L'ESPERiENZA NON HA ALCUN VALORE ETICO: E' SEMPLICEMENTE IL NOME CHE GLI UOMINI DANNO (1 Viewer)

DANY1969

Forumer storico
Registrato
23 Marzo 2009
Messaggi
20.839
AI PROPRI ERRORI. (Oscar Wilde)
Buongiorno lurida famiglia ricca di esperienza borsistica :-o:rolleyes::wall::D
Ieri Juncker ha osato accusare Berlino di piegare gli interessi dell'Ue a ragioni di politica interna :eek::X. Cosa sarà successo: Angelina gli ha fatto delle avances e, giustamente, lui non ha apprezzato :-?:mmmm::-D oppure gli americani l'hanno minacciato di torturarlo facendogli vedere 24 ore al giorno tutte le puntate di Beautiful :-?:help::D. Chissà ... io intanto, vista la bella giornata, ne approfitto per fare qualche foto... devo migliorare la postura, non capisco perchè le foto mi vengono tutte mosse:-o :mmmm: :d:
 

Allegati

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
27.668
Località
Lecco
un pozzo perdente ......e per chi ? Per cosa ?

Tagli o tasse - Il punto è che le munizioni utilizzate per tentare il risanamento del bilancio pubblico sono sempre e soltanto due: chiedere più soldi ai cittadini o tagliare i fondi a disposizione della macchina pubblica. E i numeri messi in fila fanno davvero paura: le cifre complessive, spiega Il Sole 24 Ore, sono il frutto degli effetti messi a bilancio anno per anno dei diversi interventi. Non si tratta, tecnicamente, dell'impatto a regime sui saldi di finanza pubblica, ma delle risorse realmente chieste ai cittadini. Per comprenderci, ecco un esempio: se una manovra introduce una tassa che porta un miliardo il primo anno, due il secondo e tre dal terzo, l'effetto a regime è pari a tre miliardi, ma i soldi versati nel tempo e versati dai cittadini ammontano a sei.
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
27.668
Località
Lecco
1. Ieri, un anonimo funzionario della BCE ha minimizzato l’importanza dei commenti Draghi, sostenendo che ha detto cose simili a quelle già dette in precedenza.

2. Questa mattina, un portavoce della Bundesbank tedesca ha detto ai giornalisti che gli acquisti di obbligazioni sovrane da parte della BCE sarebbero “problematici”, e che avrebbe preferito che fosse l’EFSF ad acquistare tali obbligazioni, ma solo se necessario. É la Bundesbank che fornisce la leadership ideologica e pratica per la BCE. L’EFSF è influenzato dai paesi europei, alcuni dei quali dicono che si oppongono agli acquisti dei titoli, rendendo la prospettiva di acquisti di obbligazioni molto meno probabile, se non impossibile.

3. Inoltre, la Bundesbank dice che si oppone e si opporrà a concedere al futuro Fondo di salvataggio del MSE, che dovrebbe entrare in vigore entro la fine dell’anno, la licenza ad agire come una banca, anche se la BCE valutasse positivamente questa proposta. In effetti, la Bundesbank ha affermato che questo è vietato dai trattati europei. E visto che la maggior parte dei soldi dovrebbero metterceli i Tedeschi, il risultato finale appare già deciso.
 

alicetta

Molmed, boia chi la molla!!!
Registrato
24 Maggio 2011
Messaggi
4.944
Località
Nuku Hiva
Un italiano dopo un periodo di ferie in Algeria sta per tornare in Italia quando al porto vede un algerino che vende una strana merce. "Che cosa sono?". "Fiche secche". "Fichi secchi? Che schifo!". "No. Non fichi secchi: fiche secche". "Come, fiche secche? E a che diavolo servono?". "Beh, le vendo ai capi-carovana. Sa, a volte fanno spedizioni attraverso il deserto che durano settimane... mesi addirittura. Sono tutti uomini e certe esigenze si fanno sentire... Basta un poco d'acqua per ravvivarle e le garantisco che danno certe soddisfazioni!". "Ma guarda un po' questi algerini che si s'inventano per far soldi! Quanto costano?". "Ecco... in euro... facciamo 6 l'una". "Una? e se ne prendo un centinaio?". "Beh, cento... facciamo 400€". "E le spese di trasporto per l'Italia?" "Beh, facciamo 450€ tutto compreso, fino al porto di Genova. Poi si arrangi lei". Il tizio ci pensa un po' su... poi accetta pensando all'affare che fara'rivendendole in Italia ... magari in bottiglia sigillata, con la scritta "diluente erotico speciale". Un po' di pubblicità... si mette almeno venti euro nette in tasca per ogni confezione! Un affare!... Se poi la moda prende piede... "Ma se me servono ancora?". "Quante ne vuoi... pagamento anticipato però". "Ok, ok. Affare fatto, ti pago in dollari". Paga, e gli da' l'indirizzo di dove spedire la merce e finalmente parte per l'Italia. Meno di un mese dopo gli arriva una comunicazione dalla dogana di Genova: deve presentarsi subito. Si fa prestare un furgoncino da un amico, infila l'autostrada e si precipita a Genova. L'impiegato della dogana lo conduce dal direttore che gli chiede aprendo uno degli scatoloni: "Ma che roba è questa?". "Fiche secche!". "Fichi secchi? E' sicuro?". "No, no... fiche secche, si ravvivano con un liquido speciale e sono pronte per l'uso. Ho controllato: non ci sono regolamenti o leggi che ne impediscano l'importazione". "Già, non è contemplato...". Ne prende una, l'avvicina al naso, fa una smorfia disgustata: "Come al solito... l'hanno fatta fesso: questi sono buchi del cu.lo!"
 
Ultima modifica:

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
27.668
Località
Lecco
Titolo: Governo: stop agli emendamenti bipartisan per togliere poteri a Bankitalia (MF)
Ora: 31/07/2012 08:49
Testo:
MILANO (MF-DJ)-- Il governo e' sceso in campo per stoppare gli
emendamenti bipartisan al decreto spending review, che puntavano a
togliere a Bankitalia i poteri di vigilanza sui fondi pensione che lo
stesso decreto le aveva attribuito, cancellando la Covip.
E' inspiegabile, scrive MF, il dietrofront di Palazzo Chigi e di Via XX
Settembre, che dopo aver dato parere favorevole all'emendamento Grillo per
bocca del sottosegretario all'Economia, Gianfranco Polillo, hanno inviato
in Commissione, al Senato, il capo dell'ufficio legislativo del ministero
per dire che il ministro, ossia Vittorio Grilli, dava parere negativo
all'emendamento soppressivo delle norme del 2005.
Probabilmente era importante rettificare il tiro, per non dare l'idea di
un attacco alla Banca d'Italia.
red/bca
(fine)
MF-DJ NEWS
3108:49 lug 2012

....e chi è socio di Bankitalia ?

Si tratta senza dubbio di banchieri ,dato che sono i maggiori proprietari della Banca d'Italia e, per fare solo qualche esempio, possiedono la Barclays (tra le maggiori azioniste di Intesa SanPaolo) soprattutto tramite Markus Agius, la JpMorgan (che controlla Monte dei Paschi di Siena) tramite la famiglia Rockefeller, Mediobanca (colei che controlla Unicredit) tramite Vincent Bolloré e Jean Azema della Groupama Holding S.A., Banca Carige (attraverso Francois Perol), con Ana Patricia Botin il Banco Santander Central Hispano (il quale controlla ABN AMRO, un altro pilastro di Unicredit).
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto