L'uomo col maglione blù, l'ha presa nel cù... (1 Viewer)

nmarchig

Forumer attivo
Registrato
10 Febbraio 2012
Messaggi
518
great gasby non potevi semplicemente linkare l'articolo per non intasare il thread?...intanto chi non vuole leggerlo non lo legge lo stesso.... meglio sarebbe cmq tu lo avessi sintetizzato con parole tue e magari pure aggiungendo un tuo commentino... :rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes:
 

great gatsby

Guest
great gasby non potevi semplicemente linkare l'articolo per non intasare il thread?...intanto chi non vuole leggerlo non lo legge lo stesso.... meglio sarebbe cmq tu lo avessi sintetizzato con parole tue e magari pure aggiungendo un tuo commentino... :rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes:
cosi' chi lo legge rischia meno di commentare stupidate

ho linkato stamattina un articolo e un utente ha fatto un commento
che dimostrava di aver saltato un concetto basilare del link

p.s.

addio
 
Ultima modifica di un moderatore:

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
25.403
Località
Via Lattea
infatti non lo leggo...leggetevelo voi :prr:
Io l'ho letto (in versione cartacea), e non son convinto che limitare gli investimenti in ricerca, in quanto il mercato è fiacco e non ci sarebbero ritorni, sia una strategia lungimirante.
E' vero che oggi Fiat perde meno di PSA e Ford (per esempio), ma quando (2014?) il mercato si riprenderà, non basteranno pochi giorni per recuperare eventuali ritardi accumulati, e poi un po' di vischiosità rimane, nelle quote di mercato, secondo me.
Ma il capo è lui.
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.881
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Io l'ho letto (in versione cartacea), e non son convinto che limitare gli investimenti in ricerca, in quanto il mercato è fiacco e non ci sarebbero ritorni, sia una strategia lungimirante.
E' vero che oggi Fiat perde meno di PSA e Ford (per esempio), ma quando (2014?) il mercato si riprenderà, non basteranno pochi giorni per recuperare eventuali ritardi accumulati, e poi un po' di vischiosità rimane, nelle quote di mercato, secondo me.
Ma il capo è lui.

cioè, se sbaglia , va a casa lui e non gli operai?

fiiiiqo !
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
25.403
Località
Via Lattea
cioè, se sbaglia , va a casa lui e non gli operai?

fiiiiqo !
No, credo che vadano a casa tutti.
Però Marchionne è stato nominato dagli azionisti, e saranno loro che, leggendo quello che noi scriviamo sul forum (nonché bilanci Fiat e andamento delle quote di mercato), decideranno se confermarlo o trombarlo.


Sennò, che alternativa proponi? Ipotizzare che siccome io (che non guido una Fiat e non ho azioni Fiat e non lavoro in Fiat) la penso diversamente, si debba imporre a Fiat di investire di più in R&S, a scapito dei risultati di bilancio di breve termine?

Il capo è lui, e i suoi capi sono gli azionisti. Anche ipotizzando che le scelte Marchionniane fossero dimostrabilmente erronee [which is not the case], non si può legalmente costringere - che io sappia - un'azienda a comportarsi nel modo che le conviene di più nel lungo termine.
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.881
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
No, credo che vadano a casa tutti.
Però Marchionne è stato nominato dagli azionisti, e saranno loro che, leggendo quello che noi scriviamo sul forum (nonché bilanci Fiat e andamento delle quote di mercato), decideranno se confermarlo o trombarlo.


Sennò, che alternativa proponi? Ipotizzare che siccome io (che non guido una Fiat e non ho azioni Fiat e non lavoro in Fiat) la penso diversamente, si debba imporre a Fiat di investire di più in R&S, a scapito dei risultati di bilancio di breve termine?

Il capo è lui, e i suoi capi sono gli azionisti. Anche ipotizzando che le scelte Marchionniane fossero dimostrabilmente erronee [which is not the case], non si può legalmente costringere - che io sappia - un'azienda a comportarsi nel modo che le conviene di più nel lungo termine.

mi riallacciavo al discorso della produttivitò, Igno
imho, la produttività non la fanno ( solo) i fannulloni ma anche la tipologia del know-how inserito nel processo produttivo: macchinari, processi, metodi etc ... e alla fine, utili e perdite derivano anche da scelte di marketing: modelli, mercati, prezzi ...
a pagare in fiat, per primi (e per unici) gli operai, se le vendite vanno male
il che può essere anche giusto, ma solo parzialmente
siam d'accordo allora di trombàr pure il marchionne
a quest propòs, quali meraviglie di vendite ha realizzato?
non è che il tempo suo sia già giunto? :benedizione:
 

great gatsby

Guest
No, credo che vadano a casa tutti.
Però Marchionne è stato nominato dagli azionisti, e saranno loro che, leggendo quello che noi scriviamo sul forum (nonché bilanci Fiat e andamento delle quote di mercato), decideranno se confermarlo o trombarlo.


Sennò, che alternativa proponi? Ipotizzare che siccome io (che non guido una Fiat e non ho azioni Fiat e non lavoro in Fiat) la penso diversamente, si debba imporre a Fiat di investire di più in R&S, a scapito dei risultati di bilancio di breve termine?

Il capo è lui, e i suoi capi sono gli azionisti. Anche ipotizzando che le scelte Marchionniane fossero dimostrabilmente erronee [which is not the case], non si può legalmente costringere - che io sappia - un'azienda a comportarsi nel modo che le conviene di più nel lungo termine.
almeno ammette che la vendita del common rail é stata una pirlata:rolleyes:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto