione chi sara' questo coglione???

23-10bear.GIF
 

SIpagoAFITU

Forumer attivo
Il cottarelli da prenderea calci.

COTTARELLI E PADOAN, ECONOMISTI IGNORANTI E ARROGANTI. E stanno vincendo. - Blondet & Friends

Quel Cottarelli fortemente voluto da Draghi e Mattarella, quello che “tranquillizza i mercati”.

È impossibile ridurre il rapporto debito-Pil aumentando il deficit: l’esperienza di altri paesi ci insegna che per ridurre il rapporto debito-Pil occorre risparmiare.

Assaporate la frase: “L’esperienza di altri paesi ci insegna”. Quali altri paesi? Nessun paese che lui possa citare. Nessun paese che ha risparmiato, ossia tagliato la spesa pubblica e praticato l’austerità, è riuscito a ridurre il debito in rapporto al Pil. Anzi è il contrario: più tagli e risparmi, e più il debito aumenta in rapporto al Pil.
E Cottarelli lo deve sapere benissimo, perché proprio lui, su incarico del Fondo Monetario, ha preparato nel 2010 i sedicenti “piani di RISANAMENTO” della Grecia. Cottarelli ha applicato con la nota ferocia la ricetta che lui consiglia. Risultato: in Grecia, il debito era il 118% sul Pil all’inizio della crisi, è salito adoltre il 180% sotto le austerità di Cottarelli. E il Pil pro capite dei greci è collassato di un quarto: -25%. E i bambini in povertà assoluta sono il 39%. La mortalità infantile e quelle degli anziani è salita.


Quindi Cottarelli continua a voler imporre all’Italia una ricetta radicalmente sbagliata, e di cui ha lui stesso visto – provocato – gli effetti distruttivi in Grecia. Anzi, c’è di peggio: lui, come tutti i “tecnocrati” del Fondo Monetario, hano sbagliato “i moltiplicatori”. Cosa sono? Per farla breve, teorizzavano: noi facciamo tagliare alla Grecia un miliardo di spesa pubblica, perché tanto il Pil diminurà “solo” 1 di un miliardo: è il moltiplicatore 1. Invece era il moltiplicatore 2 o 3. Per ogni miliardo di tagli alla spesa che il FMI ha imposto alla Grecia, il Pil ellenico è caduto di 2-3 miliardi.

Cottarelli si è vantato di “aver capito fra i primi che i moltiplicatori del FMI erano troppo bassi. Chiedete a Blanchard”.

Olivier Blanchard è un altro “grande economista del FMI”, il quale ha ammesso l’arrore sesquipedale del FMi sui moltiplicatori: ci ha scritto dei dotti commenti; però ha continuato a praticarlo. E anche Cottarelli ha continuato a imporlo ai greci, pur conoscendone l’effetto distruttivo-collassante sull’economia, ossia sulla disoccupazione e la povertà estrema.

Diciamo che non è esatto quello che è scritto in rosso come molte delle informazioni raccolte in rete sopratutto da fonti partigiane.
Il rapporto debito pil UE ha toccato il suo massimo nel 2014 (86,5%) e nel 2017 era ad 81,6%
Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Germania, Irlanda, Lettonia, Lituania, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Spagna, Ungheria, sono tutti paesi che hanno ridotto il rapporto debito/pil.
Alcuni hanno ottenuto questi risultati riducendo il deficit ed altri facendo un avanzo di bilancio.
Con questo non voglio dire che la UE si sia mossa bene e tempestivamente per combattere la crisi economica; inoltre ha sbagliato tutto con la Grecia e fatto parecchi altri errori.
E' facile capire dalla numerosità della compagine che non è neanche facile prendere una decisione che convinca l'unanimità dei capi di stato/governo; maggioranza spesso e volentieri necessaria per modificare i trattati e quindi le principali regole che anche l'Italia ha sottoscritto.
Discorso simile vale per la BCE.
Le cose sono pertanto molto più complesse di quello che molti riportano.
Se hai la maggioranza e riesci a convincere/persuadere gli altri Paesi cambi le regole sennò le subisci.
Se non ci sta bene chiediamo di uscire dalla UE e/o dall'Euro.
 

ilbiondo16

Forumer storico
Di Maio e Salvini hanno ragione: questa manovra fa bene agli italiani e male all’asse franco-tedesco. Il governo deve fare gli interessi degli italiani e non dei residenti di Berlino e Parigi!

Non è questione di simpatia ma di realismo, oltre che di pragmatismo: le ricette di Savona mirate a far crescere il PIL per far scendere il rapporto debito/PIL funzioneranno-.

Punto.

Anche perchè:

1. se siete pensionati, visto che il montante pensionistico accantonato dai lavoratori dipende dalla futura crescita del PIL, dovete sperare che i gialloverdi abbiano successo con le loro ricette;

2. se questi falliscono arriveranno i proEU, la sinistra, con misure lacrime e sangue, IMU prima casa, tasse folli, patrimoniale ecc. ossia misure mirate a favorire le elites storiche e le genti di Parigi e Berlino – svendendo il Paese per un tozzo di pane alle aziende europee -, altro che sinistra (è di fatto il piano di Obama applicato negli USA e declinato in salsa EU!)

3. senza considerare che molti dei soggetti politici “alternativi” ai gialloverdi sono eventualmente a busta paga dell’EU e di coloro che più in generale vogliono fare il sacco d’Italia.

Or dunque, dobbiamo andare avanti con la sfida all’EU, che di fatto è un progetto neocoloniale a favore dell’asse franco-tedesco (noi non ce ne siamo accorti ma l’EU attuale punta a tornare agli assetti della Repubblica di Vichy, soprattutto dopo l’abbandono di Londra col Brexit, ndr).
 

DRIVE

Massaio di Voghera
che Eni scenda il giorno prima della trimestrale, la dice tutta del momento

e con il rischio che faccia come Saipem oggi
 

Ranger

Swing Trader
stanno obbligandoli a piegar la"capa"...

vediamo i bulletti alla fine che faranno


x adesso tegnan dur:clava: fanno i bulletti ......col kiulo degli altri :eek:

mercati : bocciatura del Dpef ....e tutti i pentaleghisti ne vanno fieri :clap:, la borsa si inabissa x fondali poco esplorati con il compiacimento del popolo sovrano che pensa dietro a quei numeretti che girano sui monitor ci siano solo speculatori cinici e cativiiii . Dopo la manfrina sui condoni fiscali e immobiliari x Ischia gia si capisce di quale giustizia sociale vanno cianciando...due pesi due misure ...come ieri ...lo sgombero dello stabile occupato abusivamente da casapound ...bloccato sul nascere...pensate un po' che fino ieri il ministro responsabile andava in giro con la loro felpa :D
Spread tecnicamente pronto x i 400 ma che ci frega a questi ...siamo il popolo piu' risparmioso d'Europa... dice il portafelpe ...vediamo cosa succede in queste 3 settimane :confused:
 

BARONE

Alea iacta est
x adesso tegnan dur:clava: fanno i bulletti ......col kiulo degli altri :eek:

mercati : bocciatura del Dpef ....e tutti i pentaleghisti ne vanno fieri :clap:, la borsa si inabissa x fondali poco esplorati con il compiacimento del popolo sovrano che pensa dietro a quei numeretti che girano sui monitor ci siano solo speculatori cinici e cativiiii . Dopo la manfrina sui condoni fiscali e immobiliari x Ischia gia si capisce di quale giustizia sociale vanno cianciando...due pesi due misure ...come ieri ...lo sgombero dello stabile occupato abusivamente da casapound ...bloccato sul nascere...pensate un po' che fino ieri il ministro responsabile andava in giro con la loro felpa :D
Spread tecnicamente pronto x i 400 ma che ci frega a questi ...siamo il popolo piu' risparmioso d'Europa... dice il portafelpe ...vediamo cosa succede in queste 3 settimane :confused:

ciao Ranger, facciamo una scommessa?
a quanto arriva lo spread prima che i bulletti mollino??
per fare una semplice equazione...se Zilvio ha ceduto a 700 (col prode Tremonti) secondo me questi a 500 scappano;)
Dai, Ilva, vaccini, Tap, Tav, e fortuna che bimbominkia abbiamo battezzato qualcun'altro...o_O
 

BARONE

Alea iacta est
Drive, a parte il rischio Italia che può essere contenuto entro confini Europei, noto che americani, cinesi ecc, stanno scendendo bene! Nonostante Pil in crescita in tutto il mondo... giusto per parlare di cose concrete...
Che sia il prologo per un paio d'anni al ribasso per i mercati azionari?
Se si, dove andranno i danè? solo tresury e bund? o qualche area per proteggersi ci sarà?
:(
 

Users who are viewing this thread

Alto