Lo stallo dell'Europa (1 Viewer)

Registrato
10 Aprile 2012
Messaggi
30
Con le elezioni in Grecia alle spalle e all’alba di un nuovo summit della politica europea tornano a rimbalzare i punti interrogativi su come si esce da questa crisi. Il dramma della disoccupazione giovanile nei paesi dell’Europa periferica segna l’urgenza delle risposte più ancora dello spread e della fuga di capitali, puntura dolorosa per una politica che non riesce a confezionare risposte convincenti. O peggio, si fa adulare su quanto era bello prima dell’euro senza rendersi conto che in questi anni il mondo è cambiato e il prima dell’euro non esiste più. Eppure le risposte ci sono. Impensabile salvare il progetto dell’euro senza una qualche forma di mutualizzazione del debito che, detto in italiano, significa senza chiedere alla Germania di prendersi in carico almeno una parte del debito dei paesi del sud Europa o garantire per esso. Lo stallo nasce da qui. Provate a fermare un cittadino tedesco per la strada e chiedergli se è disposto a mettere mano al portafoglio per aiutare la Grecia, la Spagna o l’Italia e quasi certamente vi risponderà con una sonora pernacchia. Inutile spiegargli che il suo paese ha tratto enormi benefici dall’attuale crisi del debito in termini di svalutazione dell’euro e di un costo di finanziamento del debito a breve termine azzerato. La risposta sarà sempre negativa come quella della Merkel ogni volta che si parla di Eurobonds.

Quale sarebbe il meccanismo che spingerebbe la Germania fuori dall'euro?

Che mondo sarebbe se fosse solo la Germania ad uscire dall'euro?

L'articolo di www.righedinamiche.com
 
Registrato
17 Maggio 2007
Messaggi
2.823
Località
MILANO
QUELLO CHE I POLITICI EUROPEI NON VOGLION FARE :La Tobin tax europea detta FTT ,TASSA SULLE TRANSAZIONI INTERNAZIONALI,anzichè essere solo dello 0.05% SULLA TRANSAZIONE, dovrebbe prevedere che in caso di Derivati su cambi,bond e azioni sia del doppio e cioè dello 0.10% sui derivati.Siccome le stesse banche sono piene di derivati esse stesse farebbero resistenza, ma solo con la TOBIN TAX si varebbero fra 450 e 800 miliardi di dollari l’anno. Il Parlamento europeo ha ribadito per l’ennesima volta il suo ok a fine maggio con l’approvazione della relazione di Anni Podimata (greca, socialista).La Gran Bretagna non vuola,ovvio è REGINA DELLA SPECULAZIONE.
 
Registrato
17 Maggio 2007
Messaggi
2.823
Località
MILANO
Perchè ENI ENEL detengono potere politico e perchè finchè saranno in mani pubbliche ci saranno costi per gli italiani:A QUELLO CHE NON SI PUO' RINUNCIARE (E QUESTO LO DICO DA SEMPRE) E' L'ENERGIA ELETTRICA, INFATTI PUOI MANGIARE UN PANINO IN MENO, PUOI COMPRARE UN PAIO DI PANTALONI IN MENO, MA NON PUOI SPEGNERE IL FRIGORIFERO, LA LAVATRICE LA DEVI ACCENDERE, IL COMPUTER PER SEGUIRE LE QUOTAZIONI O FARE TRADING LO DEVI ACCENDERE, IL CONDIZIONATORE (SPECIE CON QUESTO CALDO) LO DEVI ACCENDERE, IL BAR IL BANCO GELATI LO DEVE ACCENDERE, LA MACELLERIA LA CELLA FRIGO LA DEVE ACCENDERE, IL SUPERMERCATO IL BANCO SURGELATI LO DEVE ACCENDERE, E COSI' VIA.
Il settore Energetico e' un settore Anticiclico, e si possono vedere pure dei cali di consumi, ma questi sono comunque limitati. PIU ENERGIA PULITA = MENO POTERE A ENI ENEL EDISON E DEMOCRATIZZAZIONE DEI PROFITTI
 
Registrato
17 Maggio 2007
Messaggi
2.823
Località
MILANO
Oggi: mentre Polillo( uomo di berlusconi nel governo) dice che bisogan che gli italiani si tahlino ferie o salari,mentre Romani(quello delle frequenze tv gratis, dell'affossare il fovoltaico e eolico,attuale responsabile dle governo per affari in Iraq Afghanistam di imprese italiane senza passare per agre di appalto) dice che la caduta del governo monti dipende dal vertice del 29/6/2012,oggi al vertice del PDL:
Alla parola “corruzione”, scatta l’applauso di Silvio Berlusconi. Scatta nel momento esatto in cui Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl, scandisce che il governo Monti non avrebbe dovuto occuparsi di portare avanti in Parlamento la nuova legge anticorruzione, che prevede pene più dure per i tangentisti e amplia la tipologia dei reati. E’ accaduto all’assemblea dei gruppi parlamentari del Pdl, e deputati e senatori azzurri si sono subito accodati al Cavaliere.
INSOMMA ASTA FREQUENZE TV? NO
METODO RUBIK SUI 200 MILIARDI DI EURO IN SVIZZERA? NO
LEGGE SU ANTICORRUZIONE? NO
GOVERNO MONTI IN MANO ANCORA AL MOSTRO.
 
Registrato
17 Maggio 2007
Messaggi
2.823
Località
MILANO
la Merkel preoccupata di un italia forte nel mediterraneo,nel mercato nord africano futuro e quindi interessata a mettere i paesi europei rivieraschi in difficoltà, e la berlusca che preme di fatto per non accordo con la svizzera metodo rubik,tassare i 200 miliardi di euo in svizzera di italiani con aliquota del 23% e reinvestire in sviluppo ,quote per esodati, reddito di cittadinanza ecco perchè berlusconi vorrebbe usicre dall euro perchè gli euro in svizzera rimarrebbero e le lire in italia si svaluterebbero e con gli euro in svizzera tramutati in lire svalutate , le mafie si posson comprare tutto.immobili terreni industrie, ecc.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto