MaxiEuropa! (1 Viewer)

Kronos

Forumer storico
Registrato
20 Ottobre 2008
Messaggi
4.083
Europa era figlia di Agenore, re di Tiro, antica città fenicia. Zeus se ne innamorò, vedendola insieme ad altre coetanee raccogliere dei fiori nei pressi della spiaggia. Zeus allora inventò uno dei suoi molteplici travestimenti: ordinò a Ermes di guidare i buoi del padre di Europa verso quella spiaggia. Zeus quindi prese le sembianze di un toro bianco, le si avvicinò e si stese ai suoi piedi. Europa salì sul dorso del toro, e questi la portò attraverso il mare fino all'isola di Creta.
Zeus rivelò quindi la sua vera identità e tentò di usarle violenza, ma Europa resistette. Zeus si trasformò quindi in aquila e riuscì a sopraffare Europa in un boschetto di salici o, secondo altri, sotto un platano sempre verde.

:D

" Io sono Dio, tu sei solo Europa"
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.886
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Europa era figlia di Agenore, re di Tiro, antica città fenicia. Zeus se ne innamorò, vedendola insieme ad altre coetanee raccogliere dei fiori nei pressi della spiaggia. Zeus allora inventò uno dei suoi molteplici travestimenti: ordinò a Ermes di guidare i buoi del padre di Europa verso quella spiaggia. Zeus quindi prese le sembianze di un toro bianco, le si avvicinò e si stese ai suoi piedi. Europa salì sul dorso del toro, e questi la portò attraverso il mare fino all'isola di Creta.
Zeus rivelò quindi la sua vera identità e tentò di usarle violenza, ma Europa resistette. Zeus si trasformò quindi in aquila e riuscì a sopraffare Europa in un boschetto di salici o, secondo altri, sotto un platano sempre verde.

:D

" Io sono Dio, tu sei solo Europa"


bellissima la mitologia greca
prendiamone spunto per altre riflessioni


Kronos è l'archetipo di un maschile ancestrale, indifferenziato dalla controparte femminile, della quale assume i caratteri negativi.

Il maschio tipo Kronos chiede in continuazione, ma non dona, non offre nulla di sé, è un predatore in ricerca perenne.

Questo maschio è abituato infatti ad essere servito, non a servire.
Anche se il padre era presente, chi contava era la madre.

Spesso è un figlio senza padre, come il Kronos figlio di un Urano castrato. Castrato il padre, il figlio Kronos diviene l'unico potente, e indirizza la sua energia negativamente.

Difficilmente è felice perché la sua energia è diretta a carpire, il suo sguardo è fisso su chi possiede energia positiva (la vita dei figli) e mira a distruggerla, la sua vita passa dall'odio all'ossessione di possedere.
 

Kronos

Forumer storico
Registrato
20 Ottobre 2008
Messaggi
4.083
bellissima la mitologia greca
prendiamone spunto per altre riflessioni


Kronos è l'archetipo di un maschile ancestrale, indifferenziato dalla controparte femminile, della quale assume i caratteri negativi.

Il maschio tipo Kronos chiede in continuazione, ma non dona, non offre nulla di sé, è un predatore in ricerca perenne.

Questo maschio è abituato infatti ad essere servito, non a servire.
Anche se il padre era presente, chi contava era la madre.

Spesso è un figlio senza padre, come il Kronos figlio di un Urano castrato. Castrato il padre, il figlio Kronos diviene l'unico potente, e indirizza la sua energia negativamente.

Difficilmente è felice perché la sua energia è diretta a carpire, il suo sguardo è fisso su chi possiede energia positiva (la vita dei figli) e mira a distruggerla, la sua vita passa dall'odio all'ossessione di possedere.
Tu sei come la neve che cade e ricopre tutto, sia verde, rosso, moro, ocra o verde che sia. Poi ti sciogli e cadi come un castello di carte di fronte alla maestà e vigoria del sole. Io, sono spiga di grano che germoglia sotto quella coltre bianca. Ogni spiga è diversa da se stessa, ogni chicco è diverso da se stesso, l'apparenza della similarità non coglie l'etereogeneo travaglio della natura. In questo io sono mito, leggenda, eternità, vita e morte, tu, invece, mio caro, solo velo, solo stanca rassegnazione, fatale e disperata. Il tuo mondo tende solo a vedere ed a schiacciare il mondo di un colore, quando Dio non ha voluto solo te, bensì un variegato mondo di suoni e colori ed ebbe un attimo di stanchezza quando fece te, addormentandosi per creare neve su neve fino al sogno.
Io sono Kronos, il figlio di Dio.:D
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.886
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Tu sei come la neve che cade e ricopre tutto, sia verde, rosso, moro, ocra o verde che sia. Poi ti sciogli e cadi come un castello di carte di fronte alla maestà e vigoria del sole. Io, sono spiga di grano che germoglia sotto quella coltre bianca. Ogni spiga è diversa da se stessa, ogni chicco è diverso da se stesso, l'apparenza della similarità non coglie l'etereogeneo travaglio della natura. In questo io sono mito, leggenda, eternità, vita e morte, tu, invece, mio caro, solo velo, solo stanca rassegnazione, fatale e disperata. Il tuo mondo tende solo a vedere ed a schiacciare il mondo di un colore, quando Dio non ha voluto solo te, bensì un variegato mondo di suoni e colori ed ebbe un attimo di stanchezza quando fece te, addormentandosi per creare neve su neve fino al sogno.
Io sono Kronos, il figlio di Dio.:D

ma pensa .... anche io ho parentele altolocate :)
 

Kronos

Forumer storico
Registrato
20 Ottobre 2008
Messaggi
4.083
ma pensa .... anche io ho parentele altolocate :)
Attenzione, la mia penna uccide, molto più di un tiranno, del suo esercito, dei suoi paladini e servi. La mia mano trema quando vede la mia penna, essa, infatti, la teme e non vede l'ora che vada a dormire.
La modestia cerca di adularne le ciniche gesta, per ucciderla con la distrazione. Non mi piacciono le sue arti ammaliatrici, così quando sono io che vado a dormire la caccio brutalmente perchè vuol farmi da cuscino. Sto parlando, naturalmente lo avrai inteso, della modestia.
Questo conflitto perenne tra loro due mi rende invincibile di fronte a qualsiasi nemico. Loro si combattono ognuna con le proprie armi, io li guardo con gli occhi della mente quando dormo e mi diverto come nessuno.;)
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.886
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Attenzione, la mia penna uccide, molto più di un tiranno, del suo esercito, dei suoi paladini e servi. La mia mano trema quando vede la mia penna, essa, infatti, la teme e non vede l'ora che vada a dormire.
La modestia cerca di adularne le ciniche gesta, per ucciderla con la distrazione. Non mi piacciono le sue arti ammaliatrici, così quando sono io che vado a dormire la caccio brutalmente perchè vuol farmi da cuscino. Sto parlando, naturalmente lo avrai inteso, della modestia.
Questo conflitto perenne tra loro due mi rende invincibile di fronte a qualsiasi nemico. Loro si combattono ognuna con le proprie armi, io li guardo con gli occhi della mente quando dormo e mi diverto come nessuno.;)

bene, abbiam capito cosa tu pensi della tua penna
è per questo che ti sey dato alla tastiera ??
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto