La determinazione conta più del talento? (1 Viewer)

Nella vita è meglio avere

  • Caparbietà

    Votes: 1 33,3%
  • Talento

    Votes: 1 33,3%
  • Un santo in paradiso

    Votes: 0 0,0%
  • Altr*

    Votes: 1 33,3%

  • Total voters
    3
  • Poll closed .

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
22.114
Località
Via Lattea
Tirando una conclusione parziale,

si ammira di più il talento o la caparbietá ?
Eh, dipende.
Un tennista caparbio può diventar numero uno del mondo, e risultare inguardabile.
Un tennista talentuoso senza (tantissima) determinazione può fermarsi al numero 4, 10 o 29, eppure risultare godibilissimo.

In altri casi, la caparbietà è più utile.
 

patatina 77

Cratore di UGC
Registrato
8 Ottobre 2009
Messaggi
7.955
Beh, si ammira di più il talento ma si stima per la caparbietà.

talento=fortuna

tenacia=merito

Per la massa, invece io un po' la penso come lo scacchi-player di Igno, la caparbietà è un talento e quindi il thread non ha motivo di esistere, abbiamo perso tempo come il solito, o forse no.

Per la cronaca, ho votato che è meglio avere talento. Capita spesso che la tenacia sia un difetto, ci si può intestardire su una cosa e trascurare tutto il resto, spesso la famiglia, gli affetti. Piommeno.

Ma la vera domanda è, come siam messi con le gite fuoriporta?
Qui dopo il freddo siderale il fine settimana sarà soleggiato. Resterò quindi in attesa a fare il pannello solare umano con qualche lucertola su una parete a sud.
 

patatina 77

Cratore di UGC
Registrato
8 Ottobre 2009
Messaggi
7.955
Il talento è per pochi.
Forse la caparbietà è meno rara e aiuta ad arrivare "in alto" più persone.

Un talento sprecato è comunque una cosa sciocca. Unire talento e caparbietà sarebbe il top.

Per rispondere alla domanda, io preferirei avere un qualche talento perché mi renderebbe speciale. :) Ma certamente nella vita di tutti i giorni, la tenacia conta di più, perché, ripeto, il talento è per pochi e poi va coltivato e oggi, con la miseria materiale e spirituale che c'è in giro, anche coltivare il talento è raro.
Infatti, è opinione comune che la tenacia sia alla portata di tutti e chi raggiunge un obiettivo specialmente nel nostro paese deve sempre affermare che si è fatto un "mazzo tanto" sennò passa per fortunato e conseguentemente viene sminuito.

A fare una cosa chi ha talento si diverte chi s'impegna a dismisura soffre.

Te hai il dono della memoria e impari poesie facilmente perchè ti piace? Va mica bene sai! No, no, no.

Direi che tutto ciò sta alla base della tristezza sociale del nostro paese
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
42.472
Località
Il mondo dei sogni
Infatti, è opinione comune che la tenacia sia alla portata di tutti e chi raggiunge un obiettivo specialmente nel nostro paese deve sempre affermare che si è fatto un "mazzo tanto" sennò passa per fortunato e conseguentemente viene sminuito.

A fare una cosa chi ha talento si diverte chi s'impegna a dismisura soffre.

Te hai il dono della memoria e impari poesie facilmente perchè ti piace? Va mica bene sai! No, no, no.

Direi che tutto ciò sta alla base della tristezza sociale del nostro paese
Non ho proprio detto che la tenacia sia alla portata di tutti :mumble:
È meno rara del talento, forse.

Su tutto il resto hai ragione. La tenacia è davvero ammirevole, se bene indirizzata.

Sminuire chi ha talento per qualcosa, e dunque viene ritenuto fortunato e basta, è anche un po' frutto di invidia, credo.

Sulle gite fuori porta, avrei voglia di montagna ma non so se andremo.
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
22.114
Località
Via Lattea
Ma la vera domanda è, come siam messi con le gite fuoriporta?
Qui dopo il freddo siderale il fine settimana sarà soleggiato. Resterò quindi in attesa a fare il pannello solare umano con qualche lucertola su una parete a sud.
Noialtri sabato si va a Ginevra, boycottando così il 25 aprile.
Torneremo il 25 mattina, ma ci asterremo dalle manifestazioni: io sono allergico.

Per la Svizzera Francese, devo premunirmi portandomi dietro i soliti antistaminici che si usano contro l'allergia alla Francia?
Mi ricordo d'esser già stato senza problemi a Montreaux, in passato, ad onorare la statua a Freddy Mercury e il luogo che ispirò "Smoke On The Water" dei Platters.
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.886
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Noialtri sabato si va a Ginevra, boycottando così il 25 aprile.
Torneremo il 25 mattina, ma ci asterremo dalle manifestazioni: io sono allergico.

Per la Svizzera Francese, devo premunirmi portandomi dietro i soliti antistaminici che si usano contro l'allergia alla Francia?
Mi ricordo d'esser già stato senza problemi a Montreaux, in passato, ad onorare la statua a Freddy Mercury e il luogo che ispirò "Smoke On The Water" dei Platters.
Allergie alla LePen ?
Inutile preoccuparsi dell'antistaminico, o si risolve in fretta da sola o passa i confini e non c'è rimedio farmacologico
A parte la cicuta, per alcuni
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
22.114
Località
Via Lattea
Allergie alla LePen ?
Inutile preoccuparsi dell'antistaminico, o si risolve in fretta da sola o passa i confini e non c'è rimedio farmacologico
A parte la cicuta, per alcuni
Nonono, ero allergico alla Francia anche quando la LePen era una bambina o meno, e il LePen-fondatore era giudicato votabile solo da pochi sinceri nostalgici vetero-fascisti.
 

f4f

翠鸟科
Registrato
1 Ottobre 2003
Messaggi
52.886
Località
taglialegna da CiubeBBa;at Tokyo as Zenigata;capt
Infatti, è opinione comune che la tenacia sia alla portata di tutti e chi raggiunge un obiettivo specialmente nel nostro paese deve sempre affermare che si è fatto un "mazzo tanto" sennò passa per fortunato e conseguentemente viene sminuito.

A fare una cosa chi ha talento si diverte chi s'impegna a dismisura soffre.

Te hai il dono della memoria e impari poesie facilmente perchè ti piace? Va mica bene sai! No, no, no.

Direi che tutto ciò sta alla base della tristezza sociale del nostro paese
Qui torna l'aforisma:
Quello che conta nella vita è una cosa sola:
E o ce l'hai , o te lo fai,o te lo fanno


Ma resto della idea della mia ricetta
Al più, cambio le dosi
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
22.114
Località
Via Lattea
Io, comunque, credo di avere talento per certe cose (alcuni/e mi ammirano per una sorta di "visione globale" che ho: guardando un numero di un bilancio o di un report, colgo le sue relazioni con altri numeri; se mi indicate una persona e una cosa, in cinque minuti posso improvvisare una breve storia di complotti internazionali o una semplice commedia che lega i due soggetti con mille altre cose o persone: le mie capacità mi paiono normali, anzi mi sembra strano che altri/e non riescano a fare quel che faccio i con la stessa naturalezza).

Sicuramente ho un talento negativo (o "negazione") per altre cose.
- I corsi di ballo, per esempio.
- Oppure l'ascolto del Jazz (anche se, forse forse, dopo aver visto La La Land, ci posso posso ripensare almeno in parte).
- L'empatia e l'interazione con la maggior parte degli esseri umani. Ma son loro ad essere noiosi o fastidiosi, sia chiaro.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto