L'orgasmo maschile e femminile: uguale/diverso. Confrontiamo esperienze ed emozioni (1 Viewer)

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
Naturalmente il thread può andare tranquillamente e popperianamente in vacca... oppure toccare vette di elegia poetica e filosofica.. in ogni caso qualcuno ne potrebbe godere :D per cui veniamo a noi.

La mia riflessione sull'orgasmo parte da questo libro citato in questo vecchio articolo del corriere che lessi anni fa e che mi interessò parecchio sebbene non pensiate che tentai di copulare con la mia vecchia Polo... :-o

l' orgasmo e' banale: meglio accarezzare la pelle d' una macchina

La prima riflessioni prima di sciogliere il ghiaccio ed andare anche alle più crude descrizioni è se secondo voi per sua natura l'orgasmo è una monolite sempre uguale o può manifestarsi sotto forme diverse e se queste forme identificano il genere sessuale o anche proprio le tipologie del piacere o cos'altro.

Meco attendo...
 

MissT

Forumer storico
Registrato
7 Novembre 2008
Messaggi
8.860
Naturalmente il thread può andare tranquillamente e popperianamente in vacca... oppure toccare vette di elegia poetica e filosofica.. in ogni caso qualcuno ne potrebbe godere :D per cui veniamo a noi.

La mia riflessione sull'orgasmo parte da questo libro citato in questo vecchio articolo del corriere che lessi anni fa e che mi interessò parecchio sebbene non pensiate che tentai di copulare con la mia vecchia Polo... :-o

l' orgasmo e' banale: meglio accarezzare la pelle d' una macchina

La prima riflessioni prima di sciogliere il ghiaccio ed andare anche alle più crude descrizioni è se secondo voi per sua natura l'orgasmo è una monolite sempre uguale o può manifestarsi sotto forme diverse e se queste forme identificano il genere sessuale o anche proprio le tipologie del piacere o cos'altro.

Meco attendo...
ho letto solo le prime 3 frasi e gia' mi sto girando dal ridere ...
 

MissT

Forumer storico
Registrato
7 Novembre 2008
Messaggi
8.860
cavoli , devo leggermi una decina di pagine web di vario genere che mi renderebbero sicuramente piu' colta e saggia di prima... adesso ti ci metti anche tu con i vari tipi di orgasmo.... :D articoloni da leggere, cose da pensare :D
 

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
cavoli , devo leggermi una decina di pagine web di vario genere che mi renderebbero sicuramente piu' colta e saggia di prima... adesso ti ci metti anche tu con i vari tipi di orgasmo.... :D articoloni da leggere, cose da pensare :D
Beh puoi sempre riflettere sul primo paragrafo del post iniziale e decidere per Karl.... :-o:D
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
25.923
Località
Via Lattea
La prima riflessioni prima di sciogliere il ghiaccio ed andare anche alle più crude descrizioni è se secondo voi per sua natura l'orgasmo è una monolite sempre uguale o può manifestarsi sotto forme diverse e se queste forme identificano il genere sessuale o anche proprio le tipologie del piacere o cos'altro.

Dal punto di vista tecnico-meccanico, io ho notato che la piacevolezza cresce in funzione della durata.
Se, per qualche ragione, finisco presto (2 secondi), è una sensazione velocissima e poco intensa.
Se la situazione è più favorevole ce ne riesco a mettere almeno il doppio (4 secondi: lo so che non è mica da tutti, però credetemi sulla fiducia), e magari dopo aver praticato anche tre interi secondi di preliminari, la conclusione mi risulta mooolto più piacevole.

Vabbè, confesso le durate erano di fantasia, ma il concetto rimane.
Occhio, però, a non esagerare: oltre un certo limite, temo che i due sacchetti possano scoppiare. :eek:


Dal punto di vista emozionale, farlo perché - legittimamente ma banalmente - se ne ha voglia comporta risultati orgasmici inferiori al farlo perché magari, dopo qualche ora o giorno di tensione familiare, è giunta l'ora di fare la pace con la partner... e quindi si festeggia.


Per quanto riguarda il genere sessuale, se la prossima volta mi reincarnerò in una donna, upperò 'sto thread aggiornandolo doverosamente. :up:


Augh. :-o
 
Ultima modifica:

doncraudio

intellettuale stronzissimo
Registrato
18 Febbraio 2007
Messaggi
7.333
Analisi della sessualità umana a partire dalla sessualità dell'essere unicellulare, per scissione \98 e 15\. La scissione non rappresenta l'immortalità come si pensa correntemente, al contrario rappresenta la morte senza spoglie per "pletora" di [a] che si scinde in [a'] e in [a'']. L'orgasmo con il suo senso di annientamento porta in sé quell'esperienza.

[tre forme di erotismo]

L'erotismo dei corpi, l'erotismo dei cuori, l'erotismo del sacro /17/.

[il divieto sessuale]

Bataille fa risalire il divieto sessuale al divieto della morte e ambedue i divieti al lavoro \30\. Nel Paleolitico inferiore le prime tracce del lavoro umano (® con il lavoro l'uomo acquista il senso dell'oggettività. Il distacco dal prodotto del lavoro.)
Nel paleolitico superiore le prime sepolture dei morti. Di qui, per B., lavoro e coscienza della morte. Centinaia di migliaia di anni che formarono un essere che lavorava, cosciente di morire e sessualmente inibito. L'erotismo nasce dalla sessualità inibita.
Il gioco dei divieti e delle trasgressioni. Da lì nascono erotismo e religione \35\. Si tratta in ambedue i casi di esperienze interiori che prendono forma a partire dall'angoscia che accompagna il divieto e dal desiderio che spinge alla trasgressione del divieto \37\.

[religione e divieto]

® È un fatto. Le religioni poggiano sui divieti. Con il fine di regolare l'attività umana. Questa regolazione può provenire dal lavoro. Il lavoro impone delle regole, le regole danno vita alla convivenza, la convivenza genera regole. Le regole generano divieti. I divieti spingono alla trasgressione. Il divieto genera angoscia. La trasgressione alleggerisce l'angoscia. L'attenuazione dell'angoscia produce un sollievo. Quel sollievo è anche un piacere.

.... io sono piuttosto unicellulare, Tashtego molto meno: non ha più voglia di sperimentare emozioni sessuali... lei dice che la realtà è sempre deludente rispetto all'immaginazione... lo era anche prima di conoscere me, strano eunuco dall'uccello spaventoso e spaventato... all'orgasmo preferisce la tenerezza
come correzione di Dio, superamento della natura... presunzione un po' puerile secondo me... ma non si sposta neanche con le cannonate...
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.881
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
bel post Gipaz


mica facile una risposta...
anni fa mi misiin una delle mie ( infinite & infruttuose) ricerche , 'cosa fosse per me' l'orgasmo
scoprii, ovviamente, che avere pensieri scientifico/sperimentali in certi momenti, ne riduceva fortemente l'impatto e al limite pure l'interesse

ergo, da allora mi sono ancorato al partenopeo ' l'ammure non vò penzieri' e devo dire che la regola ha un suo perchè


se devo andare sul filosofico, digiamo che se è un momento 'qui&ora' è di particolare impatto : ergo un alto coinvolgimento emotivo è assai preferibile

ma inzomma è un caso particolare ( mooolto particolare... anzi, IL caso per eccellenza per alcuni, l'unico per altri ) del Flusso

Flow (psychology) - Wikipedia, the free encyclopedia


Nakamura and Csíkszentmihályi identify the following six factors as encompassing an experience of flow. [3]
intense and focused concentration on the present moment
merging of action and awareness
a loss of reflective self-consciousness
a sense of personal control or agency over the situation or activity
a distortion of temporal experience, one's subjective experience of time is altered
experience of the activity as intrinsically rewarding, also referred to as autotelic experience
Those aspects can appear independently of each other, but only in combination they constitute a so-called flow experience.
 

MissT

Forumer storico
Registrato
7 Novembre 2008
Messaggi
8.860
Analisi della sessualità umana a partire dalla sessualità dell'essere unicellulare, per scissione \98 e 15\. La scissione non rappresenta l'immortalità come si pensa correntemente, al contrario rappresenta la morte senza spoglie per "pletora" di [a] che si scinde in [a'] e in [a'']. L'orgasmo con il suo senso di annientamento porta in sé quell'esperienza.

[tre forme di erotismo]

L'erotismo dei corpi, l'erotismo dei cuori, l'erotismo del sacro /17/.

[il divieto sessuale]

Bataille fa risalire il divieto sessuale al divieto della morte e ambedue i divieti al lavoro \30\. Nel Paleolitico inferiore le prime tracce del lavoro umano (® con il lavoro l'uomo acquista il senso dell'oggettività. Il distacco dal prodotto del lavoro.)
Nel paleolitico superiore le prime sepolture dei morti. Di qui, per B., lavoro e coscienza della morte. Centinaia di migliaia di anni che formarono un essere che lavorava, cosciente di morire e sessualmente inibito. L'erotismo nasce dalla sessualità inibita.
Il gioco dei divieti e delle trasgressioni. Da lì nascono erotismo e religione \35\. Si tratta in ambedue i casi di esperienze interiori che prendono forma a partire dall'angoscia che accompagna il divieto e dal desiderio che spinge alla trasgressione del divieto \37\.

[religione e divieto]

® È un fatto. Le religioni poggiano sui divieti. Con il fine di regolare l'attività umana. Questa regolazione può provenire dal lavoro. Il lavoro impone delle regole, le regole danno vita alla convivenza, la convivenza genera regole. Le regole generano divieti. I divieti spingono alla trasgressione. Il divieto genera angoscia. La trasgressione alleggerisce l'angoscia. L'attenuazione dell'angoscia produce un sollievo. Quel sollievo è anche un piacere.

.... io sono piuttosto unicellulare, Tashtego molto meno: non ha più voglia di sperimentare emozioni sessuali... lei dice che la realtà è sempre deludente rispetto all'immaginazione... lo era anche prima di conoscere me, strano eunuco dall'uccello spaventoso e spaventato... all'orgasmo preferisce la tenerezza
come correzione di Dio, superamento della natura... presunzione un po' puerile secondo me... ma non si sposta neanche con le cannonate...
Non ho capito niente ma sembra bellissimo ::)
 

MissT

Forumer storico
Registrato
7 Novembre 2008
Messaggi
8.860
Devo dire che è bellissimo leggere le vostre interpretazioni e considerazioni di quello che succede in quei momenti... :)
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto