Metodo Di Bella... rimborsato dalle ASL (1 Viewer)

george

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2004
Messaggi
717
Re: metodo Di Bella: soldi e voti lucrati sulla sofferenza

gisi ha scritto:
se il metodo Di Bella è efficace, su, offritelo alle multinazionali mondiali dei farmaci, fateglielo conoscere, farete miliardi! Sono veramente incomprensibili le multinazionali del farmaco, hanno il rimedio universale per il cancro e non lo vogliono, potrebbero fare miliardi e ignorano i farmaci italici di noti scienziati del bricolage farmacologico ...
Il metodo Di Bella è sponsorizzato non dai centri di ricerca mondiali o dalle case farmaceutiche, che non vogliono ovviamente perdere la faccia, ma da noti esperti come il ministro della sanita del nostro specchiato governo....
che pena, poveri malati sofferenti, che illusi nella loro angoscia di morte e dolore capitano pure nelle mani di questi praticoni, medicastri del bricolage farmaceutico, che su queste indicibili sofferenze ci lucrano soldi e voti...
Secondo te,Gisi, una industria farmaceutica guadagna di più con un malato di tumore che fa chemio x 1/2/3 anni oppure con uno che si cura col metodo Di Bella?

Tu che difendi tanto le industrie farmaceutiche l'hai mai vista una fattura della ASL per un ciclo di chemioterapia? Ci cureresti 100 persone con quei soldi.

Cordiali saluti....... ah, dimenticavo: l'hai sentita la recente dichiarazione di Veronesi riguardo alla bontà della cura ai tumori
TRAMITE SOMATOSTATINA ? :evil:
 

gisi

Forumer attivo
Registrato
26 Settembre 2001
Messaggi
219
Località
Milano
Re: metodo Di Bella: soldi e voti lucrati sulla sofferenza

george ha scritto:
Tu che difendi tanto le industrie farmaceutiche l'hai mai vista una fattura della ASL per un ciclo di chemioterapia? Ci cureresti 100 persone con quei soldi.

Cordiali saluti....... ah, dimenticavo: l'hai sentita la recente dichiarazione di Veronesi riguardo alla bontà della cura ai tumori
TRAMITE SOMATOSTATINA ? :evil:
sì, sono venduto alle industrie farmaceutiche.
Ripeto: non c'è uno - dicasi uno - centro di terapia antitumorale in TUTTO IL MONDO - e non c'è una - dicasi una - industria farmaceutica che abbia voluto sviluppare il metodo Di Bella - lo utilizzano in Italia poche centinaia di infelici illusi e truffati e lo sponsorizzano per nobili fini i deputati di alleanza nazionale in Italia insieme a qualche medicastro che non si sa se lo faccia per ignoranza o per vile denaro.
 

george

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2004
Messaggi
717
Re: metodo Di Bella: soldi e voti lucrati sulla sofferenza

gisi ha scritto:
george ha scritto:
Tu che difendi tanto le industrie farmaceutiche l'hai mai vista una fattura della ASL per un ciclo di chemioterapia? Ci cureresti 100 persone con quei soldi.

Cordiali saluti....... ah, dimenticavo: l'hai sentita la recente dichiarazione di Veronesi riguardo alla bontà della cura ai tumori
TRAMITE SOMATOSTATINA ? :evil:
sì, sono venduto alle industrie farmaceutiche.
Ripeto: non c'è uno - dicasi uno - centro di terapia antitumorale in TUTTO IL MONDO - e non c'è una - dicasi una - industria farmaceutica che abbia voluto sviluppare il metodo Di Bella - lo utilizzano in Italia poche centinaia di infelici illusi e truffati e lo sponsorizzano per nobili fini i deputati di alleanza nazionale in Italia insieme a qualche medicastro che non si sa se lo faccia per ignoranza o per vile denaro.
Perchè non c'è una,dicasi una industria farmaceutica che sacrifica guadagni a favore della salute dei malati. Ricordati che l'85% dei farmaci è inutile/dannoso.
Se ti sei letto il post dall'inizio capirai che il modo di curarsi col metodo Di Bella esiste e può funzionare.
Leggi qua come sono democratiche le industrie farmaceutiche http://www.investireoggi.it/forum/viewtopic.php?t=16654&start=32
http://www.aerrepici.org/
www.disinformazione.it

Rispetto il tuo pensiero ma ne ho lette (e viste) talmente tante che PURTROPPO non ho dubbi.

Ciao.
 

gisi

Forumer attivo
Registrato
26 Settembre 2001
Messaggi
219
Località
Milano
lasciamo da parte le industrie farmaceutiche - ti ripeto: al di fuori dei quattro gatti italiani non c'è un medico specialista in oncologia, di università americana o canadese o yemenita o tedesca o svizzera o quello che vuoi tu che applichi il metodo di Bella - sarà una congiura internazionale? c'entrerà la la Cia? Forse non lo conoscono? ma no, lo conoscono benissimo, gli abissi di ignoranza scientifica di questi pseudoscienziati italiani hanno fatto ridere tutta la medicina internazionale per mesi. Ne hanno scritto e riso su tutta la stampa scientifica mondiale.

Magari prova a leggere il bel volumetto "I ciarlatani della salute" ed. Riuniti, ed informati su come funziona una procedura di validazione di un farmaco secondo le procedure definite a livello mondiale (delimitazione, diagnosi, campione statistico, doppio cieco).
Sono anche io disposto a prescrivere i farmaci di Di Bella, basta che abbiano superato i test di validazione che si pretendono non dico per un antitumorale, ma per un qualsiasi farmaco, come una banale aspirina o un antiallergico.
 

george

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2004
Messaggi
717
gisi ha scritto:
lasciamo da parte le industrie farmaceutiche - ti ripeto: al di fuori dei quattro gatti italiani non c'è un medico specialista in oncologia, di università americana o canadese o yemenita o tedesca o svizzera o quello che vuoi tu che applichi il metodo di Bella - sarà una congiura internazionale? c'entrerà la la Cia? Forse non lo conoscono? ma no, lo conoscono benissimo, gli abissi di ignoranza scientifica di questi pseudoscienziati italiani hanno fatto ridere tutta la medicina internazionale per mesi. Ne hanno scritto e riso su tutta la stampa scientifica mondiale.

Magari prova a leggere il bel volumetto "I ciarlatani della salute" ed. Riuniti, ed informati su come funziona una procedura di validazione di un farmaco secondo le procedure definite a livello mondiale (delimitazione, diagnosi, campione statistico, doppio cieco).
Sono anche io disposto a prescrivere i farmaci di Di Bella, basta che abbiano superato i test di validazione che si pretendono non dico per un antitumorale, ma per un qualsiasi farmaco, come una banale aspirina o un antiallergico.
Con tutto il rispetto, penso che parliamo 2 lingue diverse.
La storia della medicina e della farmacologia è piena zeppa di episodi di corruzzione e pratiche mediche "maldestre".
Ancora la meni col fatto che pochi medici applicano le cure alternative e non riesci a capire che il "sistema" non permette a nessuno di loro di penetrare all'interno.
E' come se tu fossi un politico serio e dalla parte del cittadino:ti permetterebbero di governare?
Questa gente è costretta ad ad operare in semi clandestinità.
Se hai voglia di cercare in rete notizie "alternative" lo puoi fare,scopriresti realtà interessanti,ma a quanto pare non ne hai l'intenzione perchè non presti nessuna attenzione al materiale che ti ho postato. Informati,leggi libri come sto facendo io da tempo,e poi mi dirai se sei ancora convinto di quello che dici.

Credo che le nostre opinioni ce le siamo scambiate ma mi pare di capire che siamo troppo lontani.
Direi di lasciare la parola ai fatti con questa chicca sull'amico Veronesi
 

ginepro

Nuovo forumer
Registrato
29 Luglio 2004
Messaggi
83
ritengo equo e ragionevole che tutti farmaci che sono messi in vendita nelle farmacie vadano sottoposti agli stessi test di validità le cui modalità sono state definite dalla ricerca scientifica e utilizzati in tutte le università, istituti di ricerca, ministeri della sanità di tutto il mondo.

Quindi chi inventa un farmaco deve solo effettuare i test secondo le modalità prescritte per tutti i farmaci in tutto il mondo, presentarne i risultati e se sono validi verrano autorizzati ed io, come tutti i medici saremo lieti di utilizzarli.

Dovresti solo spiegarmi perchè vuoi esentare alcuni 'rimedi' dal presentare una documentazione valida, ma vuoi però che siano autorizzati come quelli documentati e pagati dalla mutua. Perchè?

Il problema è che tutti questi pseudofarmaci, sottoposti a prove serie standardizzate dimostrano di non essere più efficaci di un placebo. E allora pretendono di essere creduti sulla parola, lo ha detto la mia amica e il mio salumaio che gli hanno fatto così bene ...

Si caro George, io cerco di fare il mio mestiere correttamente, e non salgo sul carro delle medicine alternative che non possono dimostrare la loro efficacia, così come tu non voleresti con un aereo costruito con la fisica 'alternativa' ... l'unica scienza che ha tante forme 'alternative' è la medicina, perchè tutte si fondano sulla manipolazione della psicologia delle persone, mentre non si può manipolare la fisica e gli aerei, con la fisica alternativa stanno a terra, perchè su di essi non funziona l'effetto placebo...
 

george

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2004
Messaggi
717
ginepro ha scritto:
ritengo equo e ragionevole che tutti farmaci che sono messi in vendita nelle farmacie vadano sottoposti agli stessi test di validità le cui modalità sono state definite dalla ricerca scientifica e utilizzati in tutte le università, istituti di ricerca, ministeri della sanità di tutto il mondo.
ginepro ha scritto:
Si, ma non come hanno fatto con la sperimentazione Di Bella,alterando vergognosamente la sostanza da somministrare

ginepro ha scritto:
Quindi chi inventa un farmaco deve solo effettuare i test secondo le modalità prescritte per tutti i farmaci in tutto il mondo, presentarne i risultati e se sono validi verrano autorizzati ed io, come tutti i medici saremo lieti di utilizzarli.

Lui poveretto non chiedeva altro :cry: :cry:

ginepro ha scritto:
Dovresti solo spiegarmi perchè vuoi esentare alcuni 'rimedi' dal presentare una documentazione valida, ma vuoi però che siano autorizzati come quelli documentati e pagati dalla mutua. Perchè?

Vedi risposta sopra

ginepro ha scritto:
Il problema è che tutti questi pseudofarmaci, sottoposti a prove serie standardizzate dimostrano di non essere più efficaci di un placebo. E allora pretendono di essere creduti sulla parola, lo ha detto la mia amica e il mio salumaio che gli hanno fatto così bene ...

Il problema è che sono il 93% dei farmaci ad essere inutili/dannosi,è questo il vero problema.E chiunque mina la lobbie farmaceutica finisce male

ginepro ha scritto:
Si caro George, io cerco di fare il mio mestiere correttamente, e non salgo sul carro delle medicine alternative che non possono dimostrare la loro efficacia, così come tu non voleresti con un aereo costruito con la fisica 'alternativa' ... l'unica scienza che ha tante forme 'alternative' è la medicina, perchè tutte si fondano sulla manipolazione della psicologia delle persone, mentre non si può manipolare la fisica e gli aerei, con la fisica alternativa stanno a terra, perchè su di essi non funziona l'effetto placebo...

Tu sei un medico e come tutti i medici hai un compito arduo e di grande responsabilità. Io non colpevolizzo voi medici, però mi piacerebbe vedere che vi fate delle domande. Tu sei veramente sicuro che la medicina ufficiale sia una "scienza così esatta?" Perche quando soffro di qualcosa e vado da 2/3 medici mi dicono spesso cose diverse? Perchè cercano sempre di mettere "una pezza" al dolore/fastidio e non cercano di capire cosa può aver provocato il problema?
Io credo che il corpo umano sia l'unica macchina perfetta e bisogna farla lavorare senza tanti "additivi".
Pur se con opinioni distanti mi ha fatto molto piacere parlare con un medico e mi piacerebbe approfondire (e che tu approfondissi) in modo da dare un aiuto concreto a chi si trova in una situazione difficile e cerca di guarire.


Spero di rileggerti presto, Luca.
 

ginepro

Nuovo forumer
Registrato
29 Luglio 2004
Messaggi
83
grazie delle gentili parole

quella dei sostenitori delle centinaia di pseudomedicine è una fede non supportata da prove, per cui è veramente difficile confrontarsi.

Rispondi a questo semplice quesito:

Due multinazionali del farmaco omeopatico si contendono un mercato mondiale gigantesco con fatturati miliardari.
Perchè non presentano la documentazione dei loro prodotti alle autorità sanitarie di tutto il mondo? Non puoi certo dire che gli mancano i soldi o i mezzi, o che vengono osteggiate: Tutti i giornali e media le propagandano, sono in vendita in tutte le farmacie d'europa. Ne avrebbero solo vantaggi economici e di immagine.

Non lo fanno perchè non lo possono fare, perchè vendono prodotti ciarlatani per gli allocchi, sanno benissimo di vendere acqua fresca...

Milioni di cittadini si fanno ingannare dalla ciarlataneria delle pseudomedicine cosiddette alternative, i cui propugnatori invece di presentare prove scientifiche invocano complotti...
Dal dopoguerra ad oggi si sono contate 74 terapie miracolose contro il cancro, tutte abbandonate nel ridicolo e nell'oblio, 74 terapie che hanno sempre trovato qualche migliaio di persone stregate dal ciarlatano di turno che ha regolarmente gridato al complotto... la storia non insegna nulla, specialmente a chi non la conosce.

Le terapie di Di Bella sono di libero uso, qualunque medico al mondo le può usare, ma al di fuori di pochi italici, nel mondo scientifico internazionale destano solo lazzi e sorrisi di compatimento. Nessuno impedisce a un medico francese o inglese o giapponese di usarle. Mi rispondi a questa semplicissima domanda: ma perchè non c'è un cane di medico in tutto il mondo che le voglia usare? sono semplici, sono lì, costano poco, nessuno le vieta, sono di libero accesso. Non vengono usate perchè non ne è dimostrata la efficacia, esattamente come per le medicine omeopatiche o altre innumerevoli ciarlatanerie.

Se poi degli istituti effettuano le prove standard di validità, tanto sulle terapie omeopatiche come sulla cura di bella, e queste risultano inefficaci, si urla di complotti, alterazioni intenzionali dei dati, eccetera eccetera, con argomenti che fanno sempre presa su chi si informa solo sui media del regime mediatico.

Molto cordialmente - gisi

per chi vuole approfondire metto due link sulla ciarlataneria medica e non solo, uno italiano e uno inglese.
http://alessiaguidi.provocation.net/index.htm
http://www.quackwatch.org/
 

george

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2004
Messaggi
717
ginepro ha scritto:
grazie delle gentili parole

quella dei sostenitori delle centinaia di pseudomedicine è una fede non supportata da prove, per cui è veramente difficile confrontarsi.
Le prove ci sono eccome ma si fa di tutto x sotterrarle.Non possiamo mettere in dubbio anche questa cosa,allora vuol dire mettere la testa sotto la sabbia. I tentativi (purtroppo riusciti) di insabbiamento sono numerosi e documentati.

ginepro ha scritto:
Rispondi a questo semplice quesito:

Due multinazionali del farmaco omeopatico si contendono un mercato mondiale gigantesco con fatturati miliardari.
Perchè non presentano la documentazione dei loro prodotti alle autorità sanitarie di tutto il mondo? Non puoi certo dire che gli mancano i soldi o i mezzi, o che vengono osteggiate: Tutti i giornali e media le propagandano, sono in vendita in tutte le farmacie d'europa. Ne avrebbero solo vantaggi economici e di immagine.

Non lo fanno perchè non lo possono fare, perchè vendono prodotti ciarlatani per gli allocchi, sanno benissimo di vendere acqua fresca...
Io dico sempre che il bello dell'omeopatia è che "non prendi le medicine normali" :D E bada che in casa mia ci curiamo tutti così da 3/4 anni. Mio figlio ha finito di patire quando 3 anni fa ho smesso di somministrargli antibiotici a rotta di collo e gli ho fatto una cura massiccia di immunostimolanti naturali.Credo anch'io che attorno all'omeopatia ci siano movimenti strani.Hanno fiutato il business

ginepro ha scritto:
Milioni di cittadini si fanno ingannare dalla ciarlataneria delle pseudomedicine cosiddette alternative, i cui propugnatori invece di presentare prove scientifiche invocano complotti...
Dal dopoguerra ad oggi si sono contate 74 terapie miracolose contro il cancro, tutte abbandonate nel ridicolo e nell'oblio, 74 terapie che hanno sempre trovato qualche migliaio di persone stregate dal ciarlatano di turno che ha regolarmente gridato al complotto... la storia non insegna nulla, specialmente a chi non la conosce.
Non metto in dubbio che tra i tanti possano esserci dei ciarlatani ma è altrettanto vero che di ciarlatani è piena la medicina ufficiale.Se vai su qualcuno dei siti che ho postato troverai riportate dichiarazioni di luminari americani della lotta ai tumori che dicono apertamente "DA 20 ANNI A QUESTA PARTE BISOGNA AMMETTERE CHE NON SONO STATI FATTI PROGRESSI SODDISFACENTI" mentre il nostro caro Veronesi va in giro a raccontare le barzallette

ginepro ha scritto:
Le terapie di Di Bella sono di libero uso, qualunque medico al mondo le può usare, ma al di fuori di pochi italici, nel mondo scientifico internazionale destano solo lazzi e sorrisi di compatimento.
Questo ,caro Ginepro, lo dici tu ma non è assolutamente vero. Guarda per esempio il caso Hamer (del quale ancora stranamente non mi hai fatto cenno),in spagna la sua NUOVA MEDICINA è chiamata la "MEDICINA SAGRADA" e viene anche praticata in diversi ospedali

ginepro ha scritto:
Nessuno impedisce a un medico francese o inglese o giapponese di usarle. Mi rispondi a questa semplicissima domanda: ma perchè non c'è un cane di medico in tutto il mondo che le voglia usare? sono semplici, sono lì, costano poco, nessuno le vieta, sono di libero accesso. Non vengono usate perchè non ne è dimostrata la efficacia, esattamente come per le medicine omeopatiche o altre innumerevoli ciarlatanerie.
Si, ed esattamente come le chemioterapie selvagge. Come puoi dire che nessuno impedisce ai medici di applicare queste terapie, non puoi avanzare col paraocchi guardati attorno e leggi qualche testo che non sia strettamente legato alla tua "medicina scientifica".Scusa se mi scaldo ma non puoi buttare la le solite argomentazioni "politiche" ed ignorare i reali accadimenti.Lo sanno anche i bambini che chi va contro il "SISTEMA" targato Poggiolini-De Lorenzo-Veronesi ecc.. finisce schiacciato.DIMMI SE LA SENTENZA DEL GIUDICE DI GENOVA LA RITIENI ABBASTANZA SCIENTIFICA

ginepro ha scritto:
Se poi degli istituti effettuano le prove standard di validità, tanto sulle terapie omeopatiche come sulla cura di bella, e queste risultano inefficaci, si urla di complotti, alterazioni intenzionali dei dati, eccetera eccetera, con argomenti che fanno sempre presa su chi si informa solo sui media del regime mediatico.
Come "si urla ai complotti"? Ma dov'eri quando hanno scoperto che erano state infilate sostanze "assurde" nella cura Di Bella della sperimentazione. Ma non ti ricordi le puntate di Striscia la notizia ecc... Forse quando sentivi parlare di Di Bella cambiavi canale. E' questo l'errore + grosso che fanno molti medici: credere di essere ASSOLUTAMENTE dalla parte della ragione senza mai mettere in discussione le proprie conoscenze. Concludo dicendo che il caso Di Bella andrebbe approfondito in modo serio (io l'ho vissuto di passaggio e non conosco nel dettaglio tutti i particolari). Se vogliamo spostarci + sul dettaglio bisognerebbe parlare di Hamer (NUOVA MEDICINA),e li anche se non sono medico ho alle spalle alcuni anni di studi e verifiche sul campo

ginepro ha scritto:
Molto cordialmente - gisi

per chi vuole approfondire metto due link sulla ciarlataneria medica e non solo, uno italiano e uno inglese.
http://alessiaguidi.provocation.net/index.htm
http://www.quackwatch.org/
E qui caro Ginepro mi sei scivolato sulla buccia di banana. Dopo tutte le argomentazioni SCIENTIFICHE che hai portato, ci inviti a documentarci indicando un sito che parla di stregoni,gruppi pseudo religiosi ecc...?(quello in italiano) Dai, che delusione.
Allora ti rispondo con qualcosa di concreto che potrebbe dare una speranza a chi, purtroppo, la speranza la sta perdendo. Nel sito ci sono anche diversi libri interessanti


Cordiali saluti
 

george

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2004
Messaggi
717
Pagina Malasanità


Parliamo di cose serie,documentate e scientifiche :evil: :cry:

Nessuno si azzardi :) a rispondermi subito.Vorrebbe dire che non ha letto tutto :)

Ciao.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto