Macroeconomia la situazione (1 Viewer)

Blue59

Forumer attivo
Registrato
16 Ottobre 2003
Messaggi
570
gipa69 ha scritto:
Ciao Blue :)
Mi hai messo fame.... :pizza:
sono solo i volumi degli ultimi due giorni che mi inquietano ma dopo l'apertura qualche cosa sbaferò!
Nel brevissimo terrei d'occhio quella trend di supporto..... :)

 

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
Blue io penso di si...... :p
Grazie :)

Tontolina se posso esserti d'aiuto fai un fischio... :)
 

generali1984

Forumer storico
Registrato
21 Febbraio 2002
Messaggi
3.456
Località
Campagna Marchigiana
gipa69 ha scritto:
Ciao Blue :)
Mi hai messo fame.... :pizza:
sono solo i volumi degli ultimi due giorni che mi inquietano ma dopo l'apertura qualche cosa sbaferò!

Ciao Blue .........no che non puoi .............DEVI !!
e guai a te se fai un tocca e fuggi ! :D

Gipa è proprio questo il punto , i volumi !
per quanto mi riguarda sono più che inquietanti !
questi volumi denotano la quasi totale assenza di venditori .
e questo andazzo dei titoli me lo aspettavo nei giorni
subito dopo Natale , quando l'assenza di operatori professionisti
quasi esclude la possibilità di ribassi mentre nella settimana precedente
(questa) si tende a prendere profitto per andarsene in vacanza tranquilli .
Incredibile quanto sono incavolato con me stesso , un'operazione
pensata e ripensata , l'arrivo fino a 9 lo davo per scontato e ti
vado a fare trading :rolleyes:
due smaronate in fila ( leggera quella su Sorin , ma qui la cifra era importante ) , mi dicono che forse è il momento di drizzare le orecchie
e tirare i remi in barca prima di prendere una legnata in bocca :rolleyes:

Oltretutto presumo che entro qualche mese se l'oro seguita nella salita
il valzer di acquisizioni iniziato da poco .
 

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
Grazie allo spunto di Blue qualche dollarozzo l'ho portato a casa :up: :up: ed anche se l'Hui e sui massimi ho preferito chiudere perchè i prossimi giorni sono sempre difficili....
 

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
KGC preferisco non commentarla che poi faccio arrabbiare il Gen :love:
mentre su Drooy aspettiamo....
 

Blue59

Forumer attivo
Registrato
16 Ottobre 2003
Messaggi
570
[quote="generali1984

Ciao Blue .........no che non puoi .............DEVI !!
e guai a te se fai un tocca e fuggi ! :D


[/quote]


:up:

Auguri a tutti per un grande 2006...... :)
 

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
Riflessioni

Facciamo un po' il quadro della situazione proiettandoci sul prossimo anno visto ormai che il 2005 volge al declino con un annata che è stata leggermente meglio di quanto avevo preventivato soprattutto per quanto riguarda l'Europa.

Ritornando però agli USA ed all'indice che seguo con maggiore continuità (SPX) sta realizzando una fase di consolidamento che attualmente scarica gli oscillatori senza aver compromesso il trend dei prezzi.
La perforazione di 1275 potrebbe portare l'indice al test dei massimi del 2001 (1315) mentre la discesa sotto 1250 potrebbe avere un target iniziale intorno ai 1220.
Attualmente le probabilità statistica maggiore è per un ulteriore rialzo pur in presenza di fondamentali non particolarmente costruttivi.
Il motivo per cui le probabilità sono a favore di un rialzo sono molteplici:

-il mercato fino ad oggi ha rispettato l'andamento del ciclo presidenziale pur in presenza di una logica volatilità superiore all'andamento medio.



se continua a rispettare il pattern del ciclo presidenziale esso dovrebbe continuare il rally durante la prima parte dell'anno. Infatti sui 26 cicli precedenti per ben 16 volte, cioè il 61% delle volte si è avuto il rally iniziale con una media di guadagno dell'8,4%.
Durante il seguito però sui 26 periodi per ben 24 si assistito ad un declino consistente che ha portato ad un perdita media del 20,9%.
Il mese in cui questa correzione è terminata ha visto il prevalere di Ottobre (5 occasioni) seguito da Luglio e Dicembre (4 volte ciascuno).
In seguito l'indice ha recuperato molte delle perdite conseguendo un rally che ha portato ad un guadagno medio entro fine anno del 17,8% ed è diverse volte proseguito nell'anno successivo. Tra parentesi comprare ad Agosto del secondo anno del ciclo presidenziale e vendere 35 mesi dopo è il trading più profittevole dei mercati USA ed ha avuto successo su 18 cicli ben 17 volte! Se poi come adesso l'approvazione degli elettori nei confronti dell'operato del presidente in carica è sotto il 50% la performance del mercato è superiore a quando l'operato è approvato da più del 50% nei sondaggi




Postiamo gli ultimi casi in cui l'anno coincideva con il secondo anno del ciclo presidenziale








Vi è quindi un'alta probabilità che tra fine anno ed inizio anno si sviluppi un rally non solo perchè il prossimo anno sarà il secondo del ciclo presidenziale ma anche perchè, sempre statisticamente, dal 1928 ad oggi comprare il 20 dicembre e vendere 18 giorni dopo di borsa è stato positivo il 75% delle volte.

Successivamente oltre alle considerazioni legate al secondo anno del ciclo presidenziale dobbiamo innestare le considerazioni relative al ciclo di rialzo dei tassi della Fed: molti analisti prevedono la fine del ciclo di rialzo tra la prossima riunione del Fomc e quella successiva.
Se ciò fosse vero dovremmo fare alcune considerazioni.
Sui 13 cicli rialzisti con almeno due rialzi dei tassi dal 1950 ad oggi sei mesi dopo il total return degli indici, cioè il ritorno compreso i dividendi è stato dopo 6 mesi del 2,47%, 5,06 dopo un anno e 8,55 dopo 18 mesi cioè un rendimento sotto il rendimento medio storico compresi i dividendi.

Se poi consideriamo i fondamentali la statistica prende una piega ancora più definita:
con un rapporto prezzo/utili sotto 12 il total return dopo sei mesi dall'ultimo rialzo risulta del 6,411%, del 8,92% dopo un anno e dell'11,62% dopo 18 cioè un ritorno nella media storica;
con un rapporto prezzo utili sopra 16 (come ora) invece il rendimento risulta di molto inferiore e cioè pari a -7,18% dopo 6 mesi, -9,94 dopo un anno e del -5,87% dopo 18 mesi.

Per questa statistica però è estremamente importante anche la posizione dell'indice stesso nel momento in cui la Fed effettua l'ultimo rialzo dei tassi.
Infatti se lo SPX è sopra la propria media mobile a 200 giorni allora nel passato per circa il 63% delle volte l'indice è andato al rialzo, se invece l'indice risulta sotto la mm200 giorni (è successo 5 volte dal 1930 ad oggi) allora la performance è stata sempre negativa.

Considerando poi che il ciclo al rialzo del mercato è ormai storicamente abbastanza lungo la probabilità che nel corso del 2006 vi sia una correzione di medio periodo è probabile.
L'indice non subisce una correzione del 10% o più dai massimi a 52 settimane da 133 settimane contro una media ciclica di 126 settimane.
I cicli più lunghi si collocano intorno alle 160 settimane (ne esiste uno di 395 ma è quello che ci ha avvicinato alla bolla del 2000) per cui è probabile che nel corso di quest'anno una correzione di almeno il 10% intervenga ad un certo punto dell'anno.
Sebbene stia avvenendo uno spostamento generazionale dei trend che dettano i cicli dei mercati il ciclo statunitense è per il momento abbastanza forte per influenzare più o meno apertamente gli altri mercati e quindi non consentire particolari extra gain al resto del mondo anche se è possibile che cominci a svilupparsi un certo decoupling su alcune realtà quali l'Asia da una parte e meno probabile ma comunque possibile l'Europa dall'altra.

Per finire le considerazioni sui mercati azionari un ppiccolo accenno alla Dow theory che attualmente sta mostrando alcuni segnali di mancata conferma che potrebbero indicare un possibile prossimo top se non negati nelle prossime sedute:
da una parte mentre il DJ transportation ha effettuato nuovi massimi il DJ industrial sta cincischiando sui massimi di Marzo ma sembra non riuscire a superarli mentre il DJ Utilities al momento è rimasto indietro ai massimi recenti.




Per quanto riguarda il resto dei mercati si possono fare alcune considerazioni:
i bond USA non mostrano al momento paure inflazionistiche ( e potrebbero sbagliare...) e sembrano sul punto di rompere importanti resistenze.
Sul prezzo del decennale la rottura sembra in corso mentre invece sullo Yield siamo al test di una resistenza chiave che se perforata potrebbe invertire significativamente la curva.





Anche l'oro sembra segnalare che il mercato non ha paure inflazionistiche in quanto sebbene il prezzo abbia corso molto il suo rapporto nei confronti dei metalli industriali è in una fase di debolezza.
Resta però il fatto che l'oro potrebbe aver realizzato un top di breve ma che la sua strada rialzista sembrerebbe appena iniziata.






qua ho tracciato tutte le più importanti aree di resistenza...


Il petrolio è ancora in fase di consolidamento ma il suo trend rialzista non è compromesso se non dopo la perforazione dell'area 40$ per cui adesso sembrerebbe una correzione a smaltire l'eccezionale performance degli ultimi tempi.



Il CRB cresce all'interno di un canale rialzista...



ed il copper al momento è ancora dentro l'uptrend di medio....



Per finire il dollaro che attraversa una fase estremamente importante del suo ciclo, infatti all'interno del ciclo presidenziale il secondo anno è solitamente quello in cui il dollaro consegue le sue maggiori perdite nei confronti delle altre valute ed è sempre all'interno di questo ciclo che gennaio (il mese tradizionalmente più forte per il dollaro con il 70% di probabilità di rialzo) ha solo il 50% di probabilità rialziste.
Attualmente il dollar index sta consolidando poco sotto una resistenza cruciale che se perforata porterà ad un considerevole rally anche se difficilmente simile a quello che ha caratterizzato il dollaro dal 1995 fino al massimo del 2001 mentre in caso contrario e soprattuto con la rottura dell'area intorno ad 86 ci sarà la ripresa del downtrend.

 

mauroe

Nuovo forumer
Registrato
9 Ottobre 2001
Messaggi
95
Ciao Gipa

Mi spiace "sporcare" il 3D ma volevo farti gli auguri di Buon Natale.

La lettura della tua view, insieme a quella di Alan, è un'appuntamento costante nel tempo. :babbo:


Ancora grazie.


Mauro
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto