Obbligazioni societarie La saga della famiglia Espírito Santo: cosa succederà alle obbligazioni BES ed ESFG? (9 lettori)

Fabrib

Forumer storico
Registrato
5 Ottobre 2013
Messaggi
16.341
Novo Banco ha ricevuto un pagamento di 317 milioni di euro dal Fondo di risoluzione nell'ambito del Contingent Capital Agreement (CCA) relativo alla sua situazione finanziaria nel 2020. Questo pagamento, tuttavia, non rimuove l'incertezza sulla posizione patrimoniale della Banca, avverte DBRS.
“DBRS Morningstar attualmente classifica il rating dell'emittente a lungo termine di Novo Banco a B (alto), con un bias negativo. Migliorare la posizione patrimoniale è un fattore chiave per i rating, pertanto DBRS Morningstar continuerà a monitorare gli sviluppi relativi al CCA e al supporto del capitale, nonché qualsiasi altra implicazione per la strategia e il bilancio di Novo Banco", ha affermato Nicola De Caro, Senior Vice President di il team delle istituzioni finanziarie globali.
La nota DBRS arriva dopo che il pagamento ricevuto dal Fondo di Risoluzione è stato inferiore all'importo previsto di 429 milioni di euro, e determinato a seguito della delibera del Consiglio dei ministri del 27 maggio, nonché al di sotto dell'originaria convocazione del Novo Banco de 598,3 milioni euro.
La differenza tra la richiesta di capitale effettuata da NB, ai sensi del CCA, ei 429 milioni di euro determinati dal Fondo di Risoluzione (FdR) riflette principalmente l'impatto patrimoniale di 147,4 milioni di euro degli accantonamenti effettuati per la cessazione delle attività in Spagna. Inoltre, la FdR ha trattenuto un importo di 112 milioni di euro che potrebbe essere versato alla banca in un secondo momento, a seconda delle conclusioni di un'ulteriore analisi sull'NB.
Il Governo ha condizionato il pagamento di 112 milioni di euro fino a quando non saranno chiariti i dubbi sollevati dalla verifica Deloitte e relativi alla “opzione di Novo Banco di non applicare l'hedge accounting policy agli strumenti finanziari derivati contratti a copertura del rischio. esposizione a obbligazioni di debito sovrano a lungo termine”.
Si ricorda che Novo Banco ha già comunicato che “dato che tale fatto costituisce violazione degli obblighi di legge e di CCA, la Banca adotterà tutti i provvedimenti, anche legali, quali ottenere un'ingiunzione per l'immediato pagamento di 112,0 milioni di euro, in al fine di tutelare l'integrità del CCA come strumento di capitale riconosciuto dalle autorità di regolamentazione e dal mercato”, aggiunge Novo Banco.
Secondo Novo Banco, tale detrazione costituisce violazione degli obblighi di legge previsti dal CC e chiarisce che l'importo non è relativo all'esercizio o al bilancio 2020.
“Per effetto del minor pagamento previsto dal CCA, i coefficienti CET1 e il total capital ratio (phased-in) di Novo Banco, alla fine del primo trimestre 2021, sono diminuiti di circa 40 e 50 bps nel trimestre, rispettivamente., al 10,9% e al 12,8%.
Dal punto di vista di DBRS, Novo Banco continua a necessitare di maggiore sostegno di capitale. Questo perché la banca guidata da António Ramalho sta attualmente beneficiando delle misure temporanee di sostegno al capitale adottate dalla Bce per far fronte alla pandemia. Tuttavia, le banche saranno chiamate a sostituire i cuscini di capitale che sono stati allentati a causa del Covid-19.
Nel primo trimestre del 2021, la Banca ha registrato un utile netto di 71 milioni, trainata da minori svalutazioni e maggiori risultati dai mercati dei capitali. Tuttavia, secondo DBRS “questo livello di utili potrebbe essere difficile da mantenere nell'ambiente attuale”, poiché “nonostante la significativa riduzione delle sue attività legacy, la qualità dell'attivo della Banca rimane debole, con un rapporto NPL lordo dell'8% alla fine del primo trimestre 2021”, avverte l'agenzia di rating. (Jornal Economico)
 

Fabrib

Forumer storico
Registrato
5 Ottobre 2013
Messaggi
16.341
È in rapida evoluzione la vendita del gruppo assicurativo Eurovita, controllata del fondo di private equity Cinven. Si tratta di un’operazione che, secondo alcune stime, potrebbe valere più di 600 milioni di euro e dove sarebbe pronto un riassetto azionario con una staffetta con un altro fondo di private equity.
Il processo competitivo, gestito dall’advisor Deutsche Bank, è iniziato qualche mese fa; gli asset Vita della compagnia hanno fatto gola a diversi operatori, sia finanziari sia strategici, tra i quali European Insurance Consolidation Group e GamaLife (controllata di Apax) e Blackstone.
Secondo indiscrezioni il colosso degli investimenti statunitense Blackstone, affiancato dalla banca d’affari Usa Goldman Sachs come advisor e finanziatore, sarebbe infatti in pole position per l’acquisizione. Proprio Blackstone in Italia ha già investito in Prima Assicurazioni e il gruppo americano sarebbe intenzionato a svolgere un ruolo di consolidatore in Europa. Ma il concorrente più agguerrito sarebbe GamaLife (controllata di Apax).
Il Sole 24 ore
 

picci22

Wer nichts waget, der darf nichts hoffen.
Registrato
4 Maggio 2021
Messaggi
152
ho visto che la ZC 2052 una quindicina di giorni fa ha toccato i 25 a francoforte :cin:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 9)

Alto