LA CERTEZZA DELLA CONOSCENZA NON ERA DiVERSA DALLA SICUREZZA DELL'IGNORANZA!!!! (2 lettori)

alicetta

Molmed, boia chi la molla!!!
Registrato
24 Maggio 2011
Messaggi
4.944
Località
Nuku Hiva
Prima notte di nozze per Carmela e Salvatore: lei e' in bagno che si profuma e si sistema, lui a letto che freme impaziente per quella che si preannuncia una notte di fuoco e fiamme. Lei pensa: "Minchia, Salvatore un toro mi sembra, ed io gli voglio sembrare una vera donna stasera, una sciantosa meglio delle attrici cinematografiche. Vorrei che questa notte fosse indimenticabile!". Voce di Salvatore: "Carmela, che stai facendo? Sbrigati che questa notte e' nostra! Impaziente sono!". Lei ripensa: "Bedda matri, proprio arrapato e'! Vorrei fargli una sorpresa, qualcosa di strano. Forse posso stupirlo presentandomi tutta nuda... ma poi ho freddo... Ho trovato! Mi metto tutta nuda e con la pelliccia!". Cosi' Carmela si spoglia e, dopo essersi messa una pelliccia di visone, spegne la luce e si infila sotto le lenzuola. Salvatore, che ha sentito la sua donna infilarsi a letto, le zompa subito addosso e, dopo un momento esclama: "Maronna Carmela, TUTTA FIGA SEI!".
 
Ultima modifica:

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.663
Località
Lecco
Questa ha una misura di bacino ......oltre "mille ed una notte"......
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.663
Località
Lecco
Dimenticavo, buongiorno.

Titolo: EUROPEAN MORNING BRIEFING: 7 maggio 2012
Ora: 08/05/2012 08:24
Testo:
MILANO (MF-DJ)--I mercati azionari europei dovrebbero aprire
contrastati, come anche i Bund e i Gilt, con gli investitori che valutano
le conseguenze del fine settimana elettorale. Il cambio euro/usd e' sotto
pressione insieme al prezzo spot dell'oro, mentre i futures sul petrolio
scambiano contrastati.


Mercati azionari

I listini azionari europei probabilmente inizieranno la sessione
contrastati osservando la situazione della crisi del debito dell'Eurozona,
dopo il voto anti-austerita' dello scorso fine settimana. Per l'apertura
di oggi Ig Markets si aspetta il Ftse in calo di 8 punti a 5647, il Dax al
rialzo di 17 punti a 6586 e il Cac in perdita di 5 a 3209. "Sembra che gli
investitori siano alle prese con il fatto che i risultati delle elezioni
francesi fossero ampiamente attesi, e che il nuovo leader non fara'
deragliare le attuali politiche in vigore", ha notato Stan Shamu,
strategist di Ig markets. "La riconferma da parte di Fitch del rating a
tripla AAA per la Francia dopo la vittoria di Hollande ha aiutato il
sentiment", ha aggiunto l'esperto.


Valute

L'euro rimane debole dopo che le elezioni del fine settimana in Francia
e Grecia hanno sollevato timori sulla capacita' dell'area euro di mettere
fine alla crisi dell'Eurozona. L'euro/usd e' a 1,3037 da 1,3052 della
chiusura di ieri di Wall Street, l'euro/jpy e' a 104,27 da 104,29 mentre
l'usd/jpy e' a 79,97 da 79,91. Gli sviluppi politici a Parigi e ad Atene
potrebbero rappresentare una sfida agli accordi raggiunti dai leader
dell'Unione europea nei mesi scorsi per tagliare i deficit attraverso la
riduzione delle spese. Tuttavia i risultati elettorali non sono stati tali
da togliere sostegno alla moneta unica, precisa Kevin Hebner, currency
strategist di Jp Morgan. Soprattutto alla luce della ristrutturazione del
debito greco a marzo, i mercati sono diventati indifferenti alle notizie
politiche nell'area euro. Per innescare il sell off sull'euro, " non
bastano piu' notizie sulla confusa situazione politica in Grecia.
Servirebbe qualcosa di nuovo e diverso e al momento non c'e'", conclude
l'esperto.


Titoli di Stato

I Bund e i Gilt probabilmente scambieranno contrastati per gli operatori
che rimangono in attesa degli sviluppi della battaglia per contenere il
debito sovrano dell'Eurozona. Nonostante il voto anti-austerita di Francia
e Grecia, il cancelliere tedesco Angela Merkel ha dichiarato che non
intende cambiare rotta, riferendosi al trattato di disciplina fiscale
europeo. "Abbiamo avuto un volo verso uno scambio di qualita' dopo le
elezioni, ma dato che lo stiamo digerendo, abbiamo visto che la notizia
non era realmente nuova e che gli investitori avevano anticipato il
risultato", ha dettoLarry Milstein, di R.W. Pressprich & Co.. Un esperto
di Crt Capital Group ha sconsigliato poi di inseguire eventuali rally
inspirati dai risultati delle votazioni perche' i mercati devono ancora
capire esattamente le intenzioni dei nuovi leader nei confronti dei
programmi di austerita'.

Petrolio

I future sul greggio scambiano contrastati sui mercati asiatici dopo i
risultati elettorali in Francia e in Grecia. Il derivato sul Wti con
scadenza a giugno segna -0,16% a 97,78 usd/barile (97,94 usd/barile il
valore di chiusura) e quello sul Brent, stessa consegna, sale dello 0,37%
a quota 113,58 usd/barile (113,5 usd/barile il valore di chiusura).

Oro

Il metallo prezioso scambia in un range ristretto in Asia, per gli
investitori che restano in attesa di indicazioni macroeconomiche. Il
prezzo spot dell'oro si attesta a 1637,40 usd/oncia in calo rispetto ai
1639,11 usd/oncia registrati alla chiusura di Wall Street.
red/est/vit

(fine)

MF-DJ NEWS
0808:24 mag 2012
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.663
Località
Lecco
itolo: Economia: la Bei prepara lo scudo anti rating (MF)
Ora: 08/05/2012 08:39
Testo:
MILANO (MF-DJ)--La Bei sta studiando una soluzione operativa al problema
del downgrade del rating sovrano sull'Italia, che ha imposto alle banche
del Paese di fornire piu' garanzie per ottenere i finanziamenti Bei da
indirizzare poi alle pmi.

Secondo quanto appreso, scrive MF, la Banca Europea per gli Investimenti
sta valutando le modalita' tecniche per andare oltre questo problema: gia'
questo mese dovrebbero essere chiusi alcuni accordi con banche italiane
per il finanziamento delle piccole e medie imprese. Per il momento le
banche hanno accettato anche l'ipotesi di dare maggiori garanzie, come
previsto dalle clausole contrattuali con la Bei, anche se gli istituti
insistono per allontanarsi il piu' possibile in futuro da un'analisi
formulata soltanto sulla base dei rating delle agenzie. La convinzione dei
banchieri e' infatti quella di un declassamento legato soltanto al
downgrade sovrano, che non rispecchia il valore reale dei gruppi.

red/lab

(fine)

MF-DJ NEWS
0808:39 mag 2012Ora: 08/05/2012 08:39
Testo:
 

ninjaxx

amico del maestro...
Registrato
14 Febbraio 2010
Messaggi
7.985
buon giorno...


Vicenza, ha difficolta' economiche, si impicca in un parco

A togliersi la vita il proprietario di un'agenzia immobiliare

VICENZA - Il proprietario di una agenzia immobiliare si e' suicidato impiccandosi in un parco del centro di Vicenza. Il corpo e' stato visto stamani da un passante che ha avvertito la polizia. Secondo le prime indiscrezioni, l'uomo stava attraversando un periodo di difficolta' anche di natura economica. Il parco e' poco lontano da una scuola elementare, ma l'intervento degli agenti, che hanno subito avvertito la direzione scolastica, ha permesso di spostare gli alunni in aule distanti dalla vista dell'area verde.


SUICIDA IN SUO NEGOZIO,AVEVA PENDENZE CON FISCO - Un commerciante bolognese di 48 anni è stato trovato impiccato nel pomeriggio nel suo negozio, una rivendita di ricambi per casalinghi in via Duse, alla periferia di Bologna: secondo quanto si è appreso aveva pendenze economiche con Equitalia. Ha lasciato un biglietto il cui contenuto non è ancora noto. Indaga la polizia.
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.663
Località
Lecco
Titolo: BORSA: commento di preapertura
Ora: 08/05/2012 08:40
Testo:
MILANO (MF-DJ)--Previsto un avvio contrastato per i mercati azionari
europei.

"Secondo me - commenta Matteo Paganini, senior analyst e responsabile
del team di analisi di Fxcm Italy - la notizia che ci arriva dalla Grecia
relativa al rifiuto dell'incarico per la formazione della colazione di
Governo da parte del leader di Nea Demokratia puo' pesare sui mercati".

"L'attenzione degli operatori, quindi, si concentrera' sui singoli
listini andando a punire i paesi considerati piu' rischiosi".

"Sul fronte valutario l'euro e' ancora forte. C'e' un fattore
interessante molto tecnico da valutare, legato ai tassi overnight. Stare
lunghi sull'euro ora costa. Questo potrebbe far muovere le aspettative
degli operatori iniziando a pesare sulla valuta unica".

A piazza Affari attenzione ai bancari dopo il forte rally di ieri e al
comparto del cemento finito sotto la lente degli esperti di Ing che hanno
alzato il rating di B.Unicem e Italcementi a hold da sell.

Tra le societa' che riuniscono oggi i rispettivi Cda si segnalano
Piaggio e Mediaset.

Da monitorare anche Luxottica grazie a conti in crescita a doppia cifra
e - nel resto del listino - Premafin/Unipol/FonSai e Milano Ass.. Secondo
MF la Consob potrebbe decidere in settimana in merito all'Opa. Esclusa
l'offerta su Premafin e FonSai, si dibatte per la controllata Milano
Assicurazioni.
fus
[email protected]
(fine)

MF-DJ NEWS
0808:40 mag 2012
 

ninjaxx

amico del maestro...
Registrato
14 Febbraio 2010
Messaggi
7.985
cambiata una seg.a...

si sfascia tutto.

light a 97 - 95 $ e benzina ai massimi
consumi a picco
stipendi da fame
tasse stratosferiche
disoccupazione allarmante
crisi sociale e politica
fallimenti a raffica
2-3 suicidi di media al giorno (non è tanto ma nemmeno poco)

e arriva l'imu....e tutti i rincari previsti.
fare la spesa rispetto a 4 anni fa, costa il doppio...

vediamo...se buca 14.400...
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
25.663
Località
Lecco
Qualcuno vada a spiegre a quella sottospecie di governo "tecnico" - composto da teorici, cioè professori - che stringere i cordoni porta solo a questi risultati.

Titolo: Fisco: le entrate tributarie fanno paura (MF)
Ora: 08/05/2012 08:43
Testo:
MILANO (MF-DJ)--Il dato fa una certa impressione. Le entrate delle
lotterie istantanee sono crollate del 33%. Eppure il Gratta&Vinci fino ad
oggi era stato anticongiunturale.

Piu' le cose andavano male, scrive MF, piu' le persone si aggrappavano
alla speranza di vincere una rendita e, come dice la pubblicita', fare i
turisti per sempre. A marzo dell'anno scorso gli italiani avevano puntato
179 milioni di euro sui "grattini". A marzo di quest'anno hanno speso solo
120 milioni. Lo stesso discorso vale per il Lotto, il cui gettito e' calato
del 15%. Tra i giochi, gli unici a tenere sono le slot machine. Ma serve a
poco. Marzo e' stato un mese nero per le entrate tributarie. Nelle casse
dello Stato complessivamente sono entrati quasi 1,8 miliardi in meno
(1.770 milioni di euro per l'esattezza) rispetto allo stesso mese del 2011
(-6,2%). E il segno negativo e' in pratica davanti a quasi tutte le
principali voci. A cominciare dall'Iva, la piu' importante delle imposte
indirette. Quella sugli scambi interni e' scesa dell'1,9%; quella sulle
importazioni, che fino a oggi, soprattutto grazie al caro-petrolio, aveva
sempre piu' che pareggiato il segno meno dei consumi interni, e' andata
giu'
dell'1,1%.

red/lab

(fine)

MF-DJ NEWS
0808:43 mag 2012
 

Novenove

Moderator
Registrato
24 Agosto 2010
Messaggi
20.460
Qualcuno vada a spiegre a quella sottospecie di governo "tecnico" - composto da teorici, cioè professori - che stringere i cordoni porta solo a questi risultati.

Titolo: Fisco: le entrate tributarie fanno paura (MF)
Ora: 08/05/2012 08:43
Testo:
MILANO (MF-DJ)--Il dato fa una certa impressione. Le entrate delle
lotterie istantanee sono crollate del 33%. Eppure il Gratta&Vinci fino ad
oggi era stato anticongiunturale.

Piu' le cose andavano male, scrive MF, piu' le persone si aggrappavano
alla speranza di vincere una rendita e, come dice la pubblicita', fare i
turisti per sempre. A marzo dell'anno scorso gli italiani avevano puntato
179 milioni di euro sui "grattini". A marzo di quest'anno hanno speso solo
120 milioni. Lo stesso discorso vale per il Lotto, il cui gettito e' calato
del 15%. Tra i giochi, gli unici a tenere sono le slot machine. Ma serve a
poco. Marzo e' stato un mese nero per le entrate tributarie. Nelle casse
dello Stato complessivamente sono entrati quasi 1,8 miliardi in meno
(1.770 milioni di euro per l'esattezza) rispetto allo stesso mese del 2011
(-6,2%). E il segno negativo e' in pratica davanti a quasi tutte le
principali voci. A cominciare dall'Iva, la piu' importante delle imposte
indirette. Quella sugli scambi interni e' scesa dell'1,9%; quella sulle
importazioni, che fino a oggi, soprattutto grazie al caro-petrolio, aveva
sempre piu' che pareggiato il segno meno dei consumi interni, e' andata
giu'
dell'1,1%.

red/lab

(fine)

MF-DJ NEWS
0808:43 mag 2012
vedi bene?
o sei sempre cecato?:D
 

Allegati

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 2)

Alto